La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RELAZIONE LABORATORIO ALESSANDRO AMURRI CLASSE 1LB.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RELAZIONE LABORATORIO ALESSANDRO AMURRI CLASSE 1LB."— Transcript della presentazione:

1 RELAZIONE LABORATORIO ALESSANDRO AMURRI CLASSE 1LB

2 ESPERIMENTI: PROPRIETA’ H TENSIONE SUPERFICIALE CAPILLARITA’ CONDENSAZIONE 6 7.TEMPERATURA DI EBOLLIZIONE 7. 8.POLARITA’ 8. 9.ACQUA SOLVENTE PH DELL’ACQUA. 11

3 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 1 LA “PLATINA “DELL’ACQUA! SCOPO: VERIFICARE LA TENSIONE SUPERFICIALE DELL’ACQUA. MATERIALI Strumenti: capsula petri,spruzzetta,pinzetta,spillo colorato. Reagenti : H 2 0

4 PROCEDIMENTO: Riempire fino all’orlo con una spruzzetta una capsula petri di acqua(h 2 o). Con una pinzetta immergere delicatamente nell’acqua uno spillo colorato. Osservare che lo spillo “galleggia” sull’acqua.

5 CONCLUSIONI: lo spillo colorato è in grado di galleggiare sull’acqua grazie alla tensione superficiale che esercitano le molecole d’acqua sulla sua superficie nella capsula petri,formando una pellicola tramite il legame a idrogeno ad interfaccia con l’aria.

6 RELAZIONEDI LABORATORIO:CHIMICA ESPERIMENTO N. 2 LA “BARCHETTA” A MOTORE! SCOPO: Verificare la tensione superficiale dell’acqua (h 2 o) MATERIALI Strumenti:barchetta di carta,vaschetta di plastica,pipetta Pasteur Reagenti: h 2 o

7 PROCEDIMENTO: In una vaschetta di plastica versare 1l di acqua circa,e aspettare che l’acqua riposi lontana da correnti. Posizionare poi una “barchetta” di carta impermeabile da un lato e con una pipetta Pasteur versare dietro alla barchetta una goccia di detersivo per piatti. Osservare il movimento repentino della barca in avanti.

8 CONCLUSIONI: il detersivo da piatti ha una densità maggiore di quella dell’acqua e immerso nel liquido rompe la tensione superficiale dell’acqua così formata e fa muovere la barchetta in avanti.

9 RELAZIONE DI LABORATORIO:CHIMICA ESPERIMENTO N. 3 IL TALCO E IL DETERSIVO! SCOPO: VERIFICARE LA TENSIONE SUPERFICIALE DELL’ACQUA(H 2 O) MATERIALI Strumenti:capsula petri, Reagenti:talco,h 2 0,detersivo da piatti.

10 PROCEDIMENTO: Distribuire in una capsula petri acqua fino al bordo. Aggiungere talco alla superficie e osservare che galleggia. Bagnare il dito nel detersivo da piatti e poi toccare delicatamente la superficie del talco. Osservare il talco che affonda.

11 CONCLUSIONI: il talco avendo un peso inferiore all’acqua riesce a galleggiare sulla superficie grazie alla tensione superficiale formata nella capsula petri. Il detersivo invece avendo una densità maggiore di quella dell’acqua tende ad affondare e quindi a rompere la tensione superficiale, facendo affondare con esso anche il talco.

12 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 4 L’ACQUA E LE PIANTE SCOPO: VERIFICARE CAPILLARITA’ DELL’ACQUA MATERIALI Strumenti: gambo di sedano e fiore, 3 beker Reagenti: coloranti alimentari di colore rosso,verde e blu.

13 PROCEDIMENTO: In 3 becker contenenti tre coloranti alimentari diversi di colore verde,rosso e blu inserire 2 gambi di sedano e un fiore. Osservare in tempi relativamente brevi la risalita del colorante attraverso i vasi circolatori delle piante.

14 CONCLUSIONI: Attraverso i vasi circolatori delle piante l’acqua mischiata al colorante risale per capillarità e raggiunge le bratte fiorali in circa 10 min.

15 RELAZIONE DI LABORATORIO:CHIMICA ESPERIMENTO N. 5 L’ACQUA E I COLORI! SCOPO: VERIFICARE CAPILLARITA’ DELL’ACQUA MATERIALI Strumenti: 1 becker,un pennarello colorato,un foglio di carta assorbente Reagenti ; h 2 o

16 PROCEDIMENTO: Sopra un foglio di carta assorbente fare un puntino di colore con un pennarello colorato. Immergere poi un lembo di carta in acqua contenuta in un becker. Osservare che in circa 10 min per capillarità l’acqua risale trascinando con se il colore solubile nell’acqua.

17 CONCLUSIONI: Grazie alla solubilità dell’acqua,il colore si mescola alle molecole d’acqua cambiando il suo colore e per capillarità dell’acqua risale attraverso il foglio di carta assorbente perché le molecole polari sono attratte dalla superficie del foglio.

18 RELAZIONE LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 6 SCOPO: VERIFICARE LA CONDENSAZIONE DELL’ACQUA MATERIALI Strumenti:becker,congelatore Reagenti :h 2 o

19 PROCEDIMENTO: Immergere una certa quantità di acqua in un becker e inserirlo in un congelatore per qualche ora. Osservare il volume dell’acqua allo stato solido e confrontarlo con quello dell’acqua allo stato liquido precedente all’inserimento nel congelatore.

20 CONCLUSIONI: Per mezzo della condensazione dell’acqua il volume dell’acqua divenutosi ghiaccio è aumentato di circa 3 ml. Perché si forma un reticolo cristallino nel quale ogni singola molecola d’acqua tramite il legame ad idrogeno si lega con altre 4 molecole, facendole diventare più distanti fra loro di quando l’acqua è allo stato liquido.

21 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 8 SCOPO: VERIFICARE LA POLARITA’ DELL’ACQUA MATERIALI Strumenti:buretta,spruzzetta,bacchetta di plastica, panno di lana. Reagenti: h 2 o

22 PROCEDIMENTO: inserire una buretta in un supporto verticale. Inserire attraverso una spruzzetta una certa quantità di acqua nella buretta e aprire il rubinetto. Mentre l’acqua scorre,strofinare velocemente una bacchetta di plastica su un panno di lana e avvicinarla al flusso d’acqua. Osservare che il flusso d’acqua viene deviato dalla posizione della bacchetta.

23 CONCLUSIONI: la bacchetta di plastica strofinata su un panno di lana si carica elettricamente e per mezzo del legame a idrogeno attrae le molecole d’acqua avvicinandosele a se.

24 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 9 L’ACQUA E’ UN BUON SOLVENTE! SCOPO: VERIFICARE CHE L’ACQUA E’ UN SOLVENTE. MATERIALI Strumenti: becker,spatola Reagenti: h2o,cloruro di sodio

25 PROCEDIMENTO: A 50 ml di acqua in un becker, aggiungere 40 mg di cloruro di sodio. Con una spatola mescolare il composto. Osservare che il cloruro di sodio non è più visibile nell’acqua.

26 CONCLUSIONI: gli ioni del cloruro di sodio vengono circondati dalle molecole d’acqua che li porta in soluzione,quindi l’acqua diventa un buon solvente “universale”.

27 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 1O L’ACQUA E’ UN BUON SOLVENTE! SCOPO: VERIFICARE CHE L’ACQUA E’ UN SOLVENTE “UNIVERSALE” MATERIALI Strumenti : provetta Reagenti : colorante alimentare azorubina,esano.

28 PROCEDIMENTO: Mettere 3 ml di acqua mischiata a colorante azorubina in una provetta. Immegere poi 3 ml di esano.Osservare che se anche il composto viene mischiato, l’esano rimane sopra lo strato d’acqua mischiata a colorante e non si diluisce.

29 CONCLUSIONI: L’esano non è una sostanza polare e quindi non reagisce con le molecole d’acqua tramite il legame ad idrogeno.

30 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO VETRINI L’ACQUA COME CAPILLARE SCOPO: VERIFICARE LA CAPILLARITA’ DELL’ACQUA MATERIALI Strumenti: capsula petri,2 vetrini Reagenti: h 2 0

31 PROCEDIMENTO: in una capsula petri immettere una certa quantita’ d’acqua. Tenendo i due vetrini strettamente vicini a se stessi immergerli nell’acqua. Osservare alla luce il livello dell’acqua che è risalito tra i due vetrini.

32 CONCLUSIONI: Tramite la capacità di capillarità,l’acqua riesce a risalire lungo le due superfici dei vetrini

33 RELAZIONE DI LABORATORIO: CHIMICA ESPERIMENTO N. 11 I COLORI DELL’ACQUA ! SCOPO: VERIFICARE IL PH DELL’ACQUA (ACIDITA’) MATERIALI Strumenti : cartina torna-sole,becker Reagenti: h2o,acido cloridico,idrossido di ammonio

34 PROCEDIMENTO: immergere acido cloridico in un becker contenente acqua e inserire una cartina torna-sole nel composto. Osservare che la cartina si tinge di un color rosso. In un altro becker immegere idrossido di ammonio e acqua,inserire poi la cartina torna-sole e osservare che si tinge di blu.

35 CONCLUSIONI: Il PH dell’acqua si misura da una valore minimo di 0 a una valore massimo di 14. se il valore rientra in questa scala allora se supera il valore di 7 ph è basico,se è inferiore è acido.. Nella cartina torna-sole i colori caldi corrispondono a un ph inferiore a 7 quindi acidi e i colori freddi a quelli basici,cioè superiori a 7 ph. Il cloruro di sodio è una sostanza molto acida e mischiata con l’acqua formano un composto molto acido che nella cartina torna-sole si tinge di rosso, mentre invece l’idrossido di armonio è basico e infatti la cartina si tinge di blu.

36 RELAZIONE DI LABORATORIO:CHIMICA ESPERIMENTO N.7 L’ACQUA BOLLE ANCHE SOTTO I 100 GRADI! SCOPO: VERIFICARE CHE LA TEMPERATURA DI EBOLLIZONE DELL’ACQUA E’ COMPENSATA DALLA PRESSIONE. MATERIALI: Strumenti: campana di vetr,becker,attrezzo che toglie il vuoto. Reagenti:h 2 o

37 PROCEDIMENTO: immergere un becker pieno d’acqua sotto una campana di vetro sopra un attrezzo che toglie il vuoto. Accendere lo strumento e notare che all’abbassamento di pressione,l’acqua inizia a bollire a una temperatura di circa 10 gradi. Spegnere poi lo strumento,togliere la campana di vetro e notare che la parete del becker è appannata.


Scaricare ppt "RELAZIONE LABORATORIO ALESSANDRO AMURRI CLASSE 1LB."

Presentazioni simili


Annunci Google