La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili Milano, 23 novembre 2006.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili Milano, 23 novembre 2006."— Transcript della presentazione:

1 Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili Milano, 23 novembre 2006

2 La piccola cogenerazione (potenze inferiori ad 1MW) presenta importanti vantaggi energetici presenta grande potenziali di mercato La tecnologia oggi consente anche lutilizzo di combustibili rinnovabili

3 1.Vantaggi energetici della Piccola Cogenerazione Rendimento elettrico compreso fra il 26 ed il 30% Rendimento termico vicino al 50% Rendimento totale 76-80% Rendimento medio annuo vicino al rendimento di targa grazie allo sfruttamento continuo del calore

4 2. Potenziale di mercato: ogni piccolo impianto alimenta un utente o più utenti vicini; lOperatore controlla il Sistema Decentrato O.E. Controllo remoto Grande potenziale svincolato da limiti urbanistici e di territorio

5 2. Potenziale di mercato Potenziale Piccola Cogenerazione Dedicata: siti cogenerabili MWe ( Hotel, Centri commerciali, Centri sportivi, Centri direzionali, Ospitalità sanitaria, Comunità, Grande residenziale) Potenziale Cogenerazione di Prossimità edifici allacciabili; MWe Totale: edifici; MW Risparmio annuo>1ml TEP; >7 ml ton CO2 Dati AssoEsco + Mktg Heat & Power

6 3. Tecnologia: sistemi modulari a metano Gruppo cogenerativo 60 kWe a microturbina Heat & Power, Bologna, Centro sportivo

7 Gruppo trigen 120 kWe a microturbina. Heat & Power, Milano, Hotel 3 Tecnologia: sistemi modulari a metano

8 Gruppo trigen 120 kWe a microturbina. Heat & Power, Milano, Centro commerciale

9 Fino a poco tempo fa, luso di alimentazione rinnovabile era limitata agli impianti di grande dimensione (prevalentemente i grandi cicli a vapore da molti MW e ) Oggi è possibile alimentare anche i piccoli cogeneratori con combustibili rinnovabili Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili

10 1.biogas da fermentazione anaerobica di liquami animali, integrati da prodotti dellagricoltura (per es mais) 2.olii vegetali (girasole, colza, soia, palma, etc) 3.micro gassificazione di legno ed altre materie rinnovabili Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili: le tecnologie

11 1. Il biogas da fermentazione anaerobica è una tecnica antica; recentemente si sta sviluppando la capacità di potenziarne la produzione con laggiunta di prodotti agricoli Richiede il doppio investimento: digestori + cogeneratori Richiede doppie capacità: approvvigionamento e carica delle materie prime + esercizio del cogeneratore e vendita dellenergia Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili: le tecnologie

12 2. Anche gli olii vegetali sono un combustibile antico. Tuttavia non è facile organizzarsi per un loro utilizzo a fini produttivi: Approvvigionamento, qualità, stoccaggio, purificazione, gestione delle macchine, manutenzione, pratiche autorizzative GRTN Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili: le tecnologie

13 3. La micro gassificazione è una tecnica più nuova, in piena fase di ricerca e sviluppo. Consentirà lutilizzo di materie prime rinnovabili non liquide (legno, fanghi, etc) su piccola scala Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabiliL le tecnologie

14 I vantaggi sono legati: 1.Al contributo delle filiere locali di produzione 2.Alla migliore accettabilità sociale e facilità autorizzativa dei piccoli impianti 3.Alla maggiore possibilità di sfruttamento del calore cogenerato Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili

15 1. Filiere locali di produzione: Si può pensare ad accordi fra operatori agricoli ed utilizzatori, sulla base di quantità e prezzi programmati. La vicinanza territoriale può favorire convenienze logistiche Attenzione ad impostare meccanismi protezionistici Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili

16 2. Accettabilità sociale e facilità autorizzativa: -I piccoli impianti non attivano la classica sindrome Nimby -I piccoli impianti godono di regole autorizzative semplificate Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili

17 3. Maggiore sfruttamento del calore cogenerato: Una normale rete di teleriscaldamento – alimentata da un grande impianto- utilizza il calore meno di ore/anno I piccoli impianti vengono invece localizzati presso siti termivori (calore e/o freddo 12mesi/12). Lo sfruttamento è maggiore e lefficienza energetica è elevata Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili

18 Progetti concreti Heat & Power Già accesi impianti a biogas da fermentazione anaerobica Prossima attivazione della prima microturbina ad olio vegetale in Italia in servizio commerciale (gennaio 07) Progetto con Politecnico di Torino ed Enea per un micro gassificatore a controllo remoto

19 Le minacce La confusione della politica -Occorre uno scenario di certezza nel trattamento fiscale e negli incentivi -Anziché un panorama umiliante e magmatico in cui ogni anno può cambiare tutto

20 Nuovi modelli di proposta al mercato Le utenze della Piccola Cogenerazione non hanno né tempo né risorse da investire in unarea così lontana dal proprio core business Occorre una proposta ESCO, che liberi lutente da preoccupazioni finanziarie ed gestionali

21 Heat & Power esercisce il proprio impianto presso il cliente, producendo e vendendo energia, a prezzi convenienti Il cliente non investe nulla e non si occupa dellimpianto Nuovi modelli di proposta al mercato

22 Nei casi di operatività mista (per es biogas, che richiede alimentazione di prodotti agricoli) Investimento condiviso con loperatore agricolo Utili condivisi in base ai rispettivi investimenti Nuovi modelli di proposta al mercato

23 Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili Milano, 23 novembre 2006


Scaricare ppt "Piccola Cogenerazione e combustibili rinnovabili Milano, 23 novembre 2006."

Presentazioni simili


Annunci Google