La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA MIA TUNISIA Di Nawras Said Menù. Tradizioni Home.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA MIA TUNISIA Di Nawras Said Menù. Tradizioni Home."— Transcript della presentazione:

1 LA MIA TUNISIA Di Nawras Said Menù

2 Tradizioni Home

3 La Tunisia è uno stato dell’Africa settentrionale; a nord e a est è bagnato dal mar Mediterraneo, a sud-est confina con la Libia e a ovest con l’Algeria. La superficie totale del paese è di km² e l’estensione costiera è di km. La capitale è Tunisi. La Tunisia è uno dei paesi del Maghreb, riuniti dal 1989 all’interno dell’Unione del Maghreb arabo. La Tunisia può essere suddivisa in quattro principali regioni fisiche: la catena dell’Atlante, la valle della Medjerda, la regione degli chotts e il sahara tunisino. Un terzo del territorio tunisino è occupato dai contrafforti orientali dei monti dell’Atlante. Menù

4 L'antica Tunisi fu costruita vicino alla località di Cartagine. Diventò la capitale della Tunisia sotto la dinastia degli Hafsidi (XIII secolo) ed ora è un importante centro di commercio con l'Europa. La città di Cartagine ha occupato un posto importante nella storia.Dopo tre guerre puniche, ha ceduto ai Romani che l'hanno distrutta completamente. Menù

5 La religione ufficiale di Stato è l’Islam, ma vive all’interno del Paese anche una piccola comunità ebraica soprattutto a Tunisi e sull’Isola di Djerba, così come sono presenti circa cristiani. Uno dei momenti più suggestivi, durante un soggiorno in Tunisia, è la chiamata per la preghiera che risuona per le strade, di cui quella di mezzogiorno del venerdì è considerata la più importante. ll popolo tunisino è comunque molto aperto e tollerante verso i non islamici. Menù

6 La Tunisia è stato il primo paese dove la primavera araba ha dato i primi segnali forti della volontà di cambiamento. Oggi il paese si sta arrotolando intorno ad una crisi politica difficilissima. Attualmente la Tunisia è una Repubblica Parlamentare. La gravità della crisi del Paese e il timore di una deriva terroristica alimentata dalle vicende politiche, sembra avere determinato, nelle ultime ore in Tunisia, un clima favorevole alla ripresa del confronto tra i partiti e, quindi, tra la maggioranza di governo L’ex dissidente politico tunisino Moncef Marzouki è diventato il primo presidente liberamente eletto dalla Tunisia dopo la rivoluzione del gennaio Menù

7 Il Break ( involtini fritti ripieni di verdure,uova) Il Famoso Kouskous ( in questo caso di pollo) Il Makroud ( un tipico dolce tunisino) La Harissa ( una salsa tipica a base di peperoncino) La Pasta tipica ( immersa nel sugo di pollo) Shakshuka ( preparata con cipolla,aglio,pomodori, e uova ) Menù

8 Mohamed Ali Ben Jemaa,Tunisi, 13 novembre (1970), è un attore e sceneggiatore tunisino, attivo principalmente in pellicole e sceneggiati tunisini, ma è presente anche in film stranieri Anissa Daoud, (1971), è un'attrice tunisina, nata da padre tunisino e madre francese di origini italiane Anis Gharbi è nato a Tunisi il 15 novembre del Nel gennaio 2002 si trasferisce in Italia, a Modena, dove prima comincia a lavorare come animatore nei villaggi turistici e successivamente inizia la carriera di attore Menù Karim Adda (1972) è un attore, regista e sceneggiatore francese di origini tunisine

9 Il tipico Foulard della donna tunisina. La Tradizionale Tunica degli uomini nella preghiera Menù

10 Il mese del Ramadan non ha una data fissa d'inizio, dato che è regolato dalle fasi lunari. Di solito si tiene durante il mese di settembre. Questa festa non è turistica, tuttavia è molto caratteristico visitare la Tunisia alla fine del mese del Ramadam, quando le città si rianimano. Il mese del digiuno e del divieto di bevande alcoliche è il momento ideale per chi ama visitare il paese in tutta tranquillità Altre feste importanti sono : Capodanno, Indipendenza della Tunisia, delle Arance,del Corallo, delle Spugne e il festival di Cartagine Menù

11 El Jem è famoso per il suo anfiteatro in grado di ospitare spettatori seduti. venne costruito dai romani sotto il controllo del proconsole Gordiano, il quale venne acclamato Imperatore a Thysdrus, intorno al 238 e fu probabilmente usato per spettacoli di gladiatori e corse dei carri. Dichiarata Patrimonio dell’UNESCO Mondiale, la città di Dougga stupisce per la ricchezza dei resti dei monumenti punici, numici e romani. Tra questi si trova il Mausoleo di Massinissa, di origine numidica e risalente al 138 a.C. Altro monumento simbolo di Dougga è il Tempio Capitolino, costruito intorno al 167 d.C. Menù


Scaricare ppt "LA MIA TUNISIA Di Nawras Said Menù. Tradizioni Home."

Presentazioni simili


Annunci Google