La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Essere genitori oggi: il ruolo del padre Casacastalda 29 aprile 2010.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Essere genitori oggi: il ruolo del padre Casacastalda 29 aprile 2010."— Transcript della presentazione:

1

2 Essere genitori oggi: il ruolo del padre Casacastalda 29 aprile 2010

3

4 Il Compito primario dei genitori?

5 LE FUNZIONI MATERNA E PATERNA Madre custode dell‘istanza di appartenenza (del legame) Padre custode dell’istanza di individuazione “Mentre la madre resterà sempre la condizione dell'esistere, il ruolo del padre è quello di aiutare ciò che esiste a divenire“

6 Dimensione genitoriale come dimensione di competenza, vale a dire la capacità di occuparsi, preoccuparsi del benessere del figlio, di identificarsi con lui, di “vederlo empaticamente”, pur mantenendo la consapevolezza di sé e tenendolo distinto da sé, in sintesi la capacità di tenere dentro, prima, per poi lasciare andare

7 Ognuno di noi convive tutta la vita con un doppio desiderio: rispetto alla famiglia il doppio desiderio di appartenere e di individuarsi; rispetto al proprio sé, di essere autonomi e maturi e di non essere soli.

8 Funzione Motoria Funzione Affettiva Funzione Cognitiva Funzioni Percettive Funzioni Sociali Funzione Sessuale Funzioni Linguistiche

9

10 sappiamo quanto lo sviluppo della personalità può essere influenzato positivamente e/o negativamente da ……modelli educativi…

11 La relazione madre-bambino Il legame che unisce il bambino alla madre è regolato da fattori biologici importanti quali il bisogno di contatto, di calore, di essere vicino ad un altro corpo. Il nutrimento è un elemento secondario nella formazione del legame, negli animali come nell’uomo

12 La teoria dell’attaccamento “Si ritiene essenziale per la salute mentale che l'infante e il bambino sperimentino un rapporto caldo, intimo, ininterrotto con la madre (o con un sostituto materno permanente) nel quale entrambi possano trovare soddisfazione e godimento” “ Nel bambino piccolo la fame dell’amore e della presenza materna non è meno grande della fame di cibo”. John Bowlby

13 Il sistema di attaccamento L’attaccamento è basato su meccanismi neuronali che formano un sistema motivazionale indirizzato verso la socializzazione. Questo sistema si forma durante l’infanzia e continua a modulare i comportamenti affiliativi durante tutto il corso della vita.

14 Il comportamento d’attaccamento È selettivo ricerca di vicinanza fisicaImplica la ricerca di vicinanza fisica sicurezzaFornisce benessere e sicurezza attraverso la vicinanza l’angoscia da separazioneSe interrotto, implica l’angoscia da separazione base sicuraFornisce una base sicura dalla quale il bambino può allontanarsi per esplorare il mondo e farvi ritorno.

15 Il sistema di attaccamento La separazione da una figura d’attaccamento si accompagna a numerosi cambiamenti sia comportamentali che fisiologici. Nei cuccioli, le vocalizzazioni, spesso aumentano in seguito ad una separazione. Sono stati segnalati nei primati, in seguito a separazioni in ambito sociale variazioni nei parametri cardiovascolari e del sistema immunitario.

16 Il ruolo paterno La relazione padre- bambino è sempre risultata più dipendente, di quella della madre, dal contesto culturale e sociale Il ruolo del padre si è caratterizzato in maniera diversa a seconda dei momenti storici e dei contesti culturali

17 La relazione padre-bambino La relazione madre-bambino è più stabile e biologicamente determinata mentre la relazione padre-bambino si trasforma in risposta ai cambiamenti sociali e alla modificazione delle strutture familiari. E’ una relazione di tipo culturale e sociale

18 Come è cambiato il ruolo del padre Modello di padre distanziante ed incompetente La maggioranza dei padri assolveva un ruolo minimale nell'infanzia dei propri figli e i modelli culturali e sociali aiutavano a mantenere questa attitudine. Il modello è mantenuto da una particolare struttura di famiglia allargata in cui altre donne (nonne, zie, amiche) intervenivano a sostenere la nuova madre e a contribuire alla crescita del bambino.

19 Il padre oggi

20

21

22

23 Le trasformazioni del ruolo paterno Modello di padre compagno di gioco Si riscontra un cambiamento con un ruolo più attivo del padre. I padri passavano infatti più tempo insieme al figlio neonato in una dimensione ludico-espressiva piuttosto che curativa-allevante. La maggiore autorità ed autonomia della donna nelle decisioni di casa conduce ad un cambiamento e ad un impegno del padre nei compiti domestici e nell’interazione con i figli

24 Il padre oggi Modello di padre “partecipe” Le trasformazioni sociali che investono la struttura famiglia, trasforma l’immagine tradizionale del padre. Anche i mass- media contribuiscono a creare il modello del “nuovo padre”, coinvolto sul piano affettivo e partecipe della cura e dell’allevamento dei figli

25 Il padre oggi Il ruolo del padre nella cura del figlio, almeno nelle società industrializzate è di gran lunga cambiato per effetto delle grandi modificazioni sociali, prima fra tutte l’aumento del lavoro femminile.  Maggior coinvolgimento degli uomini nella sfera del privato e nel mondo degli affetti  Trasformazione dei ruoli genitoriali, nel senso di una maggiore interscambiabilità tra ruolo materno e paterno

26 Specificità e differenze nella relazione parentale Non esistono differenze sessuali fisiologicamente basate tra uomini e donne sulle attitudini alla cura della prole. In risposta alle pressioni e aspettative sociali gli uomini imparano perfettamente come accudire i figli.

27 Specificità e differenze nella relazione parentale Il padre, più della madre, è un partner di gioco per il bambino e l’attività ludica proposta dal padre tenda ad essere più stimolante e vigorosa. Il padre tende a lasciare più fare il figlio nel gioco e tende a fare meno richieste

28 Specificità e differenze nella relazione parentale I padri iniziano giochi tattili ed eccitanti di movimento delle gambe mentre le madri al contrario iniziano giochi di contatto visivo e tentano di giocare più da lontano. Scopo di questi giochi potrebbe essere quello di facilitare un ottimale livello di attivazione in vista di una più pressante attenzione ai segnali sociali. Nell’ iniziare attività di gioco con i loro bambini, le madri tendono ad iniziare attività di tipo intellettuale, i padri invece piacevoli attività socio-fisiche

29 Madre e Padre Questi dati sembrano dimostrare la somiglianza della relazione padre-bambino e madre-bambino ed il fatto che anche il padre possegga tutte le capacità per interagire con successo con il proprio bambino. Le differenze che tuttavia si riscontrano riguardano principalmente il livello qualitativo ed in particolare i ruoli differenti che i genitori assolvono nella relazione. In ogni caso il ruolo specifico del padre ed il tipo di attività che inizia con i bambini sembra dipendere dal contesto circostante.

30 Influenza del padre sullo sviluppo  Nell’adolescenza, infine, un attaccamento forte e intimo al padre è associato con migliori risultati nell’ambito educativo, comportamentale ed emotivo.  Coinvolgimento e vicinanza paterna con l’adolescente proteggono l’adolescente dal cadere in comportamenti delinquenziali e dalla sperimentazione stati di disagio emotivo

31 Bisogno di genitori La disponibilità emotiva materna e paterna offre al bambino un senso di sicurezza ed un supporto emotivo all’esplorazione ed allo sviluppo. Il bambino trae beneficio dall’interagire con due adulti differenti e con due stili diversi di comportamento.


Scaricare ppt "Essere genitori oggi: il ruolo del padre Casacastalda 29 aprile 2010."

Presentazioni simili


Annunci Google