La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

AVA, SUA: qual è la sfida per gli Atenei ?. Dal Processo di Bologna ad ANVUR ed AVA, SUA, RAR, RAR ciclico… Conferenza dei Ministri dell’Istruzione superiore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "AVA, SUA: qual è la sfida per gli Atenei ?. Dal Processo di Bologna ad ANVUR ed AVA, SUA, RAR, RAR ciclico… Conferenza dei Ministri dell’Istruzione superiore."— Transcript della presentazione:

1 AVA, SUA: qual è la sfida per gli Atenei ?

2 Dal Processo di Bologna ad ANVUR ed AVA, SUA, RAR, RAR ciclico… Conferenza dei Ministri dell’Istruzione superiore tenutasi a Bologna nel 1999 ed ispirata dall’incontro dei Ministri di Francia, Germania, Italia e Regno Unito del 1998  armonizzazione dei sistemi formativi  Competitività del sistema formativo Europeo Lo Spazio Europeo dell’Istruzione ha attualmente 47 paesi membri

3 Storia del processo Processo lungo circa 15 anni  Dichiarazione di Bologna (1999)  Comunicato di Praga (2001)  Comunicato di Berlino (2003)  Comunicato di Bergen (2005)  Comunicato di Londra (2007)  Comunicato di Leuven e Louvain-la-Neuve (2009)  Dichiarazione di Budapest e Vienna (2010)

4 Evento critico adozione del documento Standards and Guidelines for Quality Assurance in the European Higher Education Area proposto dall’European Association for Quality Assurance in Higher Education (ENQA) adottato dai Ministri europei responsabili dell’istruzione superiore nella riunione di Bergen del maggio 2005 (attualmente in corso di revisione).

5 Due concetti nuovi assicurazione interna della qualità : riguarda le attività di AQ nella responsabilità dell’istituzione o del CdS che offre il servizio di formazione; assicurazione esterna della qualità : riguarda le attività di AQ delle agenzie esterne all’istituzione che offre il servizio di formazione (coincide con la valutazione esterna effettuata dalle agenzie di valutazione).

6 Norma Europea  Nel 2008 è stato costituito l’European Quality Assurance Register for Higher Education delle Agenzie per l’assicurazione esterna della qualità.  The European Higher Education Area in 2012: Bologna Process Implementation Report presentato alla riunione dei Ministri tenutasi a Bucarest nell’aprile Attualmente le Agenzie che ne fanno parte a pieno titolo sono 31 di 14 paesi diversi

7 DM 270/04 “Riforma della riforma” o “Riforma del 3 e 2” Laurea Magistrale 120 CFU DM 509/99 “Riforma del Laurea specialistica 300 CFU DDMM Classi di laurea (o cornice normativa) entro cui istituire i corsi di studio DD 61/08 Requisiti di trasparenza L'Italia è il paese dei diplomi, delle lauree, della cultura ridotta soltanto al procacciamento e alla spasmodica difesa dell'impiego. (C. Levi, Cristo si è fermato a Eboli)

8 1° CICLO Corso di Laurea 2° CICLO Corso di Laurea magistrale 3° CICLO Corso di Dottorato di ricerca Master univ. II liv Master univ. II liv Scuola di specializzazione Corso di perfezionamento Master univ. I liv Master univ. I liv Riorganizzazione della didattica 4/15

9 Legge 30 dicembre 2010, n. 240 organizzazione, personale accademico e reclutamento, qualità e efficienza Il quadro è reso complesso dalla gran mole di provvedimenti di attuazione della Legge. 240/10 Corso di studioDipartimento Senato Accademico Struttura di raccordo Consiglio di Amministrazione

10 Delega in materia di interventi per la qualità e l’efficienza del sistema universitario Nell'esercizio della delega di cui …, il Governo si attiene… ai seguenti principi e criteri direttivi: a) introduzione di un sistema di accreditamento delle sedi e dei corsi di studio universitari …; b) introduzione di un sistema di valutazione periodica …; c) potenziamento del sistema di autovalutazione della qualità e dell'efficacia delle proprie attività da parte delle università … d) definizione del sistema di valutazione e di assicurazione della qualità degli atenei in coerenza con quanto concordato a livello europeo …

11 Documento finale dell’ANVUR “Autovalutazione, Valutazione e Accreditamento del Sistema Universitario Italiano” Introduzione del sistema integrato AVA DM 47/13 e DM 1059/13 “ Decreto Autovalutazione, Accreditamento iniziale e periodico delle sedi e dei corsi di studio e Valutazione periodica” Decreti ministeriali di adozione del sistema integrato AVA

12 Valutazione interna Valutazione esterna Valutazione Periodica Accreditamento Periodico Iniziale FORMAZIONE RICERCA Autovalutazione/AQ NVA Riorganizzazione della didattica 14/15

13 Valutazione interna Valutazione esterna Valutazione Periodica Accreditamento Periodico Iniziale FORMAZIONE RICERCA Autovalutazione/AQ NVA PQ CP GR-CdS Rapporto di Riesame SUA-CdS Riorganizzazione della didattica 15/15

14 14 Premesse per la SUA 1.dichiarare agli studenti e alle altri parti interessate i contenuti e i metodi della formazione, orientare e delimitare le aspettative sui risultati di apprendimento e sulla capacità di un Corso di Studio di favorirne il raggiungimento … 2.mettere in opera gli strumenti per praticare uno spazio pubblico a cui utenti e parti interessate possano accedere per formarsi un’opinione, formulare un giudizio informato, esercitare la critica nei confronti di Corsi non soddisfacenti 3.aprire uno spazio politico in cui gli organi regolatori compiano loro scelte sulla base di elementi di informazione e giudizio ben fondati e verificabili nello spazio pubblico. * ENQA (2005), Standards and Guidelines for Quality Assurance in the European Higher Education Area, Helsinki, 3rd edition Premessa 1 – Le radici delle ESG-ENQA Il senso profondo delle ESG-ENQA 2005* sta nel:        

15 15 Premesse per la SUA Premessa 2 – Una catena di requisiti indispensabili: ∙ (domanda di formazione) si colgono in modo attivo e propositivo le esigenze del mondo del lavoro, si definiscono i ruoli professionali che il Corso di Studio assume come riferimenti e si declinano le competenze richieste per ricoprire i ruoli professionali ∙ (risposta alla domanda di formazione, ovvero “offerta formativa”) si identificano le conoscenze e le abilità, e quindi i risultati di apprendimento, che introducono e aprono lo studente all’esercizio delle competenze ∙ si articolano gruppi di moduli di insegnamento che hanno come obiettivo rendere lo studente capace di raggiungere i risultati di apprendimento ∙ si formula un ambiente di apprendimento (fatto di persone e di infrastrutture) capace di favorire al meglio il raggiungimento di tali risultati ∙ si documentano (meglio, si certificano) i risultati di apprendimento e si formulano alcuni indicatori dell’avanzamento dello studente ∙ si assegnano le opportune responsabilità e si tiene sotto controllo l’andamento del Corso di Studio ∙ si riesamina periodicamente l’impianto del Corso di Studio e i suoi effetti, si apportano le necessarie modifiche   

16 16 Premesse per la SUA  strumento di progetto che pone le domande giuste a cui rispondere nella fase di progettazione e sviluppo di un Corso di Studio  lista di controllo per la valutazione, sia interna sia esterna, del Corso di Studio  linea guida per la messa in atto della AQ e strumento per la conduzione degli audit interni (attività di controllo o ispezione)  raccolta dei dati di monitoraggio per tenere sotto controllo l ’ ingresso, l ’ avanzamento, l ’ uscita e la carriera successiva degli studenti e dei laureati  protocollo di comunicazione, capace di esporre i requisiti attorno ai quali il corso di studi è modellato e i mezzi con cui viene attuato  strumento che espone le informazioni essenziali di ciascun Corso di Studio secondo uno schema fisso, in modo da rendere possibili i paragoni  struttura modulare, adatta ad essere efficacemente utilizzata via web e capace quindi di offrirsi non solo a valutatori interni o esterni ma a un pubblico vasto  documento non occasionale, ma anzi continuamente manutenuto Premessa 3 – La SUA vuole realizzare più funzioni:   

17 SUA-CdS, RAR, RAR ciclico,CP Tutti i docenti PO e PA R, RTD e contratti DID (sostenibilità) Requisiti minimi Qualità: autoanalisi e risoluzione(?) comparabilità

18 l'istruzione sia estesa a tutte le classi sociali, senza però sovraccaricare la mente, ma stimolandola alla "ricerca del sapere lungo tutta la vita" (oggi si direbbe al lifelong learning). Dall'istruzione non devono essere esclusi non solo le donne, ma neppure i portatori di handicap; anche questi ultimi, infatti, hanno un'anima che deve essere fatta progredire attraverso l'apprendimento. NivniceNivnice, 28 marzo 1592 – Amsterdam, 15 novembre1670)28 marzo1592Amsterdam15 novembre1670 Comenio sostiene, con gli utopisti, “che tutte le speranze di rinnovare il mondo dipendono dall’istruzione del giovane”, ma fonda tale rinnovamento su un metodo affidabile ed universale: non è sufficiente istruire, bisogna istruire efficacemente.

19 Competitività solo interna ma anche esterna per l’istruzione? Sfida per il futuro 2020 L’Istruzione come evento europeo globale competitivo

20 Ultime delibere Europee  Nel comunicato di Bucarest, i Ministri hanno riconosciuto che: le riforme di Bologna hanno cambiato il volto dell'istruzione superiore in Europa, grazie al coinvolgimento e alla dedizione di istituti di istruzione superiore, personale e studenti; i sistemi di istruzione superiore in Europa sono ora più compatibili e confrontabili; i sistemi di assicurazione della qualità contribuiscono a dare fiducia nei servizi di formazione universitari, i titoli di studio superiore sono più riconoscibili attraverso le frontiere; la partecipazione all’istruzione superiore si è allargata; gli studenti oggi beneficiano di una più ampia varietà di opportunità di istruzione e sono sempre più mobili; la ‘visione’ di un’EHEA integrata è oggi realistica.

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30 "La ragion d'essere dell'Università è quella di preservare il legame tra la conoscenza ed il gusto della vita, unendo gioventù e maturità in una visione immaginativa dell'apprendimento [...] la tragedia di questo mondo è che coloro che possiedono l'immaginazione hanno ancora poca esperienza, e coloro che hanno una grande esperienza hanno ormai un'immaginazione infiacchita. Agire basandosi sulla sola immaginazione senza conoscenza è da sciocchi, e agire basandosi sulla sola conoscenza è da perdenti: la missione dell'Università è quella di unire assieme l'immaginazione e l'esperienza." Whitehead A.N. (Filosofo e Matematico) "Universities and their function " in the aims of Education and other essays, 1967


Scaricare ppt "AVA, SUA: qual è la sfida per gli Atenei ?. Dal Processo di Bologna ad ANVUR ed AVA, SUA, RAR, RAR ciclico… Conferenza dei Ministri dell’Istruzione superiore."

Presentazioni simili


Annunci Google