La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Enterprise Management Software. * Clienti Fornitori Dealers Agenti Contatti * Prodotti & Servizi, Distinte base * Progetti, Produzione & Logistica, Addetti.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Enterprise Management Software. * Clienti Fornitori Dealers Agenti Contatti * Prodotti & Servizi, Distinte base * Progetti, Produzione & Logistica, Addetti."— Transcript della presentazione:

1 Enterprise Management Software

2 * Clienti Fornitori Dealers Agenti Contatti * Prodotti & Servizi, Distinte base * Progetti, Produzione & Logistica, Addetti * Documentazione aziendale scalabile * Gestione contabile amministrativa * Messaggistica integrata * Sicurezza e tracciatura attività

3 * Anagrafiche generali Clienti e Fornitori * Anagrafica Concessionari * Gestione Agenti di vendita * Gestione contatti esterni * Gestione addetti interni * Gestione profili marketing

4 * Le anagrafiche sono unificate: ciascun nominativo possiede un profilo Cliente ed un profilo Fornitore * La ricerca è globale ed immediata * Possono essere esclusi dalla ricerca i nominativi obsoleti senza alterarli o eliminarli * I nominativi sono organizzati in Aziende con possibilità di Filiali. * Ciascuna Azienda o Filiale può avere liste di destinazioni come magazzini o punti vendita

5 * I dati strettamente anagrafici sono comuni ad entrambi i profili * E’ possibile eseguire la ricerca di un nominativo anche attraverso una denominazione sintetica convenzionale

6 * I parametri commerciali sono distinti tra profilo Cliente e profilo Fornitore: * Listini, pagamenti ed esenzioni Iva * Coordinate bancarie * Scontistica * Criteri di addebito spese * Provvigioni * Zone commerciali * Criteri di elaborazione documenti * Limiti di affidamento * Classificazione di qualità ISO EN-9000 * Impostazioni contabili * Profilo marketing

7 * E’ possibile assegnare listini specifici oppure indicare una delle 10 fasce di prezzo. Le fasce di prezzo trovano applicazione anche sui listini personalizzati. * E’ possibile applicare un pagamento alternativo al superamento di un limite * Si può applicare una ulteriore dilazione di pagamento al superamento di un limite * Sono previsti quattro periodi di eccezione delle scadenze * Sono impostabili le lettere di esenzione a scadenza, e/o esenzioni Iva permanenti

8 * Le banche di appoggio sono selezionabili da un archivio generale ABI-CAB precaricato ed aggiornabile * E’ possibile inserire un certo numero di codici IBAN del soggetto

9 * E’ possibile applicare sconti merce in base a combinazioni tra classi anagrafiche e classi prodotto * Esistono due automazioni di sconto commerciale regolabili in base a soglie minime di quantità e/o valore * Esiste una forma di sconto in funzione della modalità di pagamento * E’ possibile applicare sconti discrezionali * Tutte gli sconti assegnabili possono essere elaborati con percentuali in cascata e le diverse opzioni di sconto applicate sono elaborate in cascata

10 * E’ possibile automatizzare l’addebito delle seguenti spese: * Spese bancarie – Bolli – Trasporto – Imballo – Costi finanziari * Gli importi addebitati sono calcolati in misura fissa e/o percentuale * E’ possibile impostare un valore di soglia massima per l’applicazione di ciascun addebito

11 * Ad un nominativo può essere assegnato un Agente primario ed una classe provvigione con percentuali diversificabili per classe prodotto * Possono essere inoltre assegnati N ulteriori Agenti secondari con specifiche classi provvigione

12 * Ad un nominativo può essere assegnata una Zona valida a fini statistici * Può essere assegnata una Nazione estera valida ai fini fiscali e per gli elenchi Black-List * Può essere assegnata una Lingua per l’utilizzo delle descrizioni in lingua dei prodotti

13 * Per ciascun nominativo può essere personalizzata l’elaborazione dei documenti: * E’ possibile pre-impostare modalità di Consegna, Spedizione, Trasporto * E’ possibile inserire testo stampabile sui documenti commerciali * E’ possibile personalizzare la modalità di aggregazione della fatturazione differita * E’ possibile impostare il formato e le modalità di trasmissione dei documenti in formato elettronico (es. EDI, Fattura P.A.)

14 * Le impostazioni degli affidamenti consento di: * Definire un tetto massimo di esposizione per pagamenti diretti e per pagamenti bancari, oltre ad un tetto massimo assoluto * Impostare un fido extra temporaneo * Bloccare automaticamente l’emissione di documenti al raggiungimento del fido * Bloccare l’emissione di documenti in presenza di insoluti * Bloccare discrezionalmente l’emissione di documenti indipendente dai limiti impostati, con messaggio di avviso per gli operatori * E’ previsto lo sblocco immediato di documenti da parte di un utente autorizzato

15 * Le impostazioni di qualità consento di: * Assegnare determinati valori per una serie definibile di attributi * Utilizzare i coefficienti attribuiti nella valorizzazione delle offerte commerciali * Stampare la documentazione cartacea relativa alla Classificazione del Cliente/Fornitore ai fini delle procedure di certificazione di qualità

16 * La scheda dei parametri di contabilità contiene le impostazioni contabili del soggetto: * Conti contabili e contropartite predefinite (collegamento al Piano dei Conti) * Abilitazione/disabilitazione del soggetto ai fini dell’inclusione nelle trasmissioni telematiche degli adempimenti fiscali

17 * La profilazione marketing permette di assegnare un profilo al soggetto per: * Individuare i gruppi di nominativi con determinati attributi e classi di valori * Targetizzare fasce di prodotti o servizi rispetto a determinati profili anagrafici * Ottenere report incrociati sulla collocabilità di prodotti e servizi * Predisporre campagne promozionali per prodotti specifici o categorie di prodotti verso gruppi di soggetti rispondenti agli attributi peculiari del prodotto

18 * Ciascun soggetto è dotato di una anagrafica delle destinazioni che tipicamente coincide con magazzini distaccati e/o punti vendita aziendali * E’ possibile automatizzare: * La destinazione della merce sui documenti accompagnatori * Gli indirizzi di spedizione delle fatture e di altri documenti * Gli indirizzi di spedizione degli avvisi di pagamento * Zona commerciale, Nazione e Lingua specifica per quella destinazione * Un vettore specifico per le spedizioni e specifiche annotazioni su documenti * Una scontistica personalizzata per quel determinato punto vendita * Una modalità di aggregazione personalizzata della fatturazione differita

19 * Ciascun soggetto è dotato di una anagrafica dei contatti interni utilizzabile per: * Impostare referenti predefiniti per le principali aree di interazione con il soggetto: tecnico, commerciale, amministrazione, magazzino. * Inoltrare i documenti commerciali (Offerte, Ordini, etc.) all’attenzione di uno o più referenti del Cliente/Fornitore * Automatizzare l’invio dei documenti via ai destinatari specifici * Inviare circolari, documentazioni, mailing a destinatari specifici * Tenere semplicemente traccia di nominativi e ruoli dei contatti presso il Cliente/Fornitore

20 * Le schede «Annotazioni» e «Informazioni» permettono rispettivamente di inserire informazioni testuali libere ed informazioni specifiche sulla natura del soggetto. * La scheda Informazioni contiene in particolare i codici di identificazione del soggetto per l’accesso dall’esterno e per l’invio telematico di documenti

21 * L’anagrafica dei concessionari è un sottoinsieme specifico dell’anagrafica generale * Sono classificabili in modo personalizzato diverse tipologie di Concessionario in funzione di criteri arbitrari con diverse tipologie di contratto * Ogni concessionario ha una classe sconto diversificabile per tipologia di prodotto * Si possono definire degli obiettivi periodici in funzione degli ordinativi, diversificati per periodo, tipologia di concessionario e tipologia di prodotto

22 * La gestione dei Dealers e dei Sub-dealers permette di organizzare i concessionari ed i sotto-concessionari da essi dipendenti * I soggetti sono filtrabili secondo vari criteri * E’ possibile monitorare gli obbiettivi stampare, esportare dati, eseguire mailing

23 * Gli Agenti di vendita sono un sottoinsieme specifico dell’anagrafica generale * E’ possibile assegnare una classe provvigione predefinita con percentuali diversificate per tipologia di prodotto * A fini statistici si può assegnare una Zona ed una Tipologia di Mercato * E’ possibile definire obbiettivi periodici

24 * Gli elenchi anagrafici per Agente permettono la ricerca ed il monitoraggio del parco clienti assegnato all’Agente * E’ possibile applicare diversi filtri ed ottenere stampe riepilogative

25 * L’estratto conto provvigioni viene calcolato ed aggiornato con l’emissione di un documento a questo abilitato (tipicamente una Fattura di vendita) * Qualsiasi tipo di documento può essere abilitato alla generazione delle provvigioni * La procedura permette di riepilogare, modificare, liquidare il pagamento degli importi * E’ possibile apportare modifiche dirette al conteggio e/o correggere il documento di origine

26 * L‘anagrafica dei Contatti è formata dai contatti interni dei Clienti/Fornitori e/o da nominativi indipendenti * Ogni contatto può essere catalogato e ricercato secondo una o più categorie * Può essere usata per: * Rubrica con ricerca Hot-Key (F4) * Gestione dei clienti potenziali * Agenda impegni pro-memoria * Attività di mailing

27 * L‘anagrafica degli addetti interni permette la gestione e la classificazione di informazioni sul personale: * Dati anagrafici e di pagamento, ruoli e qualifiche interne, storico retribuzioni, storico eventi * Gli addetti sono collegati alla gestione automatica dei referenti interni nella emissione di Preventivi, Ordini, etc. e nella gestione delle Certificazioni di Conformità, Collaudo, etc. dei prodotti

28 * La profilazione di Clienti e Fornitori è utilizzabile sia nelle procedure di gestione Qualità ISO-9000 che per le attività di Marketing * E’ possibile definire una lista arbitraria di attributi con relative classi di valore da associare a nominativi anagrafici * Uno o più profili vengono assegnati a ciascun prodotto target * E’ possibile eseguire attività di marketing a partire da determinati prodotti e/o determinati attributi e range di valori * Sono possibili indagini statistiche sulla vendita (o acquisto) di prodotti in relazione a determinati attributi e range di valori

29 * Anagrafiche generali di magazzino * Gestione Lotti di acquisto/produzione/vendita * Gestione Matricole e Garanzie * Distinte base * Logistica di magazzino * Interrogazioni giacenze * Inventari e giornali

30 * L’anagrafica di magazzino permette di catalogare varie tipologie di articolo fisico, composito e virtuale * Un articolo può avere uno o più fornitori ciascuno con proprie referenze e prezzi * Un articolo presenta 10 possibili fasce di prezzo e può essere personalizzato per cliente con proprie referenze e prezzi * Gli articoli possono essere sostituiti in cascata a decorrere da una certa data * Su ogni articolo può essere abilitata la gestione dei Lotti e/o delle Matricole

31 * Ogni articolo è dotato di una serie di impostazioni di dettaglio che ne definiscono la classificazione e l’impiego * Gruppo e sottogruppo merceologico * Classe e sottoclasse statistica * Marca, Segmento di mercato, Linea e Versione prodotto * Colore, Stagione di appartenenza * Classi di deperibilità, di pericolosità * Classe di certificazione di qualità

32 * La gestione dei Lotti permette una gestione capillare delle disponibilità e dei valori di inventario * Per mezzo della gestione dei lotti è possibile ottenere la tracciabilità di: * Materiali in ingresso * Trasformazioni dei processi di produzione * Prodotti e parti di ricambio * Logistica di magazzino

33 * La gestione delle Matricole consente di tracciare la logistica del singolo pezzo e permette inoltre: * L’attivazione e la gestione di Garanzie * La gestione di Manutenzioni programmate con lettere di invito * La gestione di un parco macchine ad uso commerciale, interno o noleggio

34 * Il Parco Macchine è un archivio di macchine (o beni di qualsiasi natura) collegati all’anagrafica matricole, adibiti ad uso interno oppure appartenenti a terzi o cedibili a noleggio * Ogni macchina ha una lista di configurazione * Le macchine possono essere collegate a Documenti di manutenzione e a Contratti di Noleggio * Ogni macchina possiede uno storico proprietari, uno storico manutenzioni ed uno storico noleggi

35 * La gestione delle immagini del prodotto consente la gestione di listini, cataloghi, etichette, anche con barcode. * E’ possibile definire quali immagini sono da rendere visibili all’esterno via web server o tramite dispositivi mobili

36 * La gestione della Qualità permette di assegnare ad un prodotto (o componente) una serie di informazioni necessarie nella emissione delle certificazioni e della documentazione accompagnatoria: * Lista di attributi qualitativi e relativi valori (misurazioni, tolleranze, etc.) * Informazioni testuali inerenti la documentazione di qualità

37 * Le impostazioni contabili di un prodotto consentono la contabilizzazione automatica di documenti di acquisto e documenti di vendita con ripartizione dei ricavi (o costi) in base alla classificazione contabile del singolo prodotto, materiale o prestazione

38 * Le impostazioni di marketing di un prodotto definiscono il suo target anagrafico nel contesto delle attività di marketing (vedi gestione anagrafica)

39 * La personalizzazione dei listini consente di impostare per ciascun Cliente una serie di valori personalizzati: * Codici * Descrizioni * Prezzi * Sconti * Aliquota Iva * Le stesse personalizzazioni sono applicabili anche rispetto ai Fornitori

40 * L’aggiornamento guidato dei prezzi di acquisto e vendita consente di aggiornare sia i prezzi base che i listini personalizzati * La ricerca avviene secondo qualsiasi filtro * E’ possibile selezionare gli articoli da aggiornare anche in base ad uno specifico componente presente in distinta base * I risultati dell’elaborazione possono essere rettificati manualmente prima dell’aggiornamento definitivo

41 * E’ possibile importare listini esterni * I codici importati vengono salvati nella Banca Dati Codici * Opzionalmente è possibile aggiornare i listini in uso * I codici presenti in banca dati verranno importati nel catalogo generale in caso di «Codice non reperibile» durante il caricamento dei Documenti

42 * La gestione delle Distinte Base consente di impostare distinte gerarchiche di assiemi e componenti suddivise per Fasi e Processi di produzione * Uno stesso articolo può contenere distinte base diverse per aree aziendali diverse * E’ possibile duplicare rapidamente una distinta da un articolo all’altro * Ogni componente comprende la sequenza delle operazioni da eseguire e delle risorse da impiegare nel Ciclo di Lavorazione * E’ possibile importare rapidamente il ciclo di lavorazione da un componente di un’altra distinta

43 * E’ possibile eseguire ricerche inverse sui materiali utilizzati nelle Distinte Base secondo vari criteri

44 * Ogni movimentazione di magazzino viene tracciata per mezzo dei Documenti di Magazzino * E’ possibile utilizzare un numero illimitato di magazzini suddividerli in ubicazioni * E’ possibile gestire magazzini propri presso terzi e merce di terzi acquisita in c/lavorazione * E’ possibile gestire Lotti e Matricole in c/visione, c/vendita estimatoria, etc. * E’ possibile la gestione giacenze virtuali * E’ possibile eseguire trasferimenti tra magazzini ed ubicazioni * E’ possibile eseguire carichi e scarichi complessi a partire da Distinta Base * E’ possibile creare documenti di carico/scarico complessi a partire da distinte componenti gestite nel documento

45 * Vari criteri e modalità di ottenere la disponibilità del magazzino: * Interrogazione immediata Hot-Key (F2) * Storico movimenti con giacenze progressive * Interrogazione giacenza attuale * Interrogazione giacenza media * Interrogazione giacenze sotto scorta * Interrogazione disponibilità magazzini * Interrogazione giacenze ubicazioni * Interrogazione disponibilità virtuale

46 * Inventario magazzini elaborato a qualsiasi data storica * Valorizzazione inventario: * Al costo attuale * Al costo medio * Al costo storico del Lotto * Giornale fiscale di magazzino * Giornale di magazzino valorizzato * Proiezioni di magazzino

47 * Catalogazione risorse esterne * Accesso alle risorse controllato * Emissione documenti con allegati

48 * Un progetto rappresenta lo startup di una specifica attività aziendale * Tipicamente viene inizializzato con l’apertura di una Offerta commerciale o di una Commessa * Fornisce un centro di condivisione e controllo di risorse e di documenti riferibili ad una specifica attività * Permette di rintracciare rapidamente tutta la documentazione esterna ed interna riferibile alla specifica attività

49 * La catalogazione delle risorse di un progetto permette di riunire sotto un unico punto di accesso controllato tutti i file relativi al progetto * La catalogazione consente di evitare l’utilizzo di condivisioni di rete per l’accesso alle risorse * E’ possibile aggiungere descrizioni, annotazioni, approvazioni ai file catalogati * Il sistema segnala automaticamente se un file è stato modificato * E’ possibile includere nel catalogo file provenienti da altri progetti senza doverlo duplicare * I criteri di accesso in lettura, scrittura ed eliminazione dei file sono gestiti attraverso le credenziali di accesso del sistema gestionale

50 * Qualsiasi documento emesso a fronte del progetto è catalogato nella relativa documentazione * E’ possibile collegare facilmente ai documenti (Ordini, DDT, Fatture, etc.) qualsiasi file di risorsa del progetto * I file associati a un documento possono essere inviati come allegati insieme al Documento

51 * Gestione commesse * Approvvigionamenti interni * Monitoraggio degli acquisti * Monitoraggio costi del personale * Proiezioni finanziarie

52 * Una Commessa è un documento contenente una lista di prodotti fatturabili e la distinta dei materiali e delle attività necessarie alla produzione * E’ possibile gestire i fabbisogni, gli acquisti e le ore di attività riferibili ad una commessa * Ogni documento di acquisto o vendita emesso a fronte di una commessa riporta i relativi riferimenti * E’ possibile monitorare i costi di una commessa ed i fabbisogni finanziari di medio e lungo termine necessari per produrla

53 * E’ possibile centralizzare il controllo sullo stato di avanzamento delle Commesse * E’ possibile impostare alert di avviso immediati o a scadenza, anche destinati ad altri utenti, collegati a singole posizioni * E’ possibile tenere un diario cronologico delle comunicazioni riferite alle singole posizioni * L’approvazione delle posizioni è protetta da password * Vengono evidenziate le consegne in ritardo * La lista può essere filtrata secondo qualsiasi criterio

54 * La Gestione materiali Commesse è il centro di controllo dei fabbisogni, degli acquisti e del monitoraggio tecnico delle commesse * E’ possibile impostare e condividere le prenotazioni di acquisto tra utenti * E’ possibile emettere ordini di acquisto a singoli fornitori per più commesse e monitorarne lo stato di avanzamento * E’ possibile programmare lo scaglionamento delle consegne degli ordini di acquisto * E’ possibile mantenere separati i materiali reperibili internamente, da quelli acquistabili, da quelli da ricevere in c/lavorazione

55 * Gli ordini di approntamento delle commesse permettono il trasferimento di materiali dai magazzini alla linea di produzione * Si basano sulla distinta base della commessa * Possono produrre uno scarico dei materiali dai magazzini coinvolti

56 * L’analisi dei costi di acquisto è effettuabile su una commessa o su un gruppo di commesse * Rileva l’impegno del budget di commessa * Rileva le percentuali di incidenza degli acquisti non programmati (fuori budget) * Fornisce il livello generale di avanzamento delle consegne * Può essere effettuato anche su singoli fornitori o su gruppi di fornitori

57 * L’analisi delle previsioni di consegna fornisce una stima dell’impegno economico previsto per le consegne di materiale * E’ effettuabile su singola commessa o su gruppi di commesse * Si basa sugli ordini di acquisti emessi a fronte delle commesse * Può essere effettuato anche su singoli fornitori o su gruppi di fornitori

58 * La proiezione dei pagamenti fornisce una stima del fabbisogno finanziario futuro sulla base dei pagamenti concordati negli ordini di acquisto delle commesse * E’ effettuabile su singola commessa o su gruppi di commesse * Può essere effettuato anche su singoli fornitori o su gruppi di fornitori

59 * La previsione dei pagamenti fornisce una stima del fabbisogno finanziario per la copertura dei pagamenti relativi al materiale ricevuto, con un raffronto rispetto alla proiezione eseguibile sugli ordini di acquisto * E’ effettuabile su singola commessa o su gruppi di commesse * Può essere effettuato anche su singoli fornitori o su gruppi di fornitori

60 * L’analisi dei costi del personale fornisce un quadro sintetico ed il dettaglio analitico delle ore di attività diretta ed indiretta impiegate sulle commesse * Consente il controllo incrociato con le ore riscontrabili dalle timbrature * E’ possibile ottenere totali per reparto e/o per singolo addetto * E’ effettuabile su singola commessa o su gruppi di commesse

61 * Documentazione aziendale personalizzata * Interrelazioni tra documenti personalizzabili * Varie opzioni di generazione automatica * Automazione documenti ricorrenti * Evasione guidata in base a magazzino * Reports di interrogazione statistica * Varie opzioni e formati di invio telematico

62 * La gestione Documenti consente l’emissione manuale o automatica di qualsiasi tipo di documento per qualsiasi tipo di attività * I Documenti sono suddivisi in Tipologie che coincidono con le aree gestionali dell’Azienda * Ciascuna Tipologia è organizzata in Serie numerate che ne definiscono la collocazione nel flusso informativo e ne regolano l’accesso da parte degli utenti o gruppi di utenti * Ciascuna Serie può essere configurata liberamente per l’uso di una o più Causali * La Causale ne definisce la natura, tutte le opzioni di impiego e tutte le automazioni possibili * Una Causale regola nel dettaglio la funzione dei contenuti grazie alle Causali di Riga

63 * La gestione Documenti utilizza una filosofia di forte astrazione rispetto alle specifiche del settore merceologico * L’implementazione si basa su un approccio configurativo, regolato dalle Causali in modo trasparente all’operatore * La logica applicativa si mantiene quanto più distaccata possibile dalla logica di business * L’esposizione dei documenti rispecchia pattern MVC, in modo particolare per quanto riguarda la presentazione * Questo consente di «confezionare su misura» soluzioni applicative efficaci per settori merceologici anche molto differenti

64 * La maggior parte delle macro-funzionalità è resa disponibile attraverso le opzioni di Configurazione Generale * Le Tipologie generali sono: * Preventivi, Contratti, Ordini, Commesse, Documenti doganali, Documenti di magazzino, Controllo qualità, Buoni di consegna, Documenti di Trasporto, Scontrini fiscali, Ricevute fiscali, Vendite al Banco, Fatture di vendita, Fatture di acquisto, Attività addetti, Prenotazione servizi, Accettazione servizi

65 * I dettagli di configurazione specifici sono regolati dalle Serie, dalle Causali e dai Template di stampa * La combinazione delle opzioni di queste entità permette di riprodurre ed organizzare i flussi del sistema informativo aziendale all’interno del sistema gestionale. * E’ naturalmente possibile personalizzare il programma per renderlo adattivo a logiche particolari non configurabili.

66 * Una Serie di documenti definisce una lista con numerazione progressiva legata all’anno * Una Serie ha necessariamente una Causale predefinita e può utilizzare un numero qualsiasi di causali tra quelle disponibili * Impostando un Nominativo ed eventualmente una Destinazione predefiniti il documento viene intestato automaticamente * E’ possibile regolare le modalità di movimentazione del magazzino * Sulla Serie possono essere impostati criteri di protezione per regolare l’acceso degli utenti alle informazioni

67 * Una serie di documenti può essere resa accessibile ad utenti e/o gruppi di utenti secondo le seguenti modalità: * Controllo completo * Lettura e scrittura * Sola lettura * Accesso negato

68 * Una serie documenti può essere abilitata all’importazione schedulata tramite procedure di connessione a server FTP, accesso a DB esterni, etc. * Una serie può essere abilitata all’invio telematico immediato secondo le modalità configurate nell’anagrafica dell’intestatario del documento * E’ possibile abilitare la funzionalità di emissione immediata con Hot-Key (F5) su una o più serie di documenti

69 * Su qualsiasi serie di documenti è possibile abilitare l’elaborazione delle scadenze in base alla modalità di pagamento impostata * Le scadenze del documento possono opzionalmente confluire nel «Portafoglio» * Le scadenze in portafoglio sono considerate attive o passive in funzione del Genere anagrafico (Cliente/Fornitore) definito nella Causale del documento

70 * E’ possibile elaborare le scadenze in base a: * Data di decorrenza del documento * Data di consegna delle singole posizioni * Data di consegna delle consegne programmate * Le scadenze generate possono essere aggregate per documento o essere mantenute distinte per singola posizione * Queste opzioni permettono l’elaborazione di proiezioni sui fabbisogni finanziari nella gestione delle Commesse

71 * E’ possibile adibire una serie di documenti alla generazione automatica delle manutenzioni programmate * La procedura crea un documento per ogni manutenzione prossima alla scadenza * Il documento può essere stampato/inviato sotto forma di lettera di invito * Lo stesso documento può essere utilizzato/stampato come scheda di lavorazione, o può generare una scheda di lavorazione * La scheda di lavorazione produrrà il documento di vendita (Ricevuta fiscale, Fattura di vendita, etc.), o altro documento commerciale

72 * Una o più serie documenti può essere usata per la gestione dei Contratti di Noleggio * La gestione dei noleggi consente di impegnare un oggetto del «parco macchine» con l’apertura di una «Scheda di Noleggio» * Una scheda di noleggio contiene tutte le informazioni per l’emissione automatica del documento accompagnatorio e/o contratto di noleggio e tutti i dati di valutazione statistica

73 * Con l’apertura di una scheda di noleggio viene aggiornato lo «storico noleggi» contenuto nella scheda anagrafica della macchina * La cessione della «macchina» consente l’apertura di un Contratto di noleggio a partire dalla scheda di noleggio * IL contratto di noleggio può produrre documenti di vendita (Fatture, Ricevute, ecc.) alle tariffe impostate in scheda per tutta la durata del noleggio

74 * Con il caricamento di un documento di rientro la macchina può essere posta in modalità «manutenzione» * E’ possibile rendere nuovamente disponibile la macchina manualmente oppure con l’emissione di un documento di manutenzione * Il documento di manutenzione può essere generato automaticamente dal documento di rientro * Un documento di manutenzione aggiorna lo storico interventi dell’anagrafica macchine

75 * Le schede di noleggio ed i documenti di fatturazione producono la «statistica noleggi» che contiene le valutazioni sull’impiego delle macchine e sulla previsione di pareggio dell’investimento * La statistica sui noleggi è interrogabile sia all’interno dell’anagrafica macchine che come tabulato riepilogativo * La statistica è filtrabile secondo vari criteri incluso quello del «canale di vendita» * E’ possibile implementare la gestione dei noleggi via WEB

76 * L’opzione Controllo avanzamento commesse definisce quali sono i documenti che devono essere considerati «Commesse» ai fini del controllo dello stato di avanzamento * Tipicamente, ma non necessariamente, coincidono con Serie delle tipologie «Commessa» oppure «Ordine» * Il Controllo Avanzamento Commesse è il «pannello di controllo» delle commesse attive sul sistema

77 * E’ possibile definire documenti adibiti a Controllo Qualità * E’ possibile eseguire il Controllo Qualità sia su documenti di Fornitori e Clienti che su documenti interni. * I documenti di Controllo Qualità vengono generati automaticamente dal documento da sottoporre a controllo * I documenti di Controllo Qualità permettono di gestire il ciclo di vita delle «non-conformità» (*) * Le non-conformità possono essere tecniche o amministrative * I documenti di Controllo Qualità possono «bloccare» o «autorizzare» il documento controllato in base all’esito * I documenti da sottoporre obbligatoriamente a controllo risultano automaticamente bloccati in assenza dell’emissione di un documento di controllo valido

78 * E’ possibile adibire una o più serie di documenti per l’automazione dei documenti per le consegne ricorrenti programmate * L’impiego tipico è nelle forniture di beni alimentari alla grande distribuzione * Sulla base del programma settimanale delle consegne vengono generati quotidianamente i documenti di consegna per tutti i punti vendita

79 * E’ possibile abilitare alcune serie di documenti per l’utilizzo nelle procedure specifiche di tracciatura dei lotti di produzione * Le procedure di tracciabilità permettono di tracciare il percorso di qualsiasi elemento coinvolto nel processo di produzione * Tipicamente utilizzata nella produzione alimentare * Implementabile in qualsiasi realtà produttiva dove la tracciabilità rappresenti un aspetto critico

80 * Le procedure di tracciabilità consentono di: * Documentare ogni attività tenendo traccia dei flussi dall’ingresso dei materiali fino alla collocazione del prodotto presso il punto vendita * Mantenere il controllo delle giacenze di magazzino * Tracciare l’origine tutti i componenti di un prodotto posto in commercio * Individuare tutte le partite di prodotti interessate da un lotto di materiale acquistato * Identificare tutte le ubicazioni entrate in contatto con un determinato lotto * Risalire alle giacenze storiche di lotti nelle strutture di stoccaggio * Miscelare sostanze mantenendo la tracciabilità dei contenuti

81 * In particolare nel settore degli olii di oliva consente di: * Eseguire e tracciare tutte le operazioni previste dal DM 8077/2009 che regolamenta la commercializzazione dell’olio di oliva * Mantenere aggiornato un archivio interno del registro telematico SIAN * Eseguire riorganizzazioni e rettifiche manuali del registro * Effettuare gli invii quotidiani al SIAN

82 * E’ possibile predefinire la struttura di stoccaggio di riferimento per l’apertura di un documento di tracciabilità

83 * E’ possibile predefinire il reparto di riferimento per il caricamento delle ore di attività degli addetti nella gestione delle commesse. * Questa opzione permette di configurare serie documenti separate per reparto concedendo i diritti di accesso a ciascun addetto di reparto

84 * E’ possibile impostare un vincolo alle date di emissione, decorrenza e consegna dei documenti sulla base delle impostazioni delle stagioni di magazzino * Questa opzione permette di organizzare serie documenti separate per stagione limitando il margine di errore nelle gestioni manuale e maggiore organizzazione amministrativa e statistica.

85 * Le serie documenti abilitate per la Gestione Progetti costituiscono il documento di startup di qualsiasi progetto * Tipicamente i documenti di startup dei progetti sono delle tipologie «Preventivo», «Ordine», «Commessa». * Un documento di startup progetto può essere indifferentemente di genere Cliente o Fornitore * La generazione di documenti successivi seguono le regole standard della generazione automatica dei documenti

86 * All’interno delle Serie e delle Causali esistono le opzioni di stampa che permettono di impostare i template con il layout di stampa dei documenti * Ogni Serie può avere N layout di stampa * Per ciascun layout possono essere impostate seguenti opzioni predefinite: * Abilitazione * Numero di copie * Anteprima di stampa attiva * Utilizzo della finestra di dialogo di Windows * Salvataggio in formato.PDF * Invio per con/senza allegati * Sintetizzazione del documento * Ordinamento delle righe in stampa

87 * All’interno delle Serie, le opzioni di blocco determinano quali documenti saranno sensibili ai blocchi impostati nella «gestione affidamenti» del profilo anagrafico: * Rilevamento del blocco incondizionato di Ordini, DDT, Fatture * Superamento dei fidi diretto, bancario, assoluto * Rilevamento del blocco per insoluti * Rilevamento di sospesi contabili

88 * Il rilevamento delle condizioni di blocco può avvenire sia nel corso di una emissione manuale, sia in fase di generazione automatica * Le attività inibite su documenti bloccati sono definibili in Configurazione Azienda * E’ possibile impostare la password di blocco/sblocco, Rettifica, Eliminazione * I documenti generati attraverso un documento «sbloccato» non saranno soggetti ad alcun blocco in nessun caso * Le opzioni sono accessibili solo ad utenti con diritti di «Controllo completo»

89 * L’emissione manuale di un documento avviene in 4 fasi: * Intestazione * Compilazione * Riepilogo * Pubblicazione * Ciascuna fase può presentare opzioni diverse in funzione della Tipologia, della Serie, della Causale e dei parametri di configurazione dell’Azienda

90 * La apertura di un documento avviene a partire da una Tipologia e da una Serie tra quelle accessibili in scrittura all’utente * La selezione della causale determina quale profilo anagrafico verrà utilizzato (Cliente o Fornitore) * Selezionando un nominativo vengono preimpostate tutte le opzioni commerciali del profilo * E’ possibile automatizzare l’assegnazione dei referenti interni e del contatto di riferimento

91 * La tipologia dei contenuti è regolata da tre diversi tipi fondamentali di Causali di Riga: * Righe codificate * Valorizzazioni libere * Informazioni descrittive * Ciascuna Causale di Riga presenta una vasta gamma di opzioni (trasparenti all’utente) che definiscono nel dettaglio l’utilizzo dell’informazione

92 * Prima di chiudere il documento è possibile intervenire manualmente su tutte le opzioni commerciali preimpostate * E’ possibile reintestare il documento in qualsiasi momento * E’ possibile ripristinare in qualsiasi momento le impostazioni anagrafiche predefinite * E’ possibile generare scadenze su qualsiasi tipo di documento * E’ possibile personalizzare impostazioni contabili su qualsiasi documento

93 * Un documento nuovo o modificato sarà visibile solo una volta confermato nel suo insieme * E’ possibile stampare su qualsiasi dispositivo Windows-compatibile * E’ possibile sintetizzare la stampa del contenuto dei documenti con un elevato numero di righe * E’ possibile inviare il documento direttamente via * E’ possibile allegare file esterni al documento inviato via * E’ possibile esportarlo in formato.PDF,.DOC,.XLS,.HTML,.JPG,.WMF ed altri formati

94 * L’emissione automatica di documenti può avvenire con 8 diverse modalità: * Emissione automatica con aggregazione * Prelievo guidato singole posizioni * Generazione da liste di fabbisogni * Generazione da liste di disponibilità * Generazione documento da documento * Emissione ricorrente programmata * Documenti di tracciatura Lotti * Contratti di Noleggio da schede di prenotazione

95 * EMISSIONE AUTOMATICA: tipicamente utilizzabile nella fatturazione differita di fine mese * E’ possibile selezionare selettivamente i documenti da evadere * E’ possibile preelaborare i valori dei documenti da generare * E’ possibile intestare i documenti di destinazione ad un unico soggetto * E’ possibile elaborare solo le quantità residue e/o le posizioni aperte

96 * PRELIEVO MANUALE: tipicamente utilizzabile nella evasione parziale di ordini * E’ possibile prelevare più posizioni da documenti diversi * E’ possibile prelevare gruppi di righe * E’ possibile prelevare righe già completate * Viene mantenuto lo stato di evasione parziale * Al completamento di tutte le posizioni il documento viene automaticamente impostato come «completato»

97 * COPERTURA FABBISOGNI: tipicamente utilizzabile nella gestione della disponibilità virtuale di magazzino * E’ possibile elaborare il fabbisogno per la copertura di un gruppo di ordini * E’ possibile verificare la disponibilità virtuale alla ricezione di un ordinativo che impegna le disponibilità di magazzino * E’ possibile generare ordini di acquisto per Commessa in base a «prenotazione» * E’ possibile monitorare il grado di evadibilità di gruppi di ordinativi e generare ordini di approvvigionamento

98 * EVASIONE DISPONIBILITA’: tipicamente utilizzabile nella gestione di ordinativi con evadibilità scaglionata * E’ possibile monitorare il grado di evadibilità di gruppi di ordinativi ed elaborare l’impegno dei codici disponibili * E’ possibile generare automaticamente i documenti di prelievo sulla base dei quantitativi impegnati

99 * GENERAZIONE DA DOCUMENTO DI ORIGINE: utilizzabile in varie occasioni. Es.: * Duplicazione di un documento * Creazione di una Nota da Fattura * Archiviazione copia di documento * Emissione documento di controllo qualità * Le opzioni disponibili permettono di definire se deve permanere una relazione padre/figlio o se i due documenti saranno indipendenti l’uno dall’altro

100 * EMISSIONE PROGRAMMATA: tipicamente utilizzabile nelle forniture alimentari alla grande distribuzione * E’ possibile impostare quantitativi giornalieri sul programma settimanale * E’ possibile organizzare la produzione in funzione delle consegne programmate * E’ possibile generare automaticamente i lotti con le date di scadenza * E’ possibile emettere con un solo click i documenti di vendita e reso per tutti i punti vendita da servire * E’ possibile personalizzare la modalità di pagamento per i beni facilmente deperibili

101 * Le opzioni di creazione automatica sono collegate alle «Serie» dei documenti * Può essere generato qualsiasi Documento da qualsiasi Documento di origine * Con la creazione di un documento «figlio» il documento di origine viene impostato come «evaso» * Viene mantenuto lo stato di «evasione parziale» del documento di origine fino all’evasione completa

102 * E’ possibile impostare documenti di origine «sempre evadibili» * E’ possibile generare documenti di destinazione che non incidono sullo «stato di evasione» del documento di origine * Un documento può essere evaso per quantità o per valore * La rettifica o eliminazione di un documento produce un riallineamento automatico dello stato di «evasione» dei documenti di origine interessati * E’ possibile «terminare» arbitrariamente un documento «aperto», il quale non sarà più soggetto ad alcun riallineamento automatico

103 * Le opzioni di collegamento permettono di definire le relazioni tra documenti di origine e di destinazione * E’ possibile stabilire quali informazioni peculiari di origine devono essere mantenute sul documento di destinazione * E’ possibile generare documenti che non mantengano alcuna relazione con quello di origine

104 * E’ possibile verificare il dettaglio delle evasioni di un documento

105 * E’ possibile ottenere nel dettaglio la tracciatura dei dati di origine di un documento * E’ possibile intervenire sulla struttura collegando documenti diversi per apportare correzioni * Modificando la struttura dei collegamenti verrà riallineato lo stato di evasione dei documenti interessati

106 * I contenuti di qualsiasi documento sono organizzati in: * Dati di intestazione e dati di sommario * Righe del documento costituite da N posizioni * Eventuali N matricole per singola posizione * Eventuali N contatti «per conoscenza» * Riepiloghi IVA per N aliquote * Eventuali N scadenze * Eventuali ulteriori dettagli per ogni posizione. * Eventuali elementi testuali «Word-like».

107 * Ogni singola posizione del documento può opzionalmente contenere i seguenti dettagli: * Eventuali N posizioni di consegna * Eventuali N componenti e sottocomponenti * Eventuali N dettagli di attività del ciclo di lavorazione per ogni singolo componente * Eventuali N certificazioni per ogni componente * Eventuali N file di risorse esterne collegati * Eventuali N elementi di storico varianti * Eventuali N movimentazioni di Magazzino

108 * Un documento può contenere elementi testuali editabili grazie al word processor «Word-like» integrato. * Il testo e le immagini possono essere archiviati anche su file esterni (.doc,.rtf) * I contenuti sono organizzati in porzioni di intestazione, sommario, singole posizioni e singoli componenti * In fase di stampa gli elementi attivi vengono assemblati nel documento integrale * Questa caratteristica permette l’elaborazione di offerte commerciali con valutazione interna di costi, ricavi e margini, stampabili nella forma di normali documenti Word

109 * E’ possibile stampare etichette con/senza barcode selezionando uno o più documenti: * Etichette con quantitativi di indirizzi in base al numero dei colli * Etichette con contenuti relativi alle righe del documento * Etichette con contenuti relativi alla distinta componenti del documento * Tutte le quantità sono modificabili prima della stampa. * Tutte le etichette sono personalizzabili

110 * Tutte le stampe sono dotate di anteprima * Tutte le stampe fanno uso di template personalizzabili * I template di stampa dei Documenti sono completamente intercambiabili grazie all’approccio MVC * La personalizzazione delle stampe può essere normalmente eseguita anche on-site grazie al «Template Editor» integrato * E’ possibile personalizzare i report di stampa per utente o gruppo di utenti

111 * La movimentazione del magazzino deve essere obbligatoriamente documentata * I movimenti di magazzino sono automatizzati in base alla Causale di magazzino associata alla Causale di riga del documento * La Causale di magazzino determina quale magazzino movimentare ed il tipo di movimento (carico, scarico) per mezzo di un coefficiente (tipicamente: +1/-1) * La Causale di magazzino può eseguire in cascata una ulteriore Sotto-Causale derivata * La Causale derivata viene eseguita in tre possibili modalità descritte di seguito:

112 * Movimentazione articolo diretta: la Causale derivata movimenta lo stesso articolo con gli stessi valori. Uso tipico: spostamento tra magazzini * Scarico distinta documento: la Causale derivata movimenta gli articoli ed i valori contenuti nella distinta componenti collegata alla riga del documento. Uso tipico: scarico di materiali da scheda di lavorazione * Scarico distinta base: la Causale derivata movimenta gli articoli ed i valori contenuti nella distinta base dell’articolo. Uso tipico: scarico materiali da produzione.

113 * E’ possibile inviare i documenti via sia tradizionale che PEC grazie agli strumenti di messaggistica integrata. * Il messaggio può essere inviato tramite il client predefinito di sistema o tramite il client integrato * Il messaggio viene inviato come allegato in formato.pdf insieme ad eventuali altri file di risorse collegati al documento

114 * Il messaggio viene inoltrato al contatto impostato sul documento oppure in alternativa al contatto amministrativo predefinito in anagrafica, o in assenza di entrambi all’indirizzo principale dell’azienda. * Eventualmente viene inoltrato alla lista di contatti «per conoscenza» se impostata sul documento * In assenza di indirizzi validi il documento viene escluso dalla lista di invio

115 * L’invio dei messaggi può avvenire in modo automatico o interattivo * Con l’invio interattivo è possibile intervenire manualmente sui messaggi prima dell’invio effettivo * L’esito della trasmissione viene indicato con un’apposita icona nella lista dei documenti

116 * Indipendentemente dalla gestione dei documenti commerciali, è possibile inviare messaggi con allegati a liste di destinatari esterni e ad utenti interni * I messaggi esterni possono essere inviati attraverso il client predefinito di sistema o attraverso il client integrato * Per l’invio integrato è necessario configurare gli account di posta associabili a utenti o gruppi di utenti * Gli account di posta possono contenere un template del messaggio in formato HTML oltre a «Subject» e «Body» preimpostati

117 * E’ possibile creare, salvare, caricare template di messaggi in formato html. * I destinatari del messaggio (A:/Cc:/Bcc:) sono prelevabili con selezione multipla dall’elenco unificato dei Nominativi Anagrafici e dei Contatti * La gestione Anagrafica Generale e la gestione Contatti sono dotate di un tool di invio a liste di nominativi selezionabili direttamente

118 * I messaggi inviati vengono archiviati internamente nel database del sistema. * E’ possibile verificare la cronologia e l’esito degli invii dall’apposita gestione. * La gestione messaggi permette di verificare l’arrivo di messaggi interni destinati all’utente o al suo gruppo. * I messaggi interni sono dotati di un sistema interno di conferma/commento di ricezione

119 * L’invio telematico dei documenti avviene secondo i criteri definiti nelle impostazioni anagrafiche del destinatario. * La trasmissione può essere effettuata via , via FTP, o salvando il file in una cartella per l’inoltro tramite tool di terzi * I dati sono elaborabili nei seguenti formati: * Fattura Elettronica P.A., Agenzia delle Dogane, S.I.A.N. * COOP/UniCOOP, Conad, Sidal, Esselunga, Gruppo Etruria, Cdim, Smia, Gruppo PAM, EOLIS, EDI Electrolux, Euritmo INDICOD * Varie altre implementazioni proprietarie

120 * Le procedure di importazione documenti permettono di eseguire l’importazione ricorrente e sistematica di dati all’interno di un documento. * Possono essere importati file strutturati in formato Access, Excel,.csv,.txt. accessibili su disco o acquisibili via FTP. * Possono essere eseguite importazioni accedendo a database esterni SQLServer, MySQL, SyBase, Firebird, Interbase. * E’ possibile personalizzare le importazioni ed accedere ai maggiori database presenti sul mercato in maniera nativa ed in ogni caso a qualsiasi base dati che supporti ODBC

121 * Sono presenti circa 30 report di interrogazioni per tutte le tipologie di documenti * Ogni report permette di inserire una varietà di filtri adeguati al contesto * Ogni report consente indagini analitiche ed opzionalmente con aggregazioni adeguate al contesto ed elaborazioni percentuali per quantità e valore

122 * I report possono essere ordinati a discrezione dell’utente * I report possono essere esportati in Excel * I report, come tutte le stampe, possono essere personalizzati anche per utente o gruppi di utenti

123 * Una sezione specifica dei Documenti implementa la gestione degli Ordini del SETTORE MODA e più in generale per le attività produttive e commerciali che hanno necessità di gestire: * VARIANTI * TAGLIE * COLORI * ABBINAMENTI

124 * La gestione ordini dedicata al Settore Moda consente l’utilizzo delle Varianti, di gruppi di Taglie e delle Composizioni e da associare al prodotto. * Opzionalmente il «Colore» può essere una discriminante ulteriore della «Variante» * I cataloghi dei prodotti, i Listini di vendita e l’organizzazione dei documenti sono organizzabili per Stagione * Le attività di magazzino, le distinte base e l’elaborazione dei fabbisogni vengono gestiti in relazione a Taglie, Varianti e Colori

125 * La gestione degli Ordini e dei Documenti commerciali prevede automatismi nella gestione di quantitativi per taglia * Vengono opzionalmente gestiti in modo nativo prezzi differenti per taglia * Esistono procedure di automazione specifiche per la logistica di questi prodotti * Possono normalmente coesistere prodotti con taglie e prodotti standard

126 * Ogni prodotto ha una propria lista di Varianti, una composizione ed è associato ad una tabella Taglie * E’ possibile gestire prodotti con criterio stagionale e per «brand» * L’elaborazione dei listini segue il criterio stagionale con la possibilità di diversificare i prezzi per taglia * La stampa dei listini prevede la stessa serie di filtri ed opzioni degli articoli * Esistono funzionalità specifiche riguardanti la gestione delle composizioni e per la stampa delle etichette

127 * La Distinta Base dedicata consente la gestione stagionale di prodotti suddivisi in varianti con consumi per taglia * Ciascun materiale ha la lista delle varianti disponibili e indicazione della composizione * E’ possibile duplicare rapidamente la lista di materiali e consumi da una variante all’altra dello stesso prodotto o tra prodotti diversi * E’ possibile creare nuove varianti di prodotto con relativi materiali e consumi * E’ possibile duplicare prodotti o materiali con la relativa lista di varianti

128 * Le procedure di raggruppamento Ordini permettono di eseguire una vasta gamma di elaborazioni di controllo in base a tutti i possibili filtri: * Report per Articolo, Cliente, Profilo cliente con opzioni per articoli abbinati basati sui valori: ordinati, residui, evasi, prenotati * Riepilogo del venduto per Cliente o per Articolo, analitico o aggregato * Analisi dei costi del venduto analitica per articolo, o aggregata per centro di costo

129 * Utilizzando gli stessi criteri di filtro e di raggruppamento è possibile elaborare una proiezione dei fabbisogni basata sugli ordini * E’ possibile ottenere report dei fabbisogni per singolo fornitore, per singolo materiale e per gruppo di materiali * E’ possibile elaborare fabbisogni suddivisi per variante di materiale in modo sintetico o con dettaglio consumi per singolo articolo/variante

130 * Attraverso gli stessi criteri di filtro e di raggruppamento è possibile produrre stampe per attività logistiche: * Stampa tagliandi per packaging e spedizione * Stampa cartellini barcode prodotto * Stampe controllo packaging ordini * Ciascuna stampa è elaborabile in base a valori: ordinati, evasi, residui, prenotati

131 * Esistono procedure di automazione per gestire la produzione ed il packaging sia internamente che tramite laboratori esterni * Le procedure di automazione permettono ad un laboratorio esterno di: * Acquisire gli ordini da elaborare * Gestire tutte le attività in modalità off-line * Stabilire una connessione al sistema ed inviare le distinte di produzione/spedizione * Eventualmente procedere alla spedizione non appena l’azienda abbia prodotto o approvato i documenti di trasporto

132 * Le elaborazioni statistiche stagionali permettono di comparare le vendite tra due o più stagioni a discrezione * E’ possibile ottenere i seguenti report per quantità e valore: * Gerarchico dettagliato/analitico per Agente/Zona/Provincia * Tabulato clienti a stagioni comparate * Tabulato clienti per agente comparato * Ciascun report può essere filtrato per periodi specifici e per agente

133 * Gestione del ciclo di vita delle scadenze * Alert incassi/pagamenti in scadenza * Analisi esposizione credito/debito * Automazione distinte bancarie * Maturazione interessi

134 * La gestione del Portafoglio permette di gestire il ciclo di vita delle scadenze attive e passive * Le scadenze del portafoglio vengono generate automaticamente alla conferma di un documento o una registrazione contabile * E’ possibile in qualsiasi momento modificare le scadenze generate * E’ possibile generare scadenze anche manualmente * Il calcolo delle scadenze si basa sui criteri specificati nella Modalità di Pagamento

135 * Le Modalità di pagamento contengono tutti i criteri di elaborazione delle scadenze * Possono essere elaborate N rate di pagamento con modalità di calcolo della rata ed allineamento temporale diversi * Ciascuna rata può prevedere diverse ripartizioni percentuali della quota imponibile e della quota IVA

136 * Ciascuna rata in può assumere una forma di pagamento diversa: * Rimessa diretta * Ricevuta bancaria * Tratta * Cambiale * Bonifico * Bollettino postale * Contrassegno * R.I.D. * Lettera di credito * Cessione di credito

137 * Ciascuna rata in può prevedere una o più modalità di presentazione con distinte bancarie: * Salvo Buon Fine * Al dopo incasso * A maturazione * Allo sconto * Anticipo su fatture

138 * Le modalità di pagamento possono prevedere: * L’addebito di spese bancarie basato sulla Tabella Spese * L’abbuono di tutte le altre forme di addebito impostate in anagrafica * Uno sconto commerciale sul totale merce * Una formula di pagamento alternativa stampabile sul documento * Un messaggio di avviso all’operatore in fase di caricamento manuale del documento

139 * Ogni rata prevista nella modalità di pagamento genera una scadenza che assume uno «Stato» ed una «Posizione» * Lo Stato identifica il grado di «validità» * La Posizione indica la «collocazione» attuale * I due elementi determinano lo stato di vita attuale della scadenza * E’ possibile modificare individualmente o massivamente lo stato e la posizione delle scadenze

140 * E’ possibile intervenire manualmente su ogni parametro della singola scadenza * Documenti passivi (Note di credito) producono scadenze con segno negativo * E’ possibile aggregare più scadenze della stessa forma ed ottenere una nuova scadenza per somma algebrica * E’ possibile suddividere una scadenza in più rate ricalcolando le date

141 * Le scadenze possono essere interrogate e stampate globalmente o per mezzo di «estratto conto» Cliente/Fornitore * In ogni modalità le scadenze sono filtrabili ed ordinabili secondo qualsiasi criterio: * Forma, Stato, Posizione, Data scadenza, Periodo emissione, Agente, Banca, Conto, Distinta, etc. * E’ possibile creare specifiche «categorie» di scadenze per classificazione ad uso interno

142 * Le scadenze possono essere inserite in una distinta bancaria per la presentazione nella modalità prevista dalla forma di pagamento * La compilazione della distinta bancaria può avvenire immediatamente dopo la generazione dei documenti di vendita * L’assegnazione del conto di accredito è facilitata dalla «Gestione conti bancari» * Gli effetti presentati passano automaticamente dalla posizione di «Portafoglio» alla posizione «Destinato».

143 * La distinta bancaria può essere inviata alla banca in formato C.B.I. * Una distinta può essere modificata o eliminata in qualsiasi momento * L’eliminazione di una distinta consente di: * Riportare gli effetti alla Posizione «Portafoglio» * Impostare lo Stato degli effetti come «Saldato» o «Annullato» * Eliminare definitivamente gli effetti insieme alla distinta

144 * Nel corso delle attività gestionali gli effetti attivi e passivi in scadenza possono modificare lo «Stato» e la «Posizione» * Un effetto appena generato è «in scadenza» «in portafoglio» * L’inclusione in una distinta lo colloca nella posizione di «destinato» * Dopo la presentazione effettiva la contabile bancaria di accredito lo pone «all’incasso» * L’esito del pagamento può spostarlo nelle condizioni di «maturato» e «saldato» oppure di «insoluto»

145 * I passaggi di stato e posizione possono avvenire indifferentemente: * attraverso registrazioni contabili a Partite Aperte * con modalità manuali arbitrarie * non avvenire affatto * Questa forma di scalabilità permette un effettivo utilizzo funzionale del Portafoglio attivo e/o passivo anche in aziende che delegano la gestione contabile ad un professionista esterno

146 * E’ possibile configurare un promemoria automatico per gli effetti attivi e/o passivi in scadenza * Il promemoria è programmabile N giorni prima delle scadenza passive da pagare e/o N giorni dopo le scadenze attive non pagate * L’avviso può essere destinato ad un singolo utente o ad un gruppo di utenti * Il controllo può essere eseguito anche dietro interrogazione esplicita dell’utente

147 * Il report di esposizione del credito analizza «l’aging» del credito classificando i debitori in base al grado di anzianità dei valori in scadenza * I periodi di analisi possono essere definiti liberamente * E’ possibile filtrare secondo la forma di pagamento * E’ possibile filtrare soggetti di interesse «commerciale» e/o «contabile» * Può essere eseguito sia in funzione di scadenze attive che di scadenze passive

148 * E’ possibile elaborare un prospetto con la stima degli interessi da addebitare in funzione dell’anzianità del credito * Può essere eseguito su tutti i crediti o su singolo cliente * E’ possibile filtrare per forma di pagamento e/o per posizione scadenze * Il tasso calcolato è configurabile per forma di pagamento

149 * Piano dei conti tradizionale/civilistico * Contabilizzazione automatica * Schede contabili e Partite aperte * Bilanci e situazioni contabili * Stampe ed adempimenti fiscali * Cespiti ammortizzabili * Plafond importatori

150 * L’area amministrativa contiene le funzioni di gestione della Contabilità Generale * E’ possibile gestire tutte le normali attività contabili di una Azienda che provveda autonomamente alla stesura dei bilanci ed ai principali adempimenti fiscali che richiedono informazioni tipicamente legate al sistema informativo interno dell’Azienda * Non sono coperte le attività tipiche degli studi tributari, ed in genere adempimenti fiscali ad elevata volatilità legislativa, come ad esempio F24, Unico, Studi di settore, Paghe e Contributi

151 * Il Piano dei Conti è articolato su 4 livelli: * Mastro * Conto * Sottoconto * Dettaglio * I conti standard rappresentano le voci di dettaglio del Piano de Conti Civilistico * Le registrazioni contabili vengono eseguite utilizzando i conti standard * I Clienti ed i Fornitori sono collocati automaticamente sul piano dei conti con l’inserimento/rettifica in Anagrafica generale

152 * I conti contabili sono corredati di una descrizione alternativa, tipicamente utilizzata per descrizioni in lingua estera * Un conto contabile può essere impostato come «obsoleto» ed escluso dalle ricerche * E’ possibile impostare un «avviso operatore» * E’ possibile «bloccare» l’uso di un conto

153 * E’ possibile verificare la correttezza dei riferimenti tra il Piano dei Conti civilistico ed i corrispondenti conti standard collegati * La procedura di verifica dei collegamenti segnala eventuali anomalie che potrebbero produrre incongruenze nella redazione dei bilanci

154 * Le registrazioni contabili vengono gestite per mezzo del «Pannello di Controllo» * Il pannello di controllo riporta le registrazioni in ordine cronologico e mostra i dettagli contabili/iva della registrazione corrente * E’ possibile eseguire ricerche per Tipo di registrazione, data registrazione, Numero di Protocollo, Numero di Registrazione, range di importi, descrizione testuale * E’ possibile ricercare operazioni in base alla data/ora di inserimento a sistema e per singolo operatore

155 * Dal Pannello di Controllo è possibile inserire, rettificare, eliminare e stampare le registrazioni contabili. * E’ inoltre possibile accedere rapidamente alle schede contabili dei movimenti visibili * La rettifica di registrazioni può essere eseguita anche dalla scheda contabile * Una registrazione risulta modificabile fino a quando non sia stato liquidato il periodo iva (mese/trimestre) o siano state eseguite stampe fiscali

156 * In fase di registrazione o di interrogazione è possibile eseguire la ricerca dei conti contabili da utilizzare secondo tre criteri : * Ricerca generica automatica (predefinita) * Ricerca specifica per conto * Ricerca specifica per descrizione Durante la ricerca rimane attiva la possibilità di rettificare un conto o inserirne di nuovi

157 * La gestione delle registrazioni può avvenire: * in modo manuale con procedura guidata * per mezzo della contabilizzazione automatica * Nella registrazione manuale di una fattura è sufficiente inserire gli imponibili specificando l’aliquota iva ed il programma provvederà a creare/aggiornare i registri iva e le registrazioni di partita doppia * La contabilizzazione automatica dei documenti permette di creare le registrazioni di vendita e di acquisto con un solo click. * Tutti gli automatismi sono gestiti attraverso le Causali Contabili

158 * Le Causali consentono l’automazione sia delle registrazioni manuali che di quelle automatiche * E’ possibile definire le impostazioni di: * documenti standard * con autofattura / reverse charge * con indetraibilità iva parziale o totale * con ritenuta d’acconto * apertura/chiusura di Partite contabili * incassi e pagamenti parziali o a saldo * contabilizzazione distinte * bilanci di chiusura

159 * La tabella degli esercizi contabili e degli esercizi IVA è la base di riferimento per la gestione di tutti i parametri contabili di un esercizio * La procedura di apertura automatica di un nuovo esercizio permette di aggiornare tutte le tabelle dipendenti * L’apertura di un nuovo esercizio consente la gestione di tutte le attività amministrative per quell’esercizio

160 * La tabella delle serie dei documenti contabili consente di gestire libri contabili * E’ possibile definire i registri IVA ed i giornali per ciascun esercizio contabile * Per ciascun registro vengono mantenuti i progressivi di stampa di ogni esercizio * E’ possibile limitare le autorizzazioni di accesso con gli stessi criteri impiegati nella gestione dei documenti commerciali

161 * La tabella dei periodi di liquidazione IVA permette di definire la periodicità degli adempimenti IVA per ciascun esercizio * La periodicità (tipicamente mensile o trimestrale) può essere liberamente adattata ad esigenze particolari * Per ciascun periodo vengono mantenuti i parametri che regolano i controlli di congruità delle registrazioni

162 * La contabilizzazione automatica consiste nella elaborazione automatica dei documenti commerciali con la creazione delle relative registrazioni contabili/Iva * Possono essere contabilizzati sia documenti di vendita (Fatture, Note, Ricevute, ecc.) che documenti di acquisto * La contabilizzazione utilizza i conti specifici previsti nel profilo anagrafico e nella scheda anagrafica dei prodotti * E’ possibile imputare conti specifici sui documenti o su singole posizioni al fine di ottenere una contabilizzazione specifica

163 * L’interrogazione dei partitari fornisce la situazione delle Partite Aperte * Per gestire le partite aperte è necessario eseguire le registrazioni contabili per mezzo delle apposite causali * La registrazione delle partite aperte garantisce l’allineamento tra i valori delle schede contabili e gli estratti conto ottenibili dalla gestione Portafoglio

164 * L’interrogazione delle schede contabili restituisce la sequenza delle operazioni di un conto con il saldo progressivo a fianco di ciascuna operazione * E’ possibile rettificare o eliminare una registrazione contabile completa a partire dalla scheda contabile di un conto interessato dalla registrazione * E’ possibile eseguire la stampa generale delle schede contabili per mezzo di una elaborazione batch * E’ possibile salvare la stampa delle schede su file PDF anziché inviarla alla stampante

165 * La Situazione Contabile fornisce la mappatura rapida dei saldi dei conti * La situazione è suddivisa tra Stato patrimoniale e Conto economico con il controllo di quadratura * Può essere interrogato un intervallo di tempo diverso dall’esercizio contabile * E’ possibile ottenere il dettaglio dei movimenti aprendo direttamente la scheda contabile di un conto

166 * La procedura del Bilancio permette di ottenere un bilancio di verifica corrente oppure a qualsiasi epoca storica * E’ possibile ottenere un bilancio a qualsiasi livello di analiticità rispetto ai livelli del piano dei conti * Sono applicabili filtri per i conti con saldo zero e per il dettaglio dei saldi relativi a Clienti e Fornitori * La stampa può avvenire per sezioni sovrapposte o contrapposte * E’ possibile configurare schemi di riclassificazione personalizzati

167 * La gestione dei registri consente le stampe di controllo e fiscali dei registri IVA * La suddivisione dei periodi di liquidazione e stampa (mensile/trimestrale) è completamente personalizzabile * La procedura fornisce tutti i controlli necessari a limitare al massimo le possibilità di errore umano negli adempimenti fiscali * Sono disponibili le stampe di controllo con la segnalazione di eventuali incongruenze nelle registrazioni * Le stampe fiscali possono essere eseguite liberamente fino alla conferma definitiva, dopodiché non sono più eseguibili da utente

168 * La Liquidazione periodica IVA fornisce lo stato dei totali IVA relativi al periodo corrente ed ai totali dei periodi precedenti * La procedura della liquidazione periodica IVA permette di gestire: * lo stato dei versamenti periodici * le eventuali integrazioni * lo stato di chiusura dei periodi * le stampe di controllo * le stampe fiscali definitive

169 * La gestione del plafond acquisti permette di ottenere e stampare la situazione degli acquisti esteri

170 * La stampa del Giornale di Contabilità consente di eseguire stampe suddivise mensilmente oppure di periodi discrezionali * Viene eseguito il controllo di quadratura su ciascun periodo da stampare * L’elaborazione è strutturata in modo da non consentire omissioni nella stampa dei movimenti * E’ disponibile la simulazione della stampa sotto forma di stampa di controllo * La stampa fiscale può essere ripetuta fino alla conferma definitiva

171 * La procedura di controllo contropartite dei documenti fornisce una anteprima di come i documenti commerciali verranno contabilizzati automaticamente * Consente di intervenire sui documenti per impostare specifici conti economici di costo/ricavo * L’impostazione personalizzata dei conti può avvenire sull’intero documento o in modo distinto per singola posizione * E’ possibile eseguire contabilizzazioni automatiche selettive dei documenti elaborati

172 * La procedura di riorganizzazione documenti permette di apportare correzioni sui documenti contabilizzati * Le rettifiche possono essere eseguite sulla numerazione dei protocolli e sulle date di registrazione * La procedura garantisce controlli di congruità sulle variazioni effettuate

173 * La procedura del Bilancio di Chiusura automatizza in modo completo il processo di chiusura e riapertura degli esercizi contabili * Viene eseguita una rilevazione del risultato economico d’esercizio * Vengono proposti i valori ed i conti appropriati per la generazione delle scritture di chiusura e riapertura. * Con la conferma vengono generati i movimenti contabili di rilevazione e destinazione del risultato economico, i movimenti di chiusura del vecchio esercizio e l’apertura patrimoniale del nuovo

174 * Le procedure di intestazione giornali permettono di preintestare e prenumerare le pagine da utilizzare per le stampe fiscali. * E’ possibile intestare: * Giornale di contabilità * Registri IVA * Qualsiasi altro tipo di supporto cartaceo destinato a stampe fiscali

175 * La procedura invio telematico Black-List consente gli adempimenti fiscali relativi alla comunicazione degli scambi economici con i paesi a «fiscalità privilegiata» * Attraverso le impostazioni anagrafiche vengono rilevate automaticamente le registrazioni contabili relative ai soggetti interessati * Viene prodotto il file telematico da inoltrare al soggetto incaricato dell’invio * A scopo di riscontro è disponibile una stampa di verifica che riproduce una bozza dei modelli cartacei ministeriali

176 * La procedura invio telematico «spesometro» consente gli adempimenti fiscali relativi alla Comunicazione Polivalente comunemente conosciuta come «spesometro» * Vengono elaborate automaticamente le registrazioni contabili secondo i criteri di analisi previsti dal decreto ministeriale * Viene prodotto il file telematico da inoltrare al soggetto incaricato per l’invio * A scopo di riscontro è disponibile una stampa di verifica che riporta i quadri compilati, la lista in chiaro dei nominativi interessati ed i relativi importi

177 * La gestione dei cespiti permette di gestire a sistema gli adempimenti relativi ai registri cartacei ed al calcolo degli ammortamenti * Per ciascun cespite è possibile storicizzare eventuali svalutazioni e rivalutazioni, lo stato di estinzione, l’eventuale vendita con il calcolo di plusvalenze o minusvalenze * Il calcolo delle quote di ammortamento avviene con la creazione di un piano di ammortamento rielaborabile in funzioni di qualsiasi sopravvenienza

178 * La procedura consente di gestire: * Categorie e coefficienti ministeriali * Quote di ammortamento normale, anticipato, ridotto * Svalutazioni e rivalutazioni * Estinzione, alienazione, plusvalenze e minusvalenze * Schede di ammortamento per cespite * Giornale cartaceo stampabile dei cespiti * Quote contabili di ammortamento * Stampe di controllo sullo stato dei beni

179 * Oltre al ricalcolo delle quote di ammortamento di un singolo cespite è possibile eseguire un ricalcolo generalizzato * La procedura di rielaborazione quote permette di eseguire un ricalcolo generale delle quote di tutti i cespiti a partire da una certa data

180 * Le diverse gestioni delle tabelle ministeriali garantiscono la scalabilità delle procedure * Consentono inoltre di automatizzare la gestione dei beni ammortizzabili * Vengono gestite le seguenti tabelle: * Categorie dei beni ammortizzabili * Raggruppamenti di attività di impresa * Dettaglio delle specie di attività * Coefficienti di ammortamento per specie/categoria

181 * Tabelle generali personalizzabili * Forme di pagamento flessibili * Tabelle IVA e R.d’A * Sconti e provvigioni in cascata * Banche ed agenzie precaricate * Personalizzazione modulistica * Ispezione e manutenzione dati

182 * Le Tabelle Aziendali sono un insieme di tabelle che consentono la personalizzazione completa delle opzioni disponibili nei diversi contesti gestionali * Sono categorizzabili nei seguenti gruppi: * Tabelle relative a classi un uso alle anagrafiche * Tabelle delle voci di dettaglio dei prodotti * Tabelle relative alle opzioni della distinta base * Tabelle relative alle opzioni nella gestione qualità * Tabelle delle opzioni dei contratti di manutenzione * Tabelle relative a ruoli e qualifiche degli addetti

183 * Le Tabelle condivise sono un insieme di tabelle che consentono la personalizzazione completa delle opzioni e sono condivise da tutte le aziende configurate nel gestionale: * Tabella unità di misura * Tabella lingue estere * Tabella modalità di consegna * Tabella modalità di spedizione * Tabella modalità di trasporto

184 * La tabella IVA permette di personalizzare le aliquote iva e gli articoli di esenzione * I parametri della tabella permettono di gestire: * Le aliquote * La detraibilità * I titoli e gli articoli di esenzione * Descrizioni opzionali in stampa documenti * Particolari opzioni di calcolo degli sconti merce * Le automazioni di calcolo delle Ritenute, d’Acconto * Compilazione dei quadri delle comunicazioni fiscali

185 * La tabella Banche costituisce il sottoinsieme della tabella ABI effettivamente utilizzato * L’inserimento di una nuova Banca consiste nella acquisizione e codifica di uno degli istituti di credito precaricati * La codifica di una nuova Banca rende immediatamente utilizzabile la lista delle Agenzie precaricate nella tabella CAB * Le tabelle ABI e CAB precaricate possono essere aggiornate e sono condivise da tutte le aziende installate

186 * La tabella Conti Correnti contiene i riferimenti bancari dei conti utilizzati dall’Azienda * L’impiego dei conti bancari è necessaria nella impostazione delle coordinate di incasso sui documenti commerciali * I Conti Bancari sono indispensabili nella gestione delle distinte bancarie

187 * La tabella delle Zone e Sotto-Zone commerciali è utilizzata nella gestione anagrafica * La lista delle Zone codificate può essere totalmente arbitraria * La tabella Zone è indispensabile in alcune elaborazioni statistiche di vendita

188 * La tabella delle Regioni geografiche rappresenta una opzionale ridondanza rispetto al concetto di «Zona» * La lista delle Regioni può non coincidere con le regioni geografiche fisiche * La tabella Regioni è usata in modo non indispensabile in alcune elaborazioni statistiche di vendita

189 * La tabella Vettori è da considerarsi indispensabile per la gestione delle spedizioni * L’anagrafica dei vettori contiene dati obbligatoriamente stampabili sui documenti di trasporto

190 * La tabella degli sconti è un elemento indispensabile nella gestione di qualsiasi forma di scontistica. * In qualsiasi contesto una percentuale di sconto (anche singola) viene sempre rappresentata per mezzo di un elemento selezionabile dalla Tabella Sconti. * Gli elementi della tabella Sconti consentono la definizione di una singola percentuale di sconto e di sconti in cascata fino ad un massimo di 12 valori

191 * La tabella provvigioni è fondamentale nella gestione delle provvigioni degli Agenti * Analogamente agli sconti le percentuali di provvigione sono individuate da un elemento selezionabile dalla tabella Provvigioni. * Gli elementi della tabella Provvigioni consentono la definizione di una singola percentuale e fino ad un massimo di 12 valori calcolabili in cascata.

192 * La tabella Divise è indispensabile nella elaborazione di qualsiasi documento * La tabella Divise contiene le proprietà di ciascuna divisa come ad esempio il numero di decimali visibili, utilizzabili ed arrotondabili nella valorizzazione dei prodotti * La tabella Divise è condivisa da tutte le aziende installate, pertanto la sua modifica si riflette su tutte le aziende

193 * La tabella delle Dilazioni di Consegna permette di elaborare il calcolo automatico delle date di consegna nella programmazione degli approvvigionamenti delle Commesse. * E’ possibile calendarizzare N consegne ad intervalli di X giorni/settimane/mesi allineate all’N.mo giorno settimanale precedente o successivo spostando le frazioni residue sulla prima o sull’ultima consegna

194 * La tabella delle Spese bancarie contiene gli scaglioni applicabili alle diverse modalità di pagamento * L’utilizzo della tabella spese contenente gli elementi per il la valorizzazione dell’addebito permette di adeguare rapidamente il calcolo degli addebiti in caso di variazioni

195 * La tabella delle percentuali di interesse sui pagamenti contiene la percentuale di interesse da calcolare nella elaborazione del calcolo interessi sul credito * Le aliquote sono diversificabili per forma di pagamento

196 * La tabella dei periodi aging del credito consente di definire gli scaglioni di tempo relativi all’analisi di anzianità del credito * La tabella è impiegata nella elaborazione del calcolo aging del Portafoglio attivo e passivo

197 * La tabella delle Criticità consente di riportare richiami testuali sui documenti di trasporto * Viene utilizzata nella spedizione di beni che devono essere obbligatoriamente accompagnati da certificazioni di collaudo qualitativo

198 * La tabella degli Attributi di Qualità permette di definire liste di attributi e classi di valori utilizzati nelle classificazioni di qualità * E’ possibile definire set di attributi/valori applicabili a: * Clienti e/o Fornitori * Tipologie di prodotto (es.: semilavorati) in relazione a Clienti e/o Fornitori * Documenti e/o specifiche posizioni (Es. Commessa, Pos. 3) * Lo scopo è quello di documentare e quotare il livello qualitativo di ciascuna entità prevenendo la duplicazione di errori

199 * La sezione di configurazione contiene tutte le informazioni di funzionamento dell’Azienda. * Si tratta di diverse centinaia di opzioni che abilitano/disabilitano funzionalità o impostano caratteristiche predefinite nei diversi contesti applicativi. * Le opzioni di configurazione sono accessibili solo al profilo dotato di ruolo «Administrator» oppure avviando il programma in modalità «Amministrazione»

200 * L’Anagrafica Azienda contiene i dati identificativi e fiscali dell’Azienda. * E’ costituita da diverse sezioni contenenti informazioni sulla forma giuridica, il legale rappresentante, ed altre informazioni. * La presenza di questi dati è peculiare soprattutto nella stampa dei registri fiscali e nella trasmissione telematica di documenti verso la Pubblica Amministrazione: * Elenchi Black-List * Comunicazione polivalente * Fattura elettronica P.A.

201 * La Gestione Aziende permette di gestire le aziende installate * Ogni Azienda ha un suo codice identificativo di riferimento necessario al corretto funzionamento del sistema. * Ogni Azienda ha inoltre una sua denominazione visibile su tutte le schermate e su tutte le stampe * Ogni Azienda gestisce i dati per mezzo di un proprio database anche se due Aziende possono condividere lo stesso database fisico * L’eliminazione di un’Azienda non elimina fisicamente il database

202 * La tabella Accounts contiene le configurazioni degli account o FTP necessari alle funzioni di messaggistica e di connettività * L’utilizzo primario degli Account è quello di garantire l’invio di tramite il client integrato * Gli account vengono collegati a profili utente o ad un utente in particolare * Gli account assegnati al profilo sono utilizzati da tutti gli utenti del profilo * E’ possibile configurare più di un account per ogni Utente o Profilo

203 * Il Data inspector è un tool di manutenzione. * Per mezzo del Data inspector è possibile eseguire query dirette al database dell’Azienda, ai database condivisi, ed ai database esterni supportati dal programma (SQLServer, MySQL, Access, Paradox) * Il data inspector consente la manipolazione, l’esportazione e l’importazione nei database. * E’ possibile salvare e recuperare query testuali * E’ possibile stampare i risultati di una query selezionando il font e la dimensione del carattere * E’ possibile utilizzare il Data inspector per l’import/export di dati nei formati supportati.

204 * Connessione dati protetta da proxy server applicativo * Accesso utente protetto da password * Criteri di utilizzo al sistema in base a profili * Accesso ai documenti in base a credenziali * Tracciatura degli accessi e delle attività sui dati * Limitazioni di accesso in base a workstation

205 * Il sistema gestionale opera in modalità client/server tramite protocollo tcp/ip ed è fisicamente separato in due moduli eseguibili * Il componente server ha il compito di accedere fisicamente ai database accettare richieste, restituire set di dati, eseguire logica applicativa trasparente al client * Questo tipo di struttura permette di isolare totalmente i database rispetto ai client ed alle condivisioni della rete locale con conseguente incremento di sicurezza anche in termini di privacy

206 * La tabella dei Profili Utente identifica gruppi di utenti che possono accedere al sistema gestionale e definisce i criteri di accesso in relazione al contesto operativo * I permessi hanno un peso restrittivo progressivo: * Controllo completo * Esportazione * Scrittura * Lettura * Accesso negato * Ogni utente acquisisce i diritti del profilo

207 * La tabella Utenti contiene la lista degli utenti che hanno accesso al sistema * Ciascun utente deve necessariamente appartenere ad un profilo e ne acquisisce le credenziali generali * Un singolo utente può inoltre possedere specifiche limitazioni in termini di durata dell’account o della workstation dalla quale può accedere * L’utente può essere associato ad un nominativo anagrafico, il che lo identifica come Agente oppure come Azienda nei collegamenti locali o da remoto, fornendo le ulteriori necessarie limitazioni specifiche

208 * Le funzionalità di tracciatura consentono di: * Mantenere il log dettagliato degli accessi identificando ciascuna sessione di lavoro * Mantenere il log dettagliato delle sessioni di lavoro svolte dagli utenti sui dati nei diversi contesti operativi * Mantenere direttamente su ciascun record di dati il log delle attività svolte nel tempo dagli utenti * Tracciare tutte le operazioni eseguite da ciascun utente nel ciclo di ciascuna sessione di lavoro


Scaricare ppt "Enterprise Management Software. * Clienti Fornitori Dealers Agenti Contatti * Prodotti & Servizi, Distinte base * Progetti, Produzione & Logistica, Addetti."

Presentazioni simili


Annunci Google