La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA RELIGIONE TRA LIBERTA’ E INTOLLERANZA Attività di approfondimento storico a conclusione dell’unità didattica sulle guerre di religione tra 1500 – 1600.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA RELIGIONE TRA LIBERTA’ E INTOLLERANZA Attività di approfondimento storico a conclusione dell’unità didattica sulle guerre di religione tra 1500 – 1600."— Transcript della presentazione:

1 LA RELIGIONE TRA LIBERTA’ E INTOLLERANZA Attività di approfondimento storico a conclusione dell’unità didattica sulle guerre di religione tra 1500 – 1600 Classe seconda I ANNO SCOLASTICO Fonte: “Chiedi alla storia” vol. 2 (pag ) Ed. Mondadori Pearson

2 Ogni volta che una nuova religione si é imposta al mondo,ha dovuto lottare prima con f ff forti resistenze e l’intolleranza dei governanti.

3 Solo in pochissime civiltà e in periodi relativamente brevi la libertà religiosa è stata considerata un valore da rispettare.

4 Nell’antica Roma lo contrastarono, anche con pesanti persecuzioni instrumentum regni, Nell’antica Roma, generalmente tollerante con tutte le religioni purché non intaccassero l’autorità dello stato - quando gli imperatori si videro minacciati dal diffondersi del cristianesimo, lo contrastarono, anche con pesanti persecuzioni - poi invece preferirono usarlo come instrumentum regni, ovvero come strumento di potere per tenere sotto controllo la situazione.

5 Paradossalmente, poco tempo dopo la sua legittimazione, f ff fu proprio il cristianesimo a non accettare confessioni alternative, come ad esempio alcune interpretazioni della stessa religione cristiana (l’arianesimo o il manicheismo), che vennero c cc condannate come eresie e represse con durezza.

6 Poi, in Occidente raggiunse una certa stabilità religiosa perché la chiesa cattolica regnò incontrastato per circa un millennio.

7 Questa situazione durò fino a quando non si manifestò la protesta di Lutero: era il 1517 e per quasi due secoli l’Europa fu dilaniata dalle guerre di religione

8

9 Solo verso la fine del Seicento si raggiunse una sorta di consapevolezza superiore in nome di una vera tolleranza.

10 Fu il filosofo inglese John Locke ( ) a scrivere una Lettera sulla tolleranza, in cui sosteneva che “tutti hanno il diritto di professare la fede che credono, rispettando però le leggi dello stato”. Egli individuò il nocciolo del problema : la chiesa non deve farsi stato e nemmeno deve condizionare lo stato.

11 Da allora, nei paesi europei e più in generale in Occidente, si è affermato il principio della libertà religiosa, spesso garantito nelle costituzioni dei diversi paesi. Da allora, nei paesi europei e più in generale in Occidente, si è affermato il principio della libertà religiosa, spesso garantito nelle costituzioni dei diversi paesi.

12 La libertà religiosa viene di solito garantita nelle costituzioni dei diversi paesi.

13 Cosa dice la costituzione italiana? La Costituzione italiana ha fatto proprio questo principio e ha anche affermato decisamente il valore della libertà religiosa

14 Art. 3

15 Art. 8

16 Art. 19

17 E' così in tutto il mondo?

18 Esempi di tolleranza nel passato e nel presente (pag 139) Istanbul… Gerusalemme.. Baghdad..


Scaricare ppt "LA RELIGIONE TRA LIBERTA’ E INTOLLERANZA Attività di approfondimento storico a conclusione dell’unità didattica sulle guerre di religione tra 1500 – 1600."

Presentazioni simili


Annunci Google