La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immunità adattativa alle infezioni. La principale funzione del sistema immunitario è quella di attenuare la capacità dei patogeni di causare malattia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immunità adattativa alle infezioni. La principale funzione del sistema immunitario è quella di attenuare la capacità dei patogeni di causare malattia."— Transcript della presentazione:

1 Immunità adattativa alle infezioni

2 La principale funzione del sistema immunitario è quella di attenuare la capacità dei patogeni di causare malattia e eventualmente di eliminare dal tessuto dell’ospite gli agenti patogeni stessi e le sostanze patogene

3

4 Gli agenti che causano malattie cadono in 5 gruppi: Batteri Virus Funghi Protozoi Elminti (vermi) Protozoi e elminti sono anche detti parassiti Batteri, virus, funghi microbiologia Protozoi e elminti parassitologia

5 Batteri Gram-positivi e Gram-negativi 1884 Christian Gram sviluppò un metodo di colorazione per distinguere i batteri Li suddivise in Gram-positivi e Gram-negativi a seconda della loro capacità di trattenere o perdere un particolare colorante I batteri Gram-positivi trattengono il colorante perché hanno una parete batterica rigida I batteri Gram-negativi non trattengono il colorante La loro superficie esterna è una membrana costituita da proteine lipidi e fosfolipidi con polisaccaridi

6

7 1945-Fleming, Florey e Chain premio Nobel per gli effetti della penicillina 1952 Waksman premio Nobel per l’effetto della streptomicina contro la tubercolosi

8 I batteri possono infettare qualsiasi distretto del nostro organismo e causare malattia in seguito alla loro moltiplicazione nei tessuti, alla produzione di sostanze nocive e all’instaurarsi di una risposta infiammatoria Risposta infiammatoria fa parte sia del processo di guarigione che porta allo sviluppo dell’immunità acquisita sia del processo patologico della malattia

9

10

11 L’interazione fra batteri e ospite è data da tre stadi: 1)Ingresso del batterio e colonizzazione dei tessuti dell’ospite 2)Invasione del batterio e crescita insieme alla produzione di sostanze tossiche 3)Risposta infiammatoria dell’ospite

12

13

14

15

16 Le IgM sono quelle che meglio fissano il complemento, ma avendo una affinità bassa spesso non sono sufficienti a contrastare l’infezione. Le IgG sono ad affinità più alta e ciò correla con una risposta più efficiente

17 Nel caso in cui l’immunità innata non sia sufficiente a contrastare l’infezione occorre attivare l’immunità adattativa L’attivazione dell’immunità adattativa avviene a livello degli organi linfoidi secondari

18 Dal sito infiammatorio l’antigene viene portato al linfonodo dalle DC attivate attraverso il legame di molecole batteriche ai TLR

19

20

21

22

23

24 Bacterium Th1

25

26 L’attivazione delle cellule T naive dura 4-5 giorni Cellule CD8 e CD4 Th1 effettrici lasciano i linfonodi e rientrano nel circolo sanguigno. Se incontrano un sito infiammatorio extravasano Cambiamento nell’espressione delle molecole di adesione: Le cellule naive esprimono la L-selectina (homing al linfonodo) Le cellule effettrici esprimono VLA4 che si lega a VCAM-1 (espressa dall’endotelio attivato) e extravasano nel sito infiammatorio

27

28

29

30

31 Figure 10-15

32 Figure part 1 of 2

33 Figure part 2 of 2

34 Figure 10-17

35 Figure part 1 of 3

36 Figure part 2 of 3

37 Figure part 3 of 3

38 I VIRUS sono entità subcellulari, submicroscopiche i cui genomi consistono di uno dei due acidi nucleici che si replicano all’interno delle cellule vive. Utilizzando l’apparato di sintesi delle cellule ospiti i virus generano i CAPSIDI che consentono al genoma virale di essere trasferito ad altre cellule I virus, poiché dipendono interamente dalla cellula ospite per la loro riproduzione sono detti PARASSITI INTRACELLULARI OBBLIGATI

39 Famiglia di virusVirusMalattia HerpesviridaeHSV-tipo 1Ulcera fredda Virus di Epstein-BarrMononucleosi infettiva Virus Varicella-ZosterVaricella PoxviridaeVirus del vaioloVaiolo umano HepadnaviridaeVirus dell’epatite BEpatite PapovaviridaePapillomavirusVerruche OrthomyxoviridaeVirus dell’influenzaMalattie respiratorie TogaviridaeRubivirusRosolia ParamyxoviridaeVirus della parotiteParotite MorbillivirusMorbillo Virus respiratorio sinciziale Malattie respiratorie RhabdoviridaeLyssavirusRabbia RetroviridaeHIVAIDS CoronaviridaeSARS

40

41

42

43

44 I CTL attivati uccidono le cellule infette

45

46 Le infezioni da parassiti sono quelle causate da protozoi ed elminti I parassiti eucariotici si distinguono dalla maggior parte dei patogeni sia batterici che virali per la complessità dei loro genomi, per i cicli biologici e per la lunga durata delle infezioni croniche nell’ospite

47 Febbri elevate anemia e malattia cerebrale con delirio

48 Un singolo episodio di infezione non dà origine a immunità protettiva. Solamente ripetute esposizioni rendono l’individuo apparentemente resistente o immune alla reinfezione

49 Ulcere cutanee gravissime

50 La leishmaniosi cutenea è l’unica importante infezione parassitaria verso cui l’uomo sembra sviluppare immunità Linfociti CD4 Th1 effettori sono la componente fondamentale dell’immunità acquisita cellulo-mediata. Tali cellule attivano i macrofagi che distruggono i parassiti intracellulari mediante produzione di ossido nitrico e intermedi reattivi dell’ossigeno

51

52

53


Scaricare ppt "Immunità adattativa alle infezioni. La principale funzione del sistema immunitario è quella di attenuare la capacità dei patogeni di causare malattia."

Presentazioni simili


Annunci Google