La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Relazioni tra densità di cinghiale e produzione di seme in unarea forestale dellAppennino centro- settentrionale Chianucci F., Cutini A., Davis M., Donaggio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Relazioni tra densità di cinghiale e produzione di seme in unarea forestale dellAppennino centro- settentrionale Chianucci F., Cutini A., Davis M., Donaggio."— Transcript della presentazione:

1 Relazioni tra densità di cinghiale e produzione di seme in unarea forestale dellAppennino centro- settentrionale Chianucci F., Cutini A., Davis M., Donaggio E., Mattioli L, Bertolotto E., Apollonio M. Rende (CS), 4-7 Ottobre 2011

2 Le radicali trasformazioni che hanno interessato le aree rurali e montane del nostro paese, hanno modificato profondamente gli equilibri tra fauna e foresta.

3 Trends nel settore forestale… Incremento aree protette, aree in abbandono colturale e in evoluzione naturale età e provvigione media dei boschi complessità strutturale degli ecosistemi forestali Riduzione delle forme di sfruttamento intensivo e su larga scala dei boschi dellallevamento generalizzata della pressione antropica e del disturbo reingresso o consolidamento delle popolazioni di selvatici

4 + 600% + 390% + 330% ??? (Apollonio 2004, mod.)

5 Problematiche generali Fustaie Incremento ed estensione danni da Cervidi Indennizzi ? Cedui

6 Problematiche generali Attività Umane Danni agricoltura Incidenti stradali Indennizzi

7 Cinghiale Danni alle colture Componente sociale Consistenza Elevati Tassi di accrescimento Specie manipolata – incrocio specie Est - Europa Grande adattabilità Difficolta stima di consistenza Assenza piani prelievo su stime annue Dieta Conoscenze ridotte Relazioni fauna -foresta ??? (Carnevali et al. 2009, mod.)

8 Progetto Regione Toscana Ecologia comportamentale del cinghiale in relazione ai danni alle colture e allambiente forestale Stima della produzione di seme in bosco Censimento del cinghiale Tecniche a confronto Relazioni fauna – foresta Gestione integrata CRA – SEL Università di Sassari - DIZGEV Provincia di Arezzo University of Durham

9 Area di Studio: Alpe di Catenaia Superficie: 2341 ha. Gestione: Comunità Montana del Casentino Altitudini: 400 – 1500 m. Area protetta (OAF) e T.C.P Composizione: Conifere 40% Latifoglie 60%. Ungulati: Cinghiale Capriolo No Cervo Presenza Lupo

10 Popolamenti di Faggio, Cerro, Castagno 60 anni Produzione di seme da littertrap, 1991 – 2010 Stime speditive seme a terra, Censimento cinghiale in battuta, Campione radiomarcato Altre tecniche Abbattimenti OAF – assenza prelievo Analisi produttività di seme per specie: variabilità, consistenza, pascione, nulle Relazioni fauna - foresta Metodi

11 Produzione di seme MEDIA KG (ES) CV 111 (24.8) 98% 758 (95.7) 757 (189.4) 52 % 106 % MAST 70°Percentile NULLE 6 (32%) 2 (11%)7 (37%) 6 (33%) 6 (30%) 8 (40%) Differenze significative faggio – altre specie (p<0.001) Nessuna differenza cerro – castagno < =

12 Produzione di seme Da Littertrap Stime speditive Metodo a terra accurato solo per stimare il cerro (Cutini et al. 2011)

13 Densità cinghiale Problematiche cinghiale Comportamento gregario Crepuscolarità Elevata mobilità Elevate densità – eterogeneità spaziale (3.11)MEDIA (± ES) Min - Max 45% CV Estesa lanalisi a serie storica abbattimenti cinghiale ( )

14 Produzione di seme – densità cinghiale

15

16 Produzione di seme – abbattimenti cinghiale

17

18 Discussioni e conclusioni Relazione positiva cinghiale – produzione di seme Produttività elevata area di studio Ad annate di pasciona (70% percentile): Cerro–> Abbattimenti +46%; Densità +58% Castagno–> Abbattimenti +66%; Densità +38% Cerro (e castagno) specie in grado di condizionare le dinamiche di popolazione ungulati Alimento invernale Effetto su parametri qualitativi riproduttivi cinghiale Ricerche in corso in collaborazione con Università di Sassari

19 Discussioni e conclusioni Dimensione sociale Problema delle immissioni Favorire sviluppo di una conoscenza e sensibilità al problema Partecipazione attiva tutti soggetti coinvolti Indennizzi: sempre meno soluzione sempre più problema settore agricolo (2,5 mln risarcimenti nel 2008 in Toscana) Incidenti stradali: in aumento casi anno in Europa (Apollonio 2008)

20 Gestione integrata Definire vocazionalità in funzione di idoneità ecologica, sociale,economica Acquisire maggiori conoscenze distribuzione, consistenza e tendenza evolutiva ad ampia scala Nelle situazioni più critiche rivedere misure di protezione, predisporre interventi di controllo sulla base di dati. Discussioni e conclusioni

21


Scaricare ppt "Relazioni tra densità di cinghiale e produzione di seme in unarea forestale dellAppennino centro- settentrionale Chianucci F., Cutini A., Davis M., Donaggio."

Presentazioni simili


Annunci Google