La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Teoria della mente Theory of mind. La teoria della mente è riferita alla consapevolezza dei propri processi mentali e di quelli altrui. Il costrutto della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Teoria della mente Theory of mind. La teoria della mente è riferita alla consapevolezza dei propri processi mentali e di quelli altrui. Il costrutto della."— Transcript della presentazione:

1 Teoria della mente Theory of mind

2 La teoria della mente è riferita alla consapevolezza dei propri processi mentali e di quelli altrui. Il costrutto della Teoria della mente adduce: Un insieme complesso di competenze che permette di attribuire stati interni quali credenze, emozioni, desideri, intenzioni, pensieri e conoscenze, a se stessi e agli altri. Sulla base dei quali è possibile interpretare e prevedere il comportamento proprio e quello altrui.

3 Pensieri su come funzionano i processi mentali. Pensieri su come funzionano i processi mentali. La mente esiste La mente esiste Attribuzione di processi mentali agli altri. Attribuzione di processi mentali agli altri. Lettura della mente Lettura della mente

4 Folk Psychology Psicologia del senso comune (Psicologia intuitiva) (Psicologia intuitiva) La psicologia del senso comune viene adottata per spiegare la interazioni quotidiane in riferimento agli altrui stati interni.

5 Compito della falsa credenza Il compito della falsa credenza viene anche denominato: “Compito dello spostamento inaspettato” Si tratta della capacità di attribuire agli altri stati interni per prevederne il comportamento.

6 Falsa credenza di 1° ordine Falsa credenza di 1° ordine “Cosa pensa lei?” “Cosa pensa lei?” Falsa credenza di 2° ordine Falsa credenza di 2° ordine Comprendere le credenze sulle credenze “Cosa pensa lei di lui?” “Cosa pensa lei di lui?”

7 L’acquisizione della TEORIA DELLA MENTE riveste una funzione adattiva, rendendo comprensibile e prevedibile il comportamento altrui.

8 Precursori della Teoria della mente Forme di imitazione neonatale (movimenti facciali) Forme di imitazione neonatale (movimenti facciali) Intersoggettività primaria (relazioni diadiche B/O – B/A) Intersoggettività primaria (relazioni diadiche B/O – B/A) Intersoggettività secondaria (realazioni triadiche B/O/A) Intersoggettività secondaria (realazioni triadiche B/O/A) Pointing richiestivo Pointing richiestivo Pointing dichiarativo (il bambino riconosce l’adulto dotato di stati mentali. 18 mesi circa) Pointing dichiarativo (il bambino riconosce l’adulto dotato di stati mentali. 18 mesi circa)

9 Innatismo modulare Maturazione di moduli innati specie-specifici specie-specifici Innatismo non modulare Base innata Maturazione data dall’ambiente fisico e socialeI fisico e socialeI Fattori acquisiti Esperienza, fattori affettivi, sociali, culturali e familiari. Per Bruner la costruzione della T.D.M. avviene grazie a fattori sociali in cui operano la dimensione cognitiva e quella socio- culturale. Il bambino svolge una partecipazione attiva nella costruzione del pensiero.

10 Intorno ai 2 – 3 anni i bambini acquisiscono tre stati mentali: Percezioni Percezioni Desideri Desideri Emozioni Emozioni Psicologia del desiderio-credenza desiderio-credenza Di WELLMAN Presagire le azioni altrui in base a desideri e credenze

11 2/3 anni :Desideri 2/3 anni :Desideri Linguisticamente “volere”, basata su oggetti concreti. Linguisticamente “volere”, basata su oggetti concreti. 4 anni: Credenze 4 anni: Credenze Linguisticamente “pensare”, “sapere” basata su rappresentazioni mentali. Linguisticamente “pensare”, “sapere” basata su rappresentazioni mentali.

12 A prescindere da fattori sociali e culturali intorno ai 4 o 5 anni i bambini acquisiscono la Teoria della mente.


Scaricare ppt "Teoria della mente Theory of mind. La teoria della mente è riferita alla consapevolezza dei propri processi mentali e di quelli altrui. Il costrutto della."

Presentazioni simili


Annunci Google