La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La classe 3a C presenta: esperienze e attività svolte durante lanno scolastico 2005/2006 Ins. Piscitelli Maria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La classe 3a C presenta: esperienze e attività svolte durante lanno scolastico 2005/2006 Ins. Piscitelli Maria."— Transcript della presentazione:

1 La classe 3a C presenta: esperienze e attività svolte durante lanno scolastico 2005/2006 Ins. Piscitelli Maria

2 Scuola elementare San Giovanni Bosco 1° Circolo Didattico

3 ALUNNI DELLA CLASSE 3a C Ahmetovic Slavco Andriano Alessia Biancoli Ciro Carrieri Lorenzo Luca Cassandra Antonietta Croce Alfonso DAmbrosio Pietro Debari Filippo Delle Noci Noemi Ditillo Addolorata Gigante Stefania Ahmetovic Slavco Andriano Alessia Biancoli Ciro Carrieri Lorenzo Luca Cassandra Antonietta Croce Alfonso DAmbrosio Pietro Debari Filippo Delle Noci Noemi Ditillo Addolorata Gigante Stefania Girolamodibari Michele Maggio Mariagrazia Martino Luciana Messere Laura Mininni Giovanni Rubino Maria Maddalena Salvemini Fabio Sifo Elena Aurelia Tattoli Cosimo Trapani Luigi Turturro Gaetano Antonio Girolamodibari Michele Maggio Mariagrazia Martino Luciana Messere Laura Mininni Giovanni Rubino Maria Maddalena Salvemini Fabio Sifo Elena Aurelia Tattoli Cosimo Trapani Luigi Turturro Gaetano Antonio

4 Il suolo

5 Esperimenti sul terreno Materiale occorrente: Terreno Acqua Barattolo Paletta Piatto Esecuzione

6 Esecuzione Stamattina appena entrati in classe siamo andati in giardino con la paletta e il piatto. Prima abbiamo preso il terreno e lacqua e li abbiamo versati in un barattolo. Dopo abbiamo mischiato i due elementi e infine li abbiamo miscelati. Abbiamo ottenuto un miscuglio*. *MISCUGLIO = mescolanza di più elementi che conservano le loro proprietà e quindi sono separabili. Esecuzione Stamattina appena entrati in classe siamo andati in giardino con la paletta e il piatto. Prima abbiamo preso il terreno e lacqua e li abbiamo versati in un barattolo. Dopo abbiamo mischiato i due elementi e infine li abbiamo miscelati. Abbiamo ottenuto un miscuglio*. *MISCUGLIO = mescolanza di più elementi che conservano le loro proprietà e quindi sono separabili.

7 Oggi dopo quattro giorni osserviamo il contenitore che contiene il miscuglio. Gli elementi sono distinguibili,cioè sono separabili gli uni dagli altri.

8 Abbiamo utilizzato una lente di ingrandimento di 9 cm. per osservare i componenti del terreno. Abbiamo esaminato la presenza di resti vegetali e anima che galleggiano in superficie. Da questo esperimento possiamo capire di che tipo di terreno si tratta. Il terreno da noi esaminato è di tipo pietroso, perché lo strato di ghiaia (piccoli sassi) è superiore allo strato di terra più superficiale.

9 Altri tipi di terreno: Collegandoci su internet nelle ore scolastiche siamo riusciti a fare delle ricerche sul terreno e abbiamo scoperto che esistono tanti tipi di terreno: -Terreno argilloso: quando è secco, si screpola e si stacca, rende così difficile il radicamento della pianta. -Terreno sabbioso: è molto asciutto, lacqua penetra facilmente attraverso le particelle di cui è composto, quindi è povero di sostanze nutritive. -Terreni difficili: sono quelli pietrosi. -Terreni erbosi: si trovano nelle zone molto piovose. -Terreni fangosi: si trovano negli acquitrini. Laterite: terreni molto alcalini.

10 Il suolo.. Il suolo è la parte superiore della crosta terrestre e si forma grazie a un progetto derosione. Questo processo iniziato miliardi di anni fa continua ancora. Le rocce che costituiscono la crosta terrestre sono aggredite da agenti atmosferici : sbalzi di temperatura, ghiacci, vento, acqua e aria. Questi erodono la roccia così si formano i frammenti.

11 QUALI SONO GLI ORGANISMI CHE CONTRIBUISCONO ALLA FORMAZIONE DEL SUOLO? Si formano così zone di terreno sulle quali si sviluppano i vegetali: sono i vegetali più semplici come licheni e muschi; ma anche vegetali più complessi come erbe, arbusti, alberi. Con i vegetali si sviluppa anche la vita animale. Quando vegetali e animali muoiono si decompongono formando lhumus.

12 In base alle dimensioni dei frammenti di roccia troviamo tanti tipi di terreno che contengono : sali minerali, acqua e aria. Luomo con pratiche agricole trasforma il suolo; il terreno viene arato, concimato, irrigato diventando così suolo agrario. Sul suolo agrario vengono piantati : cespugli, fiori, piante e alberi che si fissano al suolo e assorbono lacqua e i sali minerali contenuti nel terreno.

13 Parole chiave sul suolo Suolo: parte superiore della crosta terrestre Erosione: processo di alterazione delle rocce Sabbia: insieme di particelle presenti nel suolo il cui diametro è compreso tra 2 e 002 mm millimetri. Argilla: strato superficiale del suolo pastoso e malleabile. Pietrisco: strato del suolo ricco di pietre derivanti dal processo di erosione. Humus: sostanza organica che si trova nel suolo, deriva dalla composizione di vegetali e animali. Permeabilità: capacità del suolo di lasciarsi attraversare dallacqua. Impermeabilità: capacità del suolo di non lasciarsi attraversare dallacqua. Terreno agrario: tipo di suolo ottenuto con le lavorazioni agricole. LE CARATTERISTICHE DEL SUOLO HANNO INFLUENZA SULLA CRESCITA DELLE PIANTE

14 I VEGETALI PRESENTI NEL TERRENO Oggi abbiamo osservato in classe muschi e licheni II MUSCHIO E di colore verde chiaro, la vegetazione è bassa (erbetta);questa è impiantata nel terreno. lo osserviamo sotto forma di zolla; è morbida, forma sul terreno un tappeto, lo possiamo anche trovare sulle rocce e sul tronco degli alberi. Emana un profumo di terra bagnata, cioè di umidità.

15 Sul terreno agrario troviamo alberi di vario tipo : mandorli, ulivi, alberi da frutto. Noi esamineremo lalbero dellulivo, prima di tutto perché è lalbero maggiormente presente nel nostro territorio, ma anche perché in questo periodo il suo frutto,cioè lulivo ci da lolio che è alla base della cucina mediterranea.

16 Lulivo è un albero secolare, ha il tronco robusto e contorto. Cresce molto bene qui da noi perché il clima è mite (né troppo caldo, né troppo freddo). Ha la chioma ricca di foglie disposte su ramoscelli. Le foglie sono coriacee (dure). La pagina superiore delle foglie è di colore verde scuro, la pagina inferiore è di color argento – verde chiaro. Il ramoscello dulivo simboleggia la pace Lulivo è un albero secolare, ha il tronco robusto e contorto. Cresce molto bene qui da noi perché il clima è mite (né troppo caldo, né troppo freddo). Ha la chioma ricca di foglie disposte su ramoscelli. Le foglie sono coriacee (dure). La pagina superiore delle foglie è di colore verde scuro, la pagina inferiore è di color argento – verde chiaro. Il ramoscello dulivo simboleggia la pace

17 STORIA DELLOLIVA Loliva è una piccola, grande star. Il suo successo si chiama OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA. E alla base di tutta la nostra cucina, ma è splendido anche da solo sul pane. E diverso nellaspetto e nel sapore a seconda della regione in cui si produce. Può essere verde e aspro, giallo oro e vellutato. Le differenze dipendono dal terreno dove è cresciuta la pianta, dalla qualità dellacqua, dal clima; loliva soffre molto il freddo. COMPOSIZIONE DELLOLIVA: polpa + nocciolo. La parte esterna delloliva è membranosa, la parte media, cioè la polpa è carnosa; la parte interna è dura e legnosa, cioè il seme.

18 Le olive vengono raccolte a mano o a macchina, devono essere fresche per poter essere trasformate in olio dopo processi di molitura che possono avvenire con il SISTEMA tradizionale oppure con la forza centrifuga, le olive si trasformano in olio che è pronto per essere imbottigliato è importante che questo processo sia meccanico cioè privo di interventi chimici che danneggerebbero le qualità dellolio.


Scaricare ppt "La classe 3a C presenta: esperienze e attività svolte durante lanno scolastico 2005/2006 Ins. Piscitelli Maria."

Presentazioni simili


Annunci Google