La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 DS Martinelli Celestina USR PUGLIA VERSO LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE RETE DI SCUOLE CISA Comunità Istituzioni Scolastiche Andriesi Abano Terme,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 DS Martinelli Celestina USR PUGLIA VERSO LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE RETE DI SCUOLE CISA Comunità Istituzioni Scolastiche Andriesi Abano Terme,"— Transcript della presentazione:

1 1 DS Martinelli Celestina USR PUGLIA VERSO LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE RETE DI SCUOLE CISA Comunità Istituzioni Scolastiche Andriesi Abano Terme, 29 maggio 2014

2 2 Favorire l’acquisizione di una concezione condivisa del concetto di competenza e la sua comprensione profonda da parte di tutti i soggetti interessati OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

3 3 Diffondere la consapevolezza delle metodologie didattiche più adeguate a promuovere lo sviluppo delle competenze degli alunni Diffondere la consapevolezza delle metodologie didattiche più adeguate a promuovere lo sviluppo delle competenze degli alunni OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

4 4 Formare i docenti alla costruzione di strumenti idonei ad acquisire gli elementi di conoscenza e le evidenze su cui fondare la certificazione Formare i docenti alla costruzione di strumenti idonei ad acquisire gli elementi di conoscenza e le evidenze su cui fondare la certificazione OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO RAPPORTO DI AUTOVALUTAZIONE

5 5 Mettere a confronto i modelli di certificazione utilizzati nelle scuole secondarie di I grado del territorio per individuare punti di forza e aree di miglioramento Mettere a confronto i modelli di certificazione utilizzati nelle scuole secondarie di I grado del territorio per individuare punti di forza e aree di miglioramento OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

6 6 Spiegare le ragioni della certificazione, la sua utilità e la spendibilità all’interno e all’esterno del sistema scolastico Spiegare le ragioni della certificazione, la sua utilità e la spendibilità all’interno e all’esterno del sistema scolastico OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

7 7 Addivenire alla proposta condivisa di un modello di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria e al termine della scuola secondaria di primo grado Addivenire alla proposta condivisa di un modello di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria e al termine della scuola secondaria di primo grado OBIETTIVI DEL PERCORSO FORMATIVO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

8 8 TERRITORIO DI ANDRIA (BT) RETE DI SCUOLE CISA (18 istituzioni scolastiche) SCUOLE DIRETTAMENTE COINVOLTE NEL PERCORSO 1° CD OberdanSCUOLE DIRETTAMENTE COINVOLTE NEL PERCORSO 1° CD Oberdan 2° CD Rosmini2° CD Rosmini Istituto Comprensivo Verdi-CafaroIstituto Comprensivo Verdi-Cafaro Sc. Sec. di I grado Vitt. Emanuele III - AlighieriSc. Sec. di I grado Vitt. Emanuele III - Alighieri Sc. Inf. paritaria Oasi San Francesco Sc. Inf. paritaria Oasi San Francesco Sc. Inf. paritaria Il cavallo a ZonzoloSc. Inf. paritaria Il cavallo a Zonzolo IL CONTESTO DS Martinelli Celestina USR Puglia

9 9 GLT BAT: GRUPPO DI LAVORO TERRITORIALE ISTITUITO CON DDR USR PUGLIA COSTITUITO DA n. 11 componenti vari ordini di scuola della provincia BT Analisi comparativa degli strumenti di certificazione attualmente in uso nelle scuole del territorio IL CONTESTO DS Martinelli Celestina USR Puglia

10 10 CLASSI COINVOLTE NELL’ESPERIENZA : 40 ORDINI DI SCUOLA COINVOLTI : INFANZIA, PRIMARIA, SECONDARIA DI I GRADO ANNI SCOLASTICI DI RIFERIMENTOANNI SCOLASTICI DI RIFERIMENTO 2013/142013/ /152014/ /162015/16 IL CONTESTO VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

11 11 Paragrafi «VALUTAZIONE» e «CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE» all’interno del capitolo «L’ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO»Paragrafi «VALUTAZIONE» e «CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE» all’interno del capitolo «L’ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO» PROFILO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONEPROFILO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE Paragrafo «DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA ALLA SCUOLA PRIMARIA»Paragrafo «DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA ALLA SCUOLA PRIMARIA» TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE nelle varie disciplineTRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE nelle varie discipline RIFERIMENTO CON LE INDICAZIONI DS Celestina Martinelli – Andria (BT)

12 12 Elaborazione di un modello di certificazione delle competenze al termine della scuola primaria link: Elaborazione di un modello di certificazione delle competenze al termine della scuola secondaria di I grado link: Produzione di percorsi didattici interdisciplinari volti allo sviluppo delle competenze nelle annualità ponte link: I RISULTATI VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

13 13 Raccordo del profilo delle competenze al termine del primo ciclo con le competenze europee per l’apprendimento permanente ……………………………………………………………………… Declinazione dei traguardi per lo sviluppo delle competenze nei tre gradi di scuola nella logica della continuità …………………………………………….…………………………. Condivisione di uno schema di percorso didattico interdisciplinare fondato sulla didattica per competenze …………………………….…………………………………………. I PUNTI DI FORZA VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

14 14 Mancanza di un assetto culturale e normativo unitario in materia Disaffezione o disabitudine da parte dei docenti nel progettare compiti di realtà per lo sviluppo delle competenze nell’agire didattico quotidiano. Difficoltà di selezione delle competenze elencate nelle IN NAZ e di raccordo con gli assi culturali già previsti per la certificazione dell’obbligo LE CRITICITA’ VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

15 15 COME certificare? Per assi culturali, secondo il Profilo dello studente,secondo le competenze chiave del Parlamento europeo o secondo le competenze chiave di cittadinanza del 2007? CHI certifica? Il Dirigente Scolastico, il Consiglio di classe o il Presidente della Commissione Esaminatrice?. QUANTI livelli? Tre (base, intermedio, avanzato) o quattro (aggiungendo il livello non raggiunto)? I PUNTI CRUCIALI VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

16 16 La condivisione, sia pure a livello territoriale, di modelli di certificazione, oltre a consentire di disporre di un unico strumento valutativo nelle more dell’emanazione del modello ministeriale, consente ai professionisti della scuola una riflessione sull’opportunità della didattica laboratoriale che privilegia il lavoro cooperativo, il tutoraggio, l’apprendimento tra pari, la ricerca- azione, il problem-solving, i compiti di realtà nei quali gli stidenti sono protagonisti attivi. PROSPETTIVE FUTURE VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

17 17 L’esperienza formativa condivisa dalla rete di scuole CISA e dal Gruppo di Lavoro Territoriale della Provincia BT rafforza inoltre il senso di appartenenza al territorio e l’impatto nell’organizzazione scolastica si rivela positivo, fecondo e duraturo nel tempo, anche in considerazione della pluriennale esperienza di lavoro delle scuole consorziate. IMPATTO SULL’ORGANIZZAZIONE VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE

18 18 GRAZIE PER L’ATTENZIONE! DS Celestina Martinelli – Andria (BT)


Scaricare ppt "1 DS Martinelli Celestina USR PUGLIA VERSO LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE RETE DI SCUOLE CISA Comunità Istituzioni Scolastiche Andriesi Abano Terme,"

Presentazioni simili


Annunci Google