La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 A. L’acqua evapora formando le nubi. B. + C. Il vapore acqueo nelle nubi condensa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 A. L’acqua evapora formando le nubi. B. + C. Il vapore acqueo nelle nubi condensa."— Transcript della presentazione:

1 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 A. L’acqua evapora formando le nubi. B. + C. Il vapore acqueo nelle nubi condensa trasformandosi in precipitazioni: pioggia, neve o grandine. D. Una parte dell’acqua ricaduta sulla superficie terreste evapora. E. Una parte scorre in superficie. F. Una parte penetra nel sottosuolo. Il ciclo dell’acqua è un processo fondamentale perché ridistribuisce l’acqua sulla Terra. 1

2 Bacini d’acqua che occupano conche del terreno più o meno estese e profonde. Corsi d’acqua perenni che scorrono dentro un solco delimitato da due sponde, detto “letto” o “alveo”. Grandi accumuli di acqua allo stato solido che si formano a quote superiori al limite delle nevi perenni. GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 GHIACCIAI FIUMI LAGHI ghiacciai polari ghiacciai di montagna lunghezza, pendenza, velocità, portata, regime si differenziano per laghi relittolaghi tettonici laghi vulcanicilaghi artificiali laghi di sbarramentolaghi glacialilaghi costieri si distinguono in 2

3 MAREE movimenti periodici CORRENTI MARINE movimenti costanti ONDE movimenti occasionali In superficie mari e oceani sono nettamente più caldi nella fascia equatoriale e tropicale, mentre le temperature più basse si registrano ai poli. GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 MARI e OCEANI occupano circa il 60% della superficie della Terra e hanno una profondità media di circa 3800 metri. Caratteristica fondamentale dell’acqua marina è la salinità. La COSTA segna il limite fra le terre emerse e il mare. Può essere bassa, generalmente sabbiosa, o alta e rocciosa. Lineare o frastagliata, con promontori, golfi, baie e tomboli. 3

4 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO LE FORME DEL TERRITORIO UNITÀ 3 ITINERARIO milioni di anni fa ca. 180 milioni di anni fa ca. Oggi 65 milioni di anni fa ca. I continenti sono in continuo movimento: i movimenti della placche sulla superficie terrestre sono i principali responsabili della formazione delle catene montuose, delle eruzioni vulcaniche, dei terremoti e dei maremoti. 4

5 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO LE FORME DEL TERRITORIO UNITÀ 3 ITINERARIO 2 MONTAGNE VALLI COLLINE PIANURE Nascono con il processo di orogenesi: due placche si avvicinano e provocano l’innalzamento del materiale che si trova tra di esse. Nascono da movimenti della crosta terrestre che creano fratture tra i rilievi e sono modellate da ghiacciai (valli a U) e corsi d’acqua (valli a V). Si tratta spesso di antiche montagne «appiattite» dall’azione erosiva del vento, del gelo e dell’acqua. Non superano i m d’altitudine. Si trovano in zone in cui la crosta terrestre non si è mai sollevata oppure si sono formate con il deposito di sedimenti trasportati dai fiumi (pianure alluvionali). VALLE A U VALLE A V 5

6 I vulcani sono rilievi montuosi spesso riconoscibili per la loro caratteristica forma a cono. Si innalzano in corrispondenza di fratture della crosta terrestre attraverso le quali il magma risale in superficie. Quando le placche litosferiche entrano in contatto tra loro, le masse rocciose profonde si fratturano, sprigionano energia e si origina un terremoto. GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO LE FORME DEL TERRITORIO UNITÀ 3 ITINERARIO 2 TERREMOTI VULCANI Il punto in cui si origina il terremoto è detto IPOCENTRO. Il punto in superficie in cui il terremoto è percepito con maggiore intensità è detto EPICENTRO. A C B A. eruzioni stromboliane getti di lava viscosa + emissioni in colate B. eruzioni effusive emissioni di lava molta calda e fluida C. eruzioni esplosive emissioni di gas, materiali piroclastici, lave dense 6

7 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO IL PAESAGGIO EUROPEO UNITÀ 3 ITINERARIO 3 L’EUROPA appare come una grande penisola, dato che su ben tre lati è bagnata da mari o dall’Oceano Atlantico ed è collegata a oriente con l’Asia. I punti estremi del continente sono: A. Capo Nord NORD OVEST SUD EST B. Cabo de Roca C. Stretto di Gibilterra D. Monti Urali 7

8 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO IL PAESAGGIO EUROPEO UNITÀ 3 ITINERARIO 3 MONTAGNE MARI E COSTE FIUMI E LAGHI PIANURE Il territorio europeo presenta ben km di coste con conformazioni molto differenti: coste alte e rocciose, basse e paludose, con dune di sabbia… Si distinguono tre grandi fasce montuose per età e aspetto: più antiche a nord-ovest; di età intermedia nella fascia centrale; più giovani nella fascia meridionale. Gran parte dell’Europa centro- settentrionale è occupata da una vastissima regione pianeggiante. La rete fluviale europea è in buona parte navigabile; molti fiumi sono utilizzati per irrigare o per produrre energia idroelettrica. I laghi più vasti si trovano nell’area baltica. Le scogliere d’argilla di Møns, in Danimarca. Il monte Cervino nelle Alpi, catena montuosa tra le più recenti. Un terreno dedicato al pascolo nel bassopiano settentrionale tedesco. Un tratto del fiume Rodano in Francia. 8

9 F. Territorio costiero E. Isole e arcipelaghi D. Mar Mediterraneo C. Pianura Padana B. Appennini A. Alpi GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO IL PAESAGGIO ITALIANO UNITÀ 3 ITINERARIO 4 9 L’ITALIA è una penisola costituita in prevalenza da montagne e colline. Le pianure sono poche e quasi tutte di ridotte dimensioni. Le componenti fondamentali del paesaggio italiano sono: A B E C D F

10 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO IL PAESAGGIO ITALIANO UNITÀ 3 ITINERARIO 4 10 MONTAGNE COLLINE VULCANI PIANURE La parte più settentrionale dell’Italia è occupata dalle Alpi, che includono le più alte vette europee. Gli Appennini percorrono invece l’Italia da nord a sud e raggiungono quote più modeste. Ai margini delle montagne si estende la variegata fascia collinare, che occupa oltre il 40% del territorio italiano. Nel territorio italiano ci sono molti vulcani (alcuni attivi, altri spenti). Fra gli attivi l’Etna in Sicilia, che è anche il più alto vulcano d’Europa (3323 m). In Italia le pianure occupano meno di un quarto del territorio. La più estesa è la pianura Padano-Veneta, una pianura alluvionale che rappresenta oltre i due terzi di tutte le pianure italiane. La morfologia della pianura Padana. Il monte Bove nell’Appennino.

11 GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO IL PAESAGGIO ITALIANO UNITÀ 3 ITINERARIO 4 11 FIUMI I fiumi che scendono dalle Alpi hanno in genere una portata più abbondante e costante. Mentre i fiumi che scendono dagli Appennini alternano periodi di magra a periodi di piena. Nel Nord Italia prevalgono i laghi di origine glaciale. Mentre nell’Italia peninsulare e insulare vi sono laghi di origine vulcanica, costiera e tettonica. LAGHI Po Il fiume Po nasce in Piemonte, a circa 2000 m d’altitudine. Il corso del Po è lungo 652 km e attraversa l’intera pianura Padana. Il fiume sfocia nel mar Adriatico.


Scaricare ppt "GLI ELEMENTI GEOMORFOLOGICI DEL PAESAGGIO L’IDROGRAFIA UNITÀ 3 ITINERARIO 1 A. L’acqua evapora formando le nubi. B. + C. Il vapore acqueo nelle nubi condensa."

Presentazioni simili


Annunci Google