La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo Mobile, geolocalizzazione e turismo: il cordone ombelicale del turista Perugia.:. 20121212 Roberto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo Mobile, geolocalizzazione e turismo: il cordone ombelicale del turista Perugia.:. 20121212 Roberto."— Transcript della presentazione:

1 Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo Mobile, geolocalizzazione e turismo: il cordone ombelicale del turista Perugia.: Roberto Peretta Lecturer in IT for Tourism Managers Università degli Studi di Bergamo Area didattica di Lingue e Letterature straniere Progettazione e gestione dei sistemi turistici / Planning and Management of Tourism Systems Centro Studi per il Turismo e l'Interpretazione del Territorio (CeSTIT)

2 Un sommario della presentazione 2 1.Il mobile inarrestabile? 2.Da fare e da non fare 3.Autoanalisi 4.Il mobile durante 5.“With a little help from my friends” Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

3 Il mobile inarrestabile 3 La diffusione della mobilità è effettivamente inarrestabile. Il nostro telefonino ci è naturale come una volta l’orologio. Il telefonino è utile, e status symbol, quanto le nostre scarpe. Eppure – si stupiscono gli esperti – la comunicazione in mobilità non è in effetti molto utilizzata a fini turistici. Come mai? Potrebbe essere una questione di costi. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

4 Sapere dove siamo 4 Prendiamo una tecnologia mobile per eccellenza: consideriamo i costi per sapere dove siamo. La tecnologia di posizionamento geografico in mobilità che si è imposta per prima è il GPS (Geographical Positioning System). Il GPS è una tecnologia a basso costo per l’utenza finale, ma ha i punti deboli di funzionare soltanto all’aperto e di essere relativamente lenta: le servono i satelliti. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

5 Antenna e cella 5 Come sappiamo, la telefonia mobile ha incorporato il GPS. Ma, per dirci dove siamo, oggi la telefonia mobile usa per prima cosa la cella. Soltanto dopo prova con il GPS. Perché? Be’… Perché la connessione telefonica cellulare è più veloce della connessione ai satelliti geostazionari del GPS, e, benché meno precisa, funziona anche al chiuso. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

6 L’incasso delle telefoniche 6 A essere maliziosi, però, si vede che da questa situazione tecnologica deriva che le telefoniche incassano di più. (Al mio vecchio Nokia posso dire se andare subito in rete telefonica, o se invece aspettare i satelliti; al mio iPhone, no! Devo subire…) Forse è per questo che, in pratica, un turista all’estero tende a cautelarsi: chiude il roaming internazionale… e a usa il telefono il meno possibile per sapere dov’è. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

7 Facebook e Foursquare 7 Intendiamoci. Oltre agli utenti neofiti o a quelli sospettosi, ci sono anche gli utenti impallinati… ma non sembra ancora siano abbastanza numerosi. Per esempio, gli utenti globali di Facebook sono oggi come oggi stimati attorno a un miliardo, mentre gli utenti di un LBS (Location-Based Service) in mobilità utile e maturo come Foursquare non superano i 25 milioni. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

8 Le 131 liste Foursquare per le capitali della cultura Il turismo culturale europeo. Prospettive verso il 2020, Bergamo 15 novembre Fonte: ricerca Google settembre 2012 Turisti in giro. Bisogni e offerta

9 Mobile + Social 9Il turismo culturale europeo. Prospettive verso il 2020, Bergamo 15 novembre 2012 Però ora anche Facebook mette in evidenza il tasto check in… … e questo sembra un segno che il fattore di crescita degli LBS possa venire soprattutto dal lato social della comunicazione in mobilità. Forse si ritiene che l’utente possa essere sbloccato a spendere proprio nella misura in cui condivide, sparla, scrive, gioca, più che nella misura in cui gli si danno servizi o informazioni. Turisti in giro. Bisogni e offerta

10 L’offerta è il territorio 10 Insomma, l’offerta turistica in mobilità è il territorio nella misura in cui o non costa troppo o si propone in modi davvero molto giocosi, accattivanti. Meglio se le due cose accadono insieme: dovremmo pensare a una proposta di servizi tanto socievoli e divertenti quanto economici. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

11 Da fare e da non fare 11 Vediamo ora qualche caso concreto. Come si propone il turismo italiano alla sua clientela mobile? Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

12 Milano 12 Vediamo ora il caso di Milano (dove per altro è in corso di realizzazione – anzi, è già abbastanza in esercizio – una rete di hot spot comunali gratuiti). Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

13 Bergamo 13 Vediamo ora il caso di Bergamo. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

14 Vienna 14 Andiamo ora all’estero, e vediamo il caso di Vienna. Niente app: solo wi-fi, con tutti i contenuti web. C’è copertura hot spot! Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

15 Londra 15 Vediamo però, sempre all’estero, il caso di Londra. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

16 Soltanto destinazioni? 16 Vi stupirete che stia facendo soltanto esempi di destinazioni… A me, però, sembra naturale. L’offerta turistica in mobilità è il territorio, anche se… Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

17 L’industria delle prenotazioni on line 17 In alternativa alla mobilità nelle destinazioni non c’è tanto la mobilità dei singoli alberghi o ristoranti. C’è piuttosto l’industria globale delle prenotazioni… Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

18 Industria sì, però globale! 18 Fra industria delle prenotazioni e singoli esercizi, notoriamente non corre molta simpatia… Eppure non è detto che, dopo esserci dovuti inchinare alle “multinazionali”, non riusciamo poi a tirare il nostro cordone ombelicale con i nostri turisti. Può e deve essere un cordone anche mobile! In fondo, per avere una versione in mobilità del nostro sito web basta non molto di più che cambiare il foglio stile… Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

19 Autoanalisi 19 I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.: Turisti in giro. Bisogni e offerta Noi, in ogni caso, dobbiamo innanzitutto guardarci da fuori… Dobbiamo dedicare tempo e strumenti a studiare le analitiche della nostra comunicazione sia web e sia mobile.

20 Accorgimenti 20 Un’altra cosa che possiamo fare, sul lato costi, è favorire la diffusione di connessioni wireless: gli hot spot, magari anche – chiedendo scusa per ciò che sembra pubblicità di una singola azienda informatica – rendendo più facile il riconoscimento hot spot via identificativi Facebook. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

21 Il mobile durante 21 Progettando la comunicazione mobile fra imprenditori e utenti, dovremmo comunque ricordare sempre che questa comunicazione riguarda soprattutto il “durante” la permanenza, più che non il “prima” (insomma, forse non tanto la prenotazione). Studi Ifitt su questionari hanno dimostrato da molto tempo che ai turisti in mobilità servono cose diverse che quando sono a casa. Per esempio, consigli in tempo reale indicazioni sui trasporti ovviamente, mappe e parcheggi informazioni su orari e costi rassicurazioni su eventuali pericoli Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

22 “With a little help from my friends” 22 Ripetiamolo. L’offerta turistica in mobilità è il territorio nella misura in cui o non costa troppo o si propone in modi davvero molto giocosi, accattivanti. Meglio se le due cose accadono insieme: dobbiamo pensare a una proposta di servizi tanto socievoli e divertenti quanto economici. Ma questo, in realtà, offre la possibilità di una migliore collaborazione fra diversi tipi di esercizi (hotel con ristorazione, eventi, cultura, negozi) sul territorio. Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo.:. Mobile, geolocalizzazione e turismo.:. Perugia.:

23 Grazie dell’attenzione! E adesso, a voi :-) Roberto Peretta Lecturer in IT for Tourism Managers Università degli Studi di Bergamo Area didattica di Lingue e Letterature straniere Progettazione e gestione dei sistemi turistici / Planning and Management of Tourism Systems Centro Studi per il Turismo e l'Interpretazione del Territorio (CeSTIT) I mercoledì del turismo Mobile, geolocalizzazione e turismo: il cordone ombelicale del turista Perugia.:


Scaricare ppt "Turisti in giro. Bisogni e offerta I mercoledì del turismo Mobile, geolocalizzazione e turismo: il cordone ombelicale del turista Perugia.:. 20121212 Roberto."

Presentazioni simili


Annunci Google