La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STRATEGIE DI AIUTO PER I BAMBINI CON DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO Sermide, 16 ottobre 2003.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STRATEGIE DI AIUTO PER I BAMBINI CON DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO Sermide, 16 ottobre 2003."— Transcript della presentazione:

1 STRATEGIE DI AIUTO PER I BAMBINI CON DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO Sermide, 16 ottobre 2003

2 OGGI SAPPIAMO CHE IL 2-7% DELLA POPOLAZIONE IN ETA’ SCOLARE HA DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO (8% SECONDO I DATI DELL’ASSOCIAZIONE EUROPEA DISLESSIA) ALLA SCUOLA MEDIA CIRCA IL 22% DELLA POPOLAZIONE HA DIFFICOLTA’ SCOLASTICHE CHE FARE?

3 DIDATTICA PER I DISLESSICI = DIDATTICA UTILE PER TUTTI GLI ALUNNI

4 Alla SCUOLA MATERNA: Goffaggine e scarsa manualità Difficoltà di riconoscimento sinistra – destra Difficoltà a collocarsi nello spazio Difficoltà a imparare filastrocche e ritmi Difficoltà di linguaggio e Inadeguata padronanza fonologica e metafonologica Difficoltà a collocarsi nel tempo

5 FATTORI PREDITTIVI Familiarità Disturbi del linguaggio

6 Alla SCUOLA ELEMENTARE (1° ciclo): In aggiunta alle precedenti difficoltà: Difficoltà di copia dalla lavagna Difficoltà di lettura e scrittura (errori fonologici e non fonologici) e con i numeri Difficoltà a imparare le sequenze (giorni, mesi, alfabeto, linea dei numeri, etc.) Facile distraibilità Difficoltà di accesso lessicale

7 Alla SCUOLA ELEMENTARE (2° ciclo): Più evidenti difficoltà nel tempo e nello spazio (geografia, storia) Letto-scrittura non automatizzata Dislessia, Disortografia, Discalculia e Disgrafia Problemi di comprensione Difficoltà di studio Scarsa consapevolezza metacognitiva Difficoltà con l’inglese

8 Alla SCUOLA MEDIA: Le difficoltà suddette diventano sempre più evidenti Disagio psicologico e conseguenze sul piano emotivo, relazionale e comportamentale Non dimentichiamo l’adolescenza e la necessità di autonomia

9 COSA FARE? 1.Informarsi il più possibile 2.Osservazione sistematica del bambino 3.Confronto con gli altri insegnanti 4.Confronto con la famiglia 5.Segnalazione alla ASL oppure contatti con gli operatori nel caso ci sia già una presa in carico e/o una diagnosi

10 FONDAMENTALE LA COLLABORAZIONE E L’INTEGRAZIONE FRA SCUOLA, FAMIGLIA E SERVIZI SPECIALISTICI

11 FONDAMENTALE L’ATTEGGIAMENTO DI CHI STA CON IL BAMBINO IN DIFFICOLTA’

12 Alla SCUOLA MATERNA: Lavoro sulla simbolizzazione (le tracce, i simboli, le mappe e le carte) Lavoro sulla lettura (libri prescolari in aula, lettura spontanea, l’adulto che legge, etc.) Lavoro sulla scrittura (l’adulto che scrive, cartelloni in aula, scrittura spontanea) Lavoro fonologico e metafonologico (filastrocche, rime, trasformazioni linguistiche, etc.) Giochi con il corpo e con le mani

13 Alla SCUOLA ELEMENTARE (1° ciclo) Riconoscere le tappe di acquisizione della scrittura (scrittura spontanea) Lavoro fonologico e metafonologico Esercizio giornaliero di lettura e scrittura di parole e numeri Manipolazione delle lettere e numeri Lettura e scrittura dell’adulto Stampato maiuscolo

14 Alla SCUOLA ELEMENTARE (2° ciclo) Esercizio di lettura e scrittura quotidiano Lavoro sugli errori ortografici e di lettura Lavoro sulle abilità di studio e sulla comprensione del testo Strumenti compensativi e dispensativi

15 MISURE DISPENSATIVE: Più tempo per le verifiche Meno esercizi Non leggere a voce alta soprattutto davanti alla classe Prove orali al posto di verifiche scritte (soprattutto per le lingue)

16 MISURE COMPENSATIVE Tavola pitagorica, calcolatrice, linea dei numeri Videoscrittura Programmi con sintesi vocale o libro parlato per lo studio Ausili quali scanner, registratore, cuffie

17 Alla SCUOLA MEDIA Lavoro sulle competenze metacognitive e abilità di studio Strumenti dispensativi e compensativi

18 LA VALUTAZIONE Giustizia è dare a ciascuno ciò di cui ha bisogno


Scaricare ppt "STRATEGIE DI AIUTO PER I BAMBINI CON DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO Sermide, 16 ottobre 2003."

Presentazioni simili


Annunci Google