La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Buona Pratica di Laboratorio ESAMI DI BASE IN URGENZA E ROUTINE Biochimica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Buona Pratica di Laboratorio ESAMI DI BASE IN URGENZA E ROUTINE Biochimica."— Transcript della presentazione:

1 Buona Pratica di Laboratorio ESAMI DI BASE IN URGENZA E ROUTINE Biochimica

2 A CAMPIONI EMATICI B URINE RACCOLTA 24 h

3 A1. Provette utilizzabili Tappo GIALLO 4 ml Senza anticoagulante Centrifugare dopo min. SIERO Tappo VERDE 4 ml Anticoagulante: Li- Eparina Può essere centrifugato immediatamente PLASMA

4 A2. Differenze tra i risultati ottenuti da siero e plasma Per alcuni analiti esistono differenze tra i risultati dovute a ragioni fisiologiche e tecniche:  L’analita può essere consumato durante la coagulazione (proteine tot.)  L’analita può essere rilasciato durante la coagulazione (K, LDH, Fosfato)  Interferenza dell’anticoagulante eparina (fisiol.)

5 A3. Vantaggi del plasma rispetto al siero 1.Disponibilità immediata del campione 2.A parità di volume di sangue prelevato si ottiene circa il 15% in più di plasma disponibile (> n.° di analiti eseguibili sulla stessa provetta) 3.I risultati su plasma sono più rappresentativi della situazione in vivo 4.Eliminata la possibilità di coagulazione del campione dopo centrifugazione (motivo tecnico)

6 A4. Svantaggi del plasma rispetto al siero 1.L’elettroforesi delle proteine è alterata (picco del fibrinogeno in zona γ ) 2.Non è possibile risparmiare la provetta attualmente dedicata all’elettroforesi 3.Possibilità di interferenze dell’anticoagulante con i metodi di misura IN PRATICA: Tappo VERDEURGENZA Tappo GIALLOROUTINE

7 A5. La Glicolisi Tappo GRIGIO 4ml: anticoagulante NaF e Li-Iodoacetato

8 A6. Effetto del tempo e della temperatura durante il trasporto


Scaricare ppt "Buona Pratica di Laboratorio ESAMI DI BASE IN URGENZA E ROUTINE Biochimica."

Presentazioni simili


Annunci Google