La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Dott. Ing. Orazio Lacanà.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Dott. Ing. Orazio Lacanà."— Transcript della presentazione:

1 1 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Dott. Ing. Orazio Lacanà

2 2 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Allegato XV del D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81 Le misure preventive e protettive sono rappresentate da: Gli apprestamenti (od opere provvisionali); Le attrezzature; Le infrastrutture; I mezzi e servizi di protezione collettiva; Lo scopo di tali misure è prevenire il manifestarsi di situazioni di pericolo, a proteggere i lavoratori da rischio di infortunio ed a tutelare la loro salute.

3 3 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI Gli apprestamenti sono, ad esempio, costituiti da: Recinzioni; Delimitazioni; Baraccamenti; Ponteggi, trabattelli, ponti su cavalletti; Opere provvisionali in genere;

4 4 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : RECINZIONI Le recinzioni sono utilizzate per impedire l’accesso di estranei o non autorizzati al cantiere od a parti di questo. Nella formazione delle recinzioni occorrerà verificare le prescrizioni di realizzazione previste dagli enti competenti. In particolare occorrerà tenere conto dei seguenti aspetti: Le recinzioni devono essere tenute in efficienza per tutta la durata dei lavori. Quando si renda necessario rimuovere parte della recinzione, deve essere previsto un sistema alternativo di protezione ed i sistemi di protezione devono essere ripristinati appena possibile. Le recinzioni devono essere sempre ben visibili. Ove non risulti sufficiente l'illuminazione naturale e ne ricorra il caso le stesse devono essere illuminate artificialmente; l'illuminazione deve comunque essere prevista per le ore notturne. Quando per la natura dell'ambiente o per l'estensione del cantiere non sia praticamente realizzabile la recinzione completa, è necessario apprestare sistemi alternativi di segnalazione e protezione.

5 5 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI: RECINZIONI

6 6 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : DELIMITAZIONI Le delimitazioni permettono di localizzare aree specifiche al fine di pianificare correttamente le lavorazioni. E’ indispensabile delimitare e segnalare le zone interessate da lavorazioni che possono interferire con altre attività di cantiere, con la viabilità interna o che possano costituire pericolo agli operatori od a terzi. Le delimitazioni sono in estrema sintesi le seguenti: FISICHE e FISSE : Assimilabili alle recinzioni di cantiere seppur limitate a porzioni di cantiere; MOBILI : Transenne isolate e/o in linea – New-Jersey in cemento o plastica (serbatoio acqua) – Paletti e reti; PROVVISORIE : Nastro bianco e rosso fissato su supporti disponibili – Strisce adesive colorate per pavimento – Pittura; Il tutto completato da idonea CARTELLONISTICA.

7 7 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : DELIMITAZIONI Nella foto si rileva il rischio di caduta dall’alto dell’elemento movimentato ed anche del montatore (non assicurato) Questo è un caso in cui doveva essere presente una delimitazione temporanea (per montaggio ponteggio) che impedisse il transito veicolare/pedonale in corrispondenza dell’area di cantiere o, in alternativa, la presenta di addetto a terra atta a sospendere le lavorazione al passaggio di terzi

8 8 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE

9 9 INFRASTRUTTURE - Viabilità interna per mezzi - Percorsi pedonali MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA - Segnaletica di sicurezza - Attrezzature di primo soccorso - Mezzi estinguenti APPRESTAMENTI: DELIMITAZIONI I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE

10 10 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI DELIMITAZIONI TEMPORANEE

11 11 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : DELIMITAZIONI

12 12 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : BARACCAMENTI I baraccamenti sono tutte quelle strutture aventi funzione di supporto al cantiere, ovvero alla direzione tecnica ed alla operatività delle maestranze, ed in grado di assicurare le necessarie condizioni igienico-sanitarie ed assistenziali agli operatori; sono rappresentate da uffici, infermeria, depositi servizi igienici, spogliatoi, refettori, dormitori, etc.. In alcuni casi i baraccamenti possono essere sostituiti da locali e servizi idonei all’interno di un fabbricato esistente e funzionale.

13 13 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA - Segnaletica di sicurezza - Attrezzature di primo soccorso - Mezzi estinguenti INFRASTRUTTURE - Viabilità interna per mezzi APPRESTAMENTI : BARACCAMENTI

14 14 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : LOCALI IDONEI IN FABBRICATO IN LUOGO DEI BARACCAMENTI

15 15 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE PONTEGGI, TRABATTELLI, PONTI SU CAVALLETTI, etc. Si rimanda alle specifiche lezioni.

16 16 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE OPERE PROVVISIONALI IN GENERE Le opere provvisionali (o temporanee), oltre a quelle già indicate, sono rappresentate da opere per la sicurezza dei lavoratori o di terzi quali, a titolo di esempio, i parapetti, le andatoie, le passerelle, i tavolati, le armature delle pareti di scavo, etc.

17 17 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : OPERE PROVVISIONALI IN GENERE PROTEZIONE APERTURE PASSERELLE

18 18 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : OPERE PROVVISIONALI IN GENERE PARAPETTI PROTEZIONE SCAVI

19 19 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE PARAPETTI APPRESTAMENTI : OPERE PROVVISIONALI IN GENERE PROTEZIONE DA CADUTA NEL VUOTO

20 20 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPRESTAMENTI : RETI DI SICUREZZA Sistema "S": rete di sicurezza con fune sul bordo che incornicia e rinforza la zona perimetrale ed alla quale vengono collegati i cavi di sostegno e ancoraggio. Viene messa in opera in posizione orizzontale per proteggere dalle cadute una superficie ampia della zona di lavoro generalmente interna alla struttura da proteggere. Non rientrano in questo sistema le reti di sicurezza di piccole dimensioni aventi superficie minore a 35 mq e lato corto inferiore a 5 metri. Sistema "T": rete di sicurezza attaccata a consolle (telaio metallico di supporto) per utilizzo orizzontale. Ha un minore sviluppo superficiale e si presenta come una mensola agganciata alla superficie esterna del fabbricato. Sistema "U": rete di sicurezza attaccata ad una intelaiatura di sostegno per l'utilizzo verticale; essa può avere o meno un telaio proprio, fornito dal costruttore, e viene vincolata ed agganciata all'intelaiatura di sostegno tramite idonea fune o cinghia. Sistema "V": rete di sicurezza con fune sul bordo attaccata ad un sostegno a forca; è ad installazione verticale e protegge sia da cadute laterali che verticali che si verificano da due piani.

21 21 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE ATTREZZATURE Le attrezzature da cantiere sono, ad esempio, costituite da: Macchine per movimento terra o per demolizione; Gru, autogru, argani e meccanismi di sollevamento; Macchine piegaferro, seghe circolari; Piccole attrezzature elettriche (trapani, flessibili …); Attrezzature manuali (martello, cacciavite …); Impianti (elettrico, di terra, per scariche atmosferiche …);

22 22 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE ATTREZZATURE Le attrezzature di cantiere si distinguono in: A.Attrezzature che usa una sola impresa (segue estrema conoscenza delle stesse) B.Attrezzature che usano più imprese (dipende dal tipo di attrezzatura, dalla complessità dei lavori e dall’analisi del POS effettuata dal Coordinatore in Fase di Esecuzione – con esclusione di chi non è in grado di dimostrare una preparazione specifica) C.Attrezzature a nolo (valgono le considerazioni del punto B);

23 23 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE ATTREZZATURE Utilizzo di attrezzature con sovrapposizione delle lavorazioni Lavorazioni in contemporanea per necessità del Committente (1)Sabbiatura delle travi in legno del soffitto (2)Realizzazione di tracce su muratura per impianti Interferenze: Sovrapposizione di spazi operativi (travi sopra e tracce sotto) Presenza di polveri (sabbiatura) e di proiezioni materiale (tracce) Necessità di DPI per ridurre i rischi di interferenza (Maschere con filtri, eventuali schermature mobili, etc.)  costi per la sicurezza.

24 24 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE Le infrastrutture di cantiere sono costituite da: Accessi e viabilità interne di cantiere; Percorsi pedonali; Aree di deposito materiali, attrezzature, rifiuti di cantiere Aree per lavorazioni specifiche;

25 25 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE - Accessi e viabilità interne di cantiere

26 26 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE - Accessi e viabilità interne di cantiere E’ necessario stabilire il numero degli accesi, la loro posizione, le dimensioni e le caratteristiche, anche in funzione delle prescrizioni dell’ente gestore della pubblica viabilità, quando ne ricorra il caso. Gli accessi (entrate e/o uscite) devono essere sempre controllati (con pulizia) e tenuti chiusi (con idonea serratura), per evitare l’ingresso a terzi, nonché dotati di opportuna segnaletica; La viabilità interna deve essere riservata ai soli mezzi d’opera, limitando e segnalando le interferenze con i percorsi pedonali, quando non sia possibile evitarle. La viabilità deve essere progettata tenendo conto anche dell’accesso di terzi (fornitori, sub-appaltatori, etc.).

27 27 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE – Percorsi pedonali I percorsi pedonali devono essere sempre differenziati dalla viabilità veicolare e dalle aree ove sono previste lavorazioni, cadute di materiale, scavi e depositi. Laddove non sia possibile evitare sovrapposizioni, devono essere predisposti tutti gli accorgimenti atti a limitare le interferenze, le opportune segnalazioni e le protezioni.

28 28 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE – Aree di deposito materiali e rifiuti Le aree di deposito dei materiali e dei rifiuti devono essere raggiungibili con facilità e devono consentire lo scarico ed il carico in sicurezza. Quando viene prevista una posizione non idonea nel PSC : - L’impresa può chiederne la modifica in base alla propria organizzazione; - L’operatività del cantiere ne risente, sia a livello organizzativo che di sicurezza.

29 29 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE INFRASTRUTTURE – Aree per lavorazioni specifiche Devono essere previste nel PSC aree predisposte per lavorazioni specifiche, tra le quali: - Lavorazione del ferro (piegaferri) - Lavorazione del c.l.s. (betoniera) - Lavorazione del legno (seghe circolari/a disco) Devono sempre essere in posizione idonea e ben delimitate nell’area di cantiere, nonché protette da eventuali movimentazioni dei carichi in quota (carichi sospesi).

30 30 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA I mezzi e servizi di protezione collettiva sono costituiti da: Segnaletica di sicurezza; Avvisatori acustici; Attrezzature di primo soccorso; Illuminazione di emergenza; Mezzi estinguenti; Servizi di gestione delle emergenze.

31 31 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Segnaletica di sicurezza Segnaletica interna : (All. XXV 81/08) E’ installata per indicare un pericolo, un obbligo, un apprestamento o un divieto, e possono essere fissi o temporanei; Segnaletica esterna : E’ normata dal codice della strada;

32 32 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Avvisatori acustici Gli avvisatori acustici devono segnalare il movimento delle macchine di cantiere e dei carichi sospesi; Sono avvisatori acustici anche le radiotrasmittenti, per operazioni a distanza; Sono necessari per i servizi di allerta ed allarme.

33 33 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Attrezzature di primo soccorso L’organizzazione di primo soccorso (e le relative attrezzature o presidi sanitari) deve essere pianificata tenendo conto del tipo di cantiere e degli occupati (classificazione D.M. 388/2003), ma anche di tutte le persone che potrebbero trovarvisi a vario titolo.

34 34 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Illuminazione di emergenza Deve essere prevista l’illuminazione di emergenza esterna al cantiere (ma anche interna se ne ricorre la necessità), quando di una struttura provvisionale (ma anche di attrezzatura o macchina) occorra segnalarne l’ingombro, non solo nel piano, ma anche in altezza (per gru …). L’illuminazione delle lanterne è gialla per posizione intermedia e rossa per posizione di testata; sono vietate le fiamme libere.

35 35 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Mezzi estinguenti Sono da prevedere estintori (a polvere, a CO2, ad acqua), od altro mezzo estinguente, in funzione del tipo di lavorazione e di cantiere. Per pericolo grave, con pericolo di incendio e di esplosione occorre adottare opportune procedure antincendio; Per pericolo medio, con uso di fiamme libere e saldature occorre la presenza in zona dei mezzi estinguenti; Per pericolo basso, occorre la presenza in cantiere dei mezzi estinguenti;

36 36 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE I MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Servizi di gestione delle emergenze Nei cantieri con presenza contemporanea di più imprese è opportuno che il committente o il responsabile dei lavori, tenuto conto dei rischi specifici e delle dimensioni del cantiere, organizzi o disponga di servizi centralizzati per la gestione delle emergenze. I lavoratori devono essere informati sul comportamento da tenere in caso di incidente, attraverso un piano di emergenza ed evacuazione e con la designazione di apposito personale formato.

37 37 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Gli apprestamenti (od opere provvisionali); Le attrezzature; Le infrastrutture; I mezzi e servizi di protezione collettiva; L’esempio riportato serve ad evidenziare l’applicazione delle misure in un caso particolare (rifacimento di ponte sospeso su viabilità aperta) APPLICAZIONE PRATICA DELL’ALLEGATO XV

38 38 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPLICAZIONE PRATICA DELL’ALLEGATO XV APPRESTAMENTI Recinzioni e delimitazioni;

39 39 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPLICAZIONE PRATICA DELL’ALLEGATO XV APPRESTAMENTI Opere provvisionali

40 40 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPLICAZIONE PRATICA DELL’ALLEGATO XV APPRESTAMENTI Attrezzature

41 41 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE APPLICAZIONE PRATICA DELL’ALLEGATO XV ATTREZZATURE - MEZZI E SERVIZI DI PROTEZIONE COLLETTIVA Uso di elicottero per movimentare i carichi Gestione dell’emergenza


Scaricare ppt "1 I RISCHI CONNESSI AI CANTIERI: MISURE PREVENTIVE E PROTETTIVE DA ADOTTARE Dott. Ing. Orazio Lacanà."

Presentazioni simili


Annunci Google