La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Spunti per una comunicazione efficace a cura di Vito Di Stasi Bologna, 10 aprile 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Spunti per una comunicazione efficace a cura di Vito Di Stasi Bologna, 10 aprile 2008."— Transcript della presentazione:

1 Spunti per una comunicazione efficace a cura di Vito Di Stasi Bologna, 10 aprile 2008

2

3 Come nasce una notizia Dietro ogni notizia cè il racconto di un avvenimento. Perché tra i tanti avvenimenti del giorno sono stati individuati proprio quelli ? Si tratta di scelte editoriali (la freschezza della notizia, loriginalità…). Per giustificare una notizia sono necessari : 1. la conoscenza di un avvenimento; 2. l interesse del pubblico…senza pubblico, infatti non cè notizia! Succede che lo stesso avvenimento,pubblicato e dotato di analogo rilievo da due diversi quotidiani,viene presentato con due notizie differenti. Perché questo diverso modo di raccontare la notizia? Perché ogni quotidiano ha il suo pubblico. Il compito del quotidiano non è quello di esprimere una verità, ma deve essere il più possibile obiettivo nel riferire fatti e opinioni.

4 Il comunicato stampa Lei conosce le Faiv Dabliù ? WHO (chi) WHAT (che cosa) WHERE (dove) WHEN (quando) WHY (perché) Subito la notizia!

5 Il comunicato stampa Il purismo giornalistico del comunicato stampa Prosa scarna ed essenziale Pura informazione senza interpretazioni, prese di posizione o giudizi Aperture accattivanti Informazioni essenziali in apertura (attacchi reader-focused ) Testo condensato in max 15/20 righe Nessun contorcimento della forma, se possibile niente aggettivi Testi snelli che puntano diritto al sodo

6 Il comunicato stampa La struttura del testo Soggetto + verbo + complemento oggetto + complementi di tempo e di luogo + eventuali altri complementi Evitare i gerundi, specie in apertura; Frasi di due/tre righe; Evitare ripetizioni, cacofonie, effetti buffi o sgradevoli (p.es. romanzo manzoniano); Controllare il suono della frase (rileggere il testo scritto ad alta voce); Evitare di spezzare parole in modo equivoco e non utilizzare parole a doppio senso che generano allusioni fuorvianti. Elementi di corredo al testo: titolo, sommario, didascalie alle foto.

7 Il comunicato stampa L ABC delladdetto stampa A ccuratezza Essere sicuri di ciò che si scrive: controllare le informazioni dalla fonte ufficiale, controllare le cifre, i dati, evitare errori di grammatica e di sintassi B revità Concentrare il comunicato nel minor numero di parole abolendo aggettivi e avverbi superflui e ogni involuzione della forma C hiarezza Parlare lo stesso linguaggio del lettore, ovvero del giornalista, che a sua volta dovrà parlare il linguaggio dei lettori. Unidea in ogni periodo, un concetto compiuto in ogni frase, sequenze lineari e ben ritmate di soggetti, verbi e complementi

8 Il comunicato stampa La forma del comunicato Struttura per paragrafi o brevi blocchi di testo Comunicato stampa/Nota stampa/Informazioni per la stampa in apertura grande e molto evidente (NO alla troppo discreta preghiera di pubblicazione a pie pagina!) Forma grafica che faccia uscire la notizia: tutto maiuscolo per i titoli, in corsivo i sommarietti, in neretto le parole chiave del testo, caratteri più lineari possibili per evitare impastature Impaginazione: il formato UNI su tre o quattro colonne può essere scambiato per una newsletter o un ritaglio; OK alla forma grafica ipertestuale (titolini di richiamo in una colonna più stretta riquadrata e il corpo del testo in una colonna più larga) ma senza abusi.

9 Il comunicato stampa Vendere la notizia Vendere la notizia= fare accettare al nostro interlocutore unidea che proviene da noi Attenzione allinterlocutore (= il giornalista): parlare il suo linguaggio rispondere alle sue esigenze Personalizzazione della notizia: testo base sintetico + approfondimenti tematici (per gli aspetti che interessano varie sezioni di un giornale) biglietto di accompagnamento/telefonata (favorisce laccoglienza e stimola linteresse)

10 Il comunicato stampa La tempestività SCOOP!!! Saltano forma, musicalità e grafica a favore della tempestività

11 Il comunicato stampa Il diritto di rettifica Danno derivato da un articolo La legge italiana sulla stampa dà al danneggiato il diritto di ottenere una pubblicazione di rettifica sullo stesso giornale Il buon senso suggerisce una composizione amichevole (Hai frainteso la notizia, la prossima volta stai più attento) Anche con i giornalisti è sempre meglio essere in credito!

12 Il comunicato stampa La distribuzione, ovvero luso dell ATTENZIONE può passare inosservata o provocare fastidio La prima schermata deve contenere tutte le informazioni essenziali: il comunicato stampa + i credit dellazienda/ dellente + il nome dellautore NO agli attachment Loggetto dell deve essere chiaro e non generico Il testo deve essere breve (max 2 schermate) con indicazione dellURL del sito istituzionale e delleventuale pagina di approfondimento

13 Il comunicato stampa politico Cattiva politica o politica comunicata male? Visibilità pubblica Riconoscimento ruolo Consensi Comunicato stampa

14 Il comunicato stampa politico Parlare a nuora perché suocera intenda In politica il comunicato stampa serve per: parlare ai potenziali elettori o iscritti parlare agli aderenti al proprio gruppo politico o sindacale inviare messaggi cifrati ai gruppi dirigenti della propria organizzazione comunicare con i vertici delle istituzioni o delle organizzazioni di categoria interloquire a distanza con i propri alleati politici o sindacali attaccare i propri avversari (la controparte) Il messaggio va calibrato in base allobiettivo (chiaro o allusivo?)

15 Il comunicato stampa politico Sinteticità, efficacia …e qualche slogan Alcuni consigli per far giungere a destinazione il messaggio: Dimensione standard: 1 cartella dattiloscritta = 1800 battute (spazi, punteggiatura e parole comprese) = 30 righe di 60 battute luna Il concetto deve essere chiaramente leggibile allinterlocutore cui è diretto (p. es. per generare incertezza in un avversario politico bisogna presentargli più sviluppi possibili di una determinata situazione in maniera credibile) Ripetere due volte il concetto: allinizio del comunicato –possibilmente in forma di slogan per una immediata ed intuitiva comprensione- e poi in modo più articolato e argomentato. E utile anche chiudere il comunicato con una frase ad effetto Al lettore/telespettatore bisogna comunicare continuità e coerenza del progetto politico, per cui è importante insistere su concetti di fondo qualificanti (slogan, aggettivi, parole-chiave)

16 Il comunicato stampa politico Aiutate il cronista Messaggio costruito con frasi brevi o comunque comprensibili e ben concatenate Meglio se il comunicato è proposto in modo da dovere essere tagliato pochissimo e confezionato solo con una premessa e qualche frase di cucitura

17 Il comunicato stampa politico Stampa e TV: esigenze diverse Comunicato per i giornali Comunicato per TV e radio Tempo standard per lettura di un comunicato: 1/1,5 minuti; Frasi brevissime con sostantivi, aggettivi e verbi comuni e comprensibili; Discorso diretto, NO opinioni altrui a convalidare il proprio ragionamento

18 Il comunicato stampa politico Non tutti i giorni sono uguali Come garantirsi uno spazio ? Le giornate migliori sono i week-end (si comprano in media anche più giornali), il lunedì (tutte le redazioni lavorano allo sport), i giorni festivi (non succede nulla di eclatante); Maggiori chances ci sono se il comunicato è ricollegabile a uno dei maggiori argomenti in agenda (p. es. legge finanziaria, tasse, sicurezza metropolitana, ecc.); I comunicati, tranne nel caso di notizie clamorose, devono arrivare nelle redazioni al massimo nel primo pomeriggio, in modo da andare in pagina per il giorno dopo; Le prese di posizione politica devono essere tempestive: lo sfalsamento rispetto allattualità relega la dichiarazione a una breve nota o a un trafiletto; La polemica in politica spesso è solo una necessità. Un attacco personale o una certa aggressività aumentano la possibilità di ottenere spazio nei media. Però ATTENZIONE: le polemiche infinite stancano luditorio e rischiano di fare apparire prevenuti o incontentabili, quindi poco credibili.

19 Il comunicato stampa politico Trucchi del mestiere Come evitare la noia In caso di notizia noiosa (p. es. resoconti di congressi e convegni) Comunicato stampa in forma di articolo con la citazione tra virgolette degli interventi più significativi. Ciò può consentire linserimento integrale in pagina, risparmiando al redattore lesegesi del testo

20 Il comunicato stampa politico Trucchi del mestiere Attenzione a mettere parole in bocca allavversario! Parole messe in bocca allavversario sfruttando le ambiguità sue dichiarazioni Precisazioni dellavversario sulla difensiva

21 Il comunicato stampa politico Trucchi del mestiere Leggi e gerghi tecnici Parole evocative e ormai diffuse nel gergo dei mass media (p. es. inciucio, stangata, ecc.) Leggi, regolamenti, gergo tecnico

22 t


Scaricare ppt "Spunti per una comunicazione efficace a cura di Vito Di Stasi Bologna, 10 aprile 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google