La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pagina: 1 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento IMPIANTI DI SMALTIMENTO E RECUPERO DEI RIFIUTI IL QUADRO NORMATIVO E LE GARANZIE FIDEIUSSORIE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pagina: 1 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento IMPIANTI DI SMALTIMENTO E RECUPERO DEI RIFIUTI IL QUADRO NORMATIVO E LE GARANZIE FIDEIUSSORIE."— Transcript della presentazione:

1 Pagina: 1 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento IMPIANTI DI SMALTIMENTO E RECUPERO DEI RIFIUTI IL QUADRO NORMATIVO E LE GARANZIE FIDEIUSSORIE

2 Pagina: 2 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI  DIRETTIVA 1999/31/CE DEL CONSIGLIO DEL 26 APRILE 1999, RELATIVA ALLE DISCARICHE DI RIFIUTI  DLGS 13 GENNAIO 2003, N.36 “ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 1999/31/CE RELATIVA ALLE DISCARICHE DI RIFIUTI”  DLGS 3 APRILE 2006, N. 152 – NORME IN MATERIA AMBIENTALE E S.M.I.

3 Pagina: 3 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DIRETTIVA 1999/31/CE: LE FINALITA’  PREVENZIONE E RIDUZIONE DEI DANNI ALL’AMBIENTE ORIGINATE DAL CICLO DEI RIFIUTI  CLASSIFICAZIONE DELLE CATEGORIE DI DISCARICHE E DELLE TIPOLOGIE DI RIFIUTI AMMISSIBILI (PERICOLOSI, NON PERICOLOSI, INERTI)  DEFINIZIONE DEI REQUISITI OPERATIVI E TECNICI DELLE DISCARICHE, DELLE PROCEDURE DI AUTORIZZAZIONE E DI CONTROLLO DURANTE LA FASE OPERATIVA E POST-OPERATIVA  ADOZIONE DI MISURE FINALIZZATE A GARANTIRE IL RISPETTO DEGLI OBBLIGHI ASSUNTI DAL GESTORE DELLA DISCARICA A SEGUITO DEL RILASCIO DELL’AUTORIZZAZIONE

4 Pagina: 4 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DELL’AUTORIZZAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLA DISCARICA  CONFORMITA’ DEL PROGETTO DELLA DISCARICA ALLE PRESCRIZIONI TECNICHE-OPERATIVE  IDONEI REQUISITI PROFESSIONALI DEL GESTORE ED ADOZIONE DI MISURE DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI  PRIMA DELLE OPERAZIONI DI SMALTIMENTO: GARANZIA FINANZIARIA O ALTRA EQUIVALENTE, A CARICO DEL RICHIEDENTE L’AUTORIZZAZIONE, VOLTA A GARANTIRNE TUTTE LE PRESCRIZIONI, VALIDA PER TUTTO IL PERIODO SUCCESSIVO ALLA CHIUSURA E FINO ALLA VALUTAZIONE DELL’AUTORITA’ COMPETENZE CIRCA L’INSUSSISTENZA DI RISCHI PER L’AMBIENTE

5 Pagina: 5 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento CONTENUTO DELL’AUTORIZZAZIONE – DETERMINAZIONE DEL PREZZO DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI  CATEGORIA DELLA DISCARICA, TIPOLOGIA E QUANTITATIVO DI RIFIUTI  PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE, SORVEGLIANZA, CONTROLLO, CHIUSURA E POST CHIUSURA DELLA DISCARICA  RELAZIONE ANNUALE ALL’AUTORITA’ COMPETENTE  GLI STATI MEMBRI ADOTTANO MISURE AFFINCHE’ IL PREZZO DI SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SIA COMPRENSIVO DI TUTTI I COSTI DI IMPIANTO ED ESERCIZIO DELLA DISCARICA, DEI COSTI STIMATI DI CHIUSURA E POST-CHIUSURA PER ALMENO 30 ANNI E (POSSIBILMENTE) DI QUELLI CONNESSI ALLA COSTITUZIONE DELLA GARANZIA FINANZIARIA (O DEL SUO EQUIVALENTE)

6 Pagina: 6 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento Decreto legislativo 13 gennaio 2003, n.36: attuazione DIRETTIVA 1999/31/CE DEFINIZIONE DI DISCARICA: “AREA ADIBITA A SMALTIMENTO DEI RIFIUTI MEDIANTE OPERAZIONI DI DEPOSITO SUL SUOLO O NEL SUOLO … NONCHE’ QUALSIASI AREA OVE I RIFIUTI SONO SOTTOPOSTI A DEPOSITO TEMPORANEO PER PIU’ DI UN ANNO” LA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE CONTIENE ANCHE I SEGUENTI PIANI: PIANO DI GESTIONE OPERATIVA E POST-OPERATIVA PIANO DI SORVEGLIANZA E CONTROLLO PIANO DI RIPRISTINO AMBIENTALE PIANO FINANZIARIO (che preveda TUTTI i costi, compresi quelli successivi alla chiusura per almeno 30 anni)

7 Pagina: 7 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento POLIZZA CAUZIONI E “ TRADIZIONALE” A CONFRONTO FASE DI GESTIONE CONTENUTI DEL PIANOELEMENTI DEL PIANO OPERATIVA -INDIVIDUAZIONE DEI CRITERI E DELLE MISURE TECNICHE ADOTTATE PER LA GESTIONE E CHIUSURA DELLA DISCARICA - CONFERIMENTO ED ACCETTAZIONE DEI RIFIUTI -CRITERI DI DEPOSITO -PROCEDURA DI CHIUSURA - PIANO INTERVENTI STRAORDINARI E DI RIPRISTINO AMBIENTALE -PIANO SORVEGLIANZA E CONTROLLO(ACQUE, GAS, PERCOLATO, ARIA) POST-OPERATIVA INDIVIDUAZIONE DELLE ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE, SORVEGLIANZA E CONTROLLO SUCCESSIVE ALLA CHIUSURA -DESCRIZIONE DELLE OPERE RECINZIONE, RACCOLTA, SMALTIMENTO CAMPIONAMENTO DELLE ACQUE, VIABILITA’ -PIANO SORVEGLIANZA E CONTROLLO(ACQUE, GAS, PERCOLATO, ARIA)

8 Pagina: 8 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento GARANZIE FINANZIARIE AUTORIZZAZIONE ALL’ESERCIZIO DELLA DISCARICA SUBORDINATA ALLA PRESENTAZIONE ED ACCETTAZIONE DELLE SEGUENTI GARANZIE (ART. 10, comma 3; ART.14) GESTIONE OPERATIVA GESTIONE POST OPERATIVA VALIDITÀ PER ALMENO 2 ANNI DALLA APPROVAZIONE DELLA CHIUSURA DELL’IMPIANTO VALIDITÀ PER ALMENO 30 ANNI DALLA APPROVAZIONE DELLA CHIUSURA DELL’IMPIANTO

9 Pagina: 9 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento Decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i. “Norme in materia ambientale” ART. 208 ( Autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti ) DURATA AUTORIZZAZIONE: 10 ANNI, RINNOVABILE GARANZIE FINANZIARIE DA PRESTARE SOLO AL MOMENTO DELL’AVVIO EFFETTIVO DELL’ESERCIZIO DELL’IMPIANTO CONFORMEMENTE AL DISPOSTO DELL’ART. 14 DLGS N.36/2003 “MODULAZIONE” DELLE SANZIONI PER INOSSERVANZA DELLE PRESCRIZIONI DELL’AUTORIZZAZIONE: DIFFIDA, DIFFIDA E SOSPENSIONE, REVOCA

10 Pagina: 10 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento Decreto legislativo 13 gennaio 2003, n.36: attuazione DIRETTIVA 1999/31/CE ART. 15 IL PREZZO CORRISPETTIVO PER LO SMALTIMENTO IN DISCARICA DEVE COPRIRE I SEGUENTI COSTI: COSTI DI REALIZZAZIONE E DI ESERCIZIO DELL’IMPIANTO COSTI SOSTENUTI PER LA PRESTAZIONE DELLA GARANZIA FINANZIARIA COSTI STIMATI DI CHIUSURA COSTI DI GESTIONE SUCCESSIVA ALLA CHIUSURA PER UN PERIODO PARI A QUELLO INDICATO….

11 Pagina: 11 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento Decreto legislativo 13 gennaio 2003, n.36: attuazione DIRETTIVA 1999/31/CE ART. 14, comma 7 GLI ONERI AFFERENTI ALLE GARANZIE PREVISTE DAL PRESENTE ARTICOLO, ALLORQUANDO LE REGIONI E GLI ENTI DI CUI ALL’ART….(Comuni, Province, Città metropolitane, Comunità montane ed isolane, unioni di Comuni, Consorzi di enti locali) GESTISCONO DIRETTAMENTE LA DISCARICA, SONO COPERTI DALLA TARIFFA CON LE MODALITA’ DI CUI ALL’ART. 15

12 Pagina: 12 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento REGIONE LAZIO – D.G.R. N. 630/2004 Determinazione della QUOTA DI TARIFFA DI ACCESSO IN DISCARICA destinata all’assolvimento degli obblighi connessi al periodo di post gestione, così come previsti dal D.lgs 36/2003 di attuazione della Direttiva 1999/31/CE) Atteso che….il periodo di post gestione….in almeno 30 anni; Considerato che la parte di ristoro economico relativa alla post gestione, essendo percepita anticipatamente, deve essere contro garantita dai gestori delle discariche……. Ritenuto…di dover procedere alla determinazione della QUOTA DELLA TARIFFA DESTINATA ALLA POST GESTIONE sulla base delle indicazioni acquisite dalle società che gestiscono le discariche….. Delibera di determinare in 13,925 euro/ton. la quota di tariffa di accesso in discarica per RSU e RSAU…che DOVRA’ ESSERE FATTURATA DISTINTAMENTE ED ACCANTONATA NEI BILANCI DELLE SOCIETA’ CHE GESTISCONO LE DISCARICHE IN UN APPOSITO RATEO DISTINTO AL FINE DI CONSENTIRE I NECESSARI CONTROLLI…

13 Pagina: 13 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento MINISTERO DELLE FINANZE – RISOLUZIONE , N. 52 ( Imposte dirette – reddito d’impresa. Costi di chiusura e post-chiusura delle discariche – Correlazione costi-ricavi) Sintesi della Risoluzione: “I COSTI DI CHIUSURA E POST-CHIUSURA DELLE DISCARICHE DEVONO ESSERE COMUNQUE DEDOTTI FISCALMENTE NEGLI ESERCIZI IN CUI SI PRODUCONO I RICAVI IN QUANTO SONO AD ESSI CORRELATI”, atteso che: 1. il PIANO FINANZIARIO della discarica espone realisticamente i COSTI FUTURI da sostenere; 2.non essendoci produzione di reddito in assenza di ricavi, sono i COSTI CHE DEVONO SEGUIRE I RICAVI; CRITERIO DI RIPARTIZIONE DEI COSTI : NEL PERIODO DI GESTIONE IN PROPORZIONE ALLA PERCENTUALE DI RIEMPIMENTO DELLA DISCARICA STESSA Considerazioni – il bilancio del cliente

14 Pagina: 14 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione PUGLIA –D.G.R. n del (Regolamento garanzie finanziarie relative alle attività di smaltimento e di recupero dei rifiuti (Dlgs 152/2006 – Criteri e modalità di presentazione e di utilizzo). Modifica Visti…… l’Art 14 D.lgs n..36/2203, l’Art. 208 D.lgs 152/2006,…….. delibera “La garanzia finanziaria relativa al periodo di post-chiusura di 30 anni può essere prestata secondo piani quinquennali rinnovabili che preveda= no una clausola di immediata escussione a seguito di mancato rinnovo della stessa allo scadere dei 5 anni”

15 Pagina: 15 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento Comune di Brindisi GESTIONE POST CHIUSURA: CONDIZIONI DURATA……STABILITA IN ANNI 5 RINNOVABILI…… L’EVENTUALE MANCATO RINNOVO DELLA GARANZIA ALLA SCADENZA PATTUITA NON POTRA’ ESSERE MOTIVO DI ESCUSSIONE DELLA POLIZZA

16 Pagina: 16 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione SARDEGNA –D.G.R. n. 39/23 del (Criteri e modalità di presentazione e di utilizzo delle garanzie finanziarie per l’esercizio delle attività di recupero e/o smaltimento dei rifiuti autorizzate ai sensi del d.lgs 59/2005, nonché del d.lgs 36/2003………) Il periodo di validità della garanzia finanziaria (post operativa) dovrà essere esteso per almeno TRENTA anni a partire dalla comunicazione di approvazione della chiusura (art. 12, comma 3, Dlgs n.36/2003) …..... la garanzia finanziaria (post operativa) può essere prestata per piani quinquennali ……Qualora alla scadenza non sia presentata nuova garanzia o rinnovata quella precedente, l’Ente beneficiario attiverà le procedure di cui alla parte IV, titolo VI del Dlgs n. 152/2006 (SISTEMA SANZIONATORIO)

17 Pagina: 17 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione EMILIA-ROMAGNA –D.G.R. n. 2003/1991 del (Direttive per la determinazione e la prestazione delle garanzie finanziarie per il rilascio delle autorizzazioni all’esercizio delle operazioni di smaltimento e recupero dei rifiuti ai sensi degli artt. 28 e 29 del D.lgs 5/2/1997 n. 22) – ALLEGATO A Premesso che l’art.14 del d.lgs 36/2003 prevede che per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio delle discariche di rifiuti, vengano prestate due distinte garanzie……..per la gestione operativa e per la gestione successiva alla chiusura….. ………la durata della garanzia finanziaria per la gestione successiva alla chiusura deve essere pari a 30 anni…(o secondo piani quinquennali, purchè rinnovabili, da ricondurre alla durata unica trentennale – D.G.R. 2281/2004 DEL 15/11/2204)

18 Pagina: 18 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione CALABRIA –D.G.R. n. 427 del ( Disciplina delle garanzie finanziarie previste per le operazioni di smaltimento e/o recupero dei rifiuti, nonché per la bonifica dei siti contaminati ) Considerato che… per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio delle discariche di rifiuti, vengono prestate due distinte garanzie……..per la gestione operativa. (DECENNALE) e per la gestione post- chiusura (TRENTENNALE)….. Che in tutte le Regioni…le aziende hanno rappresentato l’impossibilità di prestare le garanzie…..per la durata di 30 anni… Delibera…possono essere accettate garanzie finanziaria per la gestione successiva alla chiusura anche secondo piani quinquennali, purchè rinnovabili, da ricondurre alla durata unica trentennale

19 Pagina: 19 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione CALABRIA –D.G.R. n. 427 del sono tenuti a prestare le garanzie finanziarie i TITOLARI delle autorizzazioni…o i GESTORI degli impianti aventi un regolare rapporto contrattuale con i titolari….. ai fini del rilascio.. le garanzie devono essere prestate contestualmente… quale forma alternativa della garanzia post chiusura è prevista la costituzione di un FONDO DI GARANZIA, costituito da un accantona= mento con versamenti trimestrali da effettuarsi nei primi 15 giorni del trimestre successivo in un conto corrente bancario fruttifero, vincolato a favore della Regione, di una somma pari all’importo ottenuto dalla TARIFFA DI SMALTIMENTO nel trimestre di riferimento relativa= mente alla voce GESTIONE POST CHIUSURA….

20 Pagina: 20 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione CALABRIA –D.G.R. n. 427 del lo svincolo delle somme accantonate….potrà avvenire sulla base di s.a.l. vistati dal direttore lavori/titolare autorizzazione….. TESTO DI GARANZIA GESTIONE POST CHIUSURA LA DURATA DELLA GARANZIA DECORRE DALLA COMUNICA= ZIONE REGIONALE DELL’APPROVAZIONE DELLA CHIUSURA, AI SENSI DELL’ART.12,C.3, DEL D.LGS 36/2003…..

21 Pagina: 21 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione ABRUZZO –D.G.R. n. 790 del (G aranzie finanziarie per le operazioni di smaltimento e/o recupero dei rifiuti, nonché per la bonifica dei siti contaminati. Nuova disciplina e revoca della D.G.R. n. 132 del ) Considerato che… per il rilascio dell’autorizzazione all’esercizio delle discariche di rifiuti, vengono prestate due distinte garanzie……..per la gestione operativa e per la gestione post- chiusura….. Che le aziende hanno rappresentato l’impossibilità di prestare le garanzie…..per la durata di 30 anni… Delibera…possono essere accettate garanzie finanziaria per la gestione successiva alla chiusura anche secondo piani quinquennali, purchè rinnovabili, da ricondurre alla durata unica trentennale COSTITUZIONE FONDO GARANZIA PER LA POST CHIUSURA

22 Pagina: 22 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione LAZIO –D.G.R. n. 239 del (Modifiche ed integrazioni alla D.G.R. N.755/2008, concernente l’approvazione dei criteri generali per la prestazione delle garanzie finanziarie…..operazioni smaltimento e recupero rifiuti D.lgs 152/2006 (art.2089 e recupero rifiuti D.lgs n. 36/2003…) La GARANZIA PER LA GESTIONE OPERATIVA SARA’ SVINCOLATA SUCCESSIVAMENTE ALL’ACQUISIZIONE E PRE= SENTAZIONE DELLA GARANZIA POST GESTIONE ( DURATA PARI A 30 ANNI o 5 ANNI RINNOVABILI), ….costituibile attraverso l’apertura di un CONTO VINCOLATO A FAVORE DELL’AMMINI= STRAZIONE CONCEDENTE, dove versare con cadenza trimestrale la quota di tariffa incassata, destinata agli anni di post gestione…………..; GARANZIA POST GESTIONE: DURATA ANNI IL MANCATO RINNOVO COSTITUISCE CAUSA DI PREVENTIVA ESCUSSIONE

23 Pagina: 23 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione MARCHE –D.G.R. n. 994 del (D.lgs 152/2006, art.208 -D.lgs n. 36/2003, art.14. Linee guida regionali in materia di garanzie finanziarie per le operazioni di smaltimento dei rifiuti in discarica. Documento istruttorio ed ALLEGATO A) … una delle problematiche più rilevanti riguarda le garanzie finanziarie per la fase post-chiusura delle discariche… …fin dall’entrata in vigore del D.lgs n.36/2003 si è manifestata una criticità legata all’impossibilità di prestare le garanzie…per la gestione successiva alla chiusura… per la durata di 30 anni…, che, pertanto, potranno essere prestate per piani quinquennali a condizione che per le stesse SIA ESPLICITAMENTO PREVISTO IL RINNOVO…. entrambe LE GARANZIE SONO PRESTATE CONTESTUALMENTE la Provincia può diffidare il titolare dell’autorizzazione al rinnovo… decorso inutilmente il tempo può RICHIEDERE L’ESCUSSIONE mediante notifica del provvedimento…lo svincolo (per la post c.) non viene concesso prima di 30 anni…

24 Pagina: 24 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione LIGURIA –D.G.R. n del (Primi indirizzi regionali per l’applicazione del D.lgs n. 36/2003) … due tipi di garanzie per l’ATTIVAZIONE e GESTIONE OPERATIVA… e per LA GESTIONE SUCCESSIVA ALLA CHIUSURA da trattenere per 30 anni… entrambe devono essere prestate CONTESTUALMENTE… …nel rilevare le difficoltà di applicazione delle nuove disposizioni… SOLUZIONE DI ACCETTARE GARANZIE FINANZIARIE RIFERI= TE ALL’INTERO PERIODO DI POST CHIUSURA SECONDO PIANI QUINQUENNALI RINNOVABILI…. …GARANZIA POST CHIUSURA COMMISURATA AL COSTO STIMATO PER LA GESTIONE POST OPERATIVA….

25 Pagina: 25 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione UMBRIA –D.G.R. n. 277 del (Criteri, modalità e importi per la prestazione delle garanzie finanziarie di cui alla L.R. 31/2004. Approvazione) le garanzie finanziarie dovranno essere prestate PRIMA dell’esercizio dell’attività…. l’ente competente comunica…l’avvenuita ACCETTAZIONE delle stesse… la durata….maggiorata di UN ANNO,…restano valide fino allo svincolo espresso dell’ente competente…

26 Pagina: 26 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione SICILIA –Ordinanza n.2196 del del Commissario delegato per l’emergenza rifiuti e la tutela delle acque – Allegato “A” (Criteri e e modalità di presentazione e utilizzo delle garanzie finanziarie per l’esercizio delle attività di smaltimento e recupero dei rifiuti previste dal D.lgs n.22/1997) …in ogni caso l’efficacia dell’autorizzazione è sospesa fino al momento della comunicazione, da parte dell’Ufficio competente, di avvenuta ACCETTAZIONE delle garanzie prestate…entro 30 giorni dalla presentazione la durata delle garanzie deve essere pari alla durata dell’autorizzazione maggiorata di 1 anno (GESTIONE)…. pari a 30 anni, anche secondo piani quinquennali rinnovabili sino alla copertura dei 30 anni (POST CHIUSURA)

27 Pagina: 27 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento DELIBERAZIONI REGIONALI_________ Regione FRIULI VENEZIA GIULIA – Decreto del Presidente della Regione 11 agosto 2005 n. 0266/Pres. “Regolamento concernente le garanzie finanziarie per le discariche ai sensi dell’art.5 della L.R. 30/1987 e s.m.i.. Approvazione” …i soggetti pubblici e privati autorizzati sono tenuti….prestazione garanzie finanziarie per l’attivazione, la gestione operativa e successiva alla chiusura, come previsto dall’art. 14 del D.lgs n.36/2003…; …la garanzia per l’attivazione e gestione…è trattenuta per almeno 2 anni dalla data della comunicazione….quella per la gestione successiva…per almeno 30 anni… e può essere prestata secondo piani quinquennali rinnovabili sino alla copertura di 30 anni…

28 Pagina: 28 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento TEMI E PROBLEMATICHE DA APPROFONDIRE forme e strumenti di garanzia in uso presso gli altri Stati membri della Comunità polizze di durata quinquennale: la facoltà di recesso presente in alcuni testi di garanzia o il mancato rinnovo/proroga alla scadenza e l’eventuale escutibilità delle garanzie in caso di mancata presentazione di nuove polizze le polizze sostitutive emesse da un nuovo soggetto garante senza la clausola della cd. “presa in carico”: l’eventuale escutibilità delle garanzie sostituite in assenza di svincolo formale garanzie emesse secondo testi e condizioni difformi: l’eterointegrazione contrattuale e l’automatico ripristino delle condizioni originarie trattative precontrattuali finalizzate alla definizioni di polizze con condizioni difformi rispetto alle disposizioni vigenti: validità ed operatività dei contratti di garanzia


Scaricare ppt "Pagina: 1 Credito e Cauzioni Seminario di studio e approfondimento IMPIANTI DI SMALTIMENTO E RECUPERO DEI RIFIUTI IL QUADRO NORMATIVO E LE GARANZIE FIDEIUSSORIE."

Presentazioni simili


Annunci Google