La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LABORATORIO ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA - WORD (PARTE 2) - Francesco Osborne

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LABORATORIO ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA - WORD (PARTE 2) - Francesco Osborne"— Transcript della presentazione:

1 LABORATORIO ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA - WORD (PARTE 2) - Francesco Osborne

2 2. Impaginare Quando si inizia a scrivere con Word, il programma mostra un’impostazione e un carattere predefiniti. E’ pero’ possibile personalizzare l’impostazione del documento. Impaginare un documento con Word significa impostare tutti gli elementi che caratterizzano le pagine del documento: la delimitazione dei margini (spazio occupato dal testo rispetto all’area del foglio) la definizione del paragrafo (ad es. l’interlinea, i rientri di riga…) lo stile del testo (tipo di carattere, grandezza, …)

3 3. Impostare la pagina Per stabilire i margini del testo rispetto al foglio è necessario selezionare il menu File e scegliere la voce Imposta pagina. Word apre una finestra nella quale sono definiti i diversi parametri di impaginazione. Nella prima scheda della finestra, Margini, e’ necessario definire quanto spazio si vuole lasciare ai bordi del testo nei margini Superiore, Inferiore, Destro e Sinistro. Il quinto parametro e’ dedicato alla rilegatura e consente di indicare lo spazio aggiuntivo, sul lato interno o superiore del foglio, senza modificare la simmetria del testo rispetto alla pagina

4 4. La voce Orientamento permette di indicare se il foglio dovra’ essere disposto in senso verticale (portrait) o orizzontale (landscape) Alla voce Pagine e’ possibile dare indicazioni utili per la stampa nel caso di presenza di piu’ pagine.

5 5 L’opzione Pagine affiancate (o Margini simmetrici) è utile nel caso si debba stampare il documento in modalità fronte- retro: i margini interni e esterni delle pagine affiancate risulteranno uguali. L’opzione Due pagine per foglio permette di stampare due pagine del documento sullo stesso foglio, mantenendo simmetrici i margini interni ed esterni: questa opzione è molto utile quando si realizzano depliant o bigliettini di invito che devono essere piegati in due dopo essere stati stampati. Infine e’ possibile indicare se applicare queste impostazioni a tutto il documento, alla sezione corrente o alla porzione di testo selezionata.

6 6 Interruzioni di pagina Quando una pagina è stata riempita di testo e grafica, viene inserita un'interruzione di pagina automatica e ha inizio una nuova pagina. Per inserire un'interruzione di pagina in una specifica posizione, occorre inserire un'interruzione di pagina manuale. Per inserire un’interruzione di pagina basta accedere al menu Inserisci, poi selezionare la voce Interruzione, quindi di Pagina.

7 7 In alternativa si puo’ usare CNTR+Return. Quando si scrive un documento elaborato (ad es. una tesi) e’ bene inserire un’interruzione di pagina alla fine di ogni capitolo (o paragrafo) in modo tale che l’eventuale aggiunta di testo in un secondo momento non modifichi l’impaginazione prevista. Non usare mai INVIO per creare spazio bianco!

8 8 Scaricare il file cdl_info.doc dalla pagina Aprire il file prova.doc Impostare i margini del documento in questo modo: Superiore e inferiore: 3 cm Destro e sinistro: 3,5 cm e lasciare uno spazio per la rilegatura di 1 cm a sinistra Posizionare il cursore all’altezza della frase “Sono ammessi al …” e inserire un’interruzione di pagina Controllare che il testo sottostante sia stato spostato all’inizio della seconda pagina (…continua alla slide successiva…) Esercitazione 1

9 9 Tornare alla prima pagina e aggiungere, sotto “Realtà virtuale e multimedialità”, i seguenti esami (andare a capo dopo ognuno): Analisi matematica Lingua Inglese Programmazione I Programmazione II Verificare se il testo nella seconda pagina e’ rimasto alla stessa posizione o si e’ spostato verso il basso Salvare il file con il nome: cdl_info_vers1

10 10 Aprire il file di origine (cdl_info.doc) Provare a portare la porzione di testo che va da “Sono ammessi al …” alla fine del documento nella seconda pagina attraverso il tasto INVIO Tornare alla prima pagina e aggiungere, sotto “Realtà virtuale e multimedialità”, i seguenti esami (andare a capo dopo ognuno): Analisi matematica Lingua Inglese Programmazione I Programmazione II Verificare se nella seconda pagina il testo e’ posizionato sempre all’inizio della pagina oppure si e’ spostato verso il basso. Chiudere il documento senza salvare

11 11 Operare con i paragrafi Buona parte della formattazione, cioè dell’aspetto attribuito al testo, avviene a livello di paragrafo. Per personalizzare un paragrafo bisogna accedere alla voce Paragrafo del menu Formato.

12 12 La scheda Rientri e Spaziatura permette di definire lo spazio tra le lettere e tra le righe del paragrafo, il rientro di paragrafo e l’allineamento del testo. Allineamento del testo: si puo’ scegliere di allineare il testo in quattro modi: A sinistra: il testo viene allineato lungo il margine sinistro del foglio Centrato: il testo viene centrato in mezzo alla pagina A destra: il testo viene allineato lungo il margine destro del foglio Giustificato: e’ l’opzione piu’ utilizzata, permette di ordinare il testo in modo che sia perfettamente allineato con i margini sinistro e destro del foglio. Rientri e spaziatura

13 13. E’ possibile definire come allineare la parte del testo selezionata anche utilizzando i comandi presenti sulla barra degli strumenti. Allinea a sinistra Centra Allinea a destra Giustifica La casella Livello struttura permette di scegliere i livelli di testo da assegnare ai paragrafi del documento. I livelli non hanno rilievo grafico: si tratta di strumenti che permettono di ordinare e gestire in modo gerarchico i contenuti del testo. (usata raramente) I diversi livelli di struttura assegnati ai paragrafi potranno essere visualizzati con l’opzione Struttura del menu Visualizza.

14 14. Rientri: il rientro di una porzione del testo permette di dare rilievo grafico ai diversi paragrafi. E’ possibile decidere di far “rientrare” un intero paragrafo o solo una parte di esso. Una volta selezionato il testo, modificando l’opzione di rientro A sinistra con il valore numerico desiderato, tutto il paragrafo selezionato verra’ fatto rientrare verso sinistra

15 15 Modificando invece il valore del campo A destra, la porzione di testo selezionata verra’ fatta rientrare verso destra La sezione Speciale permette di impostare due tipi di rientri che non riguardano l’intero paragrafo, ma solamente una sua parte.

16 16 Se si seleziona la voce Prima riga, per ogni paragrafo selezionato verra’ fatta rientrare solamente la prima riga (molto usato quando si scrivono relazioni, tesi, libri…) Se invece si seleziona la voce Sporgente, solo la prima riga di ogni paragrafo rimarra’ allineata col margine sinistro, mentre le altre righe verranno fatte rientrare a sinistra

17 17 E’ possibile aumentare o diminuire un rientro in modo veloce utilizzando due pulsanti sulla barra degli strumenti, chiamati Riduci rientro e Aumenta rientro Una volta selezionato il/i paragrafo/i da modificare sara’ sufficiente cliccare su questi due tasti per cambiare il livello di rientro del testo

18 18 Spaziatura: permette di introdurre degli spazi tra i diversi paragrafi e tra le righe all’interno di ciascun paragrafo (usata nelle lettere formali e nei documenti brevi). Prima: permette di indicare (in punti) lo spazio da lasciare prima dell’inizio di ciascun paragrafo selezionato Dopo: permette di indicare (in punti) lo spazio da lasciare dopo la fine di ciascun paragrafo selezionato Interlinea: modifica lo spazio verticale tra le righe selezionate (le piu’ usate sono Nessuna o 1,5 righe) E’ possibile aumentare o diminuire l’interlinea anche mediante il pulsante presente sulla barra degli strumenti

19 19. Infine, la voce Anteprima mostra un’immagine esemplificativa di come apparira’ il testo a cui verranno applicate le modifiche

20 20 La scheda Distribuzione del testo contiene impostazioni avanzate per distribuire in modo razionale all’interno della pagina le righe dei paragrafi. Distribuzione del testo

21 21. La casella d’opzione Controlla righe isolate, per esempio, impedisce che l’ultima riga di un paragrafo venga stampata in una nuova pagina vuota, o che la prima riga di un paragrafo nuovo sia disposta alla fine della pagina. La casella d’opzione Mantieni assieme le righe e Mantieni con il successivo permettono di impedire che il programma inserisca interruzioni di pagina all’interno di uno stesso paragrafo o tra due paragrafi selezionati, in modo da evitare che due paragrafi collegati così come un paragrafo e il suo titolo si vengano a trovare su due pagine differenti.

22 22 Scaricare il file prova.doc dalla pagina Aprire il file cdl_info.doc Giustificare tutto il testo Centrare le prime due righe Selezionare il paragrafo che inizia alla terza riga e impostare un rientro speciale prima riga Selezionare tutto il testo e applicare una spaziatura di 12 punti prima dell’inizio di ogni paragrafo e interlinea 1, 5 righe Salvare il documento come: cdl_info_vers2 Esercitazione 2

23 23 I caratteri L’aspetto del testo è determinato anche dal formato del carattere. È possibile scegliere il tipo di carattere (font), rendere più grandi o più piccole le lettere, trasformarle in grassetto, corsivo o sottolineato. Con il termine Font si intende l’insieme di lettere, numeri e simboli che formano un particolare carattere tipografico. I termini font e carattere tipografico sono utilizzati con lo stesso significato.

24 24. Per operare sull’aspetto dei caratteri e’ possibile accedere alla voce Carattere del menu Formato, oppure, in modo molto piu’ veloce, anche se con meno opzioni a disposizione, utilizzare i pulsanti relativi alla formattazione del carattere presenti sulla barra degli strumenti

25 25. Il tipo di carattere che Word assegna di default il Times New Roman. Per modificarlo e’sufficiente selezionare, sulla barra degli strumenti, il pulsante freccia posto a lato del menu a discesa relativo al tipo di carattere: compare la lista di tutti i tipi di caratteri, e ciascuna voce è visualizzata secondo l’impostazione grafica del carattere corrispondente, in modo da dare un’idea dell’effetto grafico prodotto dal carattere.

26 26 Per modificare le dimensioni, allo stesso modo, e’ sufficiente selezionare la dimensione desiderata nel menu a discesa corrispondente. La dimensione o corpo dei caratteri è espressa in punti tipografici. La dimensione standard per una lettera commerciale è 12 punti. I testi di un quotidiano hanno in genere un corpo di 8- 9 punti, mentre i titoli principali possono essere di 72 punti o più. E’ anche possibile inserire manualmente la dimensione e dopo premere Invio. Sulla barra degli strumenti sono inoltre presenti altri tre pulsanti che permettono di trasformare i caratteri selezionati in grassetto (G), corsivo (C) o sottolinearli (S).

27 27 Un altro aspetto del carattere modificabile direttamente dalla barra degli strumenti e’ il suo colore. Se si fa clic direttamente sul pulsante Colora Carattere, posto sulla barra degli strumenti, viene applicato il colore che appare nella sottolineatura della lettera A (l’ultimo colore utilizzato) per selezionare un carattere diverso basta fare clic sulla piccola freccia nera a lato del pulsante e scegliere il colore dalla finestra di opzioni

28 28 E’ anche possibile evidenziare alcune parti di testo con il pulsante Evidenziatore. E’ possibile sia selezionare prima la parte di testo da evidenziare e poi fare clic sul pulsante Evidenziatore oppure fare clic sul pulsante e quindi evidenziare la porzione di testo desiderata. Per modificare il colore dell’evidenziatore e’ sufficiente fare clic sulla freccia nera posta a fianco del pulsante

29 29. Se si apre la finestra Formato Carattere, le possibilita’ di personalizzare lo stile del carattere aumentano notevolmente. La scheda Tipo permette di impostare, oltre al tipo di carattere, la sua dimensione, lo stile e il colore, altri effetti non presenti sulla barra delle impostazioni.

30 30. Stile sottolineatura : permette di impostare lo stile della linea del testo sottolineato. Ad esempio una doppia linea o una linea tratteggiata Effetti: Barrato Barrato doppio Apice (per alzare il testo dalla linea di base) Es. Sig. ra Pedice (per abbassare il testo dalla linea di base) Es. H 2 O M AIUSCOLETTO TUTTO MAIUSCOLOombreggiatura

31 31. La scheda Spaziatura e posizione permette di impostare lo spazio tra i caratteri e la loro posizione rispetto alla riga immaginaria di scrittura Proporzioni : consente di dilatare o restringere le proporzioni del testo rispetto alla grandezza normale. Spaziatura : permette di introdurre maggiore o minore spazio tra i caratteri rispetto a quello previsto dal tipo di carattere usato. Posizione : permette di variare la posizione della scrittura da quella normale a quella di apice o pedice.

32 32 La scheda Effetti di Testo consente di impostare alcuni effetti “speciali” al testo ad esempio Luci di Las Vegas, Coriandoli…. Questi effetti non possono essere stampati e vengono usati molto raramente.

33 33. Per trasformare velocemente il testo selezionato da maiuscolo in minuscolo e viceversa e’ sufficiente selezionare la voce Maiuscolo/minuscolo dal menu Formato Un’altra utile funzione e’ quella che permette di creare capolettera, che mettono in risalto la prima lettera della composizione. Per farlo e’ necessario selezionare il menu Formato e scegliere la voce Capolettera. Word apre una finestra nella quale è possibile specificare il carattere che si vuole utilizzare per il capolettera, la grandezza rispetto agli altri e il posizionamento nell’area testo.

34 34 Se si desidera assegnare ad una porzione di testo lo stesso stile di un altro gia’ formattato in precedenza (relativamente al carattere e al paragrafo) non è necessario ripetere tutta la procedura di formattazione, basta utilizzare lo strumento Copia formato. I passi da seguire sono i seguenti: Posizionare il cursore in un punto qualsiasi della porzione di testo di cui si desidera copiare il formato Premere il pulsante Copia formato sulla barra degli strumenti (quello a forma di pennello) Selezionare l’area a cui assegnare il formato

35 35 Per inserire caratteri o simboli non presenti sulla tastiera e’ possibile accedere alla voce Simboli del menu Inserisci Nella finestra che si apre e’ possibile sezionare il simbolo da inserire e cliccare poi su Inserisci. La finestra rimarra’ aperta finche’ non si fara’ clic su Annulla o Chiudi

36 36 Scaricare il file cdl_info.doc dalla pagina Aprire il file cdl_info.doc Applicare a tutto il testo il font Arial Modificare la dimensione del testo delle prime due righe in 22 Modificare la dimensione della prima parola in 33. Modificare la prima riga facendola diventare rossa e in grassetto Sottolineare la seconda riga Salvare il file come: cdl_info_vers3 Esercitazione 3

37 37 Aprire il file appena modificato cdl_info_vers3.doc Selezionare l’elenco degli esami da “Sistemi per…” a “..e multimedialita’” e: trasformarla in corsivo colorarla in rosso assegnarle dimensione 14 Copiare (con lo strumento Copia Formato) il formato definito al punto precedente e assegnarlo alla frase “Il test TARM è obbligatorio” (penultima riga)


Scaricare ppt "LABORATORIO ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA - WORD (PARTE 2) - Francesco Osborne"

Presentazioni simili


Annunci Google