La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Raffaele De Rosa Unitre Soletta1 Storia delle lingue europee Lezione 5: 28.2.2014 Le lingue germaniche Parte 4: breve storia dell’inglese.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Raffaele De Rosa Unitre Soletta1 Storia delle lingue europee Lezione 5: 28.2.2014 Le lingue germaniche Parte 4: breve storia dell’inglese."— Transcript della presentazione:

1 Raffaele De Rosa Unitre Soletta1 Storia delle lingue europee Lezione 5: Le lingue germaniche Parte 4: breve storia dell’inglese

2 Raffaele De Rosa Unitre Soletta2 Indice Parte 4: Breve storia dell’inglese La periodizzazione della lingua inglese Anglosassone Medio inglese Primo medio inglese moderno Inglese moderno Inglese britannico vs. americano Parte 5: Breve storia del nederlandese Che cosa è il nederlandese? Che cosa è l’afrikaans? Parole nederlandesi in italiano? Parte 6: Breve storia delle lingue nordiche La prima iscrizione in una lingua nordica L’Edda in antico islandese Due parole islandesi

3 Raffaele De Rosa Unitre Soletta3 La periodizzazione della lingua inglese Anglosassone/Antico inglese ( ) Medio inglese ( ) Primo inglese moderno ( ) Inglese moderno (1700 fino a oggi)

4 Raffaele De Rosa Unitre Soletta4 La periodizzazione della lingua inglese Lingua globale usata come lingua di comunicazione quotidiana da almeno un miliardo di persone (nero lingua ufficiale, blu molto usato, giallo parzialmente, rosso poco)

5 Raffaele De Rosa Unitre Soletta5 Le epoche dell’inglese: Anglosassone Le prime documentazioni scritte della lingua inglese risalgono agli inizi dell’VIII secolo.

6 Raffaele De Rosa Unitre Soletta6 Le epoche dell’inglese: Anglosassone Tra le figure più importanti del medioevo inglese bisogna ricordare quella di Alfredo il Grande ( ) che ha riunificato l’Inghilterra combattendo prevalentemente contro i vichinghi

7 Raffaele De Rosa Unitre Soletta7 Le epoche dell’inglese: Anglosassone Il padre nostro in anglosassone Fæder ūre þū þe eart on heofonum sī þīn tōbecume þīn rīce gewurþe þīn willa on eorðan swā swā on heofonum ūrne gedæghwāmlīcan hlāf syle ūs tō dæg and forgyf ūs ūre gyltas swā swā wē forgyfað ūrum gyltendum and ne gel ǣ d þū ūs on costnunge ac als ūs of yfele. Sōþlīce. nama gehālgod

8 Raffaele De Rosa Unitre Soletta8 Le epoche dell’inglese: Anglosassone Prestiti vichinghi in anglosassone: ship „nave“ Cognomi con -son „figlio“ (per es. Jakson, Wilkinson, ecc.) Nomi di luogo con -by „abitazione“ (per es. Rugby, Derby), -thorpe „villaggio“, -ey „isola“, -kirk „chiesa“ (to) take (vs. ags. niman „prendere“) (to) cut (vs. snīðan „tagliare“) they/their/them „loro, il loro, al loro“ (vs. hīe/hiera/him) are „loro sono“ (vs. syndon)

9 Raffaele De Rosa Unitre Soletta9 Le epoche dell’inglese: Medio inglese Fondamentale per la storia linguistica e sociale inglese è stata la Battaglia di Hastings tra il re anglosassone Harald II e il duca di Normandia Guglielmo avvenuta nell’ottobre del 1066 con la conseguente conquista normanna dell’isola

10 Raffaele De Rosa Unitre Soletta10 Le epoche dell’inglese: Medio inglese Tra le figure più importanti del periodo medio inglese bisogna sicuramente ricordare quella di Geoffrey Chaucer ( ) autore tra le altre cose dei famosi Racconti di Canterbury (Canterbury Tales ) in cui sono riportati vari motivi tipici del medioevo raccontati da alcuni personaggi tipici dell’epoca (il cavaliere, il chierico, il frate, il mercante, ecc.) in pellegrinaggio verso Canterbury).

11 Raffaele De Rosa Unitre Soletta11 Le epoche dell’inglese: Medio inglese baron noble dame servant messenger feast ministrel juggler largess story rime ox – beef (Rind) sheep – mutton (Schaf) swine – pork (Schwein) calf – veal (Kalb)

12 Raffaele De Rosa Unitre Soletta12 Le epoche dell’inglese: Primo inglese moderno Il personaggio più importante della lingua e letteratura inglese è sicuramente William Shakespeare ( ) che fu autore di molte opere drammaturgiche come Amleto, Giulietta e Romeo, Il mercante di Venezia, I due gentiluomini di Verona, Sogno di una notte di mezza estate, Le allegre comari di Windsor, ecc.

13 Raffaele De Rosa Unitre Soletta13 Le epoche dell’inglese: Primo inglese moderno Nel periodo di Shakespeare si sviluppa uno dei fenomeni linguistici più importanti che ha ancora oggi ripercussioni sull’ortografia e la pronuncia dell’inglese. Si tratta del cosiddetto grande spostamento vocalico (Great Vowel Shift).

14 Raffaele De Rosa Unitre Soletta14 Le epoche dell’inglese: British vs. American English La Received Pronunciation è un tipo di pronuncia dell'inglese, anche nota come Queen's English (inglese della regina) o "inglese BBC". È l'accento dell'inglese britannico generalmente insegnato agli studenti non di madrelingua, ed è utilizzato nelle trascrizioni fonetiche dei principali dizionari. Questa pronuncia, citata spesso con la sigla RP, è però usata comunemente da appena il 3-5% della popolazione inglese, concentrata nel Sud-est dell'Inghilterra.

15 Raffaele De Rosa Unitre Soletta15 Le epoche dell’inglese: British vs. American English L'inglese americano è un insieme di varianti della lingua inglese parlate negli Stati Uniti d'America. Circa i due terzi dei madrelingua inglesi vivono negli Stati Uniti. La lingua inglese fu introdotta negli Stati Uniti dalla colonizzazione britannica. La prima ondata di coloni di lingua inglese arrivò in Nord America nel diciassettesimo secolo. In quel periodo, in Nord America vi erano altresì gruppi di popolazione di lingua spagnola, francese, olandese, tedesca, norvegese, svedese, scozzese, gallese, gaelica irlandese, finlandese, italiana, russa (in Alaska) e delle varie lingue dei nativi americani.

16 Raffaele De Rosa Unitre Soletta16 Le epoche dell’inglese: British vs. American English Tra le differenze di pronuncia tra l’inglese britannico e quello americano c’è sicuramente quello di /r/ prima/dopo una e vocale e prima di una consonante all’interno o alla fine di una parola. Nell’inglese britannico standard non si pronuncia, in quello americano sì.

17 Raffaele De Rosa Unitre Soletta17 Storia delle lingue europee Lezione 5: Le lingue germaniche Parte 5: breve storia del nederlandese

18 Raffaele De Rosa Unitre Soletta18 Che cosa è il nederlandese? I dialetti nederlandesi sono imparentati con i dialetti franconi centro occidentali

19 Raffaele De Rosa Unitre Soletta19 Che cosa è il nederlandese? Nel medioevo tra i Paesi Bassi e la Germania centro occidentale non esistevano confini politici e linguistici. La comprensione reciproca in quelle zone avveniva senza problemi. Si parlava ovunque “Dietsch/Duutsch”; Con la creazione di un’entità statale nederlandese (16. secolo) si formò anche una coscienza linguistica nazionale basata essenzialmente sulle varietà centrali dell’Olanda e del Brabante.

20 Raffaele De Rosa Unitre Soletta20 Che cosa è l’Afrikaans? L’afrikaans è la lingua parlata dai boeri in Sud Africa e deriva dal nederlandese usato dai coloni provenienti soprattutto dai Paesi Bassi, ma anche da Germania e Francia, a partire dalla seconda metà del XVII secolo.

21 Raffaele De Rosa Unitre Soletta21 Parole nederlandesi in italiano? Dall’olandese sono arrivate all’italiano parole dell’ambito marittimo e della pesca come yacht, cambusa, scialuppa, iceberg, stoccafisso, o legate al periodo coloniale, come boscimani, boeri, e inoltre diga, pompelmo.

22 Raffaele De Rosa Unitre Soletta22 Storia delle lingue europee Lezione 5: Le lingue germaniche Parte 6: breve storia delle lingue nordiche

23 Raffaele De Rosa Unitre Soletta23 Quali sono le lingue nordiche? Le lingue nordiche si distinguono a partire dal IX-X secolo in occidentali (norvegese, islandese) e orientali (svedese, danese).

24 Raffaele De Rosa Unitre Soletta24 La prima iscrizione in una lingua nordica L’iscrizione sul Corno d’Oro di Gallehus risalente al V secolo d. C. è la prima testimonianza di un certo rilievo di una lingua nordica ek hlewagastiR holtijaR horna tawido / io Leugast, figlio di Holt, feci questo corno

25 Raffaele De Rosa Unitre Soletta25 L’Edda in antico islandese In Islanda la produzione di opere scritte fu molto grande nel medioevo. In particolare furono redatte numerose storie nelle quali venivano raccontate le vicissitudini della colonizzazione dell’isola avvenuta verso la fine del X secolo. Due opere sono molto importanti e risalgono al XIII: si tratta dell’Edda in prosa scritta dallo storico Snorri Sturluson ( ) e dell’Edda poetica. In queste due opere sono narrate le principali saghe riguardanti gli eroi islandesi e gli dei nordici.

26 Raffaele De Rosa Unitre Soletta26 Due parole islandesi tölva „Computer“ < tala, „numero” e völva, „colei che fa le previsioni, maga”

27 Raffaele De Rosa Unitre Soletta27 Due parole islandesi Eyjafjallajökull = „isola“+ „montagne“ + „ghiacciaio“


Scaricare ppt "Raffaele De Rosa Unitre Soletta1 Storia delle lingue europee Lezione 5: 28.2.2014 Le lingue germaniche Parte 4: breve storia dell’inglese."

Presentazioni simili


Annunci Google