La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Formazione e progettazione europea… Firenze, 9 marzo 2015 25-26 marzo 2015 A cura di Francesco Lauria Centro Studi N.le Cisl.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Formazione e progettazione europea… Firenze, 9 marzo 2015 25-26 marzo 2015 A cura di Francesco Lauria Centro Studi N.le Cisl."— Transcript della presentazione:

1 Formazione e progettazione europea… Firenze, 9 marzo marzo 2015 A cura di Francesco Lauria Centro Studi N.le Cisl

2 Scelta e necessità di un lavoro comune

3 L’azione sindacale a livello europeo e globale. Radici, attualità e prospettive maggio settembre 2015 Obiettivo del corso: acquisire le competenze essenziali per: conoscere la storia dell’azione sindacale Cisl nell’orizzonte europeo ed internazionale e nelle organizzazioni sindacali sovrannazionali (Ces, Ituc, Tuac); conoscere ed approfondire il funzionamento e le prospettive delle due principali organizzazioni sindacali cui aderisce la Cisl (Ces, Ituc) ; approfondire i meccanismi, i contenuti e le prospettive del dialogo sociale europeo approfondire gli strumenti rilevanti nel campo della contrattazione transnazionale (Cae, Linee Guida Ocse, Documenti Ilo, International Framework agreements); approfondire le modalità di azione sindacale transnazionale anche in rapporto a campagne ed alleanze con altri soggetti (Organizzazioni non governative, Campagne internazionali, Associazioni dei Consumatori, etc.) Destinatari Operatori e dirigenti sindacali di strutture che si occupano di tematiche internazionali; Responsabili ed operatori Iscos-Cisl e Anolf;

4 Responsabilità sociale: un nuovo campo di azione per le relazioni industriali del futuro febbraio maggio 2016 Confronto sui contenuti tematici della Responsabilità Sociale; Analisi di metodi ed indicatori di misurazione della Responsabilità Sociale; Responsabilità Sociale e presenza del sindacato nelle pmi e nelle catene di fornitura; Responsabilità Sociale e ruolo del sindacato in rapporto ai gruppi multinazionali; Strumenti nella contrattazione collettiva di categoria e di secondo livello; Rapporto e sinergia con le imprese sociali e le associazioni dei consumatori; Diffusione e conoscenza delle buone pratiche aziendali e territoriali; Rapporto con le istituzioni pubbliche per assicurare che la responsabilità sociale indirizzi le politiche pubbliche e l’emanazione di regole relative agli appalti; Visione effettiva del sindacato e degli enti ed associazioni ad esso collegati, come soggetti socialmente responsabili, anche al loro interno. Destinatari Operatori e dirigenti sindacali di strutture che realizzano o intendono avviare strategie sindacali di contrattazione e partecipazione sulla responsabilità sociale dell’impresa a livello aziendale, territoriale, settoriale, nazionale ed europeo; Responsabili ed operatori Iscos-Cisl e Adiconsum;

5 Corso di Formazione Europeo ETUI - CISL - TCO (Svezia) Politiche organizzative e di comunicazione per rafforzare la sindacalizzazione dei lavoratori dipendenti. Lingue di lavoro: inglese, francese, italiano Partners: Etui, TCO Svezia, CISL Italia 6-10 ottobre 2015 Qual è l'ostacolo principale per organizzare i lavoratori con alte qualifiche? Quali le modalità per organizzarne la sindacalizzazione? Quali le difficoltà rispetto al coinvolgimento dei giovani lavoratori dipendenti? Quali le buone pratiche nell'organizzazione e nella comunicazione (interna ed esterna) rispetto alla sindacalizzazione di questi lavoratori? Destinatari del corso Responsabili sindacali che operano nell’ambito della sindacalizzazione dei lavoratori.

6 Seminario Formativo Economia reale, investimento socialmente responsabile e sviluppo locale: una sfida e un’opportunità per i fondi pensione 12, 13 novembre 2015 Destinatari Rappresentanti Cisl, ad ogni livello nei fondi pensione, segretari con delega alla previdenza complementare.

7 Corsi Europei in partenariato con Etui che verranno realizzati nel 2016 Corso Etui Cisl Centro Studi Cisl Firenze La contrattazione collettiva e la dimensione sociale. Il welfare aziendale e il ruolo dei sindacati nella promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Il welfare aziendale e il ruolo dei sindacati nella promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro Corso Etui Cisl Comisiones Obreras (Spagna) Escuela Sindical Munoz Zapico, Madrid La trasformazione in Europa dei servizi pubblici locali. Il ruolo del sindacato

8 Kit metodologico europeo in cooperazione con Etui Kit metodologico formativo europeo da realizzare sul tema: “Il ruolo della formazione sindacale nello sviluppo dei processi di apprendimento nelle piccole e medie imprese.”

9 Progetti Europei Cisl Progetti Europei che coinvolgono la Cisl come co - presentatrice VP/2014/007/0041 ENACTING - Enable cooperation and mutual learning for a fair posting of workers - (Rafforzare la cooperazione e l’apprendimento reciproco per un equo distacco dei lavoratori). Progetto Europeo che coinvolge Cisl (co-applicant), Iscos (co-applicant), Filca Cisl e Fit Cisl (organizzazioni associate). Capofila del progetto: Istituto Tagliacarne. Altri partners significativi: Ministeri del Lavoro Italiano e Rumeno, sindacati tedeschi, belgi e rumeni. Periodo di Attività: Marzo 2015 – Settembre Normativa europea di riferimento: processo di recepimento della Direttiva UE 2014/67 sul rafforzamento delle procedure di controllo sui lavoratori distaccati Progetti Europei che coinvolgono la Cisl come organizzazione associata VS/2014/0361 “SETTING UP A QUALITY FRAMEWORK FOR APPRENTICESHIP AND WORK-BASED LEARNING”. (Realizzare un quadro di contesto di qualita per l’apprendistato e l’apprendimento sui posti di lavoro). Capofila del progetto: CES (Confederazione europea dei sindacati). Periodo di attività: VS/2014/0549 "IMPLEMENTING A EUROPEAN TRADE UNION STRATEGY TO SUPPORT THE DEVELOPMENT OF WORKERS' SKILLS IN MANIFACTURING AND BEYOND". (Rafforzare una strategia sindacale europea per implementare lo sviluppo delle competenze dei lavoratori nell’industria manifatturiera). Capofila del progetto: Tuc (Trade Union Congress). Periodo di attività

10 Corsi Europei realizzati con Etui Il rinnovamento del sindacato per i giovani (Firenze, gennaio 2014) Partneriato Etui Cisl Ogb (Austria) L’approccio sindacale e partecipativo alla Responsabilità Sociale d’Impresa (Firenze, marzo 2014) Partenariato Etui Cisl Citub (Bulgaria) Realizzazione kit formativo europeo sull’austerity (Firenze, marzo 2014) La dimensione territoriale del dialogo sociale e della contrattazione collettiva (Firenze, marzo 2015) Partenariato Etui, Cisl, Solidarnosc

11 Progetti europei conclusi Industrial Relations for a Green Economy (Cisl Capofila) Enfoster - Lavoratori distaccati (Cisl partner) Repartir - Diversity management - (Studium Partner) A4 I - Assistance For Integration - (Cisl Partner) La tutela degli occupati e le forme atipiche di occupazione (Cisl Partner) Progetto Pro FP - Partecipazione dei lavoratori - (Cisl capofila)

12 Qualche (pre)giudizio sui progetti…

13 “Titoli altisonanti e deliziosi” “Atroci linee guida e regolamenti” “Sequenze allucinanti di monitoraggi” “Esperti unici in grado di stabilire una comunicazione con i sacerdoti delle perle di vetro attivi tra Bruxelles e Strasburgo” “In assenza di operai i progettisti dominano finalmente la scena progettando reti, elaborando prototipi, attivando tavoli…” “E poi ci sono i revisori, i certificatori …” (Manghi, 2003)

14 “Progettare” e “proiettare” nascono entrambi dal latino proicere, “gettare avanti”, ma ciò che si “proietta” è un desiderio intenzionato a modificare l’immagine dell’altro e del proprio rapporto con l’altro, mentre ciò che si “progetta” è una domanda che non mira a modificare l’altro, ma il mondo, il senso del mondo, insieme all’altro. (Napoleoni, 1987) “Progettare” e “proiettare” nascono entrambi dal latino proicere, “gettare avanti”, ma ciò che si “proietta” è un desiderio intenzionato a modificare l’immagine dell’altro e del proprio rapporto con l’altro, mentre ciò che si “progetta” è una domanda che non mira a modificare l’altro, ma il mondo, il senso del mondo, insieme all’altro. (Napoleoni, 1987)

15 La Cisl, a partire dal 2013 ha rafforzato la propria presenza diretta nella progettazione europea. Gli ultimi progetti vinti riguardano il rapporto tra ambiente e lavoro e il distacco di manodopera. Non si è mai interrotta la progettazione relativa al tema della partecipazione dei lavoratori.

16 vi Anche in vista delle nuove regole è necessario un coordinamento, non una centralizzazione. Tale coordinamento può svilupparsi in tutte le attività connesse alla progettazione europea. Anche in vista delle nuove regole è necessario un coordinamento, non una centralizzazione. Tale coordinamento può svilupparsi in tutte le attività connesse alla progettazione europea. Avvio Pianificazione (Bandi) Realizzazione (Selezione partenariato) Monitoraggio, Controllo, Disseminazione

17 Alcune tappe…

18 Verso una comunità di pratiche?

19 Ci proviamo??? La comunità di pratica è costituita da persone che operano in un medesimo contesto (anche allargato o virtuale) e che intrattengono relazioni aventi un qualche spessore cognitivo e sociale. impegni reciproci scopo comune repertorio condiviso sviluppo di conoscenze condivise

20 La Cisl ed i progetti europei Bandi, modalità progettuali e scambio di buone prassi

21 Finalità del seminario del marzo 2015 Coinvolgere tutte le strutture Cisl nel processo di finanziamento europeo Dare indicazioni operative su come accedere ai finanziamenti europei e presentare i nuovi piani e le linee di bilancio per il 2015 Promuovere la collaborazione e la conoscenza relative ai progetti europei all’interno della Cisl e lo scambio di buone prassi Sostenere le partnership transnazionali e incoraggiare le reti interne al sistema Cisl

22 Relazioni e dibattiti Laboratoriodidattico Analisi bandi europei Progetti e iniziative Scambio di esperienze OBIETTIVO Fare rete Pensare e agire europeo: Innovazione - sostenibilità- transnazionalità

23 Finalita’ progettuali Agire simultaneamente a)sul rafforzamento del dialogo sociale; b) competenze sindacali c) competenze trasversali e professionalizzanti dei lavoratori d) conoscenze e consapevolezze dei consumatori e dei cittadini in diverse tematiche

24 Partenariati I partenariati di attuazione a)per competenze sinergiche b) per risultare pertinenti alle finalità progettuali c) rappresentativi nei territori di riferimento


Scaricare ppt "Formazione e progettazione europea… Firenze, 9 marzo 2015 25-26 marzo 2015 A cura di Francesco Lauria Centro Studi N.le Cisl."

Presentazioni simili


Annunci Google