La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gopnik e Meltzoff, 1997; Wellman e Gelman, 1998 I bambini hanno delle teorie ingenue e intuitive per costruire la realtà sia sugli oggetti fisici sia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gopnik e Meltzoff, 1997; Wellman e Gelman, 1998 I bambini hanno delle teorie ingenue e intuitive per costruire la realtà sia sugli oggetti fisici sia."— Transcript della presentazione:

1

2 Gopnik e Meltzoff, 1997; Wellman e Gelman, 1998 I bambini hanno delle teorie ingenue e intuitive per costruire la realtà sia sugli oggetti fisici sia sul comportamento umano (bambino come piccolo scienziato) I bambini hanno la capacità di ricavare info dagli eventi Contro Piaget: le teorie sono precoci e dominio-specifiche

3 Ogni dominio ha cause diverse: fisiche e intenzioni e desideri La mente è costituita da sostanze mentali, gli oggetti da sostanze fisiche I desideri e le intenzioni determinano il comportamento

4 Riprende la teoria di Fodor (1983) e di Chomsky (1988): i moduli sono geneticamente determinati e predisposti a rispondere a stimoli specifici per informazioni La semplice esposizione basta per il normale sviluppo di una funzione No ruolo ambiente, la mente del bambino è simile a quelle delladulto Pinker (1997): listinto del linguaggio Karmillof-Smith (1992) : ridescrizione rappresentazionale; verso la mente modulare

5 Johnson 1998; 2000 Riprende concetti della teoria evoluzionistica, neo- piagetiani, connessionismo, innatismo modulare Sviluppo delle nuove tecnologie (neuroimmagini, studio su lesioni specifiche): possibilità di visualizzare i cambiamenti di attività cerebrale legate allo sviluppo cognitivo Complessa interazione natura-cultura Studio delle sinapsi, delle molecole, del metabolismo Emergenza del sistema

6 Thelen e Smith, 1998; Lewis, 2000 Importa il concetto di sistema dalla fisica e lo applica alla biologia e psicologia Studia i cambiamenti nel tempo di sistemi auto- organizzanti Analisi delle interazioni multiple e a tutti i livelli (dal molecolare al culturale) Nuove strategie emergono come riorganizzazione in risposta ad una stimolazione ambientale (riflesso cammino) Stadio preferito; approccio complesso e multilivello

7 Approccio più olistico, integrazione a vari livelli Riprende lapproccio socio-culturale Approccio dei sistemi ecologici di Bronfenbrenner (1989) Psicologia culturale


Scaricare ppt "Gopnik e Meltzoff, 1997; Wellman e Gelman, 1998 I bambini hanno delle teorie ingenue e intuitive per costruire la realtà sia sugli oggetti fisici sia."

Presentazioni simili


Annunci Google