La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dipartimento della sanità e della socialità 1 Ufficio dell’aiuto e della protezione (UAP) Conferenza stampa Bellinzona, 11 febbraio 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dipartimento della sanità e della socialità 1 Ufficio dell’aiuto e della protezione (UAP) Conferenza stampa Bellinzona, 11 febbraio 2014."— Transcript della presentazione:

1 Dipartimento della sanità e della socialità 1 Ufficio dell’aiuto e della protezione (UAP) Conferenza stampa Bellinzona, 11 febbraio 2014

2 Dipartimento della sanità e della socialità 2  Paolo Beltraminelli, Presidente del Consiglio di Stato e Direttore DSS  Claudio Blotti, Direttore Divisione dell’azione sociale e delle famiglie (DASF)  Ivan Pau-Lessi, Capo Ufficio dell’aiuto e della protezione  Sabina Beffa, Collaboratrice scientifica DASF

3 Dipartimento della sanità e della socialità 3 L’Ufficio dell’aiuto e della protezione nasce dall’aggregazione dell’Ufficio delle famiglie e dei minorenni e dell’Ufficio delle curatele

4 Dipartimento della sanità e della socialità 4 Cronistoria Posti lavoro-anno nel 2014Incarti-anno nel posti di lavoro pianificati autorizzati 3’546 dossier Studio di fattibilità Decisione UAP Modifica regolamenti Presentazione ai media UAP operativo 12/2012 – 03/ / /2013 – 09/ /2014 da 01/2014 Collaboratori e incarti

5 Dipartimento della sanità e della socialità 5 da uno stato di …:verso uno stato di …: Bisogno Difficoltà Minaccia Violenza Fiducia Responsabilità Autonomia Target Organizzazione Metodo Valori e principi della missione

6 Dipartimento della sanità e della socialità 6 La persona e i suoi bisogni al centro Target molto variegato Ogni caso è specifico e legato a disagio e sofferenza  Intervento delicato e personalizzato

7 Dipartimento della sanità e della socialità 7 NO all’Assistenzialismo  Lavoro basato sulle competenze residue della persona, senza sostituirsi ad essa per diventare una “stampella permanente”  Obiettivo: reinserimento della persona, recupero dell’autonomia e dell’indipendenza..verso un progetto di vita

8 Dipartimento della sanità e della socialità 8 da uno stato di …:verso uno stato di …: Bisogno Difficoltà Minaccia Violenza  Famiglie con minorenni che vivono una situazione di disagio ed hanno difficoltà ad esercitare la loro responsabilità genitoriale a causa di: difficoltà riscontrate nella vita quotidiana, decesso, malattia, abbandono, ospedalizzazione, prigionia, dipendenza, …  Autorità di protezione che necessitano di approfondimenti ed informazioni in presenza di fattori di rischio a cui sono esposti i minorenni  Autorità di protezione che decretano l’esecuzione di misure del diritto richiedenti particolari competenze professionali  Persone la cui integrità fisica, psichica o sessuale è stata direttamente lesa a causa di un reato  Genitori che fanno richiesta di adozione o di affidamento familiare  Uffici regionali di collocamento che richiedono consulenza per disoccupati particolarmente bisognosi Target

9 Dipartimento della sanità e della socialità 9 da uno stato di …:verso uno stato di …: Valori e principi della missione  Rispetto della persona  Valorizzazione delle risorse della persona  Individualizzazione dell’intervento  Rispetto dell’équità di trattamento  Autodeterminazione della persona  Protezione di coloro che sono a rischio  Riservatezza e protezione dei dati

10 Dipartimento della sanità e della socialità 10 da uno stato di …:verso uno stato di …: Direzione Capo-ufficio: Ivan Pau-Lessi Segretariato Giurista Servizio Vittime di reati Cantonale Assistenti sociali Medico- psichiatra Psicologo Segretariato Settore adozione Cantonale Assistenti sociali Segretariato Bellinzonese e Tre Valli Locarnese e Vallemaggia LuganeseMendrisiotto Assistenti sociali Curatori Psicologo Contabile Segretariato Assistenti sociali Curatori Psicologo Contabile Segretariato Assistenti sociali Curatori Psicologo Contabile Segretariato Assistenti sociali Curatori Psicologo Contabile Segretariato Settore Curatele e tutele Settore Famiglie e minorenni Settore Cons. URC Delegata: Cristiana Finzi Capo-ufficio: Ivan Pau-Lessi Capo-équipe: Elena Dagani-Baggi Capo-équipe: Stefano Zoppi Capi-équipe: Marco Capoferri Franco Massei Capo-équipe: Jasmin Kreis Organizzazione Funzioni Comprensorio servito Settore Sede di servizio Be / Lo / Lu / Me Be / LuBellinzonaLocarno Lugano Viganello / Breganzona Mendrisio

11 Dipartimento della sanità e della socialità 11 da uno stato di …:verso uno stato di …: Il lavoro di servizio sociale dell’UAP si compone in particolare di un’accoglienza e di 2 filiere d’intervento che possono essere sintetizzate con i termini di “aiuto” e di “protezione”.  Accoglienza: acquisizione di dati e informazioni fondata sulla cordialità, l’ascolto, la comprensione, l’empatia, la fiducia  Aiuto: facilitare nelle persone interessate l’esplorazione della loro situazione, l’esercizio dei potenziali di autonomia per la crescita delle competenze, delle capacità di azione nella costruzione del loro generale benessere  Protezione: contrastare percorsi a rischio per mezzo del sostegno e dell’aiuto, cercando di evitare che interventi forti di tutela colpiscano nuclei che, se opportunamente aiutati, potrebbero dispiegare risorse autonome, cogliere opportunità impreviste e rafforzare la resilienza Metodo

12 Dipartimento della sanità e della socialità 12 da uno stato di …:verso uno stato di …: L’azione dell’intervento sociale svolta è intesa a migliorare una situazione, ad alleviare una sofferenza, un disagio, a fornire servizi e prestazioni, conoscenze, competenze e capacità, affinché le persone interessate possano far fronte ai propri obblighi in modo autonomo o accompagnato (laddove è ancora necessario il mantenimento di una misura di protezione del diritto civile) e possano vivere più integrati e meno esclusi nella società Fiducia Responsabilità Autonomia


Scaricare ppt "Dipartimento della sanità e della socialità 1 Ufficio dell’aiuto e della protezione (UAP) Conferenza stampa Bellinzona, 11 febbraio 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google