La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

18/19 Settembre 2006 LA FISIOTERAPIA... E LE CURE PALLIATIVE Claudio Pellegrini Servizio fisioterapia U.O.C.P. Antea Roma Obiettivi e strategie dell'assistenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "18/19 Settembre 2006 LA FISIOTERAPIA... E LE CURE PALLIATIVE Claudio Pellegrini Servizio fisioterapia U.O.C.P. Antea Roma Obiettivi e strategie dell'assistenza."— Transcript della presentazione:

1 18/19 Settembre 2006 LA FISIOTERAPIA... E LE CURE PALLIATIVE Claudio Pellegrini Servizio fisioterapia U.O.C.P. Antea Roma Obiettivi e strategie dell'assistenza riabilitativa multidisciplinare al paziente oncologico Roma, 18/19 sett 2006

2 18/19 Settembre 2006 2 VECCHIO CONCETTO DI FKT NELLE CURE PALLIATIVE

3 18/19 Settembre 2006 3 STORIA DELLA RIABILITAZIONE NELLA U.O.C.P. ANTEA - ROMA NELLA U.O.C.P. ANTEA - ROMA

4 18/19 Settembre 2006 4 I TERMINALI ??????

5 18/19 Settembre 2006 5 CHI E' IL FISIOTERAPISTA?

6 18/19 Settembre 2006 6 COSA FA’ ?

7 18/19 Settembre 2006 7 DOVE LO FA’ ?

8 18/19 Settembre 2006 8 VALUTAZIONE – Scelta dello schema di trattamento (metodica) – Numero di sedute settimanali – I.S.R. – Comunicazione – Obiettivi/Istruzione – Esame obiettivo/ “The main problem“

9 18/19 Settembre 2006 9 ELEMENTI PREDITTIVI

10 18/19 Settembre 2006 10 AUSILI / ORTESI BARRIERE ARCHITETTONICHE

11 18/19 Settembre 2006 11 ATTIVITA’ FISIOTERAPICA 2000-2006 FKT 31% 1335SI FTK U.O.C.P, 69% 2971NO FKT U.O.C.P. 100% 4306TOTALI

12 18/19 Settembre 2006 12 DIVISIONE PER SESSO

13 18/19 Settembre 2006 13 CLASSI DI ETA'

14 18/19 Settembre 2006 14 LUOGO

15 18/19 Settembre 2006 15 Morto 0 DECESSO Moribondo Processi fatali rapidamente ingravescenti 10 Molto malato Ospedalizzazione e terapia di supporto necessarie 20 Gravemente inabile L’ospedalizzazione è indicata anche se la morte non è imminente 30 Inabile Richiede speciali cure ed assistenza 40 NON AUTOSUFFICIENTE Richiede un assistenza equivalente a quella impartita negli ospedali. La malattia progredisce rapidamente Richiesta assistenza particolare e frequente intervento medico 50 Richiede assistenza occasionalmente, ma è in grado di adempiere alla maggior parte delle proprie necessità 60 Autosufficiente Inabile a svolgere una normale attività fisica 70 INCAPACE DI LAVORARE: IN GRADO DI VIVERE A CASA Compie la massima parte delle faccende personali, assistenza di entità variabile Normale attività con sforzo. Qualche segno o sintomo di malattia. 80 Capace di svolgere una normale attività. Segni minori di malattia. 90 Normale attività. Non evidenzia malattia. 100 IN GRADO DI SVOLGERE LE NORMALI ATTIVITA’ Non occorre una particolare assistenza KARNOFSKY PERFORMANCE STATUS

16 18/19 Settembre 2006 16 FKT: INDICE DI KARNOFSKY

17 18/19 Settembre 2006 17 TIPO DI TRATTAMENTO

18 18/19 Settembre 2006 18 TIPO DI TRATTAMENTO 0%MEZZI FISICI 0,23%TECNICHE DI RILASSAMENTO 0,75%RIPROGROGRAMMAZIONE NEUROMUSCOLARE 0,83%GINNASTICA POSUTRALE 0,98%MASSOTERAPIA PER DRENAGGIO LINFATICO 1,50%R.O.T. 1,50%TERAPIA OCCUPAZIONALE 1,88%MASSOTERAPIA 3,31%RIABILITAZIONE DELLE F.C.S. 4,28%TERAPIA MANUALE 5,33%RIPROGRAMMAZIONE SENSOMOTORIA 18,03%RIEDUCAZIONE MOTORIA 48,91%POSIZIONAMENTI / DRENAGGI POSTURALI 58,45%TRAINING DEABULATORI / CICLO DEL PASSO 67,09%RIEDUCAIONE RESPIRATORIA / CARDIOVASCOLARI 82,04%PASSAGGI POSTURALI / TRASFERIMENTI 86,85%CINESITERAPIA %TRATTAMENTI

19 18/19 Settembre 2006 19 NUMERO DI SEDUTE SETTIMANALI

20 18/19 Settembre 2006 20 SCHEDA PRESTAZIONE FKT

21 18/19 Settembre 2006 21 I.S.R. INDICE DI SIGNIFICATIVITA' RIABILITATIVA (I.S.R.) I.S.R.

22 18/19 Settembre 2006 22 VERIFICA OBIETTIVI Minimo 4 accessi effettuati

23 18/19 Settembre 2006 23 EQUAZIONE + RIABILITAZIONE = +DIGNITA’ DEL MALATO + AUTONOMIA = - DEPRESSIONE + AUTOSUFFICIENZA = - ASSISTENZA

24 18/19 Settembre 2006 24 – MAI DARE false aspettative. – PROTOCOLLO: obiettivi ragionevolmente ottenibili da quella persona in quel preciso momento. – EQUIPE specializzata, in collaborazione con parenti amici e volontari per un’assistenza attenta e personalizzata. – È impossibile guarire la causa ma è necessario CURARE IL SINTOMO (di norma è ciò che ci chiede il malato). – Finalità: MIGLIORARE il più possibile la Q.d.V. CONSIDERAZIONI

25 18/19 Settembre 2006 25 Claudio Pellegrini U.O.C.P. ANTEA-ROMA Servizio Fisioterapia Tel/fax 06.8100800/830 antea.formad@tiscali.it www.anteahospice.org www.anteaformad.org


Scaricare ppt "18/19 Settembre 2006 LA FISIOTERAPIA... E LE CURE PALLIATIVE Claudio Pellegrini Servizio fisioterapia U.O.C.P. Antea Roma Obiettivi e strategie dell'assistenza."

Presentazioni simili


Annunci Google