La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Corso di Economia Aziendale 1 LA GESTIONE COME SISTEMA DI OPERAZIONI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Corso di Economia Aziendale 1 LA GESTIONE COME SISTEMA DI OPERAZIONI."— Transcript della presentazione:

1 Corso di Economia Aziendale 1 LA GESTIONE COME SISTEMA DI OPERAZIONI

2 In questa lezione analizzeremo:  le fasi della gestione  la gestione esterna ed interna  la ciclicità della gestione  le aree della gestione Corso di Economia Aziendale 2

3 3 L'AMMINISTRAZIONE ECONOMICA DELL‘AZIENDA si indirizza lungo tre fondamentali "direttrici".  Organizzazione;  Gestione;  Rilevazione. Nella concreta realtà, problemi organizzativi, gestionali e rilevativi sono strettamente collegati nello spazio e nel tempo.

4 Nozione di gestione Corso di Economia Aziendale 4 La gestione può essere definita come un complesso di operazioni compiute dal fattore umano sul capitale in funzione del raggiungimento degli obiettivi aziendali. Tali operazioni di gestione si caratterizzano per il fatto di essere organizzate, ossia volute e preordinate.

5 Corso di Economia Aziendale 5 La gestione come processo La gestione di qualsiasi impresa si può concepire come un processo articolato in almeno tre fasi: - PROVVISTA - TRASFORMAZIONE - SCAMBIO. Tali fasi diventano quattro se enucleiamo, all’interno della fase di provvista, una fase a sé stante: la fase del FINANZIAMENTO

6 Corso di Economia Aziendale 6 La fase del finanziamento ha a che fare con la provvista in fattore produttivo particolare, la cui disponibilità condiziona quella di tutti gli altri: il denaro. Un finanziatore può immettere i propri capitali in un’azienda a due diversi titoli:  a titolo di proprietà, totale o parziale;  a titolo di credito. Sono dette di finanziamento quelle operazioni mediante le quali l’azienda ottiene “mezzi monetari e non” necessari alla sua attività. La fase del finanziamento

7 Corso di Economia Aziendale 7 La fase della provvista La fase della provvista La fase della provvista raccoglie tutte le operazioni mediante le quali l'impresa si approvvigiona dei diversi Fattori Produttivi (FP) necessari per svolgere la sua attività. I FP sono sostanzialmente di due ordini:  fattori a fecondità semplice, che trovano utilizzo in un unico processo produttivo  fattori a fecondità ripetuta, che partecipano a più processi produttivi N.B. I FP possono essere sia materiali che immateriali

8 Corso di Economia Aziendale 8 La fase della trasformazione La fase della trasformazione Riguarda l’insieme delle operazioni poste in essere per l’attuazione del processo produttivo e la conseguente trasformazione dei fattori produttivi (FP) in prodotti finiti (PF) da scambiare sul mercato. Le produzioni ottenute possono distinguersi in: - produzioni intermedie interne, denominate semilavorati (SL); - produzioni terminali o finali (PF)

9 9 Produzione: cosa si intende?  Trasformazione fisico-chimica della materia (produzione diretta)  Trasferimento di beni nel tempo e nello spazio (produzione indiretta) PRODUZIONE IN SENSO ECONOMICO: PROCESSO INCREMENTATIVO DI UTILITÀ

10 Corso di Economia Aziendale 10 La fase dello scambio La fase dello scambio La fase dello scambio raccoglie tutte le operazioni attraverso le quali l'impresa scambia sui mercati di sbocco i risultati della fase di trasformazione (produzione).

11 Corso di Economia Aziendale11 INPUTPRODUZIONEOUTPUT Mercato del lavoro Mercato degli altri FP Mercato finanziario Mercato di sbocco REDDITO Fase del finanziamento Fase della provvista Fase dello scambio Fase della trasformazione Gestione esterna Gestione interna

12 Corso di Economia Aziendale 12 Gestione esterna e gestione interna La distinzione è importante!!!! Le fasi di provvista (in senso ampio) e di scambio mettono in contatto l'impresa con l'esterno, ossia con l'ambiente. La fase di trasformazione, invece, è una fase prettamente interna all'impresa. Il nostro modello interpretativo si concentra sulla gestione esterna.

13 Corso di Economia Aziendale 13  La gestione non è rappresentata da un unico grande processo  … è piuttosto la combinazione di tanti processi “elementari”, ognuno dei quali è suddiviso nelle fasi indicate. La gestione come sistema di processi … si parla di combinazione perché, in ogni istante, in un’impresa si svolgono contemporaneamente diversi processi che si trovano in differenti fasi di avanzamento e che sono strettamente collegati ed interdipendenti tra loro nel tempo e nello spazio

14 Corso di Economia Aziendale 14 La gestione come sistema di processi  … nel tempo, in quanto la gestione ha un andamento ciclico (sequenziale). Ogni processo elementare è condizionato dalle modalità di svolgimento dei processi che lo hanno preceduto e, a sua volta, condiziona i processi che lo seguiranno;  … nello spazio, in quanto in ogni istante vengono attivati simultaneamente più processi elementari.

15 Corso di Economia Aziendale15 ASPETTO TECNICOProcesso produttivoCiclo tecnico ASPETTO ECONOMICOCosti e RicaviCiclo economico ASPETTO FINANZIARIO Entrate e Uscite Crediti e Debiti Ciclo finanziario La gestione come fenomeno ciclico La gestione si presenta come una serie di processi che hanno un andamento ciclico, si caratterizza cioè come un sistema di cicli collegati ai diversi aspetti della gestione: tecnico, economico, finanziario Ciclo = durata che caratterizza un fenomeno destinato a rinnovarsi nel tempo

16 Corso di Economia Aziendale 16 Un’azienda acquista in data 15 marzo delle MP ottenendo dai propri fornitori una dilazione di pagamento fino al 30 aprile, data in cui estingue il debito. In data 10 aprile inizia la fase di trasformazione, che termina il 20 aprile con la realizzazione dei prodotti finiti I PF sono venduti il 5 maggio e ai clienti viene concessa una dilazione di pagamento fino al 31 maggio, data in cui i crediti sono saldati  Quanto dura il ciclo tecnico?  Quanto dura il ciclo economico?  Quanto dura il ciclo finanziario? Esempio sui cicli aziendali

17 Corso di Economia Aziendale17 La gestione: caratteri  La gestione è un fenomeno UNITARIO e CONTINUO che non si arresta mai finché l’azienda opera  per motivi di ordine pratico, essa suole suddividersi in “periodi”, di norma coincidenti con l’anno solare e denominati periodi amministrativi. L’insieme delle operazioni svolte in un periodo amministrativo prende il nome di esercizio amministrativo. tuttavia...

18 Corso di Economia Aziendale18 Le aree della gestione Gestione Ordinaria Straordinaria Operativa Patrimoniale Finanziaria Fiscale La gestione ordinaria accoglie le operazioni che rientrano nella “normale” attività dell’azienda, La gestione straordinaria accoglie le operazioni che non rientrano nella “normale” attività dell’azienda, cioè le operazioni eccezionali in quanto a natura e frequenza

19 Corso di Economia Aziendale19 Le aree della gestione La gestione operativa (caratteristica) accoglie tutte quelle operazioni di gestione rivolte alla realizzazione dell’oggetto tipico dell’attività d’impresa E le operazioni casuali rientrano nella gestione straordinaria? La gestione finanziaria accoglie tutte quelle operazioni di gestione attraverso le quali l’impresa si approvvigiona dei capitali necessari al suo funzionamento La gestione patrimoniale (accessoria) accoglie tutte le operazioni di investimento, amministrazione e disinvestimento di beni estranei alla gestione operativa (es immobili civili) Sì se producono conseguenze sul piano economico

20 Corso di Economia Aziendale 20 Grazie per l’attenzione!


Scaricare ppt "Corso di Economia Aziendale 1 LA GESTIONE COME SISTEMA DI OPERAZIONI."

Presentazioni simili


Annunci Google