La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Terra e Mare Compreso il nomos della terra e il nomos del marelo dobbiamo ora applicare alla nostra nazione. Medioevo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Terra e Mare Compreso il nomos della terra e il nomos del marelo dobbiamo ora applicare alla nostra nazione. Medioevo."— Transcript della presentazione:

1 Terra e Mare Compreso il nomos della terra e il nomos del marelo dobbiamo ora applicare alla nostra nazione. Medioevo

2 Bizantini e longobardi L'Italia viene divisa in due già nel 700 d.c. Esarcato e Roma

3 Carlo Magno Anche l'impero di Carlo Magno contribui a formare questa divisione,Perchè si fermo' al limite già tracciato da Longobardi e Bizantini

4 Perchè? Molto probabilmente per rispettare lo stato del Papa o molto più realisticamente perché era troppo lontana dal centro d'Europa.

5 L'italia del 1400 Dopo 600 anni le cose non erano cambiate molto. Non c'era più lo stato carolingio ma l'antica divisione rimaneva con altre sottodivisioni.

6 La politica “marina” Eppure l'Italia con due citta Venezia e Genova aveva creato un suo impero “marino”. Ecco Venezia

7 Ancora “mare” Anche Genova crea un suo dominio marino. In conflitto naturalmente con Venezia.Dominio marino,quindi commerciale non terrestre.

8 L'Italia del 1815 L'italia del 1815 è poco diversa da quella del Due importanti novità. Venezia con il suo impero viene ceduto all'Austria da Napoleone. Genova viene a far parte del regno di Sardegna

9 La conquista In questa carta multiattiva potete vedere le varie fasi dell'unificazione italiana.Tutte fatte in pochissimi anni

10 Garibaldi Ma l'impresa di maggior rilievo fu quella di Giuseppe Garibaldi che da Genova riusci a conquistare tutto il sud d'iTalia

11 Alcune precisazioni Questo risorgimento fu in realtà una conquista da parte di Cavour e del Piemonte dei ricchi, almeno come bilancio statale,regni del sud. Furono tuttavia perse due terre Nizza e Savoia e Garibaldi agi da solo per non turbare gli equilbri internazionali.

12 Mafia,ndrangheta,Camorra I piemontesi non hanno mai brillato per strategia militare ne politica.Si comportarono come conquistatori. La reazione fu la nascita di un contro-stato. Cosa nostra,Ndrangheta,Ca morra, hanno sempre opposto al governo piemontese e italiano una specie di legalità alternativa fondata sul terrore sempre più potente.

13 La prima guerra mondiale La prima guerra mondiale fu, da questo punto di vista, un'inversione di tendenza. Fu una guerra di popolo. Il fatto di trovarsi tutti insieme contro un nemico cementò i popoli cosi' diversi.Nacque il fascismo.

14 L'unità nazionale Mussolini riusci a creare l'unità nazionale.Fu l'unico a combattere efficacemente la mafia.Creò lo stato sociale. Il ventennio fascista durò tuttavia poco. Siamo già all'avvento della seconda guerra mondiale.

15 Si ripresentò l'antica divisione L'italia diventò un campo di battaglia e l'antica divisione si ripresentò. Al nord la Repubblica di Salò al sud il regno d'Italia

16 La struttura divisa Come mai? Una ragione dipende dalla lunghezza della penisola italiana.L'altra ragione è data dalla politica marina e da divisioni antiche(Stato della chiesa,Esarcato).

17 Le regioni rosse Ancora oggi le regioni del centro italia (Toscana,Umbria,Emi lia-Romagna, e Liguria) sono chiamate regioni rosse dividendo cosi' l'Italia.

18 Ma qualcosa sta cambiando Innanzitutto a Berlusconi si deve riconoscere il meritò di aver iniziato per primo con uno slogan sportivo e con una pratica discutibile di aver amalgamato i corpi separati Il suo successore Renzi sta continuando l'opera con l'indubbio vantaggio che proviene da una regione centrale e da un'ideologia centrista.


Scaricare ppt "Terra e Mare Compreso il nomos della terra e il nomos del marelo dobbiamo ora applicare alla nostra nazione. Medioevo."

Presentazioni simili


Annunci Google