La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La gestione dei rifiuti durante EXPO 2015: una sfida per la vocazione turistica della città di Milano Milano, 13 febbraio 2015 Dott. Danilo Vismara Responsabile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La gestione dei rifiuti durante EXPO 2015: una sfida per la vocazione turistica della città di Milano Milano, 13 febbraio 2015 Dott. Danilo Vismara Responsabile."— Transcript della presentazione:

1 La gestione dei rifiuti durante EXPO 2015: una sfida per la vocazione turistica della città di Milano Milano, 13 febbraio 2015 Dott. Danilo Vismara Responsabile Marketing Amsa

2 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 2 Customizzazione dei servizi mirati alla raccolta, trattamento e pulizia di una città complessa come Milano Amsa, parte del Gruppo A2A, è un’azienda leader del mercato della gestione dei rifiuti urbani e gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, la pulizia ed il decoro della città di Milano. Fatturato ,8 milioni di € Dipendenti Mezzi (30% a metano) Comuni serviti 13 Aspetti normativi (europeo, nazionale e regionale) Proposte adottate dalla Commissione Europea intese a sviluppare un'economia più circolare e a promuovere il riciclaggio negli Stati membri, consentendo la riduzione dell'impatto ambientale (riciclaggio del 70% dei rifiuti urbani e dell'80% dei rifiuti di imballaggio entro il 2030 e, a partire dal 2025, il divieto di collocare in discarica i rifiuti riciclabili) Criticità locali Aspetti urbanistici e di viabilità Pendolarismo Comunità straniere Densità di popolazione Spazi limitati L’offerta di servizi ambientali Contesto di riferimento per la progettazione e l’implementazione dei servizi

3 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 3 Raccolta e trattamento  Orientamento verso modelli sempre più spinti di raccolta domiciliare e integrazione con altre modalità (riciclerie e Centro Ambientale Mobile)  Trattamento dei rifiuti basate su recupero delle frazioni riciclabili e recupero energetico dalla frazione residua (discarica zero) Pulizia  Offerta diversificata negli interventi di pulizia e impiego di tecnologie innovative (spazzamento globale)  Smart bins Sostenibilità ambientale  Riduzione emissioni automezzi (metanizzazione della flotta)  Riduzione dell’impatto sul traffico (diversificazione nella tempistica di effettuazione dei servizi) Scelte tecnologiche e organizzative del «modello Milano» Obiettivi di quantità e qualità del servizio Efficienza del servizio

4 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Dalla produzione alla raccolta 4 un esempio di economia circolare Produzione e valorizzazione del rifiuto a Milano: PRODOTTODalla valorizzazione al prodotto Dalla raccolta alla valorizzazione Produzione del rifiuto DOMESTICO ON THE GO Raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta su tutta la città Campane stradali per carta e vetro Cestini stradali Riciclerie CAM (ricicleria mobile) Ritiro ingombranti gratuito a piano stradale a pagamento in casa Migliore qualità dei rifiuti raccolti Esposizione limitata dei rifiuti in strada Effetti positivi sull’igiene, decoro e immagine della città CompostMateria prima seconda Organico Q.tà raccolta t Inviato all'impianto di digestione anaerobica di Montello Carta cartone Q.tà raccolta t Vetro Q.tà raccolta t Plastica metalli Q.tà raccolta t Inviati a piattaforme e impianti di riciclo convenzionati con Comieco Inviati ad impianti di riciclo convenzionati con Coreve (impianto di Asti) Separati per materiale presso piattaforme di preselezione ed inviati ad impianti di riciclo convenzionati con Corepla, CiAl e Ricrea

5 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Crescita percentuale raccolta differenziata I risultati ottenuti N.B. A partire dal 2009 la DGR Lombardia n° 8/10619 ha modificato la modalità di calcolo della % di raccolta differenziata ingombranti considerando solo la quota avviata a recupero 5 53,5 %* * Progressivo 2015

6 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 6 Benchmark con altre città europee I risultati della raccolta differenziata Fonte dei dati benchmark città europee, elaborazione Amsa (escluso Milano) - anno ,5 %

7 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Fuorisalone del mobile visitatori complessivi per l’edizione 2014 ( passaggi solo a Brera) Il 20% in più rispetto al 2013  La grande affluenza di partecipanti, concentrata in determinate aree e fasce orarie, richiede tempistiche di intervento armonizzate con il deflusso dei visitatori e interventi mirati di pulizia  Il maggior gettito dei rifiuti prodotti dai visitatori e dagli espositori rende indispensabile ulteriori attività mirate (potenziamento della capacità di cestini/cestoni del 50%, attivazione interventi supplementari e potenziamento della raccolta delle frazioni recuperabili, in particolare del vetro) 7 Organizzazione dei servizi durante gli eventi in città

8 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent.  Ruolo di primaria importanza per la città, sia in termini economici, sia in termini di immagine  Grande affluenza di operatori del settore e di visitatori  Eventi legati alla manifestazione in forte aumento negli anni  Ampio ricorso a location alternative rispetto alla sede istituzionale in fiera  Potenziamento delle attività di pulizia nelle aree di interesse e, in generale, in tutta la città vista la grande affluenza di partecipanti alle varie manifestazioni Progetto Movida - Colonne di San Lorenzo  Servizio mirato di vuotatura dei cestoni presenti in zona nelle serate interessate dal progetto  Dalle ore 23 per ogni serata è previsto un intervento di mediazione sociale, svolto come «spettacolarizzazione della raccolta dei rifiuti» attraverso spettacoli itineranti lungo la piazza 8 Organizzazione dei servizi durante gli eventi in città Settimana della moda

9 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 9 La prossima sfida di EXPO 2015 Nel periodo tra il 1° maggio 2015 e il 31 ottobre 2015 la città di Milano ospiterà l’evento Mondiale Expo 2015, accogliendo un flusso maggiore di visitatori con picchi di presenze durante il week-end. Il flusso di visitatori che coinvolgerà sia l’area espositiva della manifestazione “EXPO 2015” sia la città di Milano richiederà un potenziamento dei servizi di raccolta rifiuti. Si prevede un aumento generale dei rifiuti prodotti presso le utenze commerciali e la ristorazione collettiva a causa della maggior presenza di visitatori durante l’evento. Durante i periodi di maggiore affluenza, Amsa intende potenziare ulteriormente i servizi di pulizia di strade, marciapiedi ed aree verdi in funzione della criticità e della strategicità dei luoghi di passaggio all’interno della città di Milano. AFFLUENZA MEDIA: VISITATORI AL GIORNO con picchi di visitatori al giorno

10 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 10 Progetto di potenziamento dei servizi CITTÀ DI MILANO Potenziamento delle attività di raccolta rifiuti e Igiene del Suolo su tutta la città che sarà teatro di numerose e contemporanee manifestazioni portando picchi di presenze eterogenei su tutto il territorio Mantenimento e garanzia dello standard qualitativo di servizio per l’intero periodo Potenziamento dei servizi di raccolta rifiuti porta a porta Si prevede infatti un aumento generale dei rifiuti prodotti presso le utenze commerciali e la ristorazione collettiva a causa della maggior presenza di visitatori durante l’evento. Tipo frazione Frazione residua Organico Multimateriale leggero Carta Vetro Cartone Altro TOTALE RIFIUTI Kg/giorno (visitatore) 0,36 0,21 0,13 0,10 0,03 0,003 0,90 0,07 Tons totali (stima)

11 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Potenziamento dei servizi di igiene del suolo  Potenziamento del servizio di manutenzione cestoni per garantire uno stato di decoro adeguato  Potenziamento dei servizi di Igiene del Suolo (spazzamento, lavaggio e vuotatura cestini) su tutta la città, garantendone la copertura 7 giorni su 7 specie in orari notturni preparando la zona al ricevimento dei visitatori la mattina successiva  Potenziamento del servizio di pulizia delle aree verdi soprattutto nei parchi medio-grandi e nelle aree gioco per garantire una presenza costante  Potenziamento di servizi vari integrativi (diserbo, servizio di spurgo pozzetti, Pronto Intervento…) per garantire risposte immediate alle situazioni di emergenza 11 Progetto di potenziamento dei servizi In particolare, potenziamento del servizio di pulizia presso: la Stazione Centrale le fermate MM, le linee filo-tramviarie le Aree Sensibili parchi e aree verdi

12 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 12 Progetto di potenziamento dei servizi SITO ESPOSITIVO Potenziamento delle attività di raccolta rifiuti e Igiene del Suolo presso l’area espositiva EXPO e in quella limitrofa interna al territorio di Milano Progetto sviluppato sulla base della stima dei flussi di affluenza, della produzione dei rifiuti e dell’obiettivo di raggiungimento di alti livelli di raccolta differenziata (70%) Presenza costante di personale qualificato Amsa nel corso dell’intera durata dell’evento  Contenitori/sacchi per la raccolta differenziata per l’intercettazione dei rifiuti prodotti dai visitatori/espositori nell’area espositiva  Allontanamento dei sacchi prodotti (indifferenziato, carta, plastica e lattine) e dei contenitori dell’organico e del vetro (cambio «vuoto per pieno», al fine di prevenire qualsiasi criticità derivante da cattivi odori o fuori-uscite accidentali) attraverso mezzi elettrici dedicati multi-scomparto  Spazzamento e lavaggio delle aree esterne perimetrali al sito espositivo

13 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent.  avviato dei processi volti al raggiungimento degli obiettivi europei  superando il 50% RD  valorizzando il rifiuto residuo in termini di energia e calore  ottenendo una raccolta della frazione organica di circa 90 kg/ab.*anno, città leader in Europa  contribuito con un apporto innovativo al sistema di un’economia circolare i cui riflessi positivi si riflettono  a livello occupazionale  nell’ambito dell’innovazione (ad es. la valorizzazione delle terre di spazzamento e l’uso di nuovi materiali e nuovi prodotti come i sacchi biocompostabili) 13 Conclusioni L’azienda, con il piano strategico di miglioramento e innovazione della raccolta e trattamento dei rifiuti e attraverso gli interventi di pulizia e decoro mirati, ha contribuito a rendere Milano sempre più accogliente ed attrattiva per chi vi transita occasionalmente o chi la sceglie come luogo di vacanza. Con il piano di incremento della raccolta differenziata e l’introduzione della raccolta dell’umido domestico, Milano ha:

14 Milano, 13 febbraio 2015 Milano a LED nell’anno dell’EXPO Ing. Giuseppe Grassi Responsabile illuminazione pubblica e semafori A2A Reti Elettriche

15 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 15 Illuminazione Pubblica 181,76 km 2 area Milano abitanti Milano lampade illuminazione pubblica Milano 9,4 abitanti per punto luce a Milano 90,34 km 2 area Brescia abitanti Brescia lampade illuminazione pubblica Brescia 4,6 abitanti per punto luce a Brescia

16 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 16 La situazione oggi 165W a Milano potenza media della singola sorgente luminosa oggi utilizzata 100 Lumen/Watt a Milano efficienza luminosa delle lampade Oltre 114 milioni kWh a Milano è il consumo annuo di energia elettrica ed è pari al consumo di appartamenti 87 kWh a Milano consumo annuo pro capite 100 Lumen/Watt a Brescia efficienza luminosa delle lampade 116W a Brescia potenza media della singola sorgente luminosa oggi utilizzata Oltre 18 milioni kWh a Brescia è il consumo annuo di energia elettrica ed è pari al consumo di appartamenti 92 kWh a Brescia consumo annuo pro capite

17 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 17 Così cambia l’illuminazione pubblica 75W a Milano potenza media delle nuove sorgenti luminose a LED 100 Lumen/Watt a Milano efficienza luminosa delle lampade 55 milioni kWh a Milano è il consumo annuo di energia elettrica ed è pari al consumo di appartamenti 42 kWh a Milano consumo annuo pro capite 60W a Brescia potenza media delle nuove sorgenti luminose a LED 100 Lumen/Watt a Brescia efficienza luminosa delle lampade 11 milioni kWh a Brescia è il consumo annuo di energia elettrica ed è pari al consumo di appartamenti 56 kWh a Brescia consumo annuo pro capite

18 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 18 Le tipologie degli apparecchi di illuminazione Per ogni impianto viene individuata la tipologia di corpo illuminante con un’adeguata potenza di sorgente LED Apparecchi di illuminazione stradale da installarsi su palo o sospensione Circa Apparecchi di illuminazione per aree verdi Circa Retrofit di apparecchi di illuminazione per impianti artistici o monumentali e d’arredo urbano Circa 4.300

19 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Apparecchi di illuminazione d’arredo per installazione su sospensione o su palo 19 Le tipologie degli apparecchi di illuminazione Gli apparecchi di illuminazione a LED sono adatti all’illuminazione pubblica nel rispetto delle vigenti normative in materia di illuminazione stradale, delle Leggi Regionali contro l'inquinamento luminoso e a favore del risparmio energetico. Apparecchi di illuminazione per installazione su palo per potenze diverse Apparecchi di illuminazione per installazione su pali da giardino Apparecchi di illuminazione per installazione su fune di sospensione I LED HANNO UNA DURATA 5 VOLTE SUPERIORE ALLE TRADIZIONALI LAMPADE UTILIZZATE Le lampade con luce gialla, e le altre tipologie attualmente in uso, verranno sostituite per uniformare tutti gli apparecchi:

20 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent Tep (Tonnellate equivalenti di petrolio) 20 I vantaggi PIÙ RISPARMIO ENERGETICO -51,8% consumo di energia Milano

21 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 21 I vantaggi PIÙ BENEFICI PER L’AMBIENTE Tonnellate di CO 2 in meno ogni anno riversate in atmosfera. Un contributo importante per il rispetto degli obiettivi di Kyoto 2020 lampade sostituite complessivamente tra Milano e Brescia ogni anno (bruciate o cambi programmati) consentono un risparmio di oltre 10,5 tonnellate di rifiuti all’anno (Codice CER *) Azzerata la presenza di mercurio e altri materiali inquinanti presenti nelle precedenti lampade usate per l’illuminazione pubblica Milano tonnellate di CO

22 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. Uguale efficienza rispetto alle precedenti lampade (100 Lumen/Watt) e maggiore resa dei corpi illuminanti a LED lampade bruciate ogni anno significa meno aree buie, con un deciso miglioramento della qualità del servizio e della sicurezza Telecontrollo e supervisione da postazioni remote (centrale operativa) Gestione delle accensioni e spegnimenti mediante orologio astronomico Interruttore crepuscolare con soglia regolabile avente funzione di back up Controllo del carico elettrico assorbito Controllo dello stato delle protezioni e segnalazione anomalia 22 I vantaggi PIÙ SICUREZZA Possibilità di ricevere le informazioni sulle condizioni di stato (acceso/spento) e/o di malfunzionamento di tutti gli impianti: L’utilizzo di nuove tecnologie, moderne e efficienti, si traduce in un incremento dell’affidabilità del sistema di illuminazione pubblica

23 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 23 MIGLIORE QUALITÀ DELLA LUCE I vantaggi Spettro di emissione sorgente LED Spettro di emissione sorgente Sodio Alta Pressione

24 This information was prepared by A2A and it is not to be relied on by any 3rd party without A2A’s prior written consent. 24 MENO INQUINAMENTO LUMINOSO I vantaggi Nessuna emissione di intensità luminosa verso l’alto Migliore concentrazione del fascio luminoso verso la zona da illuminare, marciapiedi e strade


Scaricare ppt "La gestione dei rifiuti durante EXPO 2015: una sfida per la vocazione turistica della città di Milano Milano, 13 febbraio 2015 Dott. Danilo Vismara Responsabile."

Presentazioni simili


Annunci Google