La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

M.I.U.R. UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL FVG “ La didattica per competenze – seconda fase” Unità di apprendimento POP ART: LA NORMALITA’ DELLE COSE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "M.I.U.R. UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL FVG “ La didattica per competenze – seconda fase” Unità di apprendimento POP ART: LA NORMALITA’ DELLE COSE."— Transcript della presentazione:

1 M.I.U.R. UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL FVG “ La didattica per competenze – seconda fase” Unità di apprendimento POP ART: LA NORMALITA’ DELLE COSE attività di e-learning Gruppo Gorizia Trieste Tutor prof.ssa Gabriella Burba

2 ISIS Galilei Fermi Pacassi di GORIZIA ISIS Einaudi Marconi di STARANZANO ISIS Da Vinci - Carli - De Sandrinelli TS Barbara Macor LINGUA E LETTERATURA ITALIANA - STORIA Gabriella Miletta DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA Giuliana Predolin TECNOLOGIE E TECNICHE di RAPPRESENT. GRAFICA Serena Alessandrini LINGUA INGLESE Lucia Pahor MATEMATICA Elisabetta Navarra DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA Roberto Di Mattei Laboratorio di TECNOLOGIE E TECNICHE di RAPPRESENT. GRAFICA SCUOLE COINVOLTE DOCENT IDOCENT I GRUPPO GORIZIA - TRIESTE 27/04/11 - sottogruppo Gorizia/Staranzano

3 TITOLO UDA Pop Art: la normalità delle cose DESTINATARI Studenti delle Classi 2^ del primo biennio di un I.S.I.S. Tecnologico o Economico PRODOTTI ATTESI GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano Intervista ai nonni “Come eravamo...” Presentazione multimediale Depliant pieghevole illustrativo

4 POP ART – COSA Breve viaggio in un’epoca in cui, finita la guerra, il mondo occidentale conosce un intenso sviluppo economico, i mass media incidono profondamente sulla società: ha inizio l’era dei consumi. È l’epoca in cui la normalità acquista dignità artistica. GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano

5 L’attività proposta richiama i concetti di “ identità”, “cultura” e “memoria ” e approfondisce alcuni aspetti della nostra società che sono : - L’esigenza di confrontarsi sulla base di esperienze concrete - La necessità di indagare i cambiamenti che sono avvenuti nella società GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano POP ART – PERCHÉ

6 POP ART - COME ATTIVITA’ INDIVIDUALE - Intervista ai nonni “Come eravamo. Spaccato sulla realtà degli anni’60 tra oggetti e miti”. - “Gli italiani: da popolo di produttori a popolo di consumatori “. Sintesi dei dati statistici analizzati. - Schema sul contesto storico-sociale (consumi USA anni ‘50 Italia anni’60 ). ATTIVITA’ DI GRUPPO - Presentazione multimediale - Depliant pieghevole di accompagnamento GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano

7 COMPETENZE MIRATE 1/2 ASSE LINGUAGGI - Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi - Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario - Utilizzare la lingua inglese per i principali scopi comunicativi ed operativi ASSE MATEMATICO - Analizzare dati e interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi anche con l’ausilio di rappresentazioni grafiche, usando consapevolmente gli strumenti di calcolo e le potenzialità offerte da applicazioni specifiche di tipo informatico GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano

8 COMPETENZE MIRATE 2/2 ASSE STORICO SOCIALE - Comprendere il cambiamento e le diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto fra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto fra aree geografiche e culturali - Riconoscere le caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio ASSE TECNOLOGICO - Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti alla realtà naturale e artificiale GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano cittadinanza

9 - Ricercare, acquisire e selezionare informazioni generali e specifiche in funzione della produzione di testi scritti di vario tipo - Nell’ambito della produzione scritta, ideare e strutturare testi di varia tipologia, utilizzando correttamente il lessico, le regole sintattiche e grammaticali - Collocare gli eventi storici affrontati nella giusta successione cronologica e nelle aree geografiche di riferimento - Utilizzare le strategie appropriate per la comprensione dei punti essenziali di un messaggio semplice in inglese su un argomento in parte noto GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano ABILITÀ

10 - Raccogliere, organizzare e rappresentare un insieme di dati - Leggere e rappresentare tabelle e grafici in termini di corrispondenze fra elementi di due insiemi - Rappresentare classi di dati mediante istogrammi e diagrammi a torta - Individuare le esigenze fondamentali che ispirano scelte e comportamenti economici - Riconoscere le forme fondamentali - Individuare e descrivere la funzione svolta dai diversi elementi di un’immagine - Rappresentare fatti e fenomeni mediante immagini grafiche GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano ABILITÀ

11 - Modalità e tecniche delle diverse forme di produzione scritta: riassumere, titolare, parafrasare, relazionare, strutturare ipertesti, ecc - Specifici fenomeni sociali, economici, culturali che caratterizzano il mondo contemporaneo ed in particolare quello italiano ed europeo - Repertorio lessicale in lingua inglese relativo al movimento artistico considerato - Dati: loro organizzazione e rappresentazione GRUPPO GORIZIA TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano CONOSCENZE

12 - Distribuzione delle frequenze a seconda del tipo di carattere e principali rappresentazioni grafiche - Valori medi e misure di variabilità - Produzione e settori produttivi: evoluzione storica - Reddito e suoi impieghi, in particolare i Consumi - I meccanismi della visone - Le tecniche di utilizzazione dei colori nella produzione grafica - La tecnica serigrafia GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano CONOSCENZE

13 GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano FASE DI APPLICAZIONE TEMPI 40 h ESPERIENZE ATTIVATE METODIRISORSE INTERNE RISORSE ESTERNE STRUMENTI/ MATERIALI Attività 9 h Lettere 5 h Storia 5 h Inglese 6 h Matem. 8 h Econ. 7 h Tecnol. Coordin. Ulteriori 5h Visita ad una tipografia Visite tematiche (eventuali) Brainstorming Lezioni frontali Cooperative Learning Attività laboratoriali: -Inglese - Informatica Umane Docenti di: - Lettere - Inglese - Storia - Matemat. - Economia - Tecnologie Finanziarie Costo delle uscite Materiali Cancelleria Esperto tecnica serigrafica Esperto Storia Arte per Economico Schede attività Laboratori: Linguistico informatico Biblioteca LIM Manuali Compendi statistici WEB Software

14 MATERIALI PRODOTTI Scheda dell’Unità di apprendimento Schede delle attività predisposte dai docenti Consegna agli studenti Griglie di valutazione (processo, prodotto) Piano di lavoro con diagramma di Gantt GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano Ulteriori materiali predisposti: Bibliografia e Sitografia - Test disciplinari (Storia, Economia, Tecnologia) - Esercizi di Economia (Produzione, Consumi) - Logo - Scheda autovalutazione docenti (PNI di De Bono)Bibliografia e Sitografia

15 VALUTAZIONE DEL PRODOTTO GRUPPO GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano - Pertinenza e correttezza delle informazioni inserite nella presentazione multimediale - Correttezza dei grafici inseriti nella presentazione multimediale - Coerenza morfosintattica ed utilizzo del lessico di settore - Impostazione grafica e personalizzazione del pieghevole

16 VALUTAZIONE DEL PRODOTTO INDIVIDUALE GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano - Utilizzo del linguaggio tecnico specifico - Efficacia comunicativa rispetto allo scopo ed al target di riferimento - Utilizzo di tipologie testuali specifiche - Correttezza, completezza - Precisione, funzionalità, efficacia

17 VALUTAZIONE DEL PROCESSO GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano - Rispetto dei tempi - Precisione e destrezza nell’utilizzo di strumenti e tecnologie - Ricerca e gestione delle informazioni - Autonomia - Relazione con i formatori e le altre figure adulte - Capacità di trasferire le conoscenze acquisite - Creatività - Curiosità

18 CRITERI DI VALUTAZIONE NELLE DISCIPLINE L’Uda “Pop Art: la normalità delle cose”, che coinvolge tutti gli assi culturali, concorrerà, assieme ad altre Unità e alle Prove esperte, somministrate a livello d’Istituto, alla certificazione delle competenze previste dalla vigenti disposizioni ministeriali. «PESO» ATTRIBUITO PER LA CERTIFICAZIONE Le ore settimanali delle materie impegnate nell’Uda sono 40 su un totale di 554 ore annue (discipline coinvolte). Il peso dell’UDA potrebbe quindi essere del % sull’attività svolta in un anno scolastico. GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano CERTIFICAZIONE IPOTES IPESO IPOTES IPESO

19 GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano. FINE Un artista è uno che produce cose di cui la gente non ha alcun bisogno ma che lui − per qualche ragione − pensa sia una buona idea darle. Andy Warhol

20 POP ART: LA NORMALITA’ DELLE COSE COLLEGAMENTI GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano

21 COMPETENZE DI CITTADINANZA - Imparare ad imparare - Acquisire ed interpretare le informazioni - Progettare - Comunicare GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano

22 SCHEDA ATTIVITÁ DOCENTE GRUPPO GORIZIA-TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano TECNOLOGIE E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA COSA COME ATTIVIT À ORE COSA FA L ’ INSEGNANTECOSA FA L ’ ALUNNO Percezione visiva Lezione frontale : Percezione visiva; Luce e colore; Linguaggi grafici Ascolta; Prende appunti; Chiede chiarimenti; Pone quesiti. Individuale 2 La Pop Art Stila un elenco sitografico e si accerta che i siti proposti contengano le informazioni necessarie. Ricerca materiali sull ’ argomento Lavoro domestico individuale 2 casa La Pop Art Lezione frontale : Caratteristiche e valori espressivi; Comunicazione e linguaggio grafico; Analisi di un artista rappresentativo. Ascolta; Prende appunti; Chiede chiarimenti; Pone quesiti. Individuale 1 Serigrafia Stila un elenco sitografico e si accerta che i siti proposti contengano le informazioni necessarie. Ricerca materiali sull ’ argomento Lavoro domestico individuale 2 casa Produzione depliant Guida e supportaRealizzazione depliantGruppi (3/4 alunni) 4 scuola 3 casa

23 VALUTAZIONE- PESO PRODOTTO GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano DI GRUPPO Prodotto multimediale contenete: Schema sul contesto storico-sociale (consumi USA anni ‘50 Italia anni’60) 10% Intervista ai nonni “Come eravamo. Spaccato sulla realtà degli anni’60 tra oggetti e miti”.20 % Elaborazione dati statistici analizzati 10% Depliant pieghevole di accompagnamento 20% (ogni gruppo fa la sua parte) INDIVIDUALE Sintesi dei dati quantitativi e qualitativi analizzati 5% Esercizi di economia sui redditi e consumi familiari 5% Esercizi di comprensione in inglese e close test 5% Report intervista 5% Prova verifica a scelta multipla20% 40% 60% 40%

24 VALUTAZIONE- LIVELLI GRUPPO GORIZIA- TRIESTE 27/04/11 – sottogruppo Gorizia/Staranzano COMPETENZELIVELLI Avanzate4 Intermedie3 Di base2 Non raggiunte1


Scaricare ppt "M.I.U.R. UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL FVG “ La didattica per competenze – seconda fase” Unità di apprendimento POP ART: LA NORMALITA’ DELLE COSE."

Presentazioni simili


Annunci Google