La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I VERBI IRREGOLARI IN LATINO I VERBI IRREGOLARI  I verbi irregolari, o atematici sono quelli che non presentano temi fissi o non hanno la vocale tematica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I VERBI IRREGOLARI IN LATINO I VERBI IRREGOLARI  I verbi irregolari, o atematici sono quelli che non presentano temi fissi o non hanno la vocale tematica."— Transcript della presentazione:

1

2 I VERBI IRREGOLARI IN LATINO

3 I VERBI IRREGOLARI  I verbi irregolari, o atematici sono quelli che non presentano temi fissi o non hanno la vocale tematica. Le irregolarità si presentano quasi esclusivamente tra le voci derivate dal tema del perfetto.

4  I verbi irregolari, propriamente detti, sono 9: fero, fers, tuli, latum, ferre = portare; volo, vis, volui, velle = volere; nolo, non vis, nolui, nolle = non volere; malo, mavis, malui, malle = preferire; eo, is, ii/ivi, itum, ire = andare e i suoi composti; fio, fis, factus sum, fieri = diventare; queo, quivi, quire = potere; nequeo, nequivi, nequire = non potere; edo, is, edi, esum, edere o esse = mangiare. Sono verbi che non presentano temi fissi o non hanno la vocale tematica. Le irregolarità si hanno principalmente tra le voci derivate dal tema del perfetto. fero volo nolo malo eo fio queo nequeo edo

5 SUM, ES, FUI, ESSE  Il verbo essere in latino ha una funzione importantissima, ma una coniugazione altamente irregolare. È un verbo intransitivo quindi non ha forma passiva.  L'irregolarità principale di sum sta nel tema del presente (es), che diventa s davanti a i o u, er prima di una vocale (rotacismo).rotacismo  SUM  ERAM  ERO

6 ROTACISMO  Il rotacismo (parola che deriva dal greco ῥῶ rhô, « la lettera r ») è una modificazione fonetica consistente nella trasformazione di un fonema in r (IPA [r]).  Questo fenomeno è particolarmente consistente nella storia della lingua latina, è documentato in alcuni dialetti del ligure, del sardo, del corso, del napoletano e del siciliano Nel dialetto romanesco e in alcune zone della Toscana è riscontrabile il rotacismo di l davanti a consonante.liguresardocorsonapoletanosiciliano  ES. FLOS-FLOSIS-FLORIS

7 PRESENTEPERFETTOINFINITOSIGNIFICATO ITALIANO Absum, esafuiabesseEsser lontano, assente Adsum, esadfuiadesseEsser presente, assistere Desum, esdefuideesseEsser minore, mancare Insum, esfui ininesseEsser dentro Intersum, esinterfuiinteresseEsser in mezzzo, partecipare Obsum, esobfuiobesseEsser contro, nuocere Praesum, espraefuipraesseEsser davanti, a capo *Possum, potespotuiposseEsser potente, potere *Prosum, prodesprofuiprodesseEsser a favore, giovare Subsum, esfui subsubesseEsser sotto Supersum, essuperfuisuperesseEsser superstite, sopravvivere

8 COMPOSTI DI SUM  absum e praesum hanno i participi presenti absens e praesens  prosum, che è formato da prod e sum mantiene la d prima delle vocali nei tempi derivati dal presente (proderam) ma la perde davanti a consonanti (prosunt)  possum (pot + sum) mantiene la t nei tempi derivati dal presente davanti a vocale (potes), ma la trasforma in s davanti a consonante (possunt). Manca dell'imperativo e ha il participio presente potens utilizzato però solo come aggettivo.

9 Fero, fers, tuli, latum, ferre  VERBO POLITEMATICO  SUPPLETIVISMO DA TOLLO.  FER-usato per il presente  TUL per il perfetto e derivati  LAT – per supino e derivati suppletivo da tollo.  3 significati fondamentali  PORTARE  SOPPORTARE  RACCONTARE,DIRE, (80%) è IL SIGNIFICATO Più DIFFUSO

10 PRESENTEPERFETTOSUPINOINFINITOSignificato Aufero, fersabstuliablatumauferrePortar via Affero, fersattuliallatumafferreapportare Antereo, fersantetuliantelatumanteferreanteporre Circumfero, fers circumtuli,circumlatumcircumferrePortar attorno Confero, ferscontulicollatumconferrePortar insieme Defero, fersdetulidelatumdeferredeferire Differo, fersdistulidilatumdifferredifferire Effero, fersextulielatumefferrePortar fuori Infero, fersintuliillatuminferrePortar dentro Offero, fersobtulioblatumofferreoffrire Perfero, ferspertuliperlatumperferresopportare

11 Formazione Tema del presente con apofonia: e/i alcune forme dal grado e altre dal grado i Ind. presente Grado e: EoI sing. EuntIII pl. Grado i: IsII sing. ItIII sing. ImusI pl. ItisII pl. Ind. impf. ibam, ibas, ibat, ibamus, ibatis, ibant ibo, ibis, ibit, ibimus, ibitis, ibunt Inf. pres.ire Part. pres. (resto della declinazione) euntis, eunti, euntem … iens (nom. sing.) Ind. fut. Imp. pres. i, ite Imp. fut.ito, ito, itote (II s., III s., II pl.)Eunto (III pl.) Eo, is, i(v)i, itum, ire = “andare”

12 Note  Il verbo ha coniugazione regolare nel sistema del perfetto  Ammette forme di impersonale passivo:  Itur, “si va”  Ibatur, “si andava”  Ibitur, “si andrà”  Itum est, “si andò” …

13 Composti di eo

14 Queo, nequeo  Sono solitamente ritenuti composti di eo  Queo, is, quivi, quire, “io posso” (poco usato)  Nequeo, is, nequivi, nequire, “io non posso” (più attestato)

15

16 Fio, fis, factus sum, fieri (I)  È un verbo irregolare.  È un semideponente (come gaudeo, per es.): fio, fis = forme attive factus sum, fieri = forme passive.

17 Fio, fis, factus sum, fieri (2)  La combinazione di temi verbali diversi (fio, facio) ha dato origine a tre significati fondamentali:  1)essere fatto (passivo di facio);  2)diventare, divenire.  3)accadere, capitare

18 Un verbo politematico  -il sistema del presente si forma dal tema FI- (stessa radice di FUI, perfetto del verbo SUM).  Il participio futuro e l’infinito futuro provengono dalla coniugazione del VERBO ESSERE.  Il sistema del perfetto è costituito dal sistema del perfetto passivo di FACIO.

19 Tempi derivati dal presente (indicativo e congiuntivo)  Presente: fio, fis, ecc.= sono fatto, divento.  Imperfetto: fiebam, as, ero fatto, diventavo.  Futuro: fiam, fies … sarò fatto, diventerò.  Cong. Pres.: fiam, fias, …che io sia fatto, che io diventi.  Cong. Imperfetto: fierem, fieres, che io fossi fatto, che io diventassi/sarei fatto, diventerei.

20 Forme derivate dal tema del presente (infinito e imperativo presente)  Imperativo presente:  Fi = sii fatto, diventa!  Fite = siate fatti, diventate!  Infinito presente:  Fieri = essere fatto, diventare  I tempi derivati dal tema del presente si formano dal tema FI-;  hanno forma attiva;  Seguono la quarta coniug. Tranne al cong. imperfetto (fi-e- rem) e all’infinito presente che è di forma passiva (fi-e -ri)

21 Tempi derivati dal tema del perfetto (indicativo)  Perfetto: factus, -a, - um sum, es …= fui fatto, diventai, sono stato fatto, sono diventato.  Piuccheperfetto: factus,-a,-um eram, eras …= ero stato fatto, ero diventato  Futuro anteriore: factus ero, eris … = sarò stato fatto, sarò diventato.

22 Tempi derivati dal tema del perfetto (congiuntivo)  Perfetto: factus, -a, -um sim, sit…= che io sia stato fatto, che io sia diventato.  Piuccheperfetto: factus,-a,-um essem, esses, …= che io fossi stato fatto, che io fossi diventato / sarei stato fatto, sarei diventato

23 Tempi derivati dal perfetto (infinito perfetto e infinito futuro passivo)  Infinito perfetto = factum, factam, factum … esse = essere stato fatto, essere diventato.  Infinito futuro passivo = factum iri = stare per essere fatto (traduzione astratta)

24 Il resto (infinito futuro, participio e gerundivo)  Infinito futuro (intransitivo) = futurum, am, um ….esse oppure FORE = infinito futuro del verbo ESSE = stare per divenire (= traduzione astratta)  Participio: Perfetto = factus, a, um = fatto, che è stato fatto. Futuro = futurus, a, um = che diventerà. Gerundivo: faciendus, a, um = che deve essere fatto, da farsi.

25 Come tradurre FIO? - Divenire, diventare - Essere fatto - Accadere, avvenire

26 I tre significati fondamentali del verbo FIO  1)DIVENIRE, DIVENTARE (in tutte le forme, eccetto il gerundivo).  2)ESSERE FATTO (in tutte le forme, eccetto il participio futuro e l’infinito futuro).  3)ACCADERE, AVVENIRE. SOLO: - nelle terze persone singolari e talvolta plurali: FIT = ACCADE; es.: in 2C incredibilia fiunt = in 2C accadono cose incredibili); - nell’infinito futuro.

27 Esempi  Pons in flumine fiebat = un ponte veniva fatto (= era costruito) sul fiume.  Silentium factum est = fu fatto silenzio.  Lucius superbus fit = Lucio diventa superbo.  E pauperibus divites facti sunt = da poveri sono diventati ricchi.  Fit ut omnes verba tua audiant = accade che tutti ascoltino le tue parole.

28 Altre sorprese: simpatici composti di FACIO

29 What’s the difference?  Attivo: Calefacio, is, feci, factum, facere = scaldare. Passivo: Calefio, fis, factus sum, calefieri = essere scaldato, scaldarsi  Attivo  Afficio, is, feci, factum, ere = colpire, influire.  Passivo: Afficior, eris, affectus sum, affici = essere colpito. COMPOSTO 1 CALEFACIO COMPOSTO 2 AFFICIO (AD + FACIO)

30 What’s the difference? (2)  Attivo: liquefacio, is, feci, factum, facere = liquefare. Passivo: liquefio, fis, factus sum, liquefieri = liquefarsi, essere liquefatto  Attivo conficio, is, feci, factum, ere = compiere, finire.  Passivo: conficior, eris, affectus sum, affici = essere compiuto COMPOSTO 1 LIQUEFACIO COMPOSTO 2 CONFICIO (= CUM + FACIO)

31 What’s the difference? (3)  Attivo: patefacio, is, feci, factum, facere = spalancare, rivelare. Passivo: patefio, fis, factus sum, patefieri = essere spalancato, manifestarsi  Attivo Interficio, is, feci, factum, ere = uccidere.  Passivo: interficior, eris, affectus sum, affici = essere ucciso. COMPOSTO 1 PATEFACIO COMPOSTO 2 INTERFICIO (= INTER+ FACIO)

32 I composti BITEMATICI di Fio - Composti da avverbi, nomi o altri temi verbali (es. satisfacio = satis + facio). - Mantegono la vocale radicale del verbo FACIO identica a quella del verbo semplice.  Hanno il passivo in – FIO.  Esempio: Commonefacio, facis, feci, factum, facere = avvisare. Commonefio, fis, factus sum, fieri = essere avvisato.

33 I composti con preposizioni (ad, per, sub, de, e-ex, ecc.)  Tali composti di facio mutano la vocale radicale in –i nel presente e nei tempi da esso derivati.  Hanno il passivo in – ficior e si coniugano regolarmente secondo il passivo della coniugazione MISTA.  Esempio: Inficio, is, infeci, infectum, inficere = effettuare. Inficior, eris, infectus sum, infici = essere effettuato.


Scaricare ppt "I VERBI IRREGOLARI IN LATINO I VERBI IRREGOLARI  I verbi irregolari, o atematici sono quelli che non presentano temi fissi o non hanno la vocale tematica."

Presentazioni simili


Annunci Google