La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO IN CROAZIA IN CROAZIA Commissione Crozia Arch. Oscar Lovison Ing. Enrico Mirandola Dott. Marco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO IN CROAZIA IN CROAZIA Commissione Crozia Arch. Oscar Lovison Ing. Enrico Mirandola Dott. Marco."— Transcript della presentazione:

1

2 OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO IN CROAZIA IN CROAZIA Commissione Crozia Arch. Oscar Lovison Ing. Enrico Mirandola Dott. Marco Zecchinato

3 OPPORTUNITA’ CROAZIA – PERCHE’? Dal 1 Luglio 2013 la Croazia è paese membro dell’Unione Europea e applica la politica commerciale UE E’ in atto un sistema incentivante attraverso misure di incentivazione fiscali e di contributi a fondo perduto da parte della Repubblica Croata Contributi a Fondo Perduto da parte dell’UE secondo la programmazione comunitaria dei fondi previsti per il periodo 2014 – 2020 Collaborazioni ed attività in corso dei membri della commissione con : – società operanti in Istria nel settore immobiliare e turistico – Unioncamere Veneto ed Eurosportello Veneto  in fase di costituzione camera Istro Veneta – società operanti nel settore legale /finanziario, Adriatic Business Consulting, dott. Davor Sustar e Studio Avvocato Perusko – Mali Partners.

4 INCENTIVI AGLI INVESTIMENTI La nuova Legge sulla promozione degli investimenti (GU 111/12 del 2012) prevede stimolanti incentivi per la realizzazione di progetti di investimento in Croazia, alla pari o al meglio di alcuni paesi limitrofi. Gli investitori possono utilizzare incentivi fiscali, del lavoro ed incentivi alla formazione e misure di incentivazione per i costi di capitale di progetti di investimento. Incentivi ai progetti di investimento: Produzione delle attività Sviluppo ed innovazione Business servizi di supporto Alti servizi ad alto valore aggiunto Imposta (standard) sugli utili aziendali = 20% Imposta sulla divisione dei dividendi da Croazia a Italia = 0% ( prima dell’entrata in UE = 15%)

5 OPPORTUNITA’ CONCRETE OGGI IN FASE DI STUDIO Dall’importo complessivo del Quadro Finanziario Pluriennale per il periodo 2014 – 2020, a disposizione della Croazia sarà messo oltre 1 Miliardo di euro all’anno Settore Turistico - gli obiettivi strategici da raggiungere fino al 2020 riguardano investimenti per un totale di ca. 7 miliardi di € per ca. 150 progetti; gli investimenti maggiori riguardano il settore alberghiero. Settore Assistenza Socio Sanitaria – adeguamento allo standard UE. Settore energetico - la strategia dello sviluppo energetico prevede massicci investimenti nel settore. Si tratta -tra l’altro - di impianti elettroenergetici definiti prioritari dal Governo, ovvero centrali termoelettriche, centrali idroelettriche e centrali a biomassa

6 1.Incentivi per le microimprese 2.Vantaggi fiscali 3.Preferenze tariffarie 4.Incentivi per i costi ammissibili di nuovi posti di lavoro legati al progetto di investimento 5.Incentivi per i costi ammissibili per la formazione legata al progetto di investimento 6.Misure di incentivazione per: a.Sviluppo e innovazione b.Attività commerciali e di supporto c.Servizi ad alto valore aggiunto 7.Misure di incentivazione per i costi di capitale del progetto di investimento 8.Misure di incentivazione per i progetti ad alta intensità di lavoro MISURE DI INCENTIVAZIONE Misure di incentivazione possono essere utilizzate da imprese registrate nella Repubblica della Croazia con investimenti minimi di: € con la creazione di almeno 3 nuovi posti di lavoro per le microimprese ( imposta sull’utile 5 anni al 10% ) ) € con la creazione di almeno 5 nuovi posti di lavoro per le piccole, medie e grandi imprese ( imposta sull’utile 10 anni al 10% )

7 SETTORE TURISTICO Dal 1° luglio 2013, quale Stato membro dell’Unione Europea, la Croazia intende razionalizzare il turismo, recuperando le aree demaniali costiere con il recupero delle aree militari in disuso. E’ in atto un sistema incentivante che prevede sia la vendita che la concessione per 50 o 90 anni dei siti, i quali sono già stati catalogati nella programmazione comunitaria (fondi strutturali) per il periodo 2014/2020. I contributi variano da Euro ,00 per una singola unità abitativa, fino a Euro ,00, completamente a fondo perduto.

8

9

10 SETTORE ASSISTENZA SANITARIA – OPPORTUNITA’ Rakalj nella penisola Istriana Area destinata alla realizzazione di residenze per anziani a Rakalj nella penisola Istriana – Superficie mq edificabilità fino a 800 Posti letto Presenza ad oggi nelle contee di Istria e Rieka di residenze per anziani: Pola  n. 1 struttura di 80 posti letto Rieka  n. 1 struttura di 300 posti letto Pisino  n. 1 struttura di 120 posti letto Ogulin  n. 1 struttura di 350 Posti letto Attualmente solo a Pola ci sono 450 richieste in lista di attesa La retta applicata varia dai 1300€/mese ai 1800€/mese, inoltre c’è l’obbligo di assistenza per almeno 5gg/mese, equivalente a una retta aggiuntiva di 150€/mese La richiesta è fortissima sia per i croati che per i connazionali emigrati all’estero (Germania, Danimarca, Italia)

11 Posizione Strategica Area situata nella Penisola Istriana a circa 15 km dalla città di Pola, su una collina ad 1,5 km dal mare Piano Urbanistico approvato : 4,4 ha di area edificabile 50% uso residenziale + 10 % commerciale

12

13 OPPORTUNITA’ RAKALJ – I NUMERI DELL’INVESTIMENTO Business Plan nell’Ipotesi di edificare un primo stralcio di n. 250 posti letto compresi itinerari e servizi comuni : Costo di acquisto del terreno (4,4 ha) = € Costo totale dell’investimento = € Ricavi lordi = €/anno Utile lordo al netto delle Imposte = €/anno Ammortamento dell’investimento = circa 8anni NB: Opportunità di contributo dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR fino al 50% dell’investimento totale Per la formazione del personale opportunità di ulteriore contributo dal Fondo Sociale Europeo ESF L’ammortamento in questo caso scende a 4 anni e l’utile lordo aumenta di €/anno pari agli interessi non pagati

14 I costi delle aree acquistate da privati sulla fascia costiera istriana variano da Euro 200,00/mq. a Euro 550,00/mq ed attualmente le vendite per ville singole o alloggi con classificazione energetica “B” o “A” variano da Euro 2.500,00/mq. a Euro 4.000,00/mq. I costi della manodopera variano da Euro 7,00/ora a Euro 10,00/ora.

15 OPPORTUNITA’ NEL SETTORE ENERGETICO ENERGIE RINNOVABILI Energia da valorizzazione Rifiuti Energia da Fotovoltaico Energia da impianti idroelettrici

16 ENERGIA DA VALORIZZAZIONE RIFIUTI ORGANICI (VALUTAZIONE) Impianti a base di SRF (reflui di depurazione) per la produzione di corrente elettrica + riscaldamento + acqua calda ( dimensione a impianto di 1-2 MW) Vantaggi: Materia prima a costo zero Elettricità prodotta avrebbe incentivi 0,60 kn/kW (0,0821 €) Contributo a fondo perduto sull’investimento fino all’85% Sono previsti 4-5 impianti in Croazia In corso di studio la fattibilità ed il payback

17 ENERGIA DA FOTOVOLTAICO Sistema di incentivazione e vendita energia (Croazia 2013) -per 14 anni l'energia immessa viene pagata con un incentivo di 1,14 kn ( 0,1625 €)/kW -prezzo per la vendita pari a 0,60 kn ( 0,0821 €) per Kw Localizzazione Dignano (Istria) Terreno pubblico in concessione o vendita (bando)

18 ENERGIA DA IMPIANTI IDROELETTRICI (in corso di approfondimento) Individuazione di 5-6 locations (potenza media 1 MW). Documentazione/permessi in 12 mesi Investimento circa 7 milioni € Payback period circa 5 anni


Scaricare ppt "OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO OPPORTUNITA’ DI INVESTIMENTO IN CROAZIA IN CROAZIA Commissione Crozia Arch. Oscar Lovison Ing. Enrico Mirandola Dott. Marco."

Presentazioni simili


Annunci Google