La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

SUPPLY CHAIN ECO COMPATIBILE Lo studio GEA Milano, Maggio 2010 AGOL_LC??????

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "SUPPLY CHAIN ECO COMPATIBILE Lo studio GEA Milano, Maggio 2010 AGOL_LC??????"— Transcript della presentazione:

1 SUPPLY CHAIN ECO COMPATIBILE Lo studio GEA Milano, Maggio 2010 AGOL_LC??????

2 Il tema ECO è nato più di 30 anni fa, con i primi studi ambientali... 1 Protocollo di Montreal (1987, attenzione allOzono) Prime normative Europee: emanata la direttiva in materia di valutazione di impatto ambientale (VIA)* Ricerca e sviluppo di energie rinnovabili non tradizionali (eolico/solare) Attenzione al riciclo dei rifiuti Studi di LCA, per produrre beni ECOcompatibili Protocollo di Montreal (1987, attenzione allOzono) Prime normative Europee: emanata la direttiva in materia di valutazione di impatto ambientale (VIA)* Ricerca e sviluppo di energie rinnovabili non tradizionali (eolico/solare) Attenzione al riciclo dei rifiuti Studi di LCA, per produrre beni ECOcompatibili Nasce il concetto di Sviluppo Sostenibile: lancio del progetto UN Agenda 21, un piano dazione per lo sviluppo sostenibile su scala globale Protocollo di Kyoto (1997, limiti allemissione di gas effetto serra) Si inizia a calcolare limpronta ambientale Nasce il concetto di Sviluppo Sostenibile: lancio del progetto UN Agenda 21, un piano dazione per lo sviluppo sostenibile su scala globale Protocollo di Kyoto (1997, limiti allemissione di gas effetto serra) Si inizia a calcolare limpronta ambientale Principali eventi Iniziative per ridurre limpronta delluomo Primi studi dellimpatto delluomo sullambiente Decennio * Direttiva 337/85/CEE "Concernente la valutazione dell'impatto ambientale...

3 ... per arrivare oggi al centro delle attenzioni e degli interessi economici globali 2 * Ricerca IEM LECOsostenibilità è al centro degli interessi globali 00 Decennio La sensibilità dei singoli consumatori e delle aziende allimpatto ambientale è molto alta Nascono iniziative a salvaguardia dellambiente su diversi fronti, a dimostrazione della corporate social responsibility (CSR) delle imprese Il tema ECO è anche, sempre più, unopportunità di business: bisogna arrivarci per primi questo è vero su diversi fronti, e in particolare nel mondo della Supply Chain La sensibilità dei singoli consumatori e delle aziende allimpatto ambientale è molto alta Nascono iniziative a salvaguardia dellambiente su diversi fronti, a dimostrazione della corporate social responsibility (CSR) delle imprese Il tema ECO è anche, sempre più, unopportunità di business: bisogna arrivarci per primi questo è vero su diversi fronti, e in particolare nel mondo della Supply Chain 83% degli Italiani disposto a pagare il 10% in più per un prodotto ECOcompatibile* 83% degli Italiani disposto a pagare il 10% in più per un prodotto ECOcompatibile* 89% degli Italiani preoccupati per i problemi ambientali 89% degli Italiani preoccupati per i problemi ambientali Principali eventi

4 Nella SC FMCG, la strategia ECO più interessante è la revisione tout court del packaging Restringendo il campo di analisi al mondo FMCG, la revisione di logiche e tecnologie di packaging è una delle soluzioni più interessanti e diffuse, con diverse modalità 3 Packaging Riutilizzabile o Riciclo dei materiali sono le due forme più diffuse e consolidate. * Fonte: GEA Edible packaging Edible packaging Più innovativo Più costoso Più economico Innovazione tecnologica Meno innovativo Costo Biodegradable Sustainable packaging Sustainable packaging Reduced packaging Reduced packaging Nanotech- nology Reusable packaging Recycled materials Recycled materials ECO Supply Chain – soluzioni nel packaging Area in fase di maggiore crescita: un packaging sostenibile lungo tutta la sua supply chain, o più ridotto in peso e volume o completamente biodegradabile E larea di maggior valore per i consumatori Area in fase embrionale: nuove tecnologie per materiali sempre più ECOcompatibili

5 Diversi i drivers e le resistenze a una SC ECOcompatibile 4 Distributori ECO Supply Chain Costi Consumatori Tempo per implementare innovazioni Produttori Istituzioni e regolamentazione Nuovi materiali e tecnologie Mancanza di standard di misurazione e certificazione Attenzione dei media su temi ambientali Capacità di utilizzare lECO come strumento di marketing Driver che spingono ad un packaging sostenibile Resistenze verso il packaging sostenibile * Fonte: GEA

6 Produttori FMCG I produttori, sia Italiani che Globali, stanno avviando progetti di ECO Supply Chain, focalizzandosi principalmente sul packaging dei propri prodotti, per Promuovere la propria corporate social responsibility Prevenire normative che regoleranno il settore Acquisire la fedeltà di clienti eco-sensibili*: to look good, tra i propri competitors Top 10 aziende FMCG: azioni intraprese *Il 71,4% degli executive del settore ritengono che le aziende debbano implementare un packaging etico e sostenibile per mantenere la fedeltà dei clienti 5

7 Distributori FMCG I grandi distributori hanno il potere di implementare iniziative di larga scala per Migliorare la loro immagine in termini di Corporate Social Responsability Rispondere a regolamentazioni governative Come strumento di marketing Ottenere risparmi Top 12 distributori FMCG: azioni intraprese 6

8 Corporate Social Responsibility (CSR): un approccio comune tra i grandi retailers Negli ultimi anni le grandi aziende in diversi settori (Energy, FMCG, Durable Goods, Retail, etc...) hanno iniziato a pubblicare un Sustainability Report per comunicare il loro approccio sostenibile nel fare business I reports delle diverse aziende hanno una struttura simile e tutti evidenziano la sostenibilità e il rispetto verso: Clienti Dipendenti Comunità Ambiente Il tema della sostenibilità ambientale (Environment) è largomento più sviluppato nei vari Sustainability Report in quanto i consumatori lo sentono molto vicino I principali players mondiali nella GDO sono molto attenti a tema della CSR. Tra questi Wall Mart, Tesco, Sainsburys, Marks & Spencer, Carrefour, Auchan, Metro pubblicano da anni un Sustainability Report 7

9 Consumatori – la percezione I consumatori di tutto il mondo sono sempre più sensibilizzati sullargomento del packaging sostenibile; infatti cè una grande attenzione dei media su Problematiche ambientali di smaltimento rifiuti, soprattutto in Italia Global warming * Sondaggio tra gli excecutives del settore GDO e FMCG ** Sonaggi: IEM, Eurisko-Sodalitas 2006, CSR Monitor 2006 Più importante Meno importante Drivers Importanza Regulation Importanza per i consumatori Recycling logo on packaging Manufacturer ECO packaging policies Retailer ECO packaging policies ECO logo present on product Climate change Concerns about the environment Drivers che guidano lacquisto ECO del consumatore* 8

10 Quali interesse per le aziende italiane LEco supply chain rappresenta per le aziende italiane, in particolare quelle di FMCG, una opportunità di grande interesse GEA si sta occupando di aiutare i propri clienti in questo quadro, con particolare riferimento a quattro elementi: Esistono trend consolidati di consumo, correlati alla ecosostenibilità e caratterizzati in maniera netta, che possono essere driver di sviluppo prodotto e di proposta di servizio Sono state effettuate numerose ricerche sulle intenzioni di acquisto di prodotti eco da parte dei consumatori, sulla disponibilità a pagare un prezzo maggiorato e sulla caratteristiche specifiche che questi prodotti dovrebbero avere Limplementazione di un packaging sostenibile implica spesso un extracosto, che può essere trasferito al consumatore in misura pari alla percezione di sostenibilità degli specifici packaging. Studi dettagliati identificano quali tecnologie sono più accettate e quali meno note/accettate Al packaging si possono affiancare numerose altre attività di ecosostenibilità dellintera supply chain, in un quadro di attenzione allambiente e alla responsabilità sociale. Anche in questo settore sono state individuate attività il cui costo/beneficio ha maggiore efficacia sia in termini assoluti sia in relazione allimmagine aziendale sul consumatore 9

11 Bozza di discussione per il gruppo di lavoro Corso Italia Milano Tel Fax


Scaricare ppt "SUPPLY CHAIN ECO COMPATIBILE Lo studio GEA Milano, Maggio 2010 AGOL_LC??????"

Presentazioni simili


Annunci Google