La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Global Service di gestione della SGC FI-PI-LI Presentazione progetto Global Service.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Global Service di gestione della SGC FI-PI-LI Presentazione progetto Global Service."— Transcript della presentazione:

1

2 Global Service di gestione della SGC FI-PI-LI Presentazione progetto Global Service

3 Il Global Service LAssuntore l garantisce il raggiungimento dei risultati richiesti, agendo da coordinatore unico delle attività, con piena decisionalità e responsabilità sulle azioni da adottare E un contratto di prestazioni con obbligo di risultato Il Committente l definisce i risultati attesi, attraverso il capitolato tecnico, senza entrare nel merito delle modalità esecutive attuate per il loro raggiungimento (organizzazione, strategie di gestione- manutenzione)

4 Vantaggi e Criticità del Global Service Criticità l Innovatività dellappalto e quindi scarsa presenza sul mercato di operatori realmente integrati (lavori + servizi operativi + servizi gestionali) l Richiesta di elevate competenze nellambito della progettazione delle attività di manutenzione stradale - utilizzo di avanzati apparati di rilievo su strada (ad alto rendimento) - indicazioni progettuali sulla manutenzione della FI-PI-LI e della rete stradale provinciali Vantaggi l Responsabilizzazione di risultato da parte dellAssuntore, il cui raggiungimento viene determinato in base a parametri misurabili l Passaggio da quali e quante cose fare a quali risultati ottenere (cioè si passa dalla manutenzione costo alla manutenzione garanzia) l Gestione unitaria

5 Obiettivi del Global Service e strategie Obiettivi:Strategie: Ridurre i costi complessivi (diretti ed indiretti) Velocizzazione delle procedure tecnico-amministrative di intervento. Possibili investimenti iniziali per economizzare la gestione futura (es. realizzazione di reti di protezione per limitare la caduta di detriti su strada, …). Ricerca sul mercato dellimpresa che fa uso delle migliori tecnologie gestionali e operative. Utilizzo ottimale degli spazi pubblicitari Conservare e/o migliorare il livello qualitativo dei beni stradali affidati in gestione: - stato della pavimentazione stradale; - segnaletica orizzontale e verticale adeguata alla normativa vigente; - … Individuare indicatori di qualità e Livelli di Servizio oggettivi, ed applicare premi o penali in funzione dellevolvere dello stato di conservazione dei beni affidati in gestione Aumentare lefficienza dei servizi Ottimizzazione delle attività gestionali di controllo, pianificazione e progettazione degli interventi: - rilievo e archiviazione dati relativi allo stato dei beni e alle attività dellAssuntore, - utilizzo di un opportuno Sistema Informativo di analisi Spostare il focus dellattività dellEnte, dal piano esecutivo, alla funzione di indirizzo e controllo Individuazione di Livelli di Servizio oggettivi e misurabili, finalizzati alla misurazione della qualità dei servizi erogati dal General Contractor

6 Durata del contratto Possibilità di miglioramento continuo Allineamento del contratto alle esigenze della Committente +8 Anni - proroga 1 Anno - prova Il contratto prevede: - 1 anno di prova, - 8 anni di conferma, Il primo anno di prova consente di rescindere il contratto al termine del primo anno, in modo da potersi cautelare verso possibili insuccessi

7 Principi generali della documentazione tecnica Global Service Sistemi di controllo dei risultati Sistemi di controllo dei risultati Criteri di valutazione delle offerte Criteri di valutazione delle offerte Definizione dei Livelli di Servizio e di Indicatori di Qualità Stradale Definizione dei Livelli di Servizio e di Indicatori di Qualità Stradale Forme di corrispettivo Forme di corrispettivo Responsabilità dei soggetti coinvolti (Committente, Assuntore) Responsabilità dei soggetti coinvolti (Committente, Assuntore) Definizione dei servizi Definizione dei servizi

8 Responsabilità del General Contractor La Provincia di Firenze nel capitolato ha indicato: gli obiettivi del Global Service; i beni affidati in gestione; le attività (servizi e lavori) affidate allAssuntore; i Livelli di Servizio; i criteri di controllo della qualità delle attività svolte dallAssuntore; i criteri con cui trattare le eventuali variazioni qualitative / quantitative La Provincia di Firenze nel capitolato ha indicato: gli obiettivi del Global Service; i beni affidati in gestione; le attività (servizi e lavori) affidate allAssuntore; i Livelli di Servizio; i criteri di controllo della qualità delle attività svolte dallAssuntore; i criteri con cui trattare le eventuali variazioni qualitative / quantitative LAssuntore assume La responsabilità di risultato atteso dal Committente, come indicato nel capitolato tecnico. Nellofferta tecnica deve indicare: le politiche di gestione - manutenzione che intende adottare i piani di gestione - manutenzione che intende applicare lorganizzazione che intende darsi La completa responsabilità civile e penale relativa ad omissioni o erronee esecuzioni delle attività di manutenzione e di gestione LAssuntore assume La responsabilità di risultato atteso dal Committente, come indicato nel capitolato tecnico. Nellofferta tecnica deve indicare: le politiche di gestione - manutenzione che intende adottare i piani di gestione - manutenzione che intende applicare lorganizzazione che intende darsi La completa responsabilità civile e penale relativa ad omissioni o erronee esecuzioni delle attività di manutenzione e di gestione

9 Definizione dei Servizi Attività di gestione e manutenzione della strada - Rilievo dati, analisi e progettazioni - Gestione e manutenzione della piattaforma stradale - Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale - Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale - Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale - Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte (ponti, sottopassi, sovrappassi, muri di sostegno, gallerie) - Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori - Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii - Gestione e manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali I servizi oggetto di gara sono i seguenti: Servizi di governo - Call Center - Gestione pannelli a messaggi variabili - Sistema Informativo - Sorveglianza stradale Attività di esercizio della strada - Servizi di pronto intervento - Servizi invernali - Rimozione rifiuti e diserbo - Gestione del verde - Gestione dellilluminazione stradale - Gestione della pubblicità Interventi iniziali - Opere di miglioria

10 Definizione dei Servizi: servizi di governo Servizi di governo - Call Center - Gestione pannelli a messaggi variabili - Sistema Informativo - Sorveglianza stradale Call Center l Il General Contractor deve costituire una centrale operativa con servizi di centralino in grado di: - Raccogliere richieste di intervento, segnalazioni da parte di personale dellAmministrazione, delle forze dellordine o dei cittadini - Attivare il servizio di pronto intervento - Gestire le pratiche relative alle concessioni e autorizzazioni - Coordinarsi con loperatori che gestiscono i pannelli a messaggio variabile Gestione pannelli a messaggio variabile l Gestione delle visualizzazioni sui pannelli operando presso sede operativa messa a disposizione dalla Provincia di Firenze. Il sistema Fornisce: - Visualizzazione sui monitor dei dati di traffico in modo grafico - Visualizzazione dati provenienti dalle stazioni meteo - Strumenti per la gestione delle visualizzazioni nei PMV - Strumenti di gestione dei dati presenti sul sistema informativo (Interrogazioni, Visualizzazioni, stampe) l Il centro di controllo del sistema di gestione è un ambiente attrezzato di circa 30 mq. l Il General Contractor deve rendere disponibile un operatore addestrato che opererà in stretta collaborazione con la Protezione Civile l Continuità del servizio nellarco delle 24 ore

11 Definizione dei Servizi : servizi di governo Sistema informativo l Il General Contractor deve predisporre e gestire un sistema informativo con le seguenti funzionalità: - Gestione delle attività manutentive (servizi e lavori svolti, modalità di esecuzione,tempi…) - Gestione dati rilevati su strada (descrizione dettagliata dei beni stradali es. tipologia, dati topografici, dati storici… Interfacciamento con il sistema di gestione del catasto stradale) - Gestione di concessioni e autorizzazioni (controllo morosità, controllo scadenze delle concessioni e autorizzazioni) - Gestione della pubblicità (Piano degli insediamenti pubblicitari, gestione globale della pubblicità) l Gestione di una grande quantità di informazioni, sia storiche che attuali, consentendo il monitoraggio dellefficacia delle attività svolte dal General Contractor e lottimizzazione della politica manutentiva con eventuale continua ritaratura dei programmi di intervento l La provincia di Firenze oltre alla piena visibilità dei dati presenti nel sistema informativo riceverà lopportuna reportistica per lanalisi congiunta dei risultati ottenuti Sorveglianza stradale l Il General Contractor deve fornire un servizio di sorveglianza della strada affidata in gestione. l Obbiettivo: tenere costantemente sotto controllo lo stato dei beni e per rilevare situazioni anomale quali: - Incidenti stradali - Presenza di materiale di qualsiasi tipo sulla strada - Situazioni che possano essere considerate sintomi di potenziale pericolo

12 Definizione dei Servizi: attività di esercizio della strada Attività di esercizio della strada - Servizi di pronto intervento - Servizi invernali - Rimozione rifiuti e diserbo - Gestione del verde - Gestione dellilluminazione stradale - Gestione della pubblicità Servizi di pronto intervento l Obiettivo : garantire tempestivi interventi di emergenza atti alleliminazione di situazioni di pericolo per i cittadini l Il servizio consente: - Tempestivo posizionamento di opportuna segnaletica e, se necessario, di deviazione del traffico - Eventuale predisposizione di personale di assistenza al traffico l Può essere attivato: - Direttamente dal servizio di sorveglianza della strada - Dal Supervisore, da cittadini o da forze dellordine (in esse comprese Polizie Municipali e Vigili del Fuoco) Lattivazione avviene effettuando una richiesta di lavoro al Call Center del General Contractor Servizi invernali l Obiettivo : garantire in caso di precipitazioni nevose e/o formazione di ghiaccio interventi efficaci e tempestivi di: - Spargimento di sale antigelo - Rimozione della neve

13 Definizione dei Servizi: attività di esercizio della strada Rimozione rifiuti e diserbo l Obiettivo: mantenere la strada e le sue pertinenze in uno stato di pulizia, decoro e sicurezza l Attività: - Rimozione dei rifiuti dalla strada e dalle relative pertinenze - Svuotamento dei cestini porta rifiuti presenti nelle aree di sosta - Diserbo di tutte le superfici pavimentate (la strada, piazzola di sosta…) l Obiettivo: mantenere la strada e le sue pertinenze in uno stato di pulizia, decoro e sicurezza Gestione del verde l Obiettivo: mantenere il verde di pertinenza della strada in uno stato di conservazione, decoro e sicurezza l Attività: - Sfalcio dellerba - Potature di contenimento dellaccrescimento degli elementi vegetali - Verifica della stabilità degli alberi - Consolidamento degli alberi ed eventuale nuova piantagione - …

14 Definizione dei Servizi: attività di esercizio della strada Gestione dellilluminazione stradale l Obiettivo finalizzato a: - Mantenimento degli impianti di illuminazione, presenti sulla FI-PI-LI, in continuo buono stato di conservazione - Gestione dell illuminazione (accensioni/spegnimenti) - Fornitura dell energia per il funzionamento degli impianti l Gestione ordinaria e straordinaria a fronte del corrispettivo pattuito a forfait Gestione della pubblicità l Obiettivo al fine di: - Redigere il piano degli insediamenti pubblicitari sulla FI-PI-LI (pubblicità nelle aree di servizio..) - Mantenere in buono stato di conservazione le strutture pubblicitarie - Gestire la commercializzazione degli spazi pubblicitari - Mantenere aggiornato il software di gestione della pubblicità

15 Definizione dei Servizi: attività di gestione e manutenzione Rilievo dati, analisi e progettazioni l Ha lo scopo di rendere disponibili informazioni sulla consistenza dei beni, sul loro stato qualitativo e sul loro evolvere nel tempo l Livello qualitativo valutato relativamente: - Aspetti legati alla sicurezza degli automobilisti utenti (es.:presenza e stato dei segnali stradali…) - Aspetti legati al confort degli automobilisti (es.: irregolarità e degradi della superficie stradale…) - Aspetti legati alla vita residua dei beni (es.:portanza delle pavimentazioni stradali…) - Aspetti legati allo stato di decoro dei beni (es.: stato di conservazione degli arredi stradali…) Gestione e manutenzione della piattaforma stradale l Obiettivo: mantenimento della piattaforma stradale in buono stato relativamente a: - Sicurezza (bassa scivolosità in funzione delle velocità consentite) - Comfort (regolarità della superficie stradale) - Durata (dipende dalle caratteristiche strutturali e dai carichi esercitai dal traffico Al fine di formulare un giudizio di tipo globale sulla pavimentazione si adotta un indicatore di tipo globale che tiene conto Simultaneamente delle caratteristiche di aderenza e regolarità (calcolati sulla base dei rilievi) : Ipav = 0.6*Iader+0.4*Ireg Attività di gestione e manutenzione della strada - Rilievo dati, analisi e progettazioni - Gestione e manutenzione della piattaforma stradale - Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale - Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale - Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale - Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte (ponti, sottopassi, sovrappassi, muri di sostegno, gallerie) - Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori - Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii - Gestione e manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali

16 Definizione dei Servizi: attività di gestione e manutenzione Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale l Obiettivo: mantenimento degli impianti di segnaletica verticale al fine di fornire informazioni di utilità (indicazioni di località, informazioni sul traffico…) e informazioni pubblicitarie - Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale - Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale - Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale - Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte (ponti, sottopassi, sovrappassi, muri di sostegno, gallerie) l Gestione ordinaria e straordinaria a fronte del corrispettivo pattuito a forfait. Il General Contractor deve attivare un programma di interventi finalizzati : - Adeguamento alla normativa vigente - e allesecuzione delle eventuali attività migliorative proposte in fase di gara Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale l Obiettivo : mantenimento della segnaletica orizzontale in continuo buono strato di conservazione e visibilità al fine di garantire un corretto uso della strada affidata in gestione. l I requisiti principali : - Visibilità diurna - Visibilità notturna - Antiscivolosità - eventuale rimovibilità (nel caso di segnaletica provvisoria) l Gestione ordinaria e straordinaria a fronte del corrispettivo pattuito a forfait

17 Definizione dei Servizi: attività di gestione e manutenzione Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte (ponti, sottopassi, sovrappassi, muri di sostegno,gallerie) l Servizio creato al fine di mantenere in buono stato conservativo le opere darti soprattutto per garantire: - La pubblica incolumità - La massima fruibilità del servizio - La minimizzazione degli eventuali danni, e quindi dei costi degli interventi l E necessario effettuare opportuni controlli periodici finalizzati allindividuazione tempestiva di ogni eventuale segno premonitore di degrado. In particolare si richiede: - controlli frequenti di tipo globale (vigilanza) - e controlli di dettaglio (ispezioni) Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale l Le opere di protezione laterale da fornire, a seconda della loro destinazione, si dividono in: - Barriere centrali da spartitraffico - Barriere laterali, in rilevato o scavo - barriere per opere darte (ponti,viadotti…) - Barriere o dispositivi per punti singolari (attenuatori durto, letti darresto…) l Tutte le opere di protezione laterali devono essere conformi alle normative vigenti. l Gestione ordinaria e straordinaria a fronte del corrispettivo pattuito a forfait

18 Definizione dei Servizi: attività di gestione e manutenzione Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii l Servizio creato al fine di mantenere i pendii in condizioni di stabilità in modo che non costituiscano pericolo per i cittadini l Per effettuare i controlli dei pendii il General Contractor deve disporre di una squadra di operai polifunzionali, opportunamente attrezzati in grado di intervenire in tempi brevi sulla strada Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori l Obiettivo : mantenere in buono stato di conservazione i manufatti minori di pertinenza stradale l Per manufatti minori si intendono le opere di contorno e completamento della rete viaria ad es: - I cordoli - Le recinzioni - I percorsi pavimentati pedonali (marciapiedi) e ciclabili (piste ciclabili) - … l Gestione ordinaria e straordinaria a fronte del corrispettivo pattuito a forfait Gestione e manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali l Obbiettivo: mantenimento sempre in perfetta efficienza della rete di deflusso delle acque superficiali l Il servizio comporta lo svolgimento di tutte le attività necessarie a garantire un efficace smaltimento delle acque superficiali attraverso la: - Pulitura dei fossi, canaline, e tombini - Riparazione e sostituzione degli elementi deteriorati - Asportazione e smaltimento, in discarica autorizzata, dei materiali di risulta

19 Definizione dei Servizi: attività di gestione e manutenzione Opere di miglioria l Con le opere di miglioria la Provincia di Firenze si propone di fornire alla cittadinanza un chiaro segno delle volontà di migliorare: - La qualità dei beni pubblici di cui è responsabile - La qualità dei servizi forniti ai cittadini - La minimizzazione degli eventuali danni, e quindi dei costi degli interventi Interventi iniziali - Opere di miglioria

20 Definizione dei Livelli di Servizio (LdS) l Per ogni servizio sono stati individuati i parametri di valutazione e le relative modalità di controllo l E stato individuato un metodo per determinare eventuali premi o penali da applicare al corrispettivo economico, in funzione della qualità misurata delle prestazioni fornite dallAssuntore I PENALI I Premio Max I Premio I Penale Max I Penale PREMI C C = coefficiente di applicazione di premi e penali, I = indicatore dello scostamento delle prestazioni effettive dai LdS contrattuali +1 Determinazione, per ogni LdS richiesto, del valore (I) dello scostamento delle prestazioni effettive dai LdS contrattualmente fissati; Determinazione di un coefficiente (C) di applicazione di premi e penali sulla base di una legge assegnata funzione del valore dellindicatore I. Determinazione del compenso: E e = E * (1 + DE% / 100* C) E = compenso contrattuale DE%= valore % stabilito per premio o penale ESEMPO DI METODO PER DETERMINARE PREMI / PENALI:

21 Definizione dei Livelli di Servizio: esempio call center l Call center : esempio di livelli di servizio richiesti ed i criteri di applicazione di premi e penali Parametri di valutazione Modalità di Controllo Livelli di Servizio Indicatore di Scostamento dai LdS Parametri di calcolo premi / penali PesoPeso Note Accessibilità agli operatori del Call Center: tempo intercorso tra: - acquisizione di segnale libero, - e risposta delloperatore Rilevazione diretta, a campione, della Provincia di Firenze Inferiore a 60 sec. Numero di volte allanno in cui non è stato rispettato il LdS I Premio Max = 0 I Premio = 10 I Penale = 20 I Penale Max = 30 1Eventuali anomalie saranno segnalate immediatame- nte al General Contractor dalla Provincia di Firenze a mezzo fax o e- mail

22 Indicatori di Qualità Stradale Dati ottenuti, in modo speditivo ed economico, con apparecchiature ad Alto Rendimento (es. sistemi per determinare laderenza, la regolarità, e la portanza della pavimentazione stradale, sistema per determinare la retroriflessione della segnaletica orizzontale, …) Obiettivi Dati di analisi Formulazione di giudizi oggettivi, indicativi dellevolvere nel tempo della qualità dei beni affidati in gestione Indicatore che tiene conto dei valori di aderenza (Ia) e di regolarità (Ir) della piattaforma stradale: I = 0,6*Ia + 0,4*Ir Ia è direttamente legato alla sicurezza, Ir al comfort Esempio di indicatore di qualità

23 Frequenza dei rilievi ad Alto Rendimento La frequenza dei rilievi ad alto rendimento, atti a monitorare levolvere dello stato di conservazione dei beni affidati in gestione, potrebbe essere biennale; es.: - prima campagna di rilievi da completare entro 10 mesi dallaffidamento dellappalto (integrazione del Catasto Stradale), - successive campagne di rilievi ogni 2 anni (aggiornamento del Catasto Stradale), nel rispetto dei tempi indicati nello schema che segue: Nei tempi indicati vanno effettuate, oltre alle acquisizioni su strada: - tutte le analisi e le elaborazioni richieste dalla tecnologia utilizzata, - linserimento dei risultai sul Sistema Informativo MESI ANNI Campagna di rilievo (1) Campagna di rilievo (2) Campagna di rilievo (3)

24 Sistemi di controllo dei risultati l il Sistema Informativo, condiviso con lAssuntore ed alimentato con dati operativi dellappalto, che includerà, ad es.: - tutte le informazioni rilevate su strada (rilievi ad Alto Rendimento) - dati storici su tutte le attività svolte dallAssuntore; - dati storici relativi agli interventi effettuati sui beni prima del Global Service; l visite ispettive La valutazione del raggiungimento del Livelli di Servizio richiesti, verrà effettuata da tecnici della Provincia di Firenze attraverso: Altre modalità di controllo da definire nel corso del contratto

25 Forme di corrispettivo (servizi di governo) SERVIZIa forfaita misura SERVIZI DI GOVERNO Call Centerservizi ordinari Gestione pannelli a messaggi variabili servizi ordinari Sistema Informativoservizi ordinari Sorveglianza della rete viaria servizi ordinari La forma di corrispettivo, per i servizi di governo, è a forfait

26 Forme di corrispettivo (attività di esercizio) SERVIZIa forfaita misura ATTIVITA DI ESERCIZIO DELLA FI_PI_LI Servizi di pronto interventoservizi sulla FI-PI-LIinterventi fuori dalla FI-PI-LI Servizi invernaliservizi sulla FI-PI-LIinterventi fuori dalla FI-PI-LI Rimozione rifiuti e diserboservizi sulla FI-PI-LIinterventi a richiesta Gestione del verdegestione ordinaria sulla FI-PI-LI interventi straordinari e fuori dalla FI-PI-LI Gestione dellilluminazione stradale gestione ordinaria e straordinaria sulla FI-PI-LI Gestione della pubblicitàgestione sulla FI-PI-LI Le forme di corrispettivo, per le attività di esercizio della FI-PI-LI sono:

27 Forme di corrispettivo (attività di manutenzione) SERVIZIa forfaita misura ATTIVITA DI MANUTENZIONE DELLA FI-PI-LI Rilievo dati, analisi e progettazioni rilievi programmati sulla FI-PI-LI e sulla la rete stradale provinciale Gestione e manutenzione della piattaforma stradale manutenzione ordinaria della FI-PI- LI manutenz. straord. e interventi fuori dalla FI-PI-LI Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale manutenzione ordinaria e straord. conservativa e di adeguamento a norme, della FI-PI-LI migliorie e interventi fuori dalla FI-PI-LI Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale ordinaria e straord. conservativa e di adeguamento a norme, della FI- PI-LI migliorie e interventi fuori dalla FI-PI-LI Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale manutenzione ordinaria e straordinaria conservativa della FI- PI-LI migliorie e interventi fuori dalla FI-PI-LI Controllo e mantenimento in efficienza delle opere darte manutenzione ordinaria della FI-PI- LI manutenzione straord. della FI-PI-LI Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori manutenz. ord. e straord. della FI- PI-LI interventi fuori dalla FI-PI-LI Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii manutenz. ord. e straord. della FI- PI-LIinterventi fuori dalla FI-PI-LI Gestione e manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali manutenz. ord. e straord. della FI- PI-LI interventi fuori dalla FI-PI-LI Le forme di corrispettivo, per le attività di gestione e manutenzione della FI-PI-LI sono:

28 Compensi per le prestazioni a forfait Il corrispettivo per le prestazioni a forfait viene determinato, a partire dal valore contrattuale, applicando eventuali premi o penali, sulla base della qualità dei servizi complessivamente forniti dallAssuntore. La qualità dei servizi può essere quantificata facendo la media pesata dei coefficienti prestazionali, (sulla base dei pesi attribuiti a ciascun servizio). I valori percentuali massimi di premio e penale vengono fissati nei seguenti valori: l 5% premio massimo l 7% penale massima

29 Pesi dei servizi compensati a forfait ATTIVITAPESO % SERVIZI DI GOVERNO Call Center3,6 Gestione pannelli a messaggi variabili2,1 Sistema Informativo3,1 Sorveglianza stradale4,2 ATTIVITA DI ESERCIZIO DELLA STRADA Servizi di pronto intervento4,2 Servizi invernali1,1 Rimozione rifiuti e diserbo2,0 Gestione del verde3,1 Gestione dellilluminazione stradale2,1 Gestione della pubblicità0,1 ATTIVITA DI GESTIONE E MANUTENZIONE DELLA STRADA Rilievo dati, analisi e progettazioni12,5 Gestione e manutenzione della piattaforma stradale31,3 Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale3,1 Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale3,1 Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale6,3 Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte5,2 Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori2,1 Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii2,1 Gestione e manutenzione della rete di deflusso delle acque superficiali 3,1 INTERVENTI INIZIALIOpere di miglioria0,6 Attività compensate a misura5 TOTALE 100

30 Griglia di selezione dellImpresa Qualifiche richieste Dichiarazioni richieste Fatturato totale negli ultimi tre esercizi Assenza di cause di esclusione ex art.11 DL 358/92 Iscrizione al registro ditte CCIAA Possesso delle seguenti attestazioni SOA: - OG3Strade, autostrade, ponti, viadotti, ecc(di classe 2); - OS10Segnaletica stradale non luminosa(di classe 1); - OS11Apparecchiature strutturali speciali(di classe 1); - OS12Barriere e protezioni stradali(di classe 1). etc… Assenza di cause di esclusione ex art.11 DL 358/92 Iscrizione al registro ditte CCIAA Possesso delle seguenti attestazioni SOA: - OG3Strade, autostrade, ponti, viadotti, ecc(di classe 2); - OS10Segnaletica stradale non luminosa(di classe 1); - OS11Apparecchiature strutturali speciali(di classe 1); - OS12Barriere e protezioni stradali(di classe 1). etc… idonee referenze bancarie aver svolto, negli ultimi 3 anni, attività analoghe tra cui: - rilievo su strada con sistemi ad alto rendimento per almeno 1000 km / anno disponibilità mezzi ed attrezzature idonee allo svolgimento dei servizi idonee referenze bancarie aver svolto, negli ultimi 3 anni, attività analoghe tra cui: - rilievo su strada con sistemi ad alto rendimento per almeno 1000 km / anno disponibilità mezzi ed attrezzature idonee allo svolgimento dei servizi Maggiore di 13,5 milioni di euro per le seguenti attività: -Gestione di sistemi informativi (almeno ), -Rilievo dati con apparati ad alto rendimento (almeno ), -Gestione e manutenzione della piattaforma stradale (almeno ), -Fornitura e posa in opera di segnaletica verticale e gestione e manutenzione di segnaletica orizzontale (almeno ), -Fornitura e posa in opera di barriere di protezione laterale (almeno ), -Controllo e mantenimento efficienza delle opere darte (almeno ), -Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori e controllo e mantenimento della stabilità dei pendii (almeno ) Maggiore di 13,5 milioni di euro per le seguenti attività: -Gestione di sistemi informativi (almeno ), -Rilievo dati con apparati ad alto rendimento (almeno ), -Gestione e manutenzione della piattaforma stradale (almeno ), -Fornitura e posa in opera di segnaletica verticale e gestione e manutenzione di segnaletica orizzontale (almeno ), -Fornitura e posa in opera di barriere di protezione laterale (almeno ), -Controllo e mantenimento efficienza delle opere darte (almeno ), -Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori e controllo e mantenimento della stabilità dei pendii (almeno )

31 Criteri di valutazione delle offerte Gli offerenti devono formulare il proprio progetto esecutivo del Global Service in aderenza alle indicazioni contenute nel capitolato, e proponendo eventuali variazioni e/o integrazioni ritenute necessarie per garantire il raggiungimento dei risultati richiesti

32 Criteri di valutazione delle offerte Attraverso la griglia di valutazione viene attribuito un punteggio alle diverse offerte MACRO PARAMETROVALUTAZIONE MASSIMA Offerta Economica30 Offerta Tecnica60 Esperienze Maturate10

33 Offerta Economica MACRO PARAMETROPARAMETROVALUTAZIONE MAX Offerta Economica Ribasso percentuale al prezzo a base dasta per le prestazioni compensate a forfait Ribasso percentuale allelenco prezzi DEI in vigore al momento della esecuzione delle attività, per le prestazioni compensate a misura 4 Rialzo alla percentuale a base dasta, attribuita alla Provincia di Firenze, dei ricavi derivanti dalla locazione degli spazi pubblicitari 1

34 Offerta Tecnica MACRO PARAMETROPARAMETROVALUTAZIONE MAX Offerta Tecnica Sistema Informativo (fornitura e gestione)10 60 Sorveglianza stradale5 Servizi invernali4 Rimozione rifiuti e diserbo4 Gestione del verde2 Gestione della pubblicità2 Rilievo dati su strada, analisi e progettazioni10 Gestione e manutenzione della piattaforma stradale5 Fornitura e posa in opera della segnaletica verticale3 Gestione e manutenzione della segnaletica orizzontale3 Fornitura e posa in opera delle barriere di protezione laterale2 Controllo e mantenimento dellefficienza delle opere darte3 Controllo e mantenimento dellefficienza dei manufatti minori2 Controllo e mantenimento della stabilità dei pendii3 Gestione e manutenzione rete di deflusso delle acque superficiali2

35 Esperienze Maturate MACRO PARAMETROPARAMETROVALUTAZIONE MAX Esperienze Maturate Gestione servizi di governo di appalti Global Service2 10 Programmazione della manutenzione stradale2 Manutenzione stradale2 Utilizzo di autoveicoli di rilievo ad alto rendimento2 Certificazioni di qualità per le attività di gara2


Scaricare ppt "Global Service di gestione della SGC FI-PI-LI Presentazione progetto Global Service."

Presentazioni simili


Annunci Google