La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CERTIFICAZIONE IRIS Processo di Certificazione CIFI Campania.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CERTIFICAZIONE IRIS Processo di Certificazione CIFI Campania."— Transcript della presentazione:

1 CERTIFICAZIONE IRIS Processo di Certificazione CIFI Campania

2 23 Ottobre 2008A.Paolella2  Documenti ed Aspetti aggiuntivi IRIS  Positività e peculiarità  Formazione e Auditors

3 23 Ottobre 2008A.Paolella3 Campi di Applicazione della Certificazione IRIS / Livelli di applicazione 1 Struttura veicolo11 Sistemi di comunicazione 2 Accessori struttura12 Cavi e armadi 3 Guida (Carrelli e rodiggio)13 Sistema porte 4 Sistemi di potenza14 HVAC (condizionamento) 5 Propulsione15 Sistema Tilting 6 Sistemi ausiliari16 Illuminazione 7 Sistemi freno17 Accoppiamento 8 Interni18 Materiale rotabile 9 Sistema di controllo a bordo19 Segnalamento 10 Informazione passeggeri20 Singoli componenti ferroviari

4 23 Ottobre 2008A.Paolella4 CERTIFICAZIONE IRIS Processo di Certificazione

5 23 Ottobre 2008A.Paolella5  Documenti e Aspetti aggiuntivi IRIS Documentazione tecnica applicabile per lo schema di certificazione:  Standard IRIS in Rev. 1.0, include Segnalamento  Addendum Manutenzione dal 19 giugno 2008  IRIS TOOL Lo standard IRIS definisce i requisiti aggiuntivi alla ISO 9001:2000 e la check list di valutazione con metodologia a “SCORING”. La check list è costituita da 249 domande, delle quali: 12 sono “KO” (senza punteggio), 41 sono “chiuse” (con punteggi 0 - non conforme e 2 - conforme), 196 sono “aperte” con punteggi con i livelli di maturità illustrati in seguito. Inoltre 93 sono riferite a requisiti ISO 9001 e 146 a requisiti addizionali IRIS, 10 miste ISO+IRIS

6 23 Ottobre 2008A.Paolella6  Peculiarità Due step previsti: Readness review (stage 1) e audit (stage 2). Readness review da effettuare on site obbligatoriamente nel caso di prima certificazione

7 23 Ottobre 2008A.Paolella7  Documenti e Aspetti aggiuntivi IRIS Livello adeguato di formalizzazione maggiore rispetto alla ISO 9001: procedure previste (ISO 9001: 6) 21 processi richiesti (ISO 9001: 3)

8 23 Ottobre 2008A.Paolella8 Knock Out questions Quality Management (nel progetto) Sistema Gestione Qualità Change Management Processi relativi al Cliente Project Management Validazione Progettazione e Sviluppo Validazione Processi Controllo delle NC dei processi First Article Inspection Input Progettazione e Sviluppo Progettazione e Sviluppo (Segn.) Approvazione progettazione (Segn.)

9 23 Ottobre 2008A.Paolella9 Livello di maturità ∑ dei punti / punteggio max  Soglia OPEN QUESTION CLOSED QUESTION

10 23 Ottobre 2008A.Paolella10 A conclusione dell’audit possono essere individuate azioni correttive o miglioramenti, sulla base del seguente schema: Azioni correttive, nel caso in cui il livello sia “scarso” o “insufficiente” (punti 0,1) Miglioramenti, nel caso di livello “definito” (punti 2) Possibili miglioramenti, nel caso di livello “qualificato” (punti 3) Nessuna azione definita, in caso di livello “ottimo” (punti 4)

11 23 Ottobre 2008A.Paolella11

12 23 Ottobre 2008A.Paolella12 Riduzioni ammesse nel caso di esclusioni dei paragrafi seguenti: §7.3 riduzioni del 15% possibile §7.5 riduzioni del 15% possibile Riduzioni ammesse nel caso in cui una remote function è già stata auditata precedentemente

13 23 Ottobre 2008A.Paolella13 Come avviare il processo Iscrizione sito IRIS-UNIFE (www.iris-rail.org)www.iris-rail.org Gap analysis: –L’azienda può effettuare un’auto valutazione, al fine di definire la propria preparazione rispetto ai requisiti IRIS Definizione di un piano di attività reale: –Implementare le azioni necessarie,definite a seguito dell’analisi effettuata e coinvolgendo tutte le strutture aziendali interessate Pianificare la Certificazione: –Decidere l’Organismo di Certificazione, pianificare le attività di readiness review e definire le date di audit (e pre-audit se necessario)

14 23 Ottobre 2008A.Paolella14 Processo Analogo a ISO 9001:2000 –Audit di prima certificazione –Visita di sorveglianza annuale (nei successivi due anni) –Visita di rinnovo (dopo tre anni) –Il Certificato è valido tre anni –Ispettori qualificati da UNIFE in accordo ai requisiti della norma IRIS –Le giornate previste sono definite nella norma e includono l’attività di revisione documentale e reporting. –Riduzioni ammesse sulla base di certificazioni esistenti (ISO 9001, 9100, ISO TS, IRIS rev 0) e se l’ente di Certificazione è lo stesso.

15 23 Ottobre 2008A.Paolella15 Gli aspetti addizionali dello standard ferroviario su cui si punta l’attenzione riguardano: Gestione documentazione - accesso alla documentazione da parte degli organismi di certificazione, governativi e dal cliente Gestione conoscenza - best practise presenti e aggiornate regolarmente Gestione requisiti del cliente - identificazione e comunicazione dei rischi per ogni aspetto del contratto e progetto Competenze, training - procedura di addestramento, qualifiche del personale, mantenimento e incremento qualifiche Gestione risorse - procedura documentata per garantire la capacità dell’azienda in relazione agli ordini

16 23 Ottobre 2008A.Paolella16 Gestione offerte - approccio multidisciplinare Gestione progetti multi sito - organizzazione, interfacce, canali di comunicazione adeguati, interdipendenze e applicabilità lungo l’intero ciclo di vita del progetto Gestione infrastutture interne - attrezzature interne per rispettare la conformità ai requisiti, processo di manutenzione, metodi preventivi e predittivi, piano di emergenza Capacità di progettazione del prodotto e processo produttivo - competenze, strumenti e tecniche applicabili Gestione dei cambiamenti - processo di controllo delle modifiche, effetti delle modifiche sul progetto, gestione dell’obsolescenza, applicabilità lungo l’intero ciclo di vita del prodotto

17 23 Ottobre 2008A.Paolella17 Project management (7.7) - Gestione tempi e costi (rispetto del budget), Gestione rischi ed opportunità, Gestione comunicazione con il cliente (soluzioni efficaci) RAMS / LCC (7.11) - procedura RAMS e processo LCC Gestione configurazione - applicabilità a prodotti critici, elenchi prodotti, loro identificabilità e rintracciabilità, documenti idonei Procedura di Outsourcing (4.1) Approvazione progettazione, sviluppo progettazione (segnalamento)

18 23 Ottobre 2008A.Paolella18 Gestione catena di fornitura (7.4) - verifica della corretta applicazione di processi speciali approvati dal cliente, crescita del fornitore First article inspection (7.9) Messa in servizio / Assistenza al cliente (7.10) - gestione problemi derivanti dopo la consegna, assistenza durante la MIS e la garanzia Deroghe cliente – chiara identificazione del materiale in deroga Controllo dei processi non conformi (8.3) Obsolescenza (7.12) – disponibilità dei prodotti forniti e dei pezzi di ricambio per l’intero ciclo di vita del prodotto concordato

19 23 Ottobre 2008A.Paolella19  Positività…. Gli audit di sistema dei System Integrator vengono evitati Schema certificativo dettagliato e mirato al settore ferroviario La Rev. 1.0 prevede la certificazione di aziende che svolgono esclusivamente attività di “design”, con le adeguate esclusioni L’addendum dal 19 giugno include i requisiti specifici per la manutenzione Gli audit di certificazione, mantenimento e di ricertificazione sono condotti con un approccio compensativo e remunerativo che fornisce punteggi parziali e complessivi idonei alla misura del miglioramento continuo

20 23 Ottobre 2008A.Paolella20 ......e peculiarità Lo schema non è applicabile ad organizzazioni multi-sito: la certificazione è possibile valutando ogni sito produttivo singolarmente. Il certificato può solo essere esteso a siti che svolgono attività di supporto alla realizzazione del prodotto (oggetto dello scopo di certificazione), quali ad esempio vendita, distribuzione, purchè inseriti nella pianificazione dell’audit. Esclusioni ammissibili per il solo §7 Organizzazione della Visita Ispettiva con un team qualificato (Auditor qualificati da UNIFE)

21 23 Ottobre 2008A.Paolella21 Visita Ispettiva preliminare per valutare la buona disponibilità dell’azienda a sostenere l’audit di certificazione, partendo dalla conformità dei K.O. points La modalità di “SCORING” complessivo è tale da ottimizzare le visite di mantenimento della certificazione. Se il punteggio globale >= 75%, la sorveglianza è organizzata in modo che: –i paragrafi principali 4,5,6,7,8 con punteggio singolo da 75% a 80% saranno oggetto di un audit parziale per migliorare I processi e raggiungere 80% –i paragrafi principali 4,5,6,7,8 con punteggio singolo > 80% non saranno oggetto di verifica Se il punteggio singolo è < 75%, la visita sarà condotta in accordo al piano triennale

22 23 Ottobre 2008A.Paolella22  Formazione e Auditors Formazione gestita direttamente da UNIFE a Brusselles Attualmente Qualificati RINA: –30 Ispettori, di cui 4 in Spagna e 1 in Germania –Almeno un auditor per ognuno dei 20 settori previsti

23 23 Ottobre 2008A.Paolella23 GRAZIE! Riferimenti : RINA S.p.A. – Ufficio di Napoli TEL: MOBILE: FAX:


Scaricare ppt "CERTIFICAZIONE IRIS Processo di Certificazione CIFI Campania."

Presentazioni simili


Annunci Google