La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CAFFE’ SOLIDALE La terrazza del caffè di notte (Van Gogh) 1.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CAFFE’ SOLIDALE La terrazza del caffè di notte (Van Gogh) 1."— Transcript della presentazione:

1 CAFFE’ SOLIDALE La terrazza del caffè di notte (Van Gogh) 1

2 IL LOGO Terasse du cafè le soir, Place du Forum, Arles un dipinto a olio su tela (81 x 65,5 cm) realizzato nel 1888 dal pittore Vincent Van Gogh. È conservato nel Museo Kröller-Müller di Otterlo. L'artista rappresenta le stelle come punti luminosi di diversa dimensione. Van Gogh dedicò diversi quadri a questo soggetto. 2

3 In una lettera Van Gogh descrisse le circostanze in cui aveva realizzato l'opera: « [...] Finora non mi hai detto se hai letto Bel-Ami di Guy de Maupassant oppure no e cosa ne pensi del suo talento. Te lo dico perché l'inizio di Bel Ami contiene una descrizione di una notte illuminata di stelle a Parigi con i caffè vivacemente illuminati sul boulevard ed è pressappoco lo stesso soggetto che ho appena dipinto. [...] » 3

4 Progetto Questo progetto si propone di educare alla scienza e alla multiculturalità i giovani che frequentano le scuole medie superiori, ma più globalmente è rivolto a chi vuole discutere di problemi scientifici con semplicità e metodo. 4

5 In generale, in Italia, c’è una scarsa educazione scientifica e impera il luogo comune “ la scienza è solo per pochi”. 5

6 La scienza nasce dalla naturale curiosità dell’Uomo e dalla necessità di soddisfare un bisogno. L’Umanità è nata dalla curiosità di Eva, Ulisse è l’uomo curioso per eccellenza, i grandi viaggi che hanno portato al colonialismo prima e alla globalizzazione poi scaturiscono dalla curiosità dei grandi navigatori. 6

7 Quando questa curiosità non è più fine a se stessa, ma incanalata in modo logico e rigoroso per risolvere quesiti, nasce la disciplina scientifica, cioè l’insieme di regole metodologiche ed ermeneutiche che permettono di raggiungere una buona probabilità di vero. 7

8 Chiunque si occupa di scienza è uno scienziato, purché applichi il metodo problematico sperimentale. 8

9 A questo metodo si è giunti per tappe, infatti, nell’antichità i più grandi scienziati sono stati i filosofi che, attraverso il metodo deduttivo, hanno proposto ipotesi dimostratesi in seguito altamente probabili. 9

10 Le conoscenze scientifiche cui siamo pervenuti sono il frutto di contributi di scienziati di molte parti del mondo: la scienza non ha razze e non ha confini. 10

11 Per questi motivi si propone un “ caffè “ proprio per sdrammatizzare il clima e non far coincidere forzatamente “culturale “ con “serioso“, per rendere conviviale la riunione in modo che tutti partecipino con uguale dignità. 11

12 Il tutto volto ad avvicinare i giovani e i meno giovani alla cultura scientifica con mentalità aperta all’ascolto delle argomentazioni altrui. 12

13 In questo modo si educa all’ascolto e al confronto, all’analisi delle proprie idee e al rispetto di quelle degli altri, a proporre e non imporre argomentazioni chiarificatrici ed esaustive. 13

14 OBIETTIVI 14

15 Proporre un modo alternativo ed intelligente di vivere il bar. 15

16 Sdrammatizzare il “fare cultura”: si può fare cultura divertendosi. 16

17 Lavorare in team. 17

18 Essere in grado di riconoscere le esigenze dell’utenza. 18

19 Valorizzare le competenze, le capacità e le abilità del singolo per migliorare il gruppo. 19

20 Riconoscere l’universalità della cultura. 20

21 Trasmettere le conoscenze in modo semplice, appropriato, esaustivo e colloquiale. 21

22 Coinvolgere il territorio. 22

23 Saper riconoscere i punti di forza e di criticità. 23

24 Rapportarsi all’altro con rispetto. 24

25 Anno Sono stati organizzati quattro incontri. L’anima non ha prigioni: esperienze letterarie dal carcere. Gli anziani, fonte di ricordi. Cure di coccole e sorrisi: la pet therapy e la clown therapy. L’interculturalità, un’avventura appassionante. 25

26 Caffè solidale Venerdì 18 ottobre Bar del Polaresco via Polaresco 15 Bergamo L’anima non ha prigioni: esperienze letterarie dal carcere L’attore Pietro Ghislandi legge brani scritti dai carcerati, accompagnato al violino da Angelica Arnoldi. Interviene il cappellano del carcere di Bergamo don Giambattista Mazzucchetti. Momenti di intrattenimento con Kadidja e Aischa Traore e spettacolo finale di Pietro Ghislandi. Ingresso libero a tutti. Vincent Van Gogh Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI

27 Caffè solidale mercoledì11 dicembre Bar del Polaresco via Polaresco 15 Bergamo Gli anziani: Fonte di ricordi Il ruolo degli anziani nella società odierna illustrato dalla dottoressa Rosella Oberti, dalla caposala signora Nausicaa Nervi e dalla assistente domiciliare signora Marzia del Cero, con la partecipazione del mago Linus. Vincent Van Gogh Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI

28 Caffè solidale 21 marzo Bar del Polaresco via Polaresco 15 Bergamo Vincent Van Gogh Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI Cure di coccole e sorrisi La pet therapy e la clown therapy Interverranno Pinuccia Fedeli e Alfio Sala, educatori cinofili e esperti di interventi assistiti con animali, e i clown Kloppete (Lara Sonzogni) e Aspirì (Benvenuta Tedoldi).

29 Caffè solidale 19 maggio Bar del Polaresco, via Polaresco 15 Bergamo Vincent Van Gogh Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI Interculturalità: Un’avventura appassionante Interverranno la professoressa Rosanna Difrancesco, Referente degli alunni stranieri dell’Istituto, le professoresse Luciana Ricci e Irma Falgari, dello sportello stranieri del Provveditorato, la dottoressa Bertha Bayon, coordinatrice del gruppo “Mamme del mondo”. Aprirà l’incontro l’assessore Danilo Minuti.

30 Anno Un gesto d’amore accolto per amore: esperienze di adozioni felici. La vita è magia 30

31 CAFFÈ SOLIDALE Silvio Ravasio, Goutami Avogadri e Doris Sannino illustrano la loro esperienza. Intervengono gli avvocati Lorenza Agazzi e Carlo Magliulo. Presenta il mago Linus. 24 ottobre Bar del Polaresco, via Polaresco 15 Bergamo Vincent Van Gogh::Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI Un gesto d’amore accolto per amore: esperienze di adozioni felici.

32 Caffè solidale 12 dicembre 2014 ore Bar del Polaresco, via Polaresco 15 Bergamo Vincent Van Gogh: Terrazza del caffè di notte ISIS MAMOLI La dottoressa Laura Ronchetti presenta il libro di Pasquale Cesarino “LA VITA E’ MAGIA” Interverranno le allieve della scuola di ballo “OLTRE LA DANZA”

33 Come lavoriamo? L’organizzazione è operata in orario extrascolastico presso il bar del Polaresco. 33

34 Questa modalità permette di instaurare una relazione tra studente e docente di serena collaborazione. 34

35 I ragazzi rispondono in maniera decisamente positiva manifestando entusiasmo, spirito collaborativo, senso di responsabilità, capacità organizzativa, sensibilità, creatività. 35

36 Il bilancio di questo primo anno di progetto può considerarsi decisamente positivo. Gli incontri sono stati assiduamente frequentati, gli esperti sono stati competenti, disponibili e aperti al dialogo. Gli studenti hanno partecipato attivamente e costruttivamente dando validi contributi. 36

37 Complessivamente sono stati raggiunti tutti gli obiettivi proposti, grazie al serio e entusiastico impegno dei ragazzi che lavorano con passione e motivazione sostenendo un percorso maturativo sia umano, sia culturale notevole. 37

38 ... Ma un grazie particolare va al nostro mago personale che non solo ha saputo intrattenere il pubblico! Ha creato tra noi un clima…. Magico! Grazie, mago linus 38


Scaricare ppt "CAFFE’ SOLIDALE La terrazza del caffè di notte (Van Gogh) 1."

Presentazioni simili


Annunci Google