La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lo sviluppo economico La percentuale degli abitanti nelle campagne, sia quelle degli occupanti in agricoltura sono in progressiva riproduzione.invece.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lo sviluppo economico La percentuale degli abitanti nelle campagne, sia quelle degli occupanti in agricoltura sono in progressiva riproduzione.invece."— Transcript della presentazione:

1

2 Lo sviluppo economico La percentuale degli abitanti nelle campagne, sia quelle degli occupanti in agricoltura sono in progressiva riproduzione.invece la produzione agricola mondiale aumenta al ritmo di circa 2,5% all’anno.

3 MECCANIZZAZI0NE Macchinari e fertilizzanti fanno aumentare la produzione e riducono la necessità di mano d’opera

4 Mentre nei paesi sviluppati gli addetti all agricoltura raggiungono una percentuale inferiore al 5% degli occupati, in Asia e in africa in media circa il 40% degli occupati è impiegato nell’ agricoltura.

5 AGRICOLTRURA DI SUSSISTENZA POSSIAMO DISTINGUERE DUE TIPI DI AGRICOLTURA: -l’agricoltura di sussistenza,(consumo locale),caratteristica delle regioni più povere (africa asia);viene praticata tradizionalmente e i rendimenti dipendono dalla società o dalle eccessive piogge

6 Le piantagioni,di proprietà per la maggior parte di compagnie multi nazionali,si spingono nell elevata tecnologia:fertilizz anti macchine agricole,che danno rendimenti alti.

7 L’ agricoltura di piantagione, è di tipo commerciale, viene praticata nei paesi9 del sud del mondo. Nell agricoltura di piantagione si coltiva un solo prodotto (mono coltura).

8 Suscita presente preoccupazione -La nocività dell’uso di sostanze chimiche suscita crescente preoccupazione sulla salita dei produttori e dei consumatori.

9 I maggiori produttori agricoli del mondo -Cina, Stati Uniti, Russia, Brasile, India.

10 Le monuculture Questo tipo di piantagioni offre un alta produttività,ma è potenzialmente piu vulnerabile ad insetti nocivi,malattie e mutamenti del clima.inoltre le monoculture danneggiano gli ecosistemi e l’economia locale

11 Aree coltivate Si calcola che circa l 11% sia coltivabile infatti in alcune aree piu del 20% e coltivata.

12 CANNA DA ZUCCHERO:ORIGINARIA DELL INDIA,E COLTIVTA NELLA FASCIA TROPICALE BANANA:ORIGINARIA DELL AFRICA TROPICALE. é COLTIVATA IN BRASILE INDIA COSTARICA ED ECUADOR CACAO:COLTIVATO DAI MAIA. GLI EUROPEI NE STESERO LA COLTIVAZIONE IN AREEDELL AFRICA E NEL SUD EST ASIATICO TE:ORIGINARIA DELLA CINA COLTIVATA ANCHE NELL ASIA MERIDIONALE ORIENTALE RISO:ORIGINE ASIATICA,E ALLA BASE DELL ALIMENTAZIONE DI CIRCA META DELLA POPOLAZIONE MONDIALE

13 ANANAS:HA ORIGINE TROPICALE IL SUO NOME DERIVA DAGLI INDIOS DEL BRASILE CHE3 LO CHIAMAVANO NANAX Mais : Centro America introdotto in spagna dopo il viaggio di colombo e diffuso0 poi in tutto il mondo GRANO:ORIGINE ASIATICA CERALE PIU DIFFUSO AL MONDO.PRODUTTORI MONDIALI CINA INDIA STATI UNITI. CAFFE:ORIGINARI A DELL ETIOPIA. IL MAGGIO PRODUTTORE DEL MONDO E IL BRASILE Cotone : ha origine subtropicale è stata di grande importanza nello sviluppo dell industria TESSILE E DELLA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

14

15 Da sempre l'uomo coltiva e modifica le piante al fine di renderle sempre più adatte alle nuove esigenze. Con l'avvento delle biotecnologie questa possibilità si è enormemente ampliata e notevoli potranno essere i benefici per tutta l'umanità. Tramite il metodo del DNA ricombinante si potranno avere risparmi di tempo, terra e lavoro, consentendo ad esempio di studiare, attraverso cellule vegetali in laboratorio, ciò che fino a pochi anni fa era possibile osservare solo su colture dì centinaia di ettari coltivando in poche capsule apposite delle cellule equivalenti a milioni di piante. Con le biotecnologie si possono ottenere miglioramenti riguardo a: - rispettare l'ambiente e l'uso delle risorse disponibili; - tollerare le avversità (parassiti, eccessi termici, carenza idrica); - aumentare le richieste qualitative e quantitative


Scaricare ppt "Lo sviluppo economico La percentuale degli abitanti nelle campagne, sia quelle degli occupanti in agricoltura sono in progressiva riproduzione.invece."

Presentazioni simili


Annunci Google