La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Wireless Indoor: l’antenna Emisfera BT. Tecnica tradizionale di copertura RF indoor e limiti intrinseci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Wireless Indoor: l’antenna Emisfera BT. Tecnica tradizionale di copertura RF indoor e limiti intrinseci."— Transcript della presentazione:

1 Wireless Indoor: l’antenna Emisfera BT

2 Tecnica tradizionale di copertura RF indoor e limiti intrinseci

3 Copertura RF WiFi standard AP 1 AP 2 AP 3 La copertura tradizionale di aree indoor si basa sull’utilizzo di antenne omni direzionali, settoriali o direttive aventi tutte un diagramma di antenna di campo lontano a “sorgente puntiforme” ovvero inscrivibile in una sfera Edificio in pianta

4 Principali Limiti delle coperture tradizionali Caduta della connessione tra client ed access point in presenza di ostacoli opachi alla radiofrequenza che schermano il segnale radio. Insorgenza di mutua interferenza co-canale o iso- canale tra Access Point in caso di copertura capillare della stessa area, dovuta alla scarsa risorsa radio nelle bande di interesse. Frequenti problemi di roaming ovvero caduta di connessione durante il ripetuto transito dei terminali mobili da una cella all’altra.

5 Ostacoli opachi alla RF ACCESS POINT CON ANTENNA OMNI DIREZIONALE ZONA D’OMBRA ZONA IN VISIBILITA’ Area con oggetti in campo (sezione)

6 Interferenze co-canale AP ch1 AP ch6 AP ch11 AP ch1 INTERFERENZA Nella banda WiFi dei 2,4-2,5Ghz il piano delle frequenze prevede solo 3 canali non interferenti, un quarto Access Point installato nella stessa area dovrebbe essere allocato su una delle 3 frequenze già in uso. Edificio in pianta

7 Roaming AP ch1 AP ch6 AP ch11 AP ch1 Quando un Client si sposta da una cella all’altra sono possibili ritardi nel roaming o perdite di connessione (soprattutto in presenza di canali ripetuti ed interferenti) Edificio in pianta

8 Soluzione RF con antenne a copertura costante Emisfera BT

9 Principio di Funzionamento Le Antenne Emisfera BT approcciano diversamente il problema della copertura passando da una situazione di irradiamento di tipo PUNTIFORME ad un irradiamento di tipo DISTRIBUITO. La soluzione si propone solo il cambiamento degli elementi passivi radianti, mantenendosi svincolata dalla scelta dell’Hardware attivo, ovvero indipendente dal tipo di Access Point

10 Principio di Funzionamento

11 Copertura RF – WiFi con antenne Emisfera BT AREA DA COPRIRE CON RF AP 1AP 3 AP 2 La copertura tradizionale è sostituita con antenne distribuite non puntiformi Edificio in pianta

12 Copertura RF – WiFi con antenne Emisfera BT ESEMPIO PRATICO BT2512C80 : Antenna BT per frequenze da 900Mhz a 2.8Ghz, lunghezza 80mt (Due rami da 40mt con AP in posizione centrale). L’antenna descritta, installata a 8mt d’altezza è in grado di garantire la copertura di un area pari a 90x40mt, pari a 3600 metri quadrati con un unico access point indipendentemente dagli oggetti in campo.

13 Vantaggi della Soluzione Emisfera BT 1 Eliminazione delle zone d’ombra causate da ostacoli: la diffusione distribuita del segnale radio aumenta considerevolmente la probabilità che il terminale remoto mobile sia in diretta visibilità con l’antenna Abbattimento delle interferenze co-canale: l’ampliamento della superficie delle celle di copertura, consente un minor riutilizzo delle risorse radio. Riduzione del roaming: la regolarità e la schematicità della copertura consente la visibilità per ciascun client ad un minor numero di celle differenti.

14 Vantaggi della Soluzione Emisfera BT 2 Il completo riutilizzo degli apparati attivi esistenti: nell’implementazione di questa tecnologia, su sistemi esistenti con antenne tradizionali, è comunque possibile nella maggior parte dei casi, una conservazione dell’investimento effettuato. Notevole diminuzione dell’inquinamento elettromagnetico: l’antenna per la sua caratteristica di campo distribuito, presenta un guadagno d’antenna molto inferiore rispetto a qualsiasi altra antenna omni direzionale o direttiva. Di conseguenza l’intensità del campo elettromagnetico EIRP emesso dall’antenna, a parità di potenza dal trasmettitore, risulta essere notevolmente ridotto.

15 Impiego in caso di scaffalature AP 2 AP 1 L’antenna BT attraversa tangenzialmente gli scaffali portando all’interno di essi un segnale costante e diffuso indipendentemente dal materiale stoccato in essi. Magazzino scaffalato in pianta

16 Soluzione per gli ostacoli ACCESS POINT CON ANTENNA OMNI DIREZIONALE ZONA D’OMBRA ZONA IN VISIBILITA’ ACCESS POINT CON ANTENNA EMISFERA BT ZONA IN VISIBILITA’ Area con oggetti in campo (sezione)

17 Riduzione del numero di Access Point (interferenti) AP 2 AP 3 AP 1 COPERTURA TRADIZIONALE AP 2 AP 1 AP 2 AP 1 COPERTURA BT Magazzino scaffalato in pianta

18 Riduzione del Roaming AP 2 AP 1 STESSA CELLA CAMBIO CELLA STESSA CELLA Magazzino scaffalato in pianta

19 Analisi Tecnico/Economica

20 Numero di Access Point a parità di copertura

21 Numero di AP in funzione della complessità delle aree

22 Costo dell’impianto a parità di copertura

23 Ulteriori informazioni Per ulteriori approfondimenti riguardo l’antenna Emisfera BT si consiglia di visitare la sezione dedicata del portale Emisfera all’indirizzo:

24 Grazie per l’attenzione … Emisfera Sistemi S.p.A. Via Ferravilla 25/A Reggio Emilia Tel Fax


Scaricare ppt "Wireless Indoor: l’antenna Emisfera BT. Tecnica tradizionale di copertura RF indoor e limiti intrinseci."

Presentazioni simili


Annunci Google