La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

 Società di proprietà al 100% dell’Autorità Portuale di Trieste.  Esercita la manovra ferroviaria nell’ambito del Punto Franco Nuovo all’interno del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: " Società di proprietà al 100% dell’Autorità Portuale di Trieste.  Esercita la manovra ferroviaria nell’ambito del Punto Franco Nuovo all’interno del."— Transcript della presentazione:

1

2  Società di proprietà al 100% dell’Autorità Portuale di Trieste.  Esercita la manovra ferroviaria nell’ambito del Punto Franco Nuovo all’interno del Porto di Trieste.  Durata del tirocinio: 6 mesi.

3  Realizzazione di un trasporto ferroviario da Trieste a Monaco.  Analisi delle criticità. OBIETTIVI Convenienza del trasporto ferroviario rispetto al trasporto su gomma. Nuova logica di trasporto basata sull’intermodalità. Elevati livelli di qualità del servizio fornito ai clienti finali.

4 1.Tirocinio Porto di Trieste Durata di 6 mesi. Studi logistici inerenti alla movimentazione ferroviaria. 2.Caratteristiche Porto di Trieste Porto Franco. Porto di transito Porto di Koper principale competitor. Sviluppo futuro della piattaforma logistica. 3.Caratteristiche mercato ferroviario Riforma delle ferrovie. Imprese ferroviarie storiche/private. 4.Logistica nel FVG Scenario europeo. Scenario regionale. Sistema di trasporto ferroviario. Traffico merci. 4.Aspetti tecnici del trasporto Infrastruttura ferroviaria di riferimento. Carri merci. Unità di carico/trasporto. 5.Progettazione - realizzazione del trasporto Fasi del trasporto. Luoghi dell’attività. Merce trasportata. Risorse utilizzate. Tempistiche. Costo. 6.Analisi delle criticità Operative. Itinerario da seguire. Astensioni dal lavoro. Aspetto ambientale.

5 TRASPORTO INTERMODALE: un trasporto combinato di idonee unità di trasporto la cui percorrenza si effettua principalmente per ferrovia (nel nostro caso), le vie navigabili o via mare, nel mentre i percorsi iniziali e/o terminali, i più brevi possibili, sono realizzati su strada.

6 1.Introduzione carri vuoti. 2.Estrazione carri carichi e posizionati a TSCM Caricamento container sui carri vuoti 1.Presa consegna carri vuoti da R.F.I. 2.Riporta i carri sul piazzale di smistamento Presa consegna del treno blocco a TSCM e partenza del trasporto

7 COSTO DEL TRASPORTO FERROVIARIO DIPENDE DA: Lunghezza convoglio ferroviario (437,8m). Numero dei carri (22 serie S). Peso totale (1065,9 t). Infrastruttura di riferimento (523 km). Accordi tra M.T.O. PIR – Prospetto informativo della rete. TRASPORTO SU GOMMA DI UN CONTAINER 1,3 €/km DIPENDE DA: Ammortamento trattore + semirimorchio. Costi assicurativi. Costo autista. Costi manutentivi, pedaggi Costo carburante. TOTALE: 679,90 €

8 TRASPORTO SU GOMMA CONTAINER 679,90 € TRASPORTO VIA FERRO CARRO CARICO 466,36 € (carro può trasportare fino a 3 container) Trasporto su gomma deve rispettare il calendario di circolazione. Emissioni inquinanti minori per il trasporto su ferro. Incremento del livello di sicurezza nel trasporto intermodale. AUSPICIO RICORRENTE: TRASFERIMENTO QUOTE DI TRAFFICO DALLA STRADA ALLA ROTAIA

9 OPERATIVE QUADRO INFRASTRUTTURALE QUADRO OPERATIVO DOPPIA MANOVRA INTERRUZIONE OPERATIVITA’ PIAZZALE DI SMISTAMENTO DISPONIBILITA‘ RISORSE E DOGANA ITINERARIO SITUAZIONE TARVISIO BOSCOVERDE DOPPIA/TRIPLA TRAZIONE INTERRUZIONE TRAFFICO FERROVIARIO SITUAZIONE MONACO RIEM ASTENSIONI ASTENSIONI LAVORATIVE AMBIENTALI CRITICITA’ METEREOLOGICHE

10 AMBITO OPERATIVO 1. Quadro infrastrutturale ferroviario 2. Quadro operativo 3. Unico organo di manovra 4. Interruzione operatività piazzali 5. Disponibilità risorse 6. Dogana 7. Terminal container (Molo VII) 1. Rivisitazione/rifacimento layout complessivo di TSCM/piazzale Adriafer : binari lunghi 600 ml. rettilinei. 2. Situazione operativa attuale consiste nella «doppia manovra» con inefficienze operative ed economiche; creazione unico organo di manovra. 3. Abolizione doppia manovra con un nuovo modello operativo. 4. Risposta immediata dell’organo di manovra nel caso di «svio» di un convoglio ferroviario. 5. Ottime disponibilità sia di risorse umane che di mezzi. 6. Implementazione di un sistema di controllo video al varco III° di uscita. 7. Miglioramento efficienza operativa per aumentare il livello di qualità inteso come rispetto degli orari di carico/scarico dei containers. SOLUZIONE SINTETICA

11 MODELLO OPERATIVO ATTUALE Doppia manovra ferroviaria Inefficienze a causa di numerose rotture del ciclo lavorativo. Sconvenienza economica per il pagamento di due manovre. UNICO ORGANO DI MANOVRA PROGRAMMAZIONE EFFICACE Riduzione tempi di manovra FLESSIBILITA’ Incremento orario operatività se richiesto CONTINUITA’ Risoluzione problemi di discontinuità del servizio RAPIDITA’ Miglioramento tempi di risposta del sistema

12 - NUOVO MODELLO OPERATIVO - 5 SQUADRE COMPOSTE DI 3 AGENTI DA LUNEDI’ A VENERDI’ 3 SQUADRE NELLA GIORNATA DI SABATO 2 SQUADRE NELLA GIORNATA DI DOMENICA  LOCOMOTORI DI MANOVRA (compreso scorta)  2 locomotori da hp  2 locomotori da 670 hp  PERSONALE OPERATIVO (addetti con abilitazioni varie: condotta, accompagnamento, manovra, verifica e formazione treni)  26  STIMA COSTI CARBURANTE E MATERIALE DI CONSUMO  €/anno  STIMA COSTI OPERATIVI LORDI ANNO 2011 (stipendi lordi, voci INPS ecc.)  €/anno

13 AMBITO ITINERARIO 1. Situazione Tarvisio Boscoverde 2. Doppia/tripla trazione 3. Interruzione traffico ferroviario 4. Situazione interporto di arrivo DESCRIZIONE SINTETICA 1. Chiusura parziale e totale del Brennero da Giugno a Settembre 2012, traffico deviato a Tarvisio con problematiche di transito del treno blocco nei due sensi. 2. Modalità operativa eccezionale che comporta un aumento consistente del costo finale del trasporto ferroviario. 3. Impedimento temporaneo della linea (es. problemi tecnici) o interruzione della linea (es. frana sulla linea): interfaccia tra sala controllo dell’Impresa ferroviaria e l’operatore logistico dell’Organo di manovra per riorganizzare il trasporto. 4. Eventuali ritardi causati dal sovraffollamento del terminal.

14 AMBITO LAVORATIVO/AMBIENTALE 1.Astensioni dal lavoro 2.Meteo 1. Scioperi del personale lavorativo operante nel Porto, personale degli Organi di manovra e delle Imprese ferroviarie. 2. Condizioni che impediscono l’operatività: mare in burrasca, Bora oltre gli 80 km/h, neve/ghiaccio al suolo, innevamento nella ferrovia dei Tauri. DESCRIZIONE SINTETICA

15 1) Nelle fasi dell’ultimo miglio l’efficienza della manovra nell’ultimo miglio è buona ma migliorabile se fosse istituito l’Organo di manovra UNICO, con possibile ampliamento dell’offerta del servizio. 2)Miglioramento dell’efficienza al Molo VII° con rispetto assoluto degli orari di carico/scarico dei container. ELEVATO LIVELLO DI QUALITA’ FORNITO AI CLIENTI FINALI IN TERMINI DI TEMPO E CONVENIENZA ECONOMICA.

16 PORTO DI TRIESTE Piattaforma logistica: riqualificazione area di mq con nuova banchina e recupero bacino d’acqua per uso terminalistico. ORGANO DI MANOVRA Messa in liquidazione di Adriafer S.r.l. per istituire l’unico Organo di manovra. Liquidazione revocata a Maggio Nuova convenzione con Imprese ferroviarie private per operare al di fuori della cinta doganale (Punto Franco Nuovo).


Scaricare ppt " Società di proprietà al 100% dell’Autorità Portuale di Trieste.  Esercita la manovra ferroviaria nell’ambito del Punto Franco Nuovo all’interno del."

Presentazioni simili


Annunci Google