La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Città creative fabrizio de lucia Psichiatra ASFirenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Città creative fabrizio de lucia Psichiatra ASFirenze."— Transcript della presentazione:

1 città creative fabrizio de lucia Psichiatra ASFirenze

2 Il telescopio delle arti-terapie Non esiste emozione senza corpo, le artiterapie suggerendo e stimolando l’espressione creativa riportano in superficie emozioni dimenticate.

3

4 Il peso e le risorse delle città (geni, neuroni, neuroni specchio, ambiente, cultura, arte e viceversa) Il “capitale” genetico/naturale Il “capitale” ambientale/culturale/artistico Il “capitale” psicopatologico nella creatività Il “capitale” artistico/espressivo nella psicopatologia

5 Capitale genetico e culturale Temperamento: tratti costituzionali, fortemente radicati alla struttura biologica dell’individuo. Carattere: modalità reattive agli avvenimenti apprese durante lo sviluppo, dunque acquisite socio-culturalmente. Personalità: in senso descrittivo, come risultato dell’interazione tra fattori costituzionali (temperamento) e acquisiti (caratteriali).

6 Storia d’Italia Cd-1/Giulio Bollati Definizione di “Italiani” Impulsive Passionate Artistic (da parte di studenti americani anni ‘60)

7 Oggi l’italia e gli italiani ….che temperamento hanno?

8 “Il temperamento ipertimico caratterizza l'8% degli italiani, in prevalenza uomini, ed è proprio dei leader. Il temperamento ciclotimico è diffuso nel 6% della popolazione, prevalentemente donne e persone che svolgono attività artistiche. Il 19% degli italiani tendono irrimediabilmente alla depressione. I temperamenti ciclotimico, ipertimico e depressivo non richiedono, di solito, un trattamento anzi......”

9 ..”un pizzico di "follia" può spalancare le porte del successo. Fare carriera, in politica come in azienda, richiede energia, iperattività, continua ricerca di novità e gusto del rischio: tutti tratti tipici di un temperamento "ipertimico" e frequenti, non a caso, in politici, dirigenti e uomini d'affari. Un temperamento "ciclotimico", invece, aiuterebbe a sfondare nell'arte: umore "ballerino" e alternanza fra momenti di ottimismo e creatività e periodi di apatia e isolamento sono, infatti, diffusi fra poeti, musicisti e creativi.... il temperamento non disturba il funzionamento sociale..”

10 “... a determinare il disturbo bipolare come variazione patologica potrebbe essere un'alterazione del "termostato dell'umore", cioè del meccanismo fisiologico che lo regola..... Sicuramente non è implicata un'unica area cerebrale o un'unica tappa metabolica..... e non esiste un unico gene responsabile del disturbo bipolare, così come delle altre malattie mentali. I geni indiziati come possibili corresponsabili della vulnerabilità a queste patologie sono diversi e ciascuno ha un peso modesto... i cromosomi che rendono suscettibili al disturbo bipolare sono il 4, il 12, il 18 e il 21”. ( M.Maj, 2003 )

11 Creatività e Psicopatologia ( 1 ) Molti studi :.A.Juda ( aa ’30) su 5000 personalità osservò un legame tra creatività artistica e disturbi schizofrenici e tra creatività scientifica e ciclotimia. Heston (aa’60) studi sui gemelli sani di schizofrenici individua alta probabilità di professioni creative e di successo. Familiarità elevata per la schizofrenia nelle più famose e prestigiose famiglie islandesi Karlsson ( aa‘60). Elevata incidenza di disturbi dell’umore tra gli scrittori americani studiati ( Andreasen aa’70), ma anche percentuale di disordini mentali (42 % nelle famiglie degli scrittori rispetto a 8% nei gruppi di controllo) e nei poeti britannici dal ( Jamison aa ’90).

12 Creatività e psicopatologia ( 2 )..e ancora leadership in individui con tratti paranoidei e, maniaco-depressivi, successo in professioni competitive (danza e moda) per anoressiche. Lavori meditativi e di ragionamento favoriti, per i d. depressivi. Creatività potrebbe essere imputabile all’impulsività, alla disinibizione, ad un’aumentata produttività, velocità e varietà immaginativa, euforia ( vedi ipomania), ma anche alla selezione di queste professioni proprio per la discontinuità dovuta alle ricadute del disturbo mentale o, viceversa, perché lo stress dell’ artista favorirebbe il disturbo soprattutto depressivo.

13 Alcune personalità famose napoletane (fon.:Wikipedia Ott-06) Enrico Alvino architectEnrico Alvino Giambattista Basile poet, courtier, and fairy tale collectorGiambattista Basile Gian Lorenzo Bernini Libero Bovio Fabio Cannavaro Al Capone (born in Brooklyn to Neapolitan parents)Al Capone Renato Caccioppoli, mathematicianRenato Caccioppoli Battistello Caracciolo Renato Carosone Enrico Caruso Domenico Cimarosa, composerDomenico Cimarosa Antonio de Curtis (Totò) writer and actorAntonio de Curtis (Totò) Eduardo De Filippo writer and actorEduardo De Filippo Peppino De Filippo actorPeppino De Filippo Titina De Filippo actressTitina De Filippo Enrico De Nicola jurist, journalist and politicianEnrico De Nicola Salvatore di Giacomo writer, poet and lyricistSalvatore di Giacomo Armando Diaz generalArmando Diaz Pino Daniele singer-songwriterPino Daniele Gaetano Filangieri juristGaetano Filangieri Vincenzo Gemito sculptorVincenzo Gemito Luca Giordano Giacinto Gigante Giuseppe Patroni Griffi screenwriterGiuseppe Patroni Griffi Ruggero Leoncavallo Pirro Ligorio, Mannerist architectPirro LigorioMannerist Alfonso Maria de' Liguori jurist and writer (Catholic saint)Alfonso Maria de' Liguori Giambattista Marini, poetGiambattista Marini Giovan Battista Marino Maria Mazza Show-girlMaria Mazza Domenico Morelli painterDomenico Morelli Riccardo Muti conductor (schooled in Naples)Riccardo Muti Massimiliano neri SupermodelMassimiliano neri Giovanni Battista Pergolesi Nicola Porpora, composerNicola Porpora Basilio Puoti Salvator Rosa poet, satirist and Baroque era painterSalvator RosaBaroque Massimiliano Rosolino SwimmerMassimiliano Rosolino Davide Rummolo swimmerDavide Rummolo Ferdinando Russo poet, journalist and writer VenerableFerdinando Russo Ludovico Sabbatini, religious teacher and priestLudovico Sabbatini Raffaele Sacco poet and lyricistRaffaele Sacco Ferdinando Sanfelice Jacopo Sannazaro Antonio Scarfoglio Edoardo Scarfoglio Domenico Scarlatti Matilde Serao journalist and novelistMatilde Serao Massimo Stanzione Statius, Roman poetStatius Massimo Troisi actorMassimo Troisi Domenico Antonio Vaccaro sculptor, architect and painterDomenico Antonio Vaccaro Giambattista Vico philosopherGiambattista Vico Raffaele Viviani Sophia Loren actressSophia Loren Giuseppe Migliozzi General (military)Giuseppe Migliozzi Giorgio Napolitano italian politician, lifetime Senator and President of the RepublicGiorgio Napolitano Giuliana DePandi Journalist and television host.Giuliana DePandi Furio Giunta Fabio Cannavaro Football playerFabio Cannavaro Saint Januarius Bishop of Naples (Born in BeneventoSaint JanuariusBenevento

14 Alcune personalità famose fiorentine (Font.:Wikipedia Ott-06) Baccio D'Agnolo Dante Alighieri Giancarlo Antognoni Baccio Bandinelli Gino Bartali Baccio da Filicaja Roberto Benigni Alessandro Benvenuti Maurice Boitel Chiara Boni Sandro Botticelli Filippo Brunelleschi Michelangelo Buonarroti Guido Cavalcanti Mario Cecchi Gori Vittorio Cecchi Gori Benvenuto Cellini Antonio da Filicaja Luigi Cherubini Bruno Cicognani Carlo Collodi (Lorenzini) Carlo Conti Luigi Dallapiccola Diego Della Valle Leonardo Domenici Donatello Franco Fortini Oriana Fallaci Lorenzo Ghiberti Lapo Gianni Irene Grandi Guccio Gucci Niccolò Machiavelli Tommaso Masaccio Marco Masini Antonio Meucci Cosimo de' Medici Cosimo I de' Medici Lorenzo de' Medici Orcagna Pietro Pacciani Aldo Palazzeschi Giorgio Panariello Giovanni Papini Piero Pelù Francesco Petrarca Leonardo Pieraccioni Paolo Poli Pontormo Vasco Pratolini Carlo Pucci Emilio Pucci Pupo Bettino Ricasoli Gaetano Salvemini Giovanni Sartori Girolamo Savonarola Giovanni Spadolini Tiziano Terzani Farinata degli Uberti Paolo Uccello Paolo Vallesi Vamba Leonardo da Vinci Amerigo Vespucci Paolo Hendel Mario Luzi Giorgio La Pira

15 Limiti - pato-biografie di personalità straordinarie che spiccano e quindi con una maggiore esposizione rispetto ad altri - diagnosi approssimative - contesto sociale e storico: una cultura vede, sente, percepisce l’arte, un’altra no e quindi si valuta la ricompensa / creativa non la capacità /creativa (creatività gratuita)

16 Psicopatologia e creatività Pochi studi: R. Richard ( J.Ab. Psy ), ha esaminato gruppi di psicotici a caccia di creatività; soprattutto pazienti bipolari. Creatività quotidiana nel proprio lavoro e non in riferimento a particolari lavori “creativi”. Lo studio rileva punteggi della creatività quotidiana leggermente superiore in coloro che manifestavano disordini affettivi. I parenti sani raggiungono, però, livelli più alti rispetto ai controlli. Limiti : numero esiguo di casi, rispetto a milioni di persone che manifestano sofferenza.

17 Riepilogo : Le analisi biografiche, con tutti i limiti, confermano che la creatività nel bipolare è legata all’umore, nello schizofrenico al pensiero divergente, originale. Discreta concentrazione di manager e creativi nei bipolari, mentre per la schizofrenia sembra che la gloria, se c’è, tocchi più facilmente ad un fratello gemello sano di uno schizofrenico (v. vantaggio genotipico). Comunque, pazienti bipolari scrittori e artisti in terapia, dichiarano di aver incrementato la loro produttività (57%) o di averla mantenuta uguale (20%). ( 2001, D.Nettle )

18 L’umore delle città “..è l’umore di chi guarda che dà alla città.. la sua forma.. se ci passi fischiettando, a naso librato dietro al fischio, la conoscerai di sotto in su…se ci cammini con il mento sul petto, con le unghie ficcate nelle palme i tuoi sguardi s’impiglieranno rasoterra..non puoi dire che un aspetto delle città sia più vero di un altro…” da Le città invisibili (I.Calvino) Zemrude

19

20 Il peso sociale delle città Paradigma urbano globale Le città occupano solo il 2% della superficie terrestre, ma sono responsabili del 78% del consumo di energia e della produzione di CO2. Oggi per la prima volta nella storia dell’umanità, la maggior parte degli abitanti del pianeta conduce una vita urbana. Nel 2030 il 75% della popolazione mondiale sarà concentrato nelle città (più di 5 milioni di abitanti) Quanta psicopatologia e creatività occuperanno?

21 e quello italiano La culla italica : tante città, città millenarie, culture e storie diverse, molte in calo demografico Ruolo e Rilevanza del contesto culturale/artistico delle nostre città ancora?

22 Le città dell’umore La psicopatologia ha prodotto arte L’arte non è solo sintomo ma conoscenza, risoluzione e crescita Città con forti identità influenzano i nostri pensieri, i nostri comportamenti, il nostro umore Anche senza pensare all’arte, una città emotiva, oscillante, umorale, espressiva, creativa esiste ancora?

23 Comportamenti, umore, strategie d’adattamento di una città visibile “I luoghi pubblici sono luoghi dove estranei vivono molto vicini pur rimanendo estranei.. attrazione e repulsione a confronto..luoghi vulnerabili soggetti ad attacchi maniaco-depressivi o schizofrenici…sono comunque luoghi dove è possibile scoprire, apprendere e praticare, prima che altrove i modi e i mezzi di una vita urbana gratificante. Questo vale per quei luoghi dove si riconosce il valore della diversità dal punto di vista della creatività e dell’arricchimento di vita.” (Z.Bauman, Vita liquida 2005)

24

25

26

27

28

29

30

31

32 “ma perché i napoletani devono essere a tutti i costi simpatici?” La Capria su...napoli e i napoletani.. “un paradiso popolato di diavoli” Goethe “un inferno popolato anche di angeli” d.l. "..Napoli è la più misteriosa città d'Europa, è la sola città del mondo antico che non sia perita. Non è una città: è un mondo. Il mondo antico, precristiano, rimasto intatto alla superficie del mondo moderno. (...) Malaparte

33 Musica-Cultura Polarità affettivo-musicali (tradizionali) Un accordo formato dalla terza minore e dalla sesta minore sopra la sottodominante (quarto grado) per lo più del modo minore, risolvente su accordo di dominante (quinto grado), spesso con effetto patetico- malinconico. Danze popolari dell’Italia meridionale, soprattutto campane, costruite con tempo abbastanza mosso- eccitato, ballate in coppia. Il nome prende origine forse dalla città di Taranto o più probabilmente dal ragno taranta, contro il cui morso, il ballo sarebbe nato come terapia coreutico-musicale. Sesta Napoletana Tarantelle ( anche Tammurriate e pizziche) (Fon.: Enc.Mus. Univ.Garzanti) (Fon.:Wikipedia)

34 “....sono alterazioni nel battito cardiaco e nella tensione muscolare; la musica, evento apparentemente privo di valori biologici, produce una simile reazione.... per la nostra specie, sembra non essere un semplice fenomeno culturale. Determinate musiche producono in alcune aree cerebrali - nella corteccia frontale e nell'amigdala - reazioni simili a quelle provocate da altre esperienze piacevoli come la droga, il cibo o l'attività sessuale.” R..Zatorre e I.Peretz (McGill-Univ, Ann. N.Y. AC.Sc. 2001) Musica-Neurobiolologia l’analisi del “Brivido”

35 cultura e arte (musica, danza, artevisiva, teatro, poesia etc) diventano comportamenti e attività espressive di benessere, relazione, significato...e nei servizi psichiatrici?

36 Città (f.: Lab. Att. Esp. L. Pecci) Attività espressive (1)

37 Attività espressive (2) Città

38 Attività espressive (3) Città

39 Attività espressive (4) Città..con “scalinatella”

40 “una volta disegnavo come Raffaello, ma ho impegnato un’intera vita per imparare a disegnare come un bambino” Picasso (ha prodotto opere)

41 Creatività e terapia La creatività può svolgere un ruolo protettivo sulla psicopatologia; l’evento creativo, infatti, ripristina la capacità comunicativa guidando l’espressione (l’espressività) all’interno dei limiti formali che sono propri della tecnica (teatro, danza, pittura, scrittura, musica, video, web..).Ciò permette la comunicazione fra mondo interno e mondo esterno grazie alla tecnica. Il fare senza dire.

42 Psicoanalisi A indirizzo psicoanalitico Terapie relazionali e sistemiche Cognitive e comportamentali Di gruppo Brevi Dove sono le arti-terapie? Classificazione generale Psicoterapie (secondo T.I.P. Cassano et al) Altre

43 A comunicazione verbale (Gestalt, psicosintesi, etc) e non verbale prevalentemente corporea (bioenergetica, sessuale, ipnosi) A comunicazione espressivo/creativa prevalentemente non verbale (musico-, danza-, artevisiva- etc..terapia) Tecniche di rilassamento (T.A., Jakobson, Biofeedbak, Desoille..) Modelli e tecniche delle Altre psicoterapie (sempre T.I.P. Cassano et al)

44 Le caratteristiche delle tecniche espressivo/creative Centralità del paziente Importanza del fare e dell’esperienza Si all’espressione Si alle sensazioni, ai sentimenti, alle emozioni Si al benessere/piacere (anche degli operatori)

45 Le attività espressive approccio integrato nella salute mentale funzione: preventiva, diagnostica, riabilitativa, di sostegno, psicoterapeutica facilitano la comunicazione, la compliance, il coinvolgimento e il superamento dello stigma possono aiutare, nelle varie fasi della malattia, a trovare le risposte a domande di benessere, più o meno esplicite del tipo: che cosa ti rende felice? che cosa infelice? cosa ti piace?

46 Children’s games P.Brueghel città creativa

47

48 Scalinatèlla longa, longa, longa, longa, strettulélla, strettulélla, addó' sta chella 'nammuratèlla? Nun spónta ancora, o zuc, zuc, zuc, zuc, zucculillo, zucculillo, pe' 'sta viarèlla scarrupatèlla. Addó' mme ne vogl'í t''o ddico, e crídeme. Addó' se ne pò ghí chi è stanco 'e chiágnere? Scalinatèlla saglie 'ncielo o scinne a mmare, cercammélla, trovammélla, pòrtame a chella sciaguratèlla. Chella s'è 'nnammurata 'e nu pittore ca pitta Capre e parla furastiero, e i' porto 'mpiétto nu dulore 'e core e sento che mm'accide stu penziero. Scalinatèlla longa, longa, longa, longa, strettulélla, strettulélla, addó' sta chella 'nammuratèlla? Nun spónta ancora, o zuc, zuc, zuc, zuc, zucculillo, zucculillo, pe' 'sta viarèlla scarrupatèlla. Addó' mme ne vogl'í t''o ddico, e crídeme. Addó' se ne pò ghí chi è stanco 'e chiágnere? Scalinatèlla saglie 'ncielo o scinne a mare, cercammélla, trovammélla, pòrtame a chella sciaguratèlla. A ghiuorne, a ghiuorne parte nu vapore. A ghiuorne 'ammore mio se vótta a mare.

49 Linguaggio non verbale Linguaggio emotivo Linguaggio immaginativo Linguaggio intimo Linguaggio oscuro Linguaggio creativo Il linguaggio delle tecniche espressive


Scaricare ppt "Città creative fabrizio de lucia Psichiatra ASFirenze."

Presentazioni simili


Annunci Google