La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M0 FORMAZIONE PARTICOLARE DEI PREPOSTI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M0 FORMAZIONE PARTICOLARE DEI PREPOSTI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M0 FORMAZIONE PARTICOLARE DEI PREPOSTI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO STATO-REGIONI 21/12/2011

2 D.Lgs. 81/08, art. 37, comma 7 - Accordo Stato-Regioni, punto 5 La formazione del preposto, così come definito dall’art. 2 comma 1, lettera e) del D.Lgs. 81/08, deve comprendere quella per i lavoratori, così come prevista, e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro Cosa dice la norma LA FORMAZIONE DEL PREPOSTO Va somministrata in azienda (durante l’orario di lavoro) A cura del datore di lavoro: il DdL deve preoccuparsi di erogarla, eventualmente ma non necessariamente di persona L’obbligo è già vigente (dal 15/05/2008) SiRVeSS

3 Ordine scolasticoTipolog. lavoratore Form. generale Form. specifica Tot.Preposto Aggiorn. quinquenn. NO laboratori Nidi e InfanziaEducatori 4812no6 Primarie Insegnanti e educatori, anche di sostegno 4812no6 Laboratori e palestre Secondarie di I° e II° grado e Università Insegnanti esclusivamente d’aula, anche di sostegno 4812no6 Insegnanti teorici e tecnico-pratici (*) Insegnanti di Educazione Fisica 4812no6 Studenti equiparati a lavoratori 4812no/ Scuole di ogni ordine e grado Personale addetto all’assistenza di disabili (**) 4812no6 Personale amministrativo 448no (***)6 Personale tecnico 4812no6 Collaboratori scolastici 4812no (***)6 Dirigenti (****) 16 no6 *) Coloro che insegnano una materia che prevede l’uso del laboratorio o aule attrezzate ai fini dell’apprendimento di competenze tecnico-pratiche **) Se personale dipendente da altro ente applicare quanto previsto nella convenzione ***) 8 ore se figure che, nell’ambito della organizzazione della scuola, svolgano di fatto l’esercizio dei poteri funzionali previsti dal ruolo di preposto (es: collaboratori o amministrativi che organizzano l’attività di altri) ****) DSGA, collaboratore vicario del DS, fiduciario (o referente o responsabile) di plesso o sede, responsabile di laboratorio (nei casi in cui organizzi, con poteri gerarchici e funzionali, le attività del personale di laboratorio)

4 Contenuti della formazione particolare (8 ore) 1.Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità 2.Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione 3.Definizione ed individuazione dei fattori di rischi 4.Incidenti e infortuni mancati 5.Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri 6.Valutazione dei rischi della scuola, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera 7.Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione 8.Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di uso dei mezzi di protezione collettivi ed individuali messi a loro disposizione. SiRVeSS D.Lgs. 81/08, art. 37, comma 7 - Accordo Stato-Regioni, punto 5 LA FORMAZIONE DEL PREPOSTO

5 In - formazione D.Lgs. 81/08: DEFINIZIONI (art. 2) INFORMAZIONE complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi in ambiente di lavoro FORMAZIONE processo educativo attraverso il quale trasferire ai lavoratori e agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale conoscenze e procedure utili all’acquisizione di competenze utili allo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda e alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi ADDESTRAMENTO complesso delle attività dirette a far apprendere ai lavoratori l’uso corretto di attrezzature, macchine, impianti, sostanze, dispositivi, anche di protezione individuale, e le procedure di lavoro SiRVeSS

6 Ud 1 – Concetti generali e relazioni interne al sistema di gestione della sicurezza Ud 2 – Gestione degli incidenti e infortuni mancati e tecniche di comunicazione e sensibilizzazione Ud 3 – Valutazione dei rischi, misure di prevenzione e protezione, vigilanza e controllo Lavoro di gruppo (assieme ai tecnici di laboratorio) Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione e modalità di esercizio della funzione di controllo dell'osservanza da parte degli studenti delle disposizioni di legge e scolastiche in materia di salute e sicurezza Il percorso proposto SiRVeSS

7 LA FORMAZIONE DEI PREPOSTI Pianificazione 2 incontri su argomenti trasversali rivolti a tutti i preposti – UD 1 e 2 (durata di 2 ore ciascuno) 1 incontri su argomenti trasversali rivolti a tutti i preposti – UD 3 Lavoro di gruppo per tipologia di preposti su procedure e aspetti specifici (durata di 4 ore) SiRVeSS


Scaricare ppt "Introduzione SiRVeSS Sistema di Riferimento Veneto per la Sicurezza nelle Scuole M0 FORMAZIONE PARTICOLARE DEI PREPOSTI EX D.Lgs. 81/08 (art. 37) E ACCORDO."

Presentazioni simili


Annunci Google