La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Rivoluzione francese La fine dell’Antico regime.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Rivoluzione francese La fine dell’Antico regime."— Transcript della presentazione:

1 La Rivoluzione francese La fine dell’Antico regime

2

3 Età moderna Età contemporanea Medio evo “scoperta” dell’America Rivoluzione francese Antico regime La società è divisa in gruppi: ordini o stati Clero Nobiltà Terzo stato Privilegi Non più potere assoluto del re Non si accettano i privilegi di clero e nobiltà 40% delle terre Tasse Non le pagano Le pretendono Il Terzo stato non comprendeva solo contadini poveri, ma anche ricchi borghesi

4 Le cause Crisi economica –Spese militari –Costi di Versailles –Interessi dovuti dallo Stato ai creditori Aumento del costo della vita Protesta del Terzo stato Era necessaria una riforma dell’economia per evitare il fallimento dello Stato: anche nobili e clero avrebbero dovuto pagare le tasse, ma questi non erano disposti a farlo

5 Gli Stati generali 1788 Luigi XVI convoca gli Stati generali –Riunivano rappresentanti dei tre stati –Organo puramente consultivo –Non erano più stati convocati dal cahiers de doléances –Raccolsero circa cahiers de doléances Documenti in cui si esprimevano le critiche e le richieste del popolo

6 La modalità di votazione

7 Nell'inverno tra il 1788 e il 1789 pubblicò finalmente tre pamphlet che divennero notissimi e che tratteggiarono alcune idee chiave dei futuri rivoluzionari. Il primo pamphlet, Saggio sui privilegi, è del novembre 1788 e costituisce un attacco alla nobiltà. Il secondo tratta degli Stati Generali che stavano per essere convocati, e di come questi avrebbero dovuto diventare una "Assemblea nazionale". La terza pubblicazione gennaio 1789) è: (Qu'est-ce que le Tiers Etat? ("Cos'è il Terzo Stato?"): in questo opuscolo Sieyès si scagliava di nuovo contro la nobiltà e proclamava che i rappresentanti del Terzo Stato dovessero porre le basi per un nuovo regime. Che cos'è il Terzo Stato? Tutto. Che cos'è stato finora nell'ordinamento politico? Nulla. Che cosa desidera? Diventare qualcosa

8 Iniziava la Rivoluzione francese Assemblea Nazionale Costituente Il re dovette riconoscerla e invitò clero e nobiltà ad unirsi ad essa –Molti rappresentanti del Terzo stato erano disposti a dare fiducia al sovrano Si diffuse la notizia che il re volesse scioglierla con l’esercito Bastiglia14 luglio Il popolo si ribellò ed assaltò la Bastiglia Rappresentava tutta la Francia Aveva il compito di scrivere la Costituzione Carcere in cui erano detenuti prigionieri politici

9 Dalla presa della Bastiglia alla “grande paura” Da Parigi la violenza si estese alle campagne –Castelli saccheggiati –Nobili massacrati Guardia nazionaleVenne organizzata la Guardia nazionale –Guidata da La Fayette –Formata da volontari –Scopo: difendere le conquiste rivoluzionarie GRANDE PAURA Ribellione contadina contro i privilegi feudali e l’aristocrazia Il 4 agosto 1789 viene votata l’abolizione di tutti i privilegi del clero e dei nobili

10 Dichiarazione dei diritti dell’uomo e del cittadino Approvata il 26 agosto 1789 Fondata sui 3 principi –Libertà –Uguaglianza –Fratellanza Non più privilegi o distinzioni in base alla nascita Diritto di manifestare il proprio pensiero, organizzarsi politicamente, libertà economica Sovranità popolare Il re fu costretto a firmare

11 1791 La fuga del re Molti nobili abbandonavano la Francia Il re tentò di fuggire con la famiglia, ma fu fermato a Varennes e riportato a Parigi

12 La Costituzione Costituzione1791: la prima Costituzione –Re: potere esecutivo suffragio censitario –Assemblea legislativa: potere legislativo (eletta a suffragio censitario) –Giudici eletti: potere giudiziario organizzazione del cleroRiforma dell’organizzazione del clero –Abolizione degli ordini religiosi senza utilità sociale –Parroci e vescovi diventano funzionari dello Stato Hanno uno stipendio Devono giurare fedeltà allo Stato (non dipendere dal papa) monarchia costituzionale La Francia diviene una monarchia costituzionale refrattari Quelli che rifiutarono vennero detti refrattari

13 L’assemblea legislativa Giacobini La sinistra, meno numerosa (136 deputati), era costituita da deputati membri del club dei Giacobini - Sensibili agli interessi del popolo - Sospettosi nei riguardi di Luigi XVI - Favorevoli ad una guerra generale contro le monarchie europee Foglianti I più moderati formarono la destra, circa 260 monarchici di tendenza costituzionale Foglianti (con la monarchia) la Palude I restanti 345 deputati stavano al centro e formavano "la Palude" Rispetto al banco del presidente

14 I Sanculotti sans-culottes (sans-culottes). popolani che portavano i pantaloni lunghi invece delle culottes, calzoni corti e aderenti preferiti dall'aristocrazia. Termine dapprima spregiativo, divenne motivo di orgoglio per i militanti. Erano piccoli commercianti e artigiani, con una modesta percentuale di salariati. Lottavano contro difficoltà d'approvvigionamento aumento dei prezzi svalutazione degli assegnati reclamarono la regolamentazione dell'economia e la fissazione del maximum dei prezzi. assegnati Gli assegnati erano inizialmente titoli di Stato. Nel 1791 divenne una moneta cartacea e le assemblee rivoluzionarie ne moltiplicarono le emissioni, causando una forte inflazione.

15 Ulteriori suddivisioni Giacobini Montagnaradi Girondini Si suddividono in Ricca borghesia commerciale Seduti sui banchi più alti, erano i più violenti tra i sanculotti Robespierre Danton Marat

16 Intanto l’Europa… I sovrani europei temevano il diffondersi delle idee rivoluzionarie Formano un’alleanza politica e militare per ristabilire sul trono Luigi XVI Prussia Austria Regno di Sardegna Comincia un lungo periodo di guerra. esproprio Per finanziarla si ricorre all’esproprio. Dopo sconfitte iniziali, la Francia reagisce con grande partecipazione. Nel clima di esaltazione nasce la Marsigliese, inno nazionale francese

17 Dalla monarchia alla Repubblica Il re venne ritenuto responsabile delle sconfitte 1792 il re e la sua famiglia vengono imprigionati Vittoria a Valmy Convenzione nazionaleNuova assemblea legislativa: Convenzione nazionale –Si proclama la Repubblica Gennaio 1793: il re viene ghigliottinato

18 1793: seconda Costituzione Suffragio universale maschile La nuova Costituzione non viene applicata: La guerra si inasprisce (Austria, Prussia, Inghilterra, Russia, Spagna) rivolte interne controrivoluzionarie Comitato di Salute Pubblica Per eliminare ogni possibile opposizione Comitato di Salute Pubblica (ruolo di rilevo di Robespierre) Legge sui sospetti Terrore Periodo chiamato Terrore ( ) Scristianizzazione (dea ragione, Essere supremo) Calendario rivoluzionario Proteste in Vandea represse

19

20 Calendario rivoluzionario

21 Altri provvedimenti del Comitato di Salute Pubblica Leva di massa Comando dell’esercito tolto agli aristocratici Sforzo economico per finanziare la guerra Fleurus Vittoria di Fleurus Risolta l’emergenza, la popolazione si ribella al terrore e al controllo economico del Comitato di Salute Pubblica

22 9 termidoro 1794 Robespierre viene arrestato e ghigliottinato 1795 terza Costituzione –Governo: Direttorio –Parlamento: 2 camere, voto censitario termidoro Si afferma la figura di Napoleone Bonaparte


Scaricare ppt "La Rivoluzione francese La fine dell’Antico regime."

Presentazioni simili


Annunci Google