La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La Nuova Convenzione Quadro per lo svolgimento del tirocinio durante gli studi universitari Marisa Eramo Funzionario CNDCEC.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La Nuova Convenzione Quadro per lo svolgimento del tirocinio durante gli studi universitari Marisa Eramo Funzionario CNDCEC."— Transcript della presentazione:

1 La Nuova Convenzione Quadro per lo svolgimento del tirocinio durante gli studi universitari Marisa Eramo Funzionario CNDCEC

2 La Nuova Convenzione Quadro – Le novità Ai sensi dell’art. 6, comma 4, DPR 7 agosto 2012, n. 137, nel mese di ottobre 2014 è stata sottoscritta la nuova convenzione quadro fra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Giustizia ed il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Con la riduzione del tirocinio da 36 a 18 mesi sono stati riformulati i termini delle convenzioni universitarie che consentono di svolgere solo 6 mesi di tirocinio durante l’ultimo anno del corso di laurea triennale e magistrale (differenze fra art. 9, DL 1/2012 e art. 6, DPR 137/2012) è stato esteso il beneficio dell’inizio del tirocinio nel corso degli studi anche agli aspiranti esperti contabili per i quali sarà possibile svolgere 6 mesi di tirocinio per l’accesso alla sezione B dell’albo nel corso dell’ultimo anno del percorso di laurea.

3 Obiettivi della Convenzione La convenzione permetterà di svolgere un tirocinio semestrale nel corso dell’ultimo anno del percorso di laurea triennale o magistrale, avere l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla Sez. A o B dell’Albo. percorsi formativi espressamente finalizzati all’accesso della professione di dottore commercialista e di esperto contabile.

4 Tirocinio ed esonero prima prova esame per Sezione B dell’Albo Requisiti per lo svolgimento di un semestre di tirocinio nell’ultimo anno del corso di laurea triennale e per l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla Sezione B dell’albo iscrizione ad un corso di laurea triennale della classe L18 (ex DM 270/2004) o della classe L33 (ex Dm 270/2004) attuato nell’ambito di una convenzione tra Ordine territoriale ed Università; Acquisizione dei seguenti CFU (Novità. tali crediti dovranno essere acquisiti prima dello svolgimento del semestre di tirocinio in convenzione) Svolgimento nel semestre un numero di ore compreso fra 200 e 225 di tirocinio presso lo studio professionale o sotto la supervisione e controllo del dominus e con l’indicazione di un docente del dipartimento (tutor accademico). Ambiti disciplinariCrediti formativi SECS-P/07 Economia aziendaleAlmeno 24 crediti SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese SECS-P/09 Finanza aziendale SECS-P/10 Organizzazione aziendale SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari Almeno 15 crediti

5 Tirocinio ed esonero prima prova esame per Sezione A dell’Albo Requisiti per lo svolgimento di un semestre di tirocinio nell’ultimo anno del corso di laurea magistrale e per l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla Sezione A dell’Albo possesso di una laurea triennale della classe L18 (ex DM 270/2004) o della classe L33 (ex Dm 270/2004), ovvero di una laurea triennale di un’altra classe di laurea e aver colmato i debiti formativi richiesti dall’Ordinamento didattico; Iscrizione ad un corso di laurea triennale della classe LM 56 (ex DM 270/2004) o della classe LM 77 (ex Dm 270/2004) attuato nell’ambito di una convenzione tra Ordine territoriale ed Università; Acquisizione dei seguenti CFU (Novità. tali crediti dovranno essere acquisiti prima dello svolgimento del semestre di tirocinio in convenzione) (segue) Ambiti disciplinariCrediti formativi SECS-P/07 Economia aziendaleAlmeno 18 crediti SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese SECS-P/09 Finanza aziendale SECS-P/10 Organizzazione aziendale SECS-P/11 Economia degli intermediari finanziari Almeno 9 crediti IUS /04 Diritto commerciale IUS /05 Diritto dell’economia IUS /12 Diritto tributario IUS /15 Diritto processuale civile IUS /17 Diritto penale Almeno 18 crediti

6 Requisiti per lo svolgimento di un semestre di tirocinio nell’ultimo anno del corso di laurea magistrale e per l’esonero dalla prima prova dell’esame di Stato per l’accesso alla Sezione A dell’Albo Per coloro che sono in possesso di una laurea triennale della classe L18 (ex DM 270/2004) o della classe L33 (ex Dm 270/2004) sarà necessario aver acquisito nel corso della laurea triennale anche 24 (CFU) in economia aziendale e di 15 CFU in altre materie aziendalistiche (Novità); Svolgere nel semestre un numero di ore compreso fra 275 e 300 di tirocinio presso lo studio professionale o sotto la supervisione e controllo del dominus e con l’indicazione di un docente del dipartimento (tutor accademico). Tirocinio ed esonero prima prova esame per Sezione A dell’Albo

7 Verifiche sullo svolgimento del tirocinio La valutazione dell’attività svolta nel corso del semestre di tirocinio è fatta sulla base di un’attestazione semestrale apposta dal professionista e dal tirocinante sul libretto di tirocinio professionale rilasciato dall’Ordine stesso. La verifica sull’effettivo svolgimento del tirocinio spetta all’Ordine, in sede di apposizione del visto semestrale sul libretto del tirocinio.

8 Attribuzione di crediti universitari L’Università potrà attribuire all’attività di tirocinio professionale fino a 9 CFU per il conseguimento della laurea triennale (12 CFU per il conseguimento della laurea magistrale) a condizione che: ex ante sia redatto un progetto formativo comprendente obiettivi e tipologie di attività prevalenti, sottoscritto dal professionista presso il quale è svolto il tirocinio e dal Dipartimento interessato; l’effettivo svolgimento del tirocinio sia verificato mediante l‘attestazione apposta dal tutor professionista, dal tutor accademico e dal tirocinante sul libretto di tirocinio, validato dall’Ordine territoriale al termine del semestre; una Commissione d’esame valuti, previa discussione, una relazione scritta elaborata dallo studente su argomenti affrontati durante il tirocinio che utilizzano le conoscenze e competenze acquisite nel percorso formativo triennale nonché in quelle maturate durante l’esperienza formativa del tirocinio.

9 Validità territoriale delle Convenzioni Le convenzioni locali siglate in attuazione della Convenzione Quadro hanno valenza su tutto il territorio. Al tirocinante si applicherà la convenzione siglata dall’Università presso la quale risulta iscritto, anche se la convenzione è stata sottoscritta con un Ordine territoriale diverso da quello presso il quale il tirocinante chiede l’iscrizione per lo svolgimento del tirocinio. Problemi connessi all’esonero dalla prima prova dell’esame Il diritto all’esonero dalla prima prova scritta dell’esame di Stato è previsto dall’art.46, co. 3, D.Lgs. 139/2005 La norma non limita territorialmente l’esonero alla sede di esame dell’Università presso la quale la laurea è stata conseguita, per cui un accordo di carattere pattizio - quale è la convenzione quadro - non può introdurre limitazioni non previste da una norma di legge. La convenzione quadro non può introdurre limitazioni territoriali all’esonero anche in ragione della circostanza che non tutte le Università sono sede di esame di Stato.

10 Validità temporale delle Convenzioni La nuova convenzione quadro dovrà essere attuata mediante accordi tra Ordini territoriali e Università. L’attuazione dovrà realizzarsi entro l’anno accademico La norma transitoria prevede che le “vecchie” convenzioni tra Ordini ed Università (stipulate in attuazione della convenzione quadro del 2010) possono trovare applicazione fino alla stipula delle “nuove” convenzioni tra Ordini ed Università e, comunque, non oltre l’anno accademico  A partire dall’anno accademico le “vecchie” convenzioni, potranno continuare a trovare applicazione solo per coloro che, in mancanza di una convenzione stipulata in attuazione della “nuova” convenzione quadro, si sono immatricolati al massimo fino all’anno accademico  Coloro che si immatricoleranno a partire dall’anno accademico potranno svolgere il tirocinio contestuale agli studi solo in presenza di un “nuovo” accordo.  Il tirocinio da esperto contabile contestuale agli studi triennali, non essendo oggetto di previsione della “vecchia” convenzione quadro (in quanto è stato introdotto dal D.P.R. 137/2012) sarà possibile solo in presenza di un accordo stipulato in attuazione della nuova convenzione quadro.

11 Convenzioni locali già siglate Ordini di Bari, Brindisi, Taranto e Trani - Università degli Studi di Bari Aldo Moro – sottoscritta il 23 gennaio 2015 Ordine di Busto Arsizio - Università degli Studi Carlo Cattaneo (Liuc) - sottoscritta il 18 marzo 2015 Ordine di Torino - Università degli Studi di Torino – sottoscritta il 16 gennaio 2015


Scaricare ppt "La Nuova Convenzione Quadro per lo svolgimento del tirocinio durante gli studi universitari Marisa Eramo Funzionario CNDCEC."

Presentazioni simili


Annunci Google