La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

By Le reti locali Luca Barberi Leonardo Benzoni Benedetta Bernardeschi Andrea Pellegrini.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "By Le reti locali Luca Barberi Leonardo Benzoni Benedetta Bernardeschi Andrea Pellegrini."— Transcript della presentazione:

1 By Le reti locali Luca Barberi Leonardo Benzoni Benedetta Bernardeschi Andrea Pellegrini

2 Cosa sono Sono un’insieme di nodi (server e client) dislocati in punti differenti collegati insieme tra di loro con lo scopo di permettere agli utenti di condividere a manipolare le informazioni indipendentemente dalla distanza dell’utente. Le reti sono suddivise in reti locali e reti geografiche.

3 Le reti locali Le reti locali o LAN sono utilizzate per brevi distanze, e di conseguenza permette lo scambio di informazioni tramite doppino telefonico, cavo coassiale, fibra ottica. è usata in imprese e scuole per la velocità dello scambio di informazioni digitale tra un computer e l'altro. Le reti LAN possono anche essere senza fili, in quel caso sono dette WLAN (Wirless Local Area Network), LAN che permettono di collegarsi alla rete senza utilizzare i cavi.

4 Le reti geografiche MAN (Metropolitan Area Network) ha le stesse caratteristiche di una LAN ma si estende su un territorio più grande. WAN (Wide Area Network) costituita da un elevatissimo numero di nodi connessi tra loro su un territorio molto vasto, come uno stato o un continente.

5 Le reti telefoniche Le reti telefoniche sono predisposte per trasmettere informazioni di tipo analogico,quindi viene utilizzata per la maggior parte per conversazioni di tipo verbale. In passato la tecnologia analogica imponeva obbligatoriamente l'utilizzo di un dispositivo hardware chiamato MODEM che facesse da intermediario tra il computer e la rete per il fatto che era utilizzata in tutte le tratte della rete.

6 Modem è una sorta di traduttore che trasforma le informazioni da digitali a analogiche, essendo capaci di essere trasmesse sulla linea telefonica, e viceversa nel caso sia la linea telefonica a trasmettere dati al computer, il quale comprendendo l'informazione la elaborerà.

7 Come si differenziano  I modem si differenziano sulla base di alcuni parametri qualitativi, in particolare la velocità di trasmissione misurata in Bit/s. Esiste u parametro, chiamato BAUD, che indica i parametri elaborati in un secondo. Per rendere possibile la comunicazione tra più nodi esso può essere dedicato (collegamento permanente e indipendente tra i dati) o commutato, quando il collegamento si realizza solo al momento della trasmissione dei dati. L'utilizzo della linea telefonica è il modo più conveniente per effettuare il collegamento tra due PC. La linea telefonica può essere analogica o digitale.

8 Tipi di linea telefonica  PSTN (Public Switched Telephonic Network) o rete pubblica telefonica, è la sigla che indica una comune linea telefonica analogica, che trasmette ad una decina di KB al secondo. La linea telefonica è a commutazione di circuito perchè si crea un collegamento fisico solo all'atto della richiesta di comunicazione e dura solo per il tempo della chiamata. ISDN (Integrated servis in Digital Network) o rete digitale integrata nei servizi è la sigla con la quale si identifica lo standrad per la rete digitale commutata. La linea ISDN permette di effettuare una telefonata e una connessione in contemporanea. Le linee ISDN permettono di trasmettere a 128 KB/s però il canone e i costi di installazione sono elevati. Anche se la ISDN è digitale è necessario l'utilizzo di una interfaccia. ADSL (Assimmetrical Digital Subscriver Linee) è una tecnologia che consente la trasmissione dei dati ad alta velocità sul doppino telefonico. Si tratta di una tecnologia assimmetrica, in quanto riceve dati ad una velocità maggiore di quella che riceve. ADSL permette di essere collegati permanentemente ad internet, e permette di utilizzare contemporaneamente un telefono durante la connessione.

9 Internet Internet (Interconnected Network) cioè reti connesse tra loro, nasce negli Stati Uniti alla fine degli anni '60, per utilizzi militari. Infatti il ministero della difesa USA aveva l'esigenza di creare una rete di nodi indipendenti l'uno dall'altro, in grado di mantenere la connessione di fronte ad un blocco. Oggi è possibile il collegamento a Internet da parte di un numero straordinario di computer. Tecnicamente è un enorme rete a maglia, composta da tante reti locali collegate fra loro e che a loro volta si collegano alle dorsali (backdone) ad alta velocità, utilizzando un protocollo di trasmissione dati comune, chiamato TCP/IP. Questo protocollo utilizza il sistema a commutazione di pacchetto: le informazioni da trasmettere vengono scomposte dal protocollo IP in pacchetti, su ognuno dei quali ci saranno le informazioni del mittente, l'indirizzo del destinatario e il numero d'ordine. Ogni pacchetto viaggerà nella rete per conto proprio. All'arrivo il pacchetto verrà ricostruito dal protocollo TCP, che inoltre lo controllerà. Le risorse della rete sono identificate da un indirizzo IP, costituito da 4 serie numeriche, comprese tra 0 e 255. Per semplificare l'utilizzo si associa ad un indirizzo simbolico. Questa corrispondenza avviene attraverso il DNS (Domain Name System). Per navigare nel Web occorre un software per la gestione della connessione alla rete, detto broswer. I broswer più impiegati sono Microsoft Internet Explorer e Mozilla Firefox. Il broswer consente la connessione al provider scelto, la navigazione e quindi la visualizzazione della pagina Web.

10 La posta elettronica LA POSTA ELETTRONICA La posta elettronica, detta (electronic mail) permette di inviare messaggi a uno o più destinatari in qualsiasi parte del mondo in brevissimo tempo. Per poterla utilizzare sono necessari: - un computer; - un collegamento a Internet; - un software per la gestione della posta elettronica; - un abbonamento a un fornitore del servizio, detto provider; - un identificativo utente (username) e una password per poter accedere alla propria casella di posta. L'indirizzo di posta elettronica è composto da tre elementi: - l'identificativo utente, scelto dall'utente e approvato dal provider; - il (chiocciola); - il dominio, ossia il riferimento al proprio provider seguito da un punto e da un suffisso che ne individua lo Stato di appartenenza. LA POSTA ELETTRONICA La posta elettronica, detta (electronic mail) permette di inviare messaggi a uno o più destinatari in qualsiasi parte del mondo in brevissimo tempo. Per poterla utilizzare sono necessari: - un computer; - un collegamento a Internet; - un software per la gestione della posta elettronica; - un abbonamento a un fornitore del servizio, detto provider; - un identificativo utente (username) e una password per poter accedere alla propria casella di posta. L'indirizzo di posta elettronica è composto da tre elementi: - l'identificativo utente, scelto dall'utente e approvato dal provider; - il (chiocciola); - il dominio, ossia il riferimento al proprio provider seguito da un punto e da un suffisso che ne individua lo Stato di appartenenza.

11 La posta elettronica 2 Per inviare un messaggio l'utente deveinsirire il destinatario, l'oggetto del messaggio e il testo stesso. Il messaggio inviato viene trasferito nel server di posta in uscita SMPT (Simple Mail Transport Protocol), che smista tutti i messaggi ricevuti verso il destinatario. Il messaggio non ancora arrivato si trova in una casella di posta, che risiede in una macchina chiamata server di posta in arrivo POP (Post Office Protocol), alla quale l'utente si collega attraverso un account e una password. Con un messaggio di posta elettronica si possono spedire in allegato file di immagini,suoni, animazioni. Bisogna però fare attenzione ai virus che potrebbero contenere gli allegati di posta elettronica. Parlando di posta elettronica si tratta anche di un tipo di comunicazione asincrona, in quanto non necessita della presenza contemporanea di due persone coinvolte nella comunicazione. Presenta però alcuni svantaggi: oltre al rischio del virus si possono ricevere messaggi indesiderati ed è possibile che estranei intercettino la tua posta. Per risolvere quest'ultimo problema si può utilizzare la crittografia.

12 WWW Il World Wide Web è una vasta rete di documenti che combinano testo, immagini, suoni e video collegati con dei link. Il linguaggio usato per la sua creazione è l'HTML (Hypertext Markup Language). Le pagine Web sono organizzati in siti, ciascuno dei quali contiene una o più pagine collegate tra loro. La home page rappresenta l'accesso al sito.

13 Il trasferimento file Su Internet è possibile trovare siti contenenti musica o altro. Il protocollo per il trasferimento di dati tra due computer collegati ad Internet si chiama FTP (File Transport Protocl). Quando non c'è bisogno di autenticazione tramite password si chiama FTP anonimo.

14 I gruppi di discussione Nella rete è possibile partecipare a discussioni collettive; si tratta di newsgroup, che funzionano con lo stesso meccanismo dei messaggi di posta elettronica. Durante la comunicazione scritta è bene utilizzare alcune regole (Netiquette). Nella rete è possibile partecipare a discussioni collettive; si tratta di newsgroup, che funzionano con lo stesso meccanismo dei messaggi di posta elettronica. Durante la comunicazione scritta è bene utilizzare alcune regole (Netiquette).

15 LA MESSAGGISTICA ISTANTANEA Questo sistema è un sistema si comunicazione client/sever con il quale si possono scambiare testi brevi e frasi. La diffrenza con la mail è che lo scambio è immediato LA MESSAGGISTICA ISTANTANEA Questo sistema è un sistema si comunicazione client/sever con il quale si possono scambiare testi brevi e frasi. La diffrenza con la mail è che lo scambio è immediato

16 VoIP Il VoIP (Voice Over IP) è una tecnologia che permette di telefonare sfruttando una connessione Internet, con costi decisamente inferiori, soprattutto sulla lunga distanza. Viaggiando su un canale pubblico,tuttavia, le chiamate possono essere intercettate. Il VoIP (Voice Over IP) è una tecnologia che permette di telefonare sfruttando una connessione Internet, con costi decisamente inferiori, soprattutto sulla lunga distanza. Viaggiando su un canale pubblico,tuttavia, le chiamate possono essere intercettate.

17 Feed RRS L'RSS (Really Simple Syndication) è un formato che usa il linguaggio XML per notificare la pubblicazione di un nuovo contenuto sul Web. Permette di aggregare i contenuti di un sito e trasformarlisotto altre forme attraverso l'aggregatore.


Scaricare ppt "By Le reti locali Luca Barberi Leonardo Benzoni Benedetta Bernardeschi Andrea Pellegrini."

Presentazioni simili


Annunci Google