La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

8° Lunedìgitale 16 Marzo 2015 Finanza Agevolata ed Europrogettazione Martina Stabile.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "8° Lunedìgitale 16 Marzo 2015 Finanza Agevolata ed Europrogettazione Martina Stabile."— Transcript della presentazione:

1 8° Lunedìgitale 16 Marzo 2015 Finanza Agevolata ed Europrogettazione Martina Stabile

2 Mi Presento Martina Stabile, 30 anni Laureata in Scienze Politiche e internazionali e iscritta alla lista esperti in materia comunitaria e internazionale della Regione FVG Consulente freelance per enti profit e no profit Responsabile dello Sportello Finanziamenti del Comune di San Giorgio di Nogaro Componente di 2020 Progettista culturale ed Europrogettista

3 Ma che cos’è un EUROPROGETTISTA? L’EUROPROGETTISTA è un professionista polivalente di alto profilo e di ampie competenze che opera in un contesto internazionale, la cui funzione è progettare e gestire iniziative finanziabili con i Fondi Europei. (tratto da Ora immagino le Vostre domande… Quali sono le iniziative finanziabili? Quali sono i Fondi Europei che finanziano? Come funziona il finanziamento? Devo tornare questi soldi? …iniziamo a rispondere…

4 ALCUNI RIFERIMENTI POLITICA DI COESIONE ECONOMICA, SOCIALE E TERRITORIALE (promozione dello sviluppo armonioso dell’insieme dell’Unione, riducendo il divario nei livelli di sviluppo) STRATEGIA EUROPA 2020 (3 obiettivi: Crescita intelligente; Crescita sostenibile e Crescita inclusiva) Unione Europea: 28 paesi membri, 6 paesi candidati e 2 potenziali candidati.

5

6 Il mondo dei finanziamenti EUROPEI Per Finanziamenti intendiamo le opportunità offerte dall’Unione Europea per cofinanziare progetti, attività o investimenti In generale: I fondi europei si dividono tra Fondi Diretti e Fondi Indiretti Le opportunità si dividono tra Contributi a fondo perduto, finanziamenti a tassi agevolato e controgaranzie

7 I fondi Diretti Sono le opportunità direttamente gestite dalla Commissione Europea attraverso le proprie Agenzie coadiuvate dai Punti di Contatto nazionale Sono finanziamenti erogati direttamente sulla base di programmi di finanziamento 'tematici' a beneficiari appartenenti a diverse categorie (università, imprese, associazioni, enti pubblici).

8 Quali sono? Istruzione, formazione e occupazione (Erasmus+) Cultura, creatività e audiovisivo (Europa Creativa) Ricerca Sviluppo e Innovazione (Horizon 2020) Competitività delle PMI (Cosme) Partecipazione civica e memoria europea (Europa per i cittadini) Ambiente (Life ) Sanità (Salute per la crescita )

9 I fondi indiretti Sono i fondi che l’Unione stanzia ai paesi membri che li gestisce attraverso dei Programmi Operativi (PO). Questi si strutturano in PON (programmi operativi nazionali) gestiti dai Ministeri e POR(Programmi Operativi Regionali) gestiti dalle regioni con il supporto delle Province e delle Cciaa. Vengono integrati da risorse nazionali e regionali allo scopo di attuare il principio di coesione economica e sociale all’interno dei paesi membri della Comunità. Le autorità nazionali, regionali o locali svolgono una funzione di mediazione rispetto alla Commissione europea e quindi programmano direttamente gli interventi, emanano i bandi e gestiscono le risorse comunitarie

10 La regione Friuli Venezia Giulia è pertanto titolare e gestore di un comparto di questi fondi. Quali Sono? Tipologia di fondi strutturali (FONDI SIE) : -FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) rivolto alla competitività delle PMI, ambiente, innovazione, ricerca & Sviluppo, turismo - FSE (Fondo Sociale Europeo) Formazione e Sociale - FEASR (Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale) -FEAMP (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) -(Fondo di coesione)

11 Inoltre… Oltre ai fondi DIRETTI e INDIRETTI esistono anche i Fondi di COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA Infatti le sfide affrontate dagli Stati membri e dalle regioni prescindono con sempre maggior frequenza dalle frontiere nazionali/regionali e richiedono l'adozione di azioni comuni di cooperazione a un livello territoriale appropriato.

12 LE TRE DIMENSIONI DELLA COOPERAZIONE TERRITORIALE EUROPEA TRANSFRONTALIERA fra regioni limitrofe, che mira a promuovere lo sviluppo regionale integrato fra regioni confinanti aventi frontiere marittime e terrestri in due o più Stati membri TRANSNAZIONALE su territori transnazionali più estesi, che coinvolge partner nazionali, regionali e locali INTERREGIONALE che coinvolge tutti i 28 Stati membri dell’Unione Europea e mira a rafforzare l'efficacia della politica di coesione, promuovendo lo scambio di esperienze, l’individuazione e la diffusione di buone prassi.

13 Quali sono? ITALIA 8 programmi di cooperazione transfrontaliera (Italia-Francia marittimo, Italia-Francia Alcotra, Italia-Svizzera, Italia- Austria, Italia-Slovenia, Italia-Croazia, Grecia-Italia, Italia-Malta) 4 programmi di cooperazione transnazionale: Central Europe, Med, Alpine Space, Adriatic-Ionian 4 programmi di cooperazione interregionale: Urbact III, Interreg Europe, Interact, Espon 3 programmi di cooperazione transfrontaliera esterna co-finanziati da FESR e IPA (Italia-AlbaniaMontenegro) e da FESR e ENI (Italia-Tunisia e Mediterranean Sea Basin) FRIULI VENEZIA GIULIA 3 programmi di cooperazione transfrontaliera: Italia-Austria, Italia- Slovenia, Italia-Croazia 4 programmi di cooperazione transnazionale: Central Europe, Med, Alpine Space, Adriatic-Ionian 4 programmi di cooperazione interregionale: Urbact III, Interreg Europe, Interact, Espon

14 Come Funzionano questi Fondi? I fondi diretti e indiretti sono normalmente Contributi a Fondo Perduto, con co-finanziamento obbligatorio. Alcuni fondi e alcune tipologie di bandi offrono invece la possibilità di finanziare investimenti e attività con finanziamenti a tassi agevolati Quali sono le differenze?

15 Fondo perduto VS Finanziamenti agevolati FONDO PERDUTO Per Contributi a fondo perduto (o in conto capitale) si intendono interventi finanziari caratterizzati dall'erogazione di un capitale del quale non si richiederà la restituzione. Tale contributo può avere misura variabile e coprire in parte o in tutto le spese affrontate dal beneficiario FINANZIAMENTI AGEVOLATI Per Finanziamenti agevolati si intendono invece dei prestiti caratterizzati da un tasso piuttosto basso. Normalmente coprono il 100% delle spese ammissibili e vanno restituiti nell’arco di 8 anni

16 Altre forme di contributo: Crediti di imposta quando il contributo non si materializza con un bonifico a favore del beneficiario, ma per l'appunto attraverso un credito da "spendere" in sede fiscale e contributi Contributi in conto canoni, dove il finanziamento è sostituito da un contratto di locazione strumentale o immobiliare (leasing) Servizi di assistenza e di formazione, soprattutto a favore di neo imprenditori. Ad esempio nei c.d. incubatori d'impresa, dove alla concessione di uno spazio fisico e di utenze gratuiti o semi gratuiti, spesso si accompagna un servizio di tutoraggio Concessione di garanzia: E’ una forma particolare di agevolazione, che consiste nel mettere a carico dello Stato, o di un altro organismo, gli oneri relativi alle garanzie che il soggetto deve presentare per ottenere un finanziamento dal sistema creditizio ordinario. L’agevolazione può essere fondamentalmente di due tipi: – riduzione degli oneri – può fornire direttamente la garanzia stessa all’intermediario

17 Accessibilità agli strumenti agevolativi Ci sono strumenti che funzionano "a sportello", vale a dire quelli per i quali è sempre possibile presentare la domanda (fino all'esaurimento delle risorse stanziate) Quelli «a Scadenza» che prevedono precise date per l'inizio e la fine dell'accoglimento delle domande Click day: le domande possono essere inviate per un solo giorno

18 La diversa Graduatoria Strumenti automatici Di norma vale per i bandi a Sportello Tutti i soggetti in possesso dei requisiti previsti dalla normativa avranno la certezza di accedere all'agevolazione prevista. agevolazioni subordinate a procedura valutativa L'assegnazione di un punteggio alla singola domanda (o comunque un giudizio di accesso o meno all'agevolazione) sulla base di una griglia di criteri variamente determinati.

19 Il CO-FINANZIAMENTO In ogni bando viene specificata la percentuale massima di cofinanziamento europeo, che può variare, di solito, da un minimo del 20% ad un massimo del 90%. La restante parte resta in capo ai partner progettuali e può essere: IN CASH: Soldi contanti che vanno spesi effettivamente (con pezza d’appoggio) IN KIND: Risorse a costo zero che posso “quantificare” oggettivamente VALORIZZATO: Contributo sotto forma di beni messi a disposizione da terzi soggetti

20 CHI SONO I BENEFICIARI DI QUESTI FONDI? Ogni bando e ogni canale di finanziamento indica sia la tipologia di beneficiari ammissibili, sia le attività finanziabili che le spese rendicontabili In generale: Piccole imprese Possono ottenere finanziamenti mediante sovvenzioni, prestiti e garanzie. Le sovvenzioni forniscono un sostegno diretto, mentre gli altri finanziamenti sono disponibili attraverso programmi gestiti a livello nazionale. Organizzazioni non governative e della società civile Possono ottenere finanziamenti, a condizione che operino nei settori di attività dell'UE senza fini di lucro.

21 Giovani: Istruzione e formazione - opportunità di studio con il programma Erasmus+, Gioventù - cofinanziamento di progetti per incoraggiare la partecipazione dei cittadini, il volontariato e un clima più multiculturale. Ricercatori: Fra il 2014 e il 2020 l'UE fornirà finanziamenti per quasi 80 miliardi di euro a favore della ricerca, principalmente attraverso il programma faro di ricerca Orizzonte Generalmente i fondi sono erogati sotto forma di sovvenzioni per cofinanziare molti tipi diversi di progetti di ricerca. Giovani Imprenditori: Erasmus per imprenditori che hanno avviato la loro attività da non più di 3 anni o le persone intenzionate ad avviare una impresa. Lo scopo di aiutare giovani imprenditori ad acquisire le competenze necessarie per gestire una PMI, offrendo loro la possibilità di trascorrere un periodo, fino a sei mesi, in un altro paese europeo presso un imprenditore già affermato e contribuendo così allo sviluppo di reti, relazioni e scambi.

22 Agricoltori e imprese rurali: Il sostegno finanziario dell’UE aiuta a formare gli agricoltori in nuove tecniche e ad ammodernare o riorganizzare le loro aziende e, più in generale, è utilizzato per migliorare il tenore di vita nelle aree rurali creando posti di lavoro e fornendo servizi di base. Giovani agricoltori possono beneficiare di sostegno specifico per avviare un'impresa e di un sostegno più elevato per gli investimenti effettuati nelle loro imprese. Alcuni bandi richiedono l’iscrizione a specifici registri (es. Registro start up innovative o associazioni di promozione sociale), altri invece sono aperti solo ad alcune tipologie di imprese (micro imprese, PMI…) e/o associazioni, altri ancora possono finanziare solo enti pubblici o organizzazioni no profit,…

23 Che OBIETTIVI devo avere nel progettare un idea finanziabile? Sicuramente devo tenere in considerazione gli obiettivi generali e specifici indicati dal bando su cui voglio «lavorare» Ma come abbiamo precedentemente detto i macrobiettivi generali che dobbiamo sempre tenere presenti nella nostra progettazione sono quelli dell’AGENDA 2020

24 Obiettivi SMART Specific Measurable Acceptable Realistic Time-bound

25 Fondamentale: scegli bene i tuoi Partner Perché da solo il tuo ente non sarà mai in grado di proporre / promuovere idee complesse su nessuna tematica Perché sono spesso indicati come requisiti e/o valutati tra i criteri di acquisizione punteggi Perché in alcuni bandi viene richiesto il Curricula dei tuoi partners e anche del vostro partenariato L’UE ragiona per economia di scala. Questo significa che preferisce finanziare 1 progetto da 5 mln di euro e 30 partner, piuttosto che 15 progetti da euro e 2 partner ciascuno.

26 Sono VINCENTI i partenariati “variegati” PPP (Partenariato Pubblico-Privato) Mix di grandi e piccoli Paesi UE “storici” + Paesi Nuove Adesioni Partenariato Nord-Sud, Sud-Nord e Sud-Sud Varietà geografica/socio-culturale (= e ≠) Servizi già attivi e/o devices disponibili

27 Mentre scrivi il tuo progetto tieni a mente: Cofinanziamento: il contributo europeo è sempre un cofinanziamento, che si aggiunge alla partecipazione finanziaria dei partner del progetto. In ogni bando viene specificata la percentuale massima di cofinanziamento europeo. Ricorda che la parte mancante resta in capo a te o ai tuoi partner: costruisci il tuo budget considerando il cofinanziamento necessario!!!! Transnazionalità: ogni progetto deve essere sostenuto da un partenariato formato da operatori (pubblici, privati, del Terzo Settore) provenienti da diversi Stati. Il numero e le caratteristiche dei partner vengono specificati nei singoli bandi di gara.

28 Mentre scrivi il tuo progetto tieni a mente: Trasferibilità: la Commissione europea finanzia progetti il cui risultato finale può essere trasferito ad altre realtà europee, al fine di affrontare e risolvere problemi comuni ai diversi Stati membri. Pertanto i progetti devono avere un respiro europeo e non devono essere concepiti ed elaborati solo su scala locale. Carattere innovativo: il progetto deve presentare aspetti innovativi relativamente al problema affrontato, o alla soluzione/tecnologia che si intende sperimentare, o alla metodologia/strategia adottata, o all’area geografica coinvolta, o alla partnership, o ai destinatari dell’intervento. Da notare che nella programmazione si è aggiunto un focus sulla diffusione/capitalizzazione dei risultati dei vecchi progetti.

29 Mentre scrivi il tuo progetto tieni a mente: Partenariato: Non lanciare una ricerca partner senza essere sicuro del commitment della tua organizzazione. Non fare partenariati solo tra amici e/o solo con sconosciuti sconosciuti. Non coinvolgere solo grandi nomi. Non coinvolgere partner che non definiscono chiaramente il loro interesse e possibile contributo sul progetto. I partner vanno scelti prima di scrivere il progetto e coltivati come le amicizie: sono un valore aggiunto del tuo ente o della tua azienda.

30 Credo di aver messo troppa carne sul fuoco…. E se facessimo qualche esempio?

31 IMPRESE già AVVIATE #Inail #Sicurezza Il bando è rivolto alle imprese interessate a realizzare: -progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro; -progetti di responsabilità sociale e per l'adozione di nuovi modelli organizzativi. Gli incentivi in conto capitale sono pari al 65% delle spese ammissibili, minimo di 5mila€ e un massimo di 130mila€. I progetti devono essere presentati in modalità telematica a partire dal 3 marzo 2015 ed entro le ore del 7 maggio Seguirà poi la pubblicazione del click day, per l'inoltro della domanda definitiva da parte delle aziende ammissibili.

32 Associazioni e/o enti pubblici ‪‪ #‎EU ‬ ‪ #‎Sociale ‬ ‪ #‎Giustizia ‬ il 3 giugno 2015 alle ore 12 scade il termine per presentare le candidature per il bando "Azioni di sostegno ai progetti transnazionali per prevenire, informare e combattere la violenza di pratiche lesive sulle donne sui giovani e bambini” per Enti pubblici e privati. La priorità del bando è cofinanziare progetti transnazionali volti a combattere e prevenire la violenza di pratiche lesive, come la mutilazione genitale femminile, violenze sessuali, matrimoni precoci o forzati, e i cosiddetti delitti d'onore, commessi contro le donne, contro i giovani ed i bambini.‪ #‎EU ‬ ‪ #‎Sociale ‬ ‪ #‎Giustizia ‬

33 Enti Pubblici ‪ #‎Horizon2020 ‬ ‪ #‎SmartCities ‬ ‪ #‎Bando ‬ Il 5 maggio 2015 scade il termine per la presentazione delle proposte per il bando "Smart Cities and Communities” del Programma Horizon Lo scopo del bando è identificare, sviluppare e distribuire soluzioni replicabili, equilibrate ed integrate nei settori dell'energia, dei trasporti e delle ICT attraverso partenariati tra comuni e imprese. I beneficiari del presente bando sono enti pubblici e privati, imprese, centri di ricerca, università. Il finanziamento copre il 100% dei costi per gli enti no profit e il 70% per tutti gli altri.‪ #‎Horizon2020 ‬ ‪ #‎SmartCities ‬ ‪ #‎Bando ‬

34 A volte anche i privati possono partecipare…. #FVG ‪ #‎Ristrutturazione ‬ ‪ #‎Immobili ‬ ‪ #‎Privati ‬ ‪ #‎Ristrutturazione ‬ ‪ #‎Immobili ‬ ‪ #‎Privati ‬ Persone fisiche o a soggetti privati diversi (imprese, società di capitali, società di persone, associazioni, onlus…), titolari del diritto di proprietà, anche pro quota, sull’immobile, o che posseggano, ad altro titolo, l’immobile in stato di abbandono o inutilizzo. Sono finanziabili interventi di: - ristrutturazione edilizia - manutenzione straordinaria - restauro e risanamento conservativo volti al recupero, riqualificazione e riuso del patrimonio immobiliare privato. Contributo del 50%, non superiore ai €.

35 Nuove Imprese…. Bando regionale per l’#ImprenditoriaFemminile Contributi fino al 50% per nuove PMI costituite per almeno il 50% da donne (di qualsiasi età) e iscritte da meno di 36 mesi al registro delle imprese. La parte non coperta dal finanziamento ammessa a cumulo. Ammesse anche le spese sostenute prima di presentare la domanda. Spese ammissibili: impianti, attrezzature, automezzi, pubblicità, spese di costituzione (notaio, business plan), ristrutturazione locali, ecc. Spesa minima € massima €.

36 Nuove imprese Bando regionale per l’#ImprenditoriaGiovanile Contributi fino al 50% per nuove PMI costituite per almeno il 50% da giovani sotto i 35 anni e iscritte da meno di 36 mesi al registro delle imprese. La parte non coperta dal finanziamento ammessa a cumulo. Ammesse anche le spese sostenute prima di presentare la domanda. Spese ammissibili: impianti, attrezzature, automezzi, pubblicità, spese di costituzione (notaio, business plan), ristrutturazione locali, ecc. Spesa minima € ( € se 3 soci), massima € ( € se 3 soci).

37 Start UP INNOVATIVE Prima una domanda: Che cos’è una Start Up innovativa? Con il termine “start-up innovativa”, si definisce la società di capitali, di diritto italiano ovvero la società europea residente in Italia, le cui azioni o quote rappresentative del capitale sociale non sono quotate che ha quale oggetto sociale esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Nata da non più di 48 mesi, che non ha distribuito utili, il valore della produzione annua della società, a partire dal secondo anno, non deve essere superiore a 5 milioni di euro.

38 E ancora…. Deve rispettare almeno 1 di questi requisiti: 1. le spese in ricerca e sviluppo sostenute dalla società debbono essere uguali o superiori al 15% del maggiore valore fra costo e valore totale della produzione 2. impiegare personale altamente qualificato per almeno un terzo della propria forza lavoro ovvero in percentuale uguale o superiore a due terzi della forza lavoro complessiva di personale in possesso di laurea magistrale ai sensi dell'art. 4 del d.m. n. 270/ essere titolare o depositaria o licenziataria di almeno una privativa industriale relativa ad una invenzione industriale, biotecnologica, a una topografia di prodotto a semiconduttori o a una varietà vegetale ovvero sia titolare dei diritti relativi ad un programma per elaboratore originario registrato presso il Registro pubblico speciale per i programmi per elaboratore, purché tali privative siano direttamente afferenti all'oggetto sociale e all'attività di impresa.

39 Le start Up innovative e …. Bando Smart & Start #‎Smart ‬ &Start ‪ #‎Mise ‬ ‪ #‎StartUp ‬ ‪ #‎Innovative ‬ ‪ #‎TerritorioNazionale ‬ Per start-up innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese e costituita da non più di 4 anni. Anche per persone fisiche che vogliono avviare una start-up innovativa. Finanziamento a tasso zero da restituire in 10 anni, a copertura fino al 70% dell’investimento totale, 80% se donne o giovani, o almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all'estero e sceglie di rientrare in Italia. Spese ammissibili: minimo di 100mila euro a un massimo di 1,5 milioni. Apertura 16 febbraio 2015 #‎Smart ‬ ‪ #‎Mise ‬ ‪ #‎StartUp ‬ ‪ #‎Innovative ‬ ‪ #‎TerritorioNazionale ‬

40 Ma anche concorsi… #‎StartUp ‬ per ‪ #‎ProgettiDiInnovazione ‬ capaci di sfruttare le ‪ #‎nuoveTecnologie ‬ per rispondere al meglio ai bisogni sociali attuali e emergenti, per l’inclusione sociale e il miglioramento della qualità della vita (settori salute e benessere, cultura e istruzione, agricoltura e ambiente). Iniziativa Think for Sociale di Fondazione Vodafone Italia. Fino a euro per un massimo di 10 imprese dopo la partecipazione ad un programma di accelerazione per il passaggio dall’idea all’impresa. Scadenza 30 aprile 2015 #‎StartUp ‬ ‪ #‎ProgettiDiInnovazione ‬ ‪ #‎nuoveTecnologie ‬

41 ….concludendo… Tutto è finanziabile…. basta avere ben chiaro il nostro progetto e i nostri obiettivi e affidarci ad un esperto che sia in grado di trovare il giusto bando per finanziare la nostra idea. Ma Ricordate: prima si sceglie l’argomento in base ai propri obiettivi e alla proprie attività, poi si crea il partenariato, in seguito si scrive il progetto e infine si cerca il bando!!!!!!

42 I miei contatti Stabile Martina ConsulenteLinkedin https://www.linkedin.com/in/stabileconsulente https://www.linkedin.com/in/stabileconsulente

43 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "8° Lunedìgitale 16 Marzo 2015 Finanza Agevolata ed Europrogettazione Martina Stabile."

Presentazioni simili


Annunci Google