La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi."— Transcript della presentazione:

1

2 1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi di Studio 5)Centro Studi 6)Rapporto con Società Scientifiche pneumologiche 7)Rapporto con Società Scientifiche non pneumologiche 8)Presenza sui Media 9)Variazioni statutarie

3 Obiettivi  Aggiornare il profilo professionale dello Pneumologo  Realizzare una banca dati on-line e accessibile ai soci con la documentazione disponibile (fonti: Presidenti Regionali e GdS)  Elaborazione di un documento di percorso sulla IR  Progetto: misure di complessità e criticità in pneumologia (COMPASS)

4 Repository su Area documentale online riservata ai Soci AIPO, dove sono raccolti e catalogati i documenti a valenza politica e scientifica provenienti da diverse fonti (nazionale, regionale e locale). La Segreteria Nazionale AIPO: svolge il lavoro di catalogazione e pubblicazione dei nuovi documenti Tutti i nuovi documenti (o eventuali aggiornamenti di documenti già pubblicati) devono essere trasmessi alla Segreteria Nazionale per la loro archiviazione all’interno del Repository online

5 Statistiche accessi – contenuti riservati

6 Obiettivi  Aggiornare il profilo professionale dello Pneumologo  Realizzare una banca dati on-line e accessibile a tutti con la documentazione disponibile (fonti: Presidenti Regionali e GdS)  Elaborazione di un documento di percorso sulla IR  Progetto: misure di complessità e criticità in pneumologia (COMPASS)

7 Definizione in sede ministeriale (Tavolo GARD) «Documento di Percorso sulla Insufficienza Respiratoria» Gruppo 1: Percorso generale IR, gestione IR e tecniche di ventilazione in ospedale Gruppo 2: Gestione nel territorio e OTLT Gruppo 3: OSAS Gruppo 4: Riabilitazione, weaning prolungato Gruppo 5: Terapia Palliativa

8

9 Obiettivi  Aggiornare il profilo professionale dello Pneumologo  Realizzare una banca dati on-line e accessibile a tutti con la documentazione disponibile (fonti: Presidenti Regionali e GdS)  Elaborazione di un documento di percorso sulla IR  Progetto: misure di complessità e criticità in pneumologia

10 Obiettivo generale Realizzare una prima valutazione della complessità/criticità clinica dei pazienti ricoverati presso le UOC di Pneumologia. I dati ottenuti potranno essere confrontati con analoghi risultati ottenuti da UOC internisti che della Lombardia e della Toscana che hanno utilizzato gli stessi indicatori (MEWS e CIRS) Progetto misura complessità e criticità in pneumologia (COMP-ASS)

11 Revisione elenco ministeriale «presidi respiratori» Ausili per la terapia respiratoria cod. ISO Tavolo ministeriale OSAS

12 Programma Associativo 2014/2015 1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi di Studio 5)Centro Studi 6)Rapporto con Società Scientifiche pneumologiche 7)Rapporto con Società Scientifiche non pneumologiche 8)Presenza sui Media 9)Variazioni statutarie

13 Nel corso del 2013 ha erogato attraverso la sua Società controllata AIPO Ricerche srl a capitale unico, soggetta al controllo ed alla direzione di AIPO un totale di 82 eventi formativi  Il totale dei partecipanti anno 2013 (tra Discenti, Tutors e Docenti) a cui è stato assegnato credito formativo:

14  Corsi di formazione sulla TBC  Corsi teorico-pratici di ecografia toracica Iniziative in corso della Scuola di Formazione Permanente in Pneumologia

15  Corso di formazione di terapia intensiva con simulatori  2 Corsi per personale non medico per addetti ai laboratori del sonno  1 corso per personale addetto ai laboratori di Fisiopatologia Respiratoria Iniziative in corso della Scuola di Formazione Permanente in Pneumologia

16 Iniziative dedicate ai Giovani Pneumologi Forum Sezione Giovani (Aprile 2015)

17 Iniziative dedicate ai Giovani Pneumologi Borse di Studio (Case Report)

18 2 Borse di Studio

19 Programma Associativo 2014/2015 1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi di Studio 5)Centro Studi 6)Rapporto con Società Scientifiche pneumologiche 7)Rapporto con Società Scientifiche non pneumologiche 8)Presenza sui Media 9)Variazioni statutarie

20 Razionale Da un sondaggio effettuato nella popolazione generale è emerso che mentre il 52% degli intervistati è in grado di dire cosa sia l’asma, solo il 14% ha un’idea di che cosa sia la BPCO Promuovere una maggior conoscenza delle malattie respiratorie, specialmente BPCO e dell’uso delle terapie inalatorie per migliorare l’aderenza terapeutica.

21 PIANO DI COMUNICAZIONE Giugno 2014 – Dicembre 2015

22 PUBBLICO CITTADINI CLASSE MEDICA SPECIALISTA IN PNEUMOLOGIA E NON SOCI AIPO ISTITUZIONI AZIENDE Target su cui lavoreremo

23 Programma Associativo 2014/2015 1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi di Studio 5)Centro Studi 6)Rapporto con Società Scientifiche pneumologiche 7)Rapporto con Società Scientifiche non pneumologiche 8)Presenza sui Media 9)Variazioni statutarie

24 Revisioni Statutarie Costituzione della Commissione Statuto deliberata in sede di Direttivo Nazionale e formata da 5 componenti:  Gianni Casalini  Adriano Vaghi  Giuseppe Insalaco  Stefano Calabro  Franco Zambotto

25 Variazioni Statutarie Obiettivi:  Sincronizzazione della nomina del Presidente e dell’esecutivo  Modalità di nomina dei responsabili Scuola di Formazione, Centro Studi, Editoria  Meccanismo elettorale (voto elettronico?)  Norme transitorie (Sezione Giovani)  Modalità di elezione dei coordinatori dei GdS

26

27 Oggi viene richiesto ai professionisti ed in particolare alle loro Società Scientifiche, qualcosa di più che essere solo dei medici competenti ed aggiornati: è necessario garantire la compatibilità tra la qualità dell’offerta assistenziale e la sua sostenibilità nel contesto in cui si opera.

28

29 Relazione del Presidente


Scaricare ppt "1)Costituzione del Dipartimento per i Rapporti Istituzionali e le Politiche Sanitarie in Pneumologia 2)Attività formative 3)AIPO per i Giovani 4)Gruppi."

Presentazioni simili


Annunci Google