La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROMETEO agosto ’14 RI-IMAGE Referente progetto: Francesco Ballio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROMETEO agosto ’14 RI-IMAGE Referente progetto: Francesco Ballio."— Transcript della presentazione:

1 PROMETEO agosto ’14 RI-IMAGE Referente progetto: Francesco Ballio

2 Francesco Ballio RI-IMAGE Obiettivo sviluppo di metodi e strumenti per la gestione dell’emergenza sulla base di scenari dinamici Criteri sviluppo integrato e coerente di modelli e strumenti di monitoraggio strumenti semplici e robusti ogni componente deve essere definita in funzione della gestione delle emergenze

3 Francesco Ballio Modellazione idraulica torrente Mallero (Ballio) Analisi e confronto dei dati topografici nel tratto cittadino. Ricostruzione del tratto montano. Esperimento di campo in corrispondenza di rilascio controllato da diga. Modello numerico del torrente. Analisi parametriche su piene, analisi esperimento di campo. Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido

4 Francesco Ballio Modellazione idraulica torrente Mallero (Ballio) Analisi e confronto dei dati topografici nel tratto cittadino. Ricostruzione del tratto montano. Esperimento di campo in corrispondenza di rilascio controllato da diga. Modello numerico del torrente. Analisi parametriche su piene, analisi esperimento di campo. Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido dettaglio non adeguato rilievo non georeferenziato, difficilmente integrabile con rilievi parziali di dettaglio tratto cittadino opere idrauliche (censimento regionale) Rilievo aerofotogrammetrico 1:2000

5 Francesco Ballio Metodi di individuazione e quantificazione apporti solidi (Papini/Longoni) Analisi delle differenti aree sorgenti (rilievi di campo/tecnologie a supporto dell’identificazione di tali aree) Quantificazione dell’apporto solido da zone di debolezza (rocce di faglia/ rocce tenere ecc..) Quantificazione dell’apporto solido da coltri eluvio- colluviali (erosione diffusa) Metodologie per la stima dell’apporto solido a scala di bacino Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido

6 Francesco Ballio Metodi di individuazione e quantificazione apporti solidi (Papini/Longoni) Analisi delle differenti aree sorgenti (rilievi di campo/tecnologie a supporto dell’identificazione di tali aree) Quantificazione dell’apporto solido da zone di debolezza (rocce di faglia/ rocce tenere ecc..) Quantificazione dell’apporto solido da coltri eluvio- colluviali (erosione diffusa) Metodologie per la stima dell’apporto solido a scala di bacino Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido Lavoro Svolto: -1. Analisi geologico-strutturale delle zone di faglia di tutta la Val Tartano; -2. Caratterizzazione geo-morfologica di queste zone deboli (effetto scala, stadio evolutivo, resistenza a compressione ecc…); -3. Analisi ponderale delle caratteristiche del materiale prodotto da queste zone sorgenti; Sviluppo futuro Possibilità di utilizzare della strumentazione (laser scanning, interferometria radar ecc…) per la definizione della volumetria coinvolta e del tempo di ricarica/produzione di sedimenti

7 Francesco Ballio Sviluppo di modelli e codici di calcolo per i processi a superficie libera (Mox/Ballio) Definiti casi test per lo sviluppo di codici 1D/2D Prime analisi comparate per modelli di allagamento in ambito naturale e cittadino Progettazione di massima di un ambiente di codici per il calcolo dei processi a superficie libera Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido

8 Francesco Ballio Sviluppo di modelli e codici di calcolo per i processi a superficie libera (Mox/Ballio) Definiti casi test per lo sviluppo di codici 1D/2D Prime analisi comparate per modelli di allagamento in ambito naturale e cittadino Analisi di sensitività al fine dell’identificazione dei parametri nei modelli 2D Confronto di diversi modelli di calcolo 1D-2D Progettazione di massima di un ambiente di codici per il calcolo dei processi a superficie libera Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione idraulica e del trasporto solido

9 Francesco Ballio Modello fisico del versante (Papini/Di Prisco) ricostruzione dell’assetto geologico della frana con analisi della letteratura esistente; rilevamenti sul terreno, analisi delle carote dei sondaggi e rilievo geomeccanico nel cunicolo esplorativo. Prelievo di campioni e analisi della tipologia di frana (Papini). Prove geotecniche sui campioni prelevati nel cunicolo (Di Prisco) Modello di espansione (Calvetti) Simulazione numerica dell’espansione del materiale lapideo; messa a punto del modello numeico; analisi di sensitività al variare dei volumi e delle granulometrie. Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione frana di Spriana

10 Francesco Ballio Modello fisico del versante (Papini/Di Prisco) ricostruzione dell’assetto geologico della frana con analisi della letteratura esistente; rilevamenti sul terreno, analisi delle carote dei sondaggi e rilievo geomeccanico nel cunicolo esplorativo. Prelievo di campioni e analisi della tipologia di frana (Papini). Prove geotecniche sui campioni prelevati nel cunicolo (Di Prisco) Modello di espansione (Calvetti) Simulazione numerica dell’espansione del materiale lapideo; messa a punto del modello numeico; analisi di sensitività al variare dei volumi e delle granulometrie. Modelli IdroGeo Obiettivi: Modellazione frana di Spriana Collaborazione ARPA-POLIMI: Lavoro svolto -Analisi ultimi 10 anni di Monitoraggio -confronto tra I dati meteorologici e gli spostamenti -sopralluoghi sul versante e nel cunicolo in frana -caratterizzazione del materiale debole -ricostruzione tridimensionale del modello fisico del versante FAGLIA 260°/25° DEBOLEZZA 180°/30° FAGLIA 240°/80°

11 Francesco Ballio Sistema di monitoraggio (  Lab) Analisi e riprogettazione sistema di monitoraggio idro-geo della Val Malenco (in collaborazione con ARPA) Monitoraggio Obiettivi: sviluppo ed integrazione del sistema di monitoraggio territoriale

12 Francesco Ballio Sistema di monitoraggio (  Lab) Analisi e riprogettazione sistema di monitoraggio idro-geo della Val Malenco (in collaborazione con ARPA) Sensore per l’individuazione delle interfacce solido-liquido-aria Progettazione di massima del sensore Costruzione prototipo (per prove di laboratorio) Brevettazione Prove di laboratorio Prove di campo controllate Prove di campo Monitoraggio Obiettivi: sviluppo ed integrazione del sistema di monitoraggio territoriale

13 Francesco Ballio Sviluppo di modelli di allerta (Ballio) Analisi metodologica e sviluppo di modelli di allerta idraulici per corsi d’acqua minori Progetto di ponte cittadino sollevabile (Pisani) Progetto di ponte levatoio di attraversamento fluviale adatto ad ambito cittadino Esercitazione di Protezione Civile (Menoni) Progetto e coordinamento di esercitazione di Protezione Civile in provincia di Sondrio. Valutazione di rischio idraulico in ambito cittadino (Mambretti, Menoni) Studio congiunto idraulico-pianificatorio per la valutazione del rischio associato alla pericolosità idraulica, in ambito cittadino. Previsto caso studio di piccole dimensioni da ampliare sulla città di Sondrio. Gestione della emergenza Obiettivi: Valutazioni di rischio e piani di emergenza per eventi IdroGeo

14 Francesco Ballio Sviluppo di modelli di allerta (Ballio) Analisi metodologica e sviluppo di modelli di allerta idraulici per corsi d’acqua minori Progetto di ponte cittadino sollevabile (Pisani) Progetto di ponte levatoio di attraversamento fluviale adatto ad ambito cittadino Esercitazione di Protezione Civile (Menoni) Progetto e coordinamento di esercitazione di Protezione Civile in provincia di Sondrio. Valutazione di rischio idraulico in ambito cittadino (Mambretti, Menoni) Studio congiunto idraulico-pianificatorio per la valutazione del rischio associato alla pericolosità idraulica, in ambito cittadino. Previsto caso studio di piccole dimensioni da ampliare sulla città di Sondrio. Gestione della emergenza Obiettivi: Valutazioni di rischio e piani di emergenza per eventi IdroGeo

15 Francesco Ballio Attività RI-IMAGE Persone coinvolte (gruppo estensore) Ballio: 1 A.R., dottorando, tesi Papini: 0.3 A.R., tesi C. Di Prisco: Pisani: tesi Menoni: dottorando Persone coinvolte (gruppo esteso) MOX (Perotto) Idraulica (Mambretti, Radice) Finanziamenti PRIN idraulica 2005, 38K euro (PoliMi, Roma, Pavia, Napoli, Trieste) Dipartimento Protezione Civile / Provincia di Sondrio (250 keur) PRIN 2006 Menoni PRIN 2006 Mambretti PRIN 2006 Guadagnini Fondazione Cariplo (100 keur) Contratti attivi diversi contratti rendicontabili, non strettamente inerenti RI-IMAGE Pubblicazioni e brevetti Papini/Longoni: 2 convegni + 2 riviste Ballio/Cigada/Inzoli: brevetto sensore interfaccia altri: … Visibilità Giornata inaugurale Master PC Comitato Tecnico Scientifico “Prevenzione e Protezione” Esercitazione di Protezione Civile Provincia di Sondrio Tavolo tecnico piano di PC città di Sondrio collaborazione con ARPA e UniPG Convenzione con ARPA

16 Francesco Ballio Risultati RI-IMAGE RI-IMAGE - parole chiave: rischio idrogeologico gestione dell’emergenza caso territoriale finanziamenti (…) una presentazione che fornisca lo stato di avanzamento delle varie attività in essere; identifichi i risultati tangibili ottenuti ad oggi sul tema Protezione Pubblica; evidenzi quali risultati sono stati ottenuti grazie alla presenza del progetto PROMETEO e quindi sono il vero valore aggiunto del medesimo; fornisca azioni di visibilità verso l'esterno intraprese, e.g., convegni, pubblicazioni; fornisca direttive e azioni di ricerca future. gestione della emergenza modelli monitoraggio scenari dinamici


Scaricare ppt "PROMETEO agosto ’14 RI-IMAGE Referente progetto: Francesco Ballio."

Presentazioni simili


Annunci Google