La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Valutazione dell’ impatto ambientale per la presenza di WECs Arianna Azzellino 1, Vincenzo Ferrante 2, Caterina Lanfredi 1, Diego Vicinanza 2 1 Politecnico.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Valutazione dell’ impatto ambientale per la presenza di WECs Arianna Azzellino 1, Vincenzo Ferrante 2, Caterina Lanfredi 1, Diego Vicinanza 2 1 Politecnico."— Transcript della presentazione:

1 Valutazione dell’ impatto ambientale per la presenza di WECs Arianna Azzellino 1, Vincenzo Ferrante 2, Caterina Lanfredi 1, Diego Vicinanza 2 1 Politecnico di Milano, DIIAR Environmental Engineering, Milano, Italy 2 Seconda Università di Napoli, DIC, Civil Engineering Dept. Napoli, Italy

2 Scopo dello studio Sempre più interesse si concentra sullo sfruttamento dell’energia ondosa che si prevede nei prossimi anni possa subire un significativo incrementoSempre più interesse si concentra sullo sfruttamento dell’energia ondosa che si prevede nei prossimi anni possa subire un significativo incremento Diverse tecnologie sono al giorno d’oggi a un passo dalla commercializzazione e questo implica che ci si interroghi sulla loro effettiva compatibilità ambientale.Diverse tecnologie sono al giorno d’oggi a un passo dalla commercializzazione e questo implica che ci si interroghi sulla loro effettiva compatibilità ambientale. Le infrastrutture per la conversione dell’energia ondosa dovrebbero essere valutate in un’ottica vicina a quella della VAS, Valutazione Ambientale Strategica (Direttiva 2001/42/EC).Le infrastrutture per la conversione dell’energia ondosa dovrebbero essere valutate in un’ottica vicina a quella della VAS, Valutazione Ambientale Strategica (Direttiva 2001/42/EC). Obiettivo di questo studio è quello di delineare attraverso un’analisi multicriteri, un framework decisionale per valutare la tipologia ottimale dei convertitori in funzione della loro localizzazione nella prospettiva di una Valutazione Ambientale Strategica.Obiettivo di questo studio è quello di delineare attraverso un’analisi multicriteri, un framework decisionale per valutare la tipologia ottimale dei convertitori in funzione della loro localizzazione nella prospettiva di una Valutazione Ambientale Strategica. Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

3 Vicinanza et al., 2010 Area di Studio Il potenziale energetico del moto ondoso disponibile per la conversione nei mari italiani è relativamente basso se paragonato agli altri paesi dell’Europa atlantica.Il potenziale energetico del moto ondoso disponibile per la conversione nei mari italiani è relativamente basso se paragonato agli altri paesi dell’Europa atlantica. Tuttavia, l’analisi del clima meteomarino italiano suggerisce delle potenzialità interessanti per i siti evidenziatiTuttavia, l’analisi del clima meteomarino italiano suggerisce delle potenzialità interessanti per i siti evidenziati kW/m Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

4 Alghero e Mazara del Vallo Politecnico di Milano - DIIAR Environmental Division Entrambi i siti sono caratterizzati da un’elevata biodiversità e da intense pressioni antropiche (es. traffico navale, pesca).

5 Alghero Nel 2002 a nord del porto di Alghero è stata creata un Area Marina Protetta (Capo Caccia–Isola Piana)

6 Metodi Griglia di analisi di dimensioni 2 x 3 kmGriglia di analisi di dimensioni 2 x 3 km Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

7 Energia Ondosa MIKE21MIKE21 (refraction/diffraction/reflection model) Output SimulationsOutput Simulations 243 celle (Alghero)243 celle (Alghero) 400 celle (Mazara)400 celle (Mazara) Hm0Hm0 Pwr0Pwr0

8 Principal Component Analysis Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

9 Hierarchical Cluster Analysis Metrica: Distanza EuclideaMetrica: Distanza Euclidea Criterio di agglomerazione Ward’s methodCriterio di agglomerazione Ward’s method Tre categorie di celle basate su PC1 e PC2Tre categorie di celle basate su PC1 e PC2 Potenziale medio ma alta variabilità Alto potenziale e bassa variabilità Basso potenziale e bassa variabilità Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3

10 Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Analisi dei Cluster: Alghero

11 Mazara del Vallo Politecnico di Milano - DIIAR Environmental Division Analisi dei Cluster: Mazara del Vallo Gruppo 1 Gruppo 2 Gruppo 3 Gruppo 4 Alto potenziale Medio Potenziale Basso potenziale Elevata variabilità Basso potenziale elevata variabilità

12 Aspetti Ambientali considerati Presenza di praterie di fanerogame (Posidonia)Presenza di praterie di fanerogame (Posidonia) BiodiversitàBiodiversità Presenza di mammiferi mariniPresenza di mammiferi marini Dato su copertura di Posidonia Disponibile ) (http://www.sidimar.tutelamare.it) Biodiversità e presenza di mammiferi marini sono stimati sulla base di batimetria Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

13 Biodiversità

14 Politecnico di Milano - DIIAR Environmental Division

15 Posidonia e biodiversità Copertura di Posidonia/cella Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale Biodiversità Alghero

16 Mazara del Vallo Posidonia e biodiversità Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale Copertura di Posidonia/cella Biodiversità Mazara del Vallo

17 Presenza di mammiferi marini Azzellino, A., Airoldi, S., Gaspari, S., Nani, B Habitat use of Cetaceans Along the Continental Slope and Adjacent Waters in the Western Ligurian Sea. Deep Sea Research, Part I 55: Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

18 Presenza Mammiferi Marini Stenella striata Tursiope Alghero

19 Presenza Mammiferi Marini Stenella striata Tursiope Mazara del Vallo

20 Analisi Multicriteri Environmental index: SW+BI+PSc+PTt –SW, Sea weed cover normalized to 1 –BI, Biodiversity normalized to 1 –PSc, Presence Probability striped dolphin –PTt, Presence Probability bottelnose dolphin Distanza dalla costa ( 15 km) Wave Energy Potential clusters (gruppi definiti in base a CA) Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

21 Analisi dei Cluster su Matrice Multicriteri: Alghero Environmental index: SW+BI+PSc+PTt Distanza dalla costa ( 15 km) Gruppi di potenzialità energetica (1-3, dalla minore allla maggiore) Elevato potenziale energetico Basso impatto ambientale Potenziale Energetico Medio Elevato Impatto Ambientale

22 Multicriteria Cluster Analysis Basso Impatto Ambientale Elevato Impatto Ambientale

23 h= -60 m, 10 units 37GWh/y Costs = 135 M€ Wave Dragon Turbine outlet Reservoir Waves overtopping the doubly curved ramp Clima meteomarino Potenza 24 kW/m 12 GWh/y/unit 36 kW/m 20 GWh/y/unit 48 kW/m 35 GWh/y/unit Wave reflector

24 Analisi dei Cluster su Matrice Multicriteri: Mazara del Vallo Environmental index: SW+BI+PSc+PTt Distanza dalla costa ( 15 km) Gruppi di potenzialità energetica (1-4, dalla minore alla maggiore) Potenziale Energetico sensibilmente più elevato a fronte di un Impatto Ambientale poco più alto

25 Multicriteria Cluster Analysis Alto potenziale, Impatto accettabile Soluzione costiera

26 Seawave Slot-cone Generator (SSG) concept Hatch to access Turbine Grating MST Turbin/Generator APPLICATION OF SSG STRUCTURE AS SLOPING CROWN WALL ON A VERTICAL BREAKWATER h= km 30GWh/y Costs = 105 M€ only 10% extra costs if the port needs to be built anyway

27 Conclusioni Incorporare anticipatamente le istanze relative ai possibili impatti delle strutture deputate alla conversione dell’energia ondosa fornisce maggiori opportunità di mitigazione degli impatti, attraverso il loro inserimento fin dalla fase di progettazione, e contribuisce ad una maggiore accettabilità sociale di queste infrastrutture ed ad una maggiore sostenibilità per l’ambiente marino.Incorporare anticipatamente le istanze relative ai possibili impatti delle strutture deputate alla conversione dell’energia ondosa fornisce maggiori opportunità di mitigazione degli impatti, attraverso il loro inserimento fin dalla fase di progettazione, e contribuisce ad una maggiore accettabilità sociale di queste infrastrutture ed ad una maggiore sostenibilità per l’ambiente marino. La prospettiva dovrebbe essere quella della VAS, Valutazione Ambientale Strategica (SEA Directive 2001/42/EC).La prospettiva dovrebbe essere quella della VAS, Valutazione Ambientale Strategica (SEA Directive 2001/42/EC). Il framework multicriteriale qui presentato consente di valutare il dispositivo più efficace in funzione di una sua localizzazione ottimale nella prospettiva di una minimizzazione degli impatti.Il framework multicriteriale qui presentato consente di valutare il dispositivo più efficace in funzione di una sua localizzazione ottimale nella prospettiva di una minimizzazione degli impatti. Politecnico di Milano - DIIAR sez. Ambientale

28


Scaricare ppt "Valutazione dell’ impatto ambientale per la presenza di WECs Arianna Azzellino 1, Vincenzo Ferrante 2, Caterina Lanfredi 1, Diego Vicinanza 2 1 Politecnico."

Presentazioni simili


Annunci Google