La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DATI GENERALI DI CALCOLO (a cura di Michele Vinci)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DATI GENERALI DI CALCOLO (a cura di Michele Vinci)"— Transcript della presentazione:

1 DATI GENERALI DI CALCOLO (a cura di Michele Vinci)

2 Dati generali di calcolo DESCRIZIONE GENERALE Struttura esistente Piani fuori terra: 3 Materiale: Mattoni pieni e malta di calce Solai: Latero-cementizi (spessore 25 cm) Cordoli: Presenti su ogni parete ad ogni piano (c.a. 25 cm) Fondazione: c.a. (altezza 80 cm – spessore in funzione dello spessore del muro)

3 Dati generali di calcolo RILIEVO GEOMETRICO Nel rilievo geometrico occorre riportare: Geometria delle pareti (Posizione, spessore, ecc); Posizione e dimensioni delle aperture; Orizzontamenti (Tipologia, quote, orditure, ecc); Discontinuità nella muratura(Cavità, nicchie, canne fumarie, ecc); Quadro fessurativo (bisogna riportare le eventuali lesioni); Eventuali dispositivi che possono influenzare la resistenza dell’edificio (catene, tiranti, cordoli, ecc). Prima di iniziare il calcolo strutturale di un edificio esistente, occorre essere in possesso di un rilievo geometrico nel quale si riporta tutto quanto necessario per definire dal punto di vista strutturale un edificio

4 Dati generali di calcolo DATI RELATIVI AL TERRENO DI FONDAZIONE Occorre essere in possesso della relazione geologica redatta da geologo abilitato. I parametri richiesti (che influenzano il calcolo) sono: Categoria di suolo (A,B,C,D,E), importante per definire l’azione sismica; Categoria topografica (T1, T2, T3, T4), anch’essa importante per definire l’azione sismica; Angolo di attrito; Coesione; Moduli elastici del terreno; Costante di winkler; Presenza di eventuali falde acquifere; Peso del terreno (drenato e non drenato); Masw.

5 Dati generali di calcolo VITA NOMINALE Per vita nominale (V N ) di un edificio si intende il numero di anni che lo stesso deve essere utilizzato per lo scopo al quale è stato progettato. Al termine della vita nominale, l’edificio deve essere sottoposto a nuova verifica.

6 Dati generali di calcolo CLASSE D’USO Classe I: costruzioni con presenza occasionale di persone (edifici rurali); Classe II: costruzioni con normale affollamento, senza funzioni pubbliche e sociali (edifici di civile abitazione); Classe III: costruzioni il cui uso prevede affollamenti significativi senza svolgere funzioni pubbliche (scuole, teatri, biblioteche); Classe IV: costruzioni con funzioni pubbliche e di importanza strategica, anche con riferimento alla gestione della protezione civile in caso di calamità. (Significato simile alla classe d’uso viene dato anche per i beni monumentali attraverso la Circolare 26/2010). La classe d’uso entra nel calcolo strutturale attraverso la definizione dell’azione sismica da considerare.

7 Dati generali di calcolo PERIODO DI RIFERIMENTO Le azioni sismiche vengono valutate in relazione ad un periodo di riferimento (V R ), il quale si calcola per ciascun tipo di costruzione, in funzione della classe d’uso (attraverso il coefficiente d’uso C u ) e della vita nominale (V N ). V R = V N ×C U

8 Dati generali di calcolo VALUTAZIONE DELL’AZIONE SISMICA DI RIFERIMENTO a g, F 0, T B, T C, T D, T* c si ottengono dalla sismicità del sito (ricavabili dall’Appendice A delle NTC). S = S S ∙S T si ottengono dalle seguenti tabelle (amplificazione stratigrafica ed amplificazione topografica)

9 Dati generali di calcolo VALUTAZIONE DELL’AZIONE SISMICA DI RIFERIMENTO L’azione sismica di riferimento si ottiene attraverso lo spettro elastico ricavato dalle seguenti relazioni:

10 Dati generali di calcolo ESEMPIO Dati Sito: Comune di Laureana di Borrello (RC) Coordinate Longitudine: Latitudine: Categoria di sottosuolo: B Categoria topografica: T1 Vita nominale (V N ): 50 anni Classe d’uso: II (civile abitazione)

11 Dati generali di calcolo ESEMPIO (Calcolo azione sismica di riferimento) SLD a g = 0.081;F 0 = ;T* C = 0.280T R = 50 a g = 0.197;F 0 = 2.425;T* C = SLV T R = 475 S S = ∙ ∙ = 1.20; S T = 1.0; S = S T ∙ S S = 1.20 T C = C C ∙ T* C = ∙ = 0.43 sec T B = T C / 3 = 0.43 / 3 = 0.14 sec T D = 4.0 ∙ a g = 2.39 sec

12 Dati generali di calcolo DATI TERRENO Peso unità di volume:1800daN/cmc Peso efficace:800daN/cmc Angolo attrito:30° Coesione drenata:0.3daN/cmq Coesione drenata:0.7daN/cmq Modulo elastico E:200daN/cmq Modulo elastico G:100daN/cmq Coefficiente di Poisson:0.35 Modulo di Winkler:5daN/cmc Categoria del suolo:B

13 Dati generali di calcolo CLASSIFICAZIONE MATERIALI Muratura esistente Livello di conoscenza LC1

14 Dati generali di calcolo CLASSIFICAZIONE MATERIALI Muratura di nuova costruzione f bk = 100 kg/cmq Malta M10 Coefficiente di sicurezza  m = 2

15 Dati generali di calcolo ESISTENTE Pianta fondazione

16 Dati generali di calcolo ESISTENTE Piante piani esistenti

17 Dati generali di calcolo NUOVA COSTRUZIONE Pianta piano di nuova costruzione

18 Dati generali di calcolo RESISTENZA DELLA STRUTTURA Poiché occorre realizzare una sopraelevazione, per l’edificio deve essere raggiunta la condizione di adeguamento: Tutte le verifiche previste dalla normativa devono essere soddisfatte!! I S,SLV ≥ 1 I S,SLD ≥ 1

19 Bibliografia Metodi di calcolo e tecniche di consolidamento per edifici in muratura Michele Vinci – Dario Flaccovio Editore I tiranti in acciaio nel calcolo delle costruzioni in muratura Michele Vinci – Dario Flaccovio Editore Dati generali di calcolo


Scaricare ppt "DATI GENERALI DI CALCOLO (a cura di Michele Vinci)"

Presentazioni simili


Annunci Google