La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ripartizione liquidi corporei nell’uomo. DISTRIBUZIONE CORPOREA DI ACQUA, SODIO E POTASSIO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ripartizione liquidi corporei nell’uomo. DISTRIBUZIONE CORPOREA DI ACQUA, SODIO E POTASSIO."— Transcript della presentazione:

1 Ripartizione liquidi corporei nell’uomo

2 DISTRIBUZIONE CORPOREA DI ACQUA, SODIO E POTASSIO

3 ANIONI E CATIONI NEL PLASMA

4 ANIONI E CATIONI NEL COMPARTIMENTO INTRACELLULARE

5

6

7 LA NEUROIPOFISI

8 La neuroipofisi è il serbatoio degli ormoni Vasopressina (AVP), detto anche ormone Antidiuretico (ADH), ed ossitocina (OT)

9

10

11 V2-R V1-R OT-R

12 FUNZIONE DELL’ADH A LIVELLO RENALE

13 MECCANISMO DI AZIONE DELL’ADH A LIVELLO RENALE

14 OSMOLARITA’ PLASMATICA Variazioni del 2% dell’osm. pl. stimolano la secrezione di ADH (soluti stimolanti: Na, urea, mannitolo) MECCANISMO: MOLTO SENSIBILE POCO POTENTE REGOLAZIONE SECREZIONE ADH

15 RELAZIONE TRA OSMOLARITA’ PLASMATICA E SECREZIONE DI ADH

16 BAROCETTORI/REC VOLUME Occorre una  Pr. Art. di almeno il 10% per avere  ADH; però una  Pr. Art. del 40% determina un  ADH di circa 100 volte. Seno carotideo Arco aortico Rec volume atriali MECCANISMO: POCO SENSIBILE MOLTO POTENTE REGOLAZIONE SECREZIONE ADH

17 10%

18 PATOLOGIE DELLA NEUROIPOFISI Deficit di ADH o resistenza Diabete insipido Eccesso di ADH o aumentata sensibilità S. da inappropriata secrezione di ADH

19 SINDROMI POLIURICHE

20 TEST DELLA SETE PER LA DIAGNOSI DI DIABETE INSIPIDO Osm. Pl.ADHP.S. Ur.Vol. Ur.Osm. Ur. 7 a.m Dosaggio ADH poco utile: limitata sensibilità del metodo di dosaggio, scarso aumento dopo assetamento.

21 TEST DELLA SETE PER LA DIAGNOSI DI DIABETE INSIPIDO Dopo le 8 ore di deprivazione di liquidi (il test andrà comunque sospeso se il paziente si disidrata in modo importante: riduzione peso corporeo >5%), si potranno verificare 2 situazioni principali: adeguata concentrazione urinaria (marcato aumento osm. urinaria): NO DIABETE INSIPIDO mancata/scarsa concentrazione urinaria: DIABETE INSIPIDO ORIGINE CENTRALE O RENALE?

22 SOMMINISTRAZIONE DI DESMOPRESSINA Viene somministrato un analogo dell’ADH i.m. (desmopressina, ddAVP). In caso di efficace concentrazione urinaria dopo ddAVP, la diagnosi sarà di: DIABETE INSIPIDO DI ORIGINE CENTRALE In caso di mancata concentrazione urinaria anche dopo ddAVP la diagnosi sarà di: DIABETE INSIPIDO DI ORIGINE RENALE

23 TERAPIA DEL DIABETE INSIPIDO ddAVP per le forme di origine centrale (via sublinguale, orale, spray nasale, parenterale). problematica per le forme di origine renale (FANS, diuretici tiazidici): effetto comunque parziale. Nel lungo termine ipotonia muscolatura liscia, distensione vescicale, talora necessità di ricorrere ad autocateterismo vescicale.


Scaricare ppt "Ripartizione liquidi corporei nell’uomo. DISTRIBUZIONE CORPOREA DI ACQUA, SODIO E POTASSIO."

Presentazioni simili


Annunci Google