La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il grande banchetto mondiale Progetto EXPO 2015 Classi 3 A e 3 B della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Scolastico Comprensivo Paritario “Preziosissimo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il grande banchetto mondiale Progetto EXPO 2015 Classi 3 A e 3 B della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Scolastico Comprensivo Paritario “Preziosissimo."— Transcript della presentazione:

1 Il grande banchetto mondiale Progetto EXPO 2015 Classi 3 A e 3 B della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Scolastico Comprensivo Paritario “Preziosissimo Sangue” Monza Prof.ssa Alessandra Consalvi

2 Il grande banchetto mondiale Argomento Interdipendenza fra i vari paesi mondiali nella produzione e distribuzione delle risorse alimentari. Obiettivi Sperimentare il senso di frustrazione di chi subisce gli effetti negativi degli squilibri mondiali; Problematizzare, per poi avviare una ricerca sui fattori che condizionano il triangolo produzione distribuzione e consumo delle risorse alimentari mondiali. Concetto chiaveproduzione – distribuzione – consumo; risorsa – scambio commerciale; ricchezza – povertà – fame;

3 MONDO DIVISO IN DUE INSIEMI ECONOMICI E GEOGRAFICI NORDSUD CENTRO SISTEMA ECONOMICO TRE AREE DOMINANTI PERIFERIA SISTEMA ECONOMMICO DIVISIONE NETTA GLOBALIZZAZIONE Globalizzazione (o anche mondializzazione) è il fenomeno di crescita progressiva delle relazioni e degli scambi a livello mondiale in diversi ambiti, il cui effetto principale è una decisa standardizzazione economica e culturale tra i popoli e i luoghi del mondo. IMPRESE MULTINAZIONALI ISTITUZIONI INTERNAZIONALI CAMPO ECONOMICO POSITIVI NEGATIVI  MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DÌ VITA  SFRUTTAMENTO DELLA MANO D’OPERA TRASFERIMENTO LIMITI FRONTIERE FARMACI DEBITO PUBBLICO CONCESSIONE DI PRESTITI POVERTA SENZA PRECEDENTI SFRUTTAMENTO SOTTOPAGAMENTO Nord america Unione europea Area giapponese Comprende 150 paesi Sistema di svalutazione monetario Sistemi produttivi: Abolizione dazi doganali sfruttamento manodopera Stati già poveri Chiusura stabilimenti al nord Mappa concettuale Può costare la vita Nacque con rivoluzione industriale Cultura, economia, della società Grande cambiamento

4 multinaziona li Imprese di grandi dimensioni Operano in diversi settori Sede principali a nord Potenza economica Controllano 2-3 Producono un fatturato annuo superiore Aree mondiali di sviluppo e sottosviluppo

5 Squilibrio, equilibrio e paradosso alimentare Analizzando un articolo di giornale, abbiamo appreso che ogni anno 36 milioni di persone muoiono di fame, senza aver mai avuto nemmeno la possibilità di sfiorare la montagna di grassi e zuccheri che, nello stesso arco di tempo, porta alla tomba altri 30 milioni di individui stroncati dall'eccesso di cibo. Secondo la Fao (Food and agricolture organization) Europa e Stati Uniti sprecano ogni anno 300 chili di cibo a persona. Il 30% della produzione alimentare finisce in pattumiera. Come abbiamo scoperto grazie a un forum tenuto da De Molli, seminario Ambrosetti, questo basterebbe per sfamare l'intera popolazione dell'Africa sub-Sahariana

6 Il modello occidentale agro-industriale fondato sul capitalismo sta correndo verso il limite della sostenibilità economica. IL SISTEMA AGRICOLO CAPITALISTA: Danneggia i piccoli agricoltori in quanto più le industrie producono, meno agricoltori sono chiamati in causa (grazie alla diffusione delle nuove tecnologie) Modifica i tipi e la qualità delle produzioni, in quanto, a causa delle coltivazioni in serra, non esiste più la frutta di stagione Inquina l’atmosfera con l’uso smisurato di pesticidi e prodotti chimici Causa l’uso degli OGM, sta rovinando i piccoli agricoltori (visto che i brevetti sono detenuti dalle multinazionali) e, secondo le cooperative, sta cancellando la diversità delle coltivazioni

7 E se prendessimo spunto da loro? Economia arcaica e tradizionale Economia della sussistenza ed economia del dono Praticato ancora oggi dagli indigeni tribali, è un modello adattativo all’ambiente Riutilizzano tutto non generando alcuno scarto, con un riciclo intelligente dei materiali La piccola impresa, secondo questa logica, è meglio della grande L’agricoltura tradizionale rispetta l’ambiente e i terreni e non utilizza prodotti chimici In questo modo si favorirebbero i piccoli agricoltori a dispetto delle multinazionali Il capitalismo deve essere riformato o porterà allo sbando

8 Il consumismo alternativo Internet ormai non è solamente oggetto di svago, ma è una vera e propria risorsa economica La diffusione del cosiddetto “sharing” sta trasformando la società dei paesi occidentali Via Internet si possono comprare oggetti inutilizzati, prenotare viaggi o stanze d’albergo, noleggiare automobili o altri mezzi di trasporto, e così via Il capitalismo sta creando forme di consumismo alternativo


Scaricare ppt "Il grande banchetto mondiale Progetto EXPO 2015 Classi 3 A e 3 B della scuola secondaria di I grado dell’Istituto Scolastico Comprensivo Paritario “Preziosissimo."

Presentazioni simili


Annunci Google